#Invasioni digitali: Tutti al Castello

Ed eccomi qui finalmente, a comunicarvi tutto sull’ #invasionedigitale di cui vi ho anticipato ieri organizzata insieme agli amici di Non Solo Turisti.

La nostra – pacifica – invasione si terrà presso il bellissimo Castello di Malpaga, nei dintorni di Bergamo.
Vi avevo già raccontato di come Bergamo fosse per me una città che ha un significato speciale, perché qui ho abitato e vissuto i primi tempi da “fanciulla innamorata” prima di traslocare nella verde Brianza.
E quindi qui ritorno con molto piacere per un evento un po’ speciale che si terrà proprio presso… il Castello di un Condottiero.

 
Il Castello di Malpaga è inserito nel contesto di un piccolo borgo storico, a pochi passi da Bergamo ed è l’antico feudo del Condottiero Bartolomeo Colleoni, che ha fatto di questo imponente castello il centro di un principato di fatto da lui istituito al tempo dello splendore della Repubblica di Venezia.
Il Capitano Colleoni, nato a Solza, un piccolo paese della bergamasca, fu infatti un capitano di battaglia talmente valoroso da essere notato dalla allora potente Serenissima, che servì, in un rapporto di odio e amore, per lunghi anni, fino alla sua morte nel 1475.

Colleoni acquisto il Castello nel 1456, ristrutturandolo e rendendolo una inespugnabile fortezza, campo di alloggiamento per i suoi soldati e ma anche ricca corte principesca, testimonianza di un successo socio-militare e fulcro strategico nello scenario della geopolitica italiana dell’epoca.

La visita del castello permette di ritornare per qualche ora al tempo del Rinascimento, venendo catapultati in una Reggia fastosa, testimone di avvenimenti storici e luogo di delizie, oltre che di guerra.

Le pareti del castello sono quasi interamente affrescate ed oltre ad essere una superba opera artistica sono anche una testimonianza degli usi e costumi dell’epoca.

Oggi, dopo un’attenta opera di restauro, il Castello e il Borgo circostante stanno tornando a splendere della loro antica bellezza, grazie anche all’attenta scelta degli arredi che permettono di calarsi ancora di più negli sfarzi e nella vita dell’epoca.

Programma della visita

Il ritrovo è fissato alle ore 14.45 del 26/04/2013 presso l’ingresso del Castello di Malpaga.

La visita del castello inizierà alle ore 15.00, quando, guidati tra le magnifiche sale della residenza del Condottiero tra splendidi affreschi e arredi d’epoca, potremo fare un tuffo nella storia anche grazie ai racconti dei Castellani.

Al termine della visita un gruppo di arcieri dell’Associazione Arcieri del Drago darà prova di questa antica arte per la gioia di grandi e piccini.

E per tutti i bambini che lo vorranno sarà possibile abbigliarsi con i costumi dei veri cortigiani dell’epoca rendendo ancora più reale e emozionante la visita.
La durata complessiva della visita è di circa due ore.
Come partecipare
Per partecipare è necessario inviare una mail a info@castellomalpaga.it (c.c. claudia.cividini@castellomalpaga.it ), riportando nell’oggetto l’indicazione “#invasionidigitali al Castello di Malpaga”, indicando il numero di partecipanti e specificando il numero di bambini.

L’amministrazione del Castello invierà ai richiedenti la conferma della prenotazione con cui recarsi presso la biglietteria del castello per il pagamento e il ritiro dei ticket.

I posti disponibili sono solo 30 (inclusi i bambini) quindi… affrettatevi!
Costi
La direzione del Castello ha gentilmente deciso di omaggiare i bambini dell’intero costo del biglietto e di applicare una riduzione della tariffa per gli adulti.
La tariffa per gli adulti sara’ quindi di 5 euro mentre sara’ gratis per i bambini fino a 12 anni.
Attenzione
Per la visita alle sale superiori del Castello c’è una scalinata, per chi avesse passeggini e/o carrozzine è possibile lasciarli in reception.
Come arrivare
Il Castello di Malpaga si trova a Malpaga, frazione di Cavernago, in provincia di Bergamo.

Facilmente raggiungibile in auto dall’autostrada, il Castello si trova a 10 minuti circa dal casello di Seriate in direzione Crema, ma è raggiungibile anche con l’autobus da Bergamo (Stazione autolinee – Pensilina n°6 , per orari consultare il sito della SAB Autoservizi)


Visualizzazione ingrandita della mappa

Il parcheggio è disponibile in loco ed è gratuito.

Cosa fare durante la visita

Durante la visita dovete solo godere di queste meraviglie e condividere poi la vostra esperienza su i canali social che più utilizzate: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, YouTube, Blog.

Tutti i contenuti prodotti saranno poi aggregati anche sul sito di #invasionidigitali.

Altre informazioni
L’invasione inizierà alle h 15.00 e durerà circa due ore, per chi volesse organizzare un’intera giornata fuori con i propri bimbi la città di Bergamo è davvero poco distante e molto bella da visitare.
E per chi avesse bimbi già grandicelli vi propongo un’idea alternativa e divertente: perché non coinvolgerli in una caccia al tesoro, tra sotterranei e cime di questa città?
Se l’idea vi piace trovate tutti gli indizi – e anche le informazioni – a questo link.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer