Cosa vedere sull’isola di Skye in Scozia

L’isola di Skye in Scozia era stata per noi una scelta “di ripiego”. Ovviamente ora, col classico “senno di poi”, consiglio a tutti quelli che stanno organizzando un itinerario in Scozia di andarci ma per me è stata una tappa inserita all’ultimo (con qualche criticità che poi vi dirò!).

In realtà avremmo dovuto fare a tappa a Inverness ma quel giorno la pioggia pareva non volerci lasciare. L’imprevedibile clima scozzese è infatti molto variabile ma di solito ciò significa che il maltempo non dura mai troppo a lungo. Quel giorno però, stanchi della continua pioggia, avevamo deciso cambiare il nostro itinerario puntando verso all’isola di Skye, verdissima isola delle Ebridi interne, alla ricerca del sole!

[cml_media_alt id='15536']isola di Skye - da vedere in Scozia[/cml_media_alt]
Isola di Skye – da vedere in Scozia

Cosa vedere sull’Isola di Skye

La scelta ci aveta premiato: non solo il meteo dell’isola di Skye si era rivelato migliore ma questa è anche una meta splendida. Inoltre, al di là del meteo, se state organizzando un itinerario in Scozia e volete visitare anche le isole Ebridi, questa isola scozzese è probabilmente la scelta migliore per due ragioni.

La prima è che, potendola raggiungere con un ponte, non avrete difficoltà con gli spostamenti. La seconda è che l’isola di Skye è spettacolare e ricca di alternative.  Ci sono infatti molte cose da fare su quest’isola della Scozia, da decidere anche in base al tempo che avete a disposizione e, come sempre, al meteo.

Qui di seguito vi lascio qualche spunto per visitare l’Isola di Skye.

Distilleria Talisker

La Distilleria Talisker è da non perdere visto che proprio il whiskey (o whisky) è uno dei prodotti tipici dell’isola di Skye. Se amate questa bevanda quindi non potete non fare una tappa in questa distilleria dove, oltre ad acquistare ottimo whisky scozzese, potrete fare un tour guidato (in inglese) per scoprirne i segreti. E ovviamente assaggiare gli ottimi whisky della Talisker Distillery.

Dunvegan Castle

Il Dunvegan Castle è uno dei castelli da vedere in Scozia e si trova proprio sull’isola di Skye. Ma visto che il paese è una gioia per coloro che amano i castelli un altro meraviglioso maniero di trova appena fuori (il Donan Castle)!

Cuillin Hills

Si tratta della più spettacolare catena montuosa della Gran Bretagna. Pare che il nome dell’isola di Sky si origini proprio dalle nuvole che spesso circondano queste cime.

Il faro di Neist Point

Altro punto panoramico spettacolare da cui vedere l’isola di Skye. Ovviamente andateci se il meteo lo permette!

Le rovine del castello di Moil

L’ho già detto vero che un classico di un viaggio in Scozia sono proprio le rovine dei castelli? Ovviamete si trovano sempre in punti molto suggestivi – l’avete visto il Dunottar Castle? – e incredibilmente fotogenici. Come nel caso del castello di Moil!

Le Fairy Pools

La traduzione letterale di fairy Pools è “piscine delle fate” e sono una delle cose da vedere sull’isola di Skye. Sono delle piscine naturali a cui si arriva con un breve trekking quindi anche in questo caso dove sperare di trovare un po’ di sole ma non temete: come ho detto all’inizio il meteo in Scozia è imprevedibile la la pioggia lascia sempre il posto al sole!

Donan Castle

Infine non dimenticate che proprio prima del ponte che porta all’isola di Skye si trova uno dei castelli scozzesi più belli. Si tratta dell’Eilean Donan Castle, che è anche il castello in cui è stato girato il film Highlander. Vi dice qualcosa? 😉

[cml_media_alt id='15533']Cuillins mountains Isola di Skye da vedere in Scozia[/cml_media_alt]
Cuillins mountains Isola di Skye da vedere in Scozia

Quanti giorni rimanere sull’isola di Skye

Inizialmente avevamo pensato di dedicare all’isola di Skye solo due notti. In realtà però a causa del cambio di programma siamo rimasti su quest’isola della Scozia tre notti ed è stata una buona idea visto che siamo comunque arrivati la sera.

Per la mia esperienza servono almeno due giorni per visitare l’isola di Skye ma se ne avete a disposizione tre è anche meglio, soprattutto se amate fare trekking. Quest’isola è infatti molto particolare e vi permetterà di fare un tuffo nel passato, tra castelli, tori lasciati in libertà, distillerie di whiskey, vecchi pub in cui tutti parlano solo gaelico e greggi di percore a picco sulle scogliere.

Per tutte queste ragioni il mio consiglio è di inserire l’isola in un itinerario in Scozia e visitarla con calma. Non ve ne pentirete!

[cml_media_alt id='15535']Isola di Skye cosa vedere[/cml_media_alt]
Isola di Skye cosa vedere

Isola di Skye informazioni: dov’è, come si raggiunge e come girarla

L’isola di Skye si trova in Scozia ed è una delle Ebridi interne. Tra le tante isole da visitare in Scozia uno dei motivi che ci aveva spinti a visitare l’isola di Skye è che la si può raggiungere con un comodo ponte senza necessità di doversi organizzare con un traghetto.

Volendo però si può raggiungere l’isola di Sky anche in traghetto: in questo caso potete imbarcarvi al porto di Mallaig, arrivando su Skye nella cittadina di Armadale.

L’isola è abbastanza piccola da girare in macchina e le strade sono ben tenute anche se a volte un po’ strette. Ricordatevi sempre che si guida “dal lato sbagliato” (non sempre facile visto che a volte non ci sono le righe a metà carreggiata) e fate attenzione alle greggi di pecore e anche ai tori, che vivono in liberta (ma sono segnalati da cartelli). Sull’isola di parla il dialetto gaelico, un parente stretto dell’antica lingua celtica che non è sempre facile da capire.

Visitare l’isola di Skye in Scozia: esperienza in un B&B molto particolare

Quando sono stata su quest’isola sono partita senza prenotare nulla, come del resto durante tutto il nostro viaggio on the road in Scozia. Eravamo fiduciosi di trovare una sistemazione per la notte sull’isola di Skye – dopo tutto la Scozia è la patria di B&B e ostelli e noi non avevamo molte pretese – senza però aver considerato quanto potesse essere gettonata quella bellissima isola, raggiungibile attraverso un comodo ponte, nel mese di agosto.

Così avevamo iniziato a chiedere ovunque, ma il “no vacancies” pareva essere l’unica risposta possibile. Alla fine, calato il buio e percorsa l’isola per tutta la sua lunghezza, eravamo incappati nella gentile receptionist di un ostello “fully booked” che aveva preso a cuore la nostra sorte aiutandoci a cercare una sistemazione. Ci eravamo ormai rassegnati a dormire in auto quando ci aveva detto che era disponibile una stanza in un piccolo B&B poco lontano. Una volta arrivati alla casa però avevamo iniziato a capire come mai su tutta l’isola di Skye quella fosse proprio l’unica struttura libera: all’ingresso ci aveva infatti accolti un’anziana signora un po’ eccentrica, con un caschetto di capelli neri lisci vivacizzati da alcuni ciuffi bianchi alla Crudelia Demon, poca voglia di parlare e nessun sorriso da donare ai suoi ospiti.

La casa poi era arredata con un mobilio dall’aspetto antico e, insieme all’immancabile moquette, sparsi ovunque c’erano bambole di porcellana, troll, streghe e piccoli folletti di varia foggia e colore. Avevamo comunque accettato prima di renderci conto che bambole e streghette avevano invaso anche la parte della casa dedicata agli ospiti: letti, comodini, mensole e armadi … Ovunque erano sistemati piccoli personaggi dagli occhi un po’ inquietanti, che parevano osservarci e chiederci chi fossimo. Praticamente eravamo incappati nella casa delle streghe sull’isola di Skye! Che per altro è l’ambientazione perfetta per un film del genere! 😉

[cml_media_alt id='15538']B&B sull'Isola di Skye in Scozia[/cml_media_alt]
B&B sull’Isola di Skye in Scozia

Sparsi per il blog trovate alcuni racconti di questo viaggio in Scozia in macchina. Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo perché… sharing is caring! 😉 Se avete dubbi o domande contattateci su Facebook, Instagram o YouTube saremo felici di rispondervi.

8 commenti su “Cosa vedere sull’isola di Skye in Scozia”

  1. Che bella storia che hai raccontato, mi ha presa come se stessi leggendo un libro! 🙂 Adoro questi racconti un po’ inquietanti e proprio per questo spero di andare presto in Scozia ^_^
    Mi è successa una cosa un po’ simile durante una vacanza in montagna (non eravamo immersi nel paesaggio e nel clima scozzese, ma te la racconto lo stesso…)
    Abbiamo affittato la vecchia casa di una signora anziana (che ancora viveva lì dentro) e che era piena di bambole dei tempi passati, con capelli neri e occhi che si aprono e si chiudono quando le metti in orizzontale o verticale. Quegli occhi erano talmente inquietanti che abbiamo messo la bambola in un armadio per non dover sempre essere analizzati da quello sguardo malefico ad ogni ora del giorno… Ebbene, una sera la bambola è improvvisamente caduta a terra aprendo – non si sa bene come – le ante dell’armadio!
    E’ stato terrificante!

Lascia un commento