Il tramonto rosso fuoco su Les Saintes Marie de la Mer in Camargue con bambini

Itinerario in Camargue con bambini tra fenicotteri, saline e cavalli bianchi

La Camargue è stata una delle tappe durante il nostro viaggio in Provenza. Abbiamo fatto base a Les Saintes Mar de la Mer, la capitale, e da lì ci siamo spostati per visitare la Camargue con i bambini.

Noi siamo rimasti a Les Saintes una settimana. In realtà nei racconti di viaggio in Camargue che avevo letto prima di partire tutti dedicavano al massimo un paio di giorni a questa terra. Ma dopo aver a lungo sognato di vedere la Camargue non ero disposta ad accontentarmi di una toccata e fuga.

E a posteriori si è rivelata azzeccata, sia perché ci siamo innamorati di questa terra e non saremmo mai andati via, sia perché le spiagge della Camargue sono molto belle e hanno fatto diventare questa tappa anche una piccola vacanza di mare. Ci siamo poi tornati nuovamente in primavera e abbiamo ritrovato la stessa bellezza, lasciandoci nuovamente un pezzo di cuore.

Itinerario per una vacanza in Camargue per i bambini: da sapere

Questa zona della Francia è una terra molto particolare, incastonata tra le foci del Rodano, fatta di vento e di sale. Una terra gitana, dove sono ancora fortissime le tradizion e infatti qui una volta l’anno si tiene una grande festa proprio degli zingari. Si tratta di un’area selvaggia eppure piena di fascino, anche per i bambini.

Il nostro primo viaggio in Camargue è stato denso di emozioni di cui vi ho ampiamente raccontato (seguite il link per saperne di più!), oggi provo a essere un po’ più pratica, con consigli e un itinerario in Camargue coi bambini.

Pronti?

Consigli per una vacanza in Camargue coi bambini

Innanzitutto vi consiglio una buona guida di viaggio: la Routard della Provenza è la più dettagliata ma se state pensando di fare tappa in Costa Azzurra per spezzare il viaggio la Lonely Planet tratta entrambe le regioni. Vi segnalo poi tre libri da leggere per un viaggio in Camargue con i bambini:

  • La vita di Van Goh per bambini: (età consigliata dai 5 anni) il pittore visse a Arles dove dipinse moltissimi quadri, il libro racconta la sua vita a misura di bambino;
  • Là dove soffia il Mistral: (età consigliata dagli 11/12 anni) è il libro che mi ha fatto innamorare di questa terra!
  • Opere di Van Gogh da colorare: utile sia per avvicinare i bambini alle opere di questo pittore che per intrattenerli durante le attese!

Ecco di seguito quelle che sono secondo noi le tappe da fare durante una vacanza in Camargue con bambini di una settimana:

  1. Les Saintes Maries de la Mer, spiagge e arena
  2. Arles con bambini
  3. Le saline della Camargue
  4. Parchi e Riserve Naturali della Camargue
  5. Aigues-Mortes
Itinerario in Camargue con bambini - Le corride non violente con i tipici tori neri e i cavalli bianchi
Itinerario in Camargue con bambini – Le corride non violente con i tipici tori neri e i cavalli bianchi

1) In Camargue coi bambini: Saintes Maries de la Mer

Saintes Maries della Mer è stata la nostra base per questo pezzo di vacanza in Camargue. Questa cittadina ha un centro storico molto caratteristico, con la sua bella chiesa circondata da edifici bianchi e bassi. A Les Saintes infatti tutti i palazzi sono più bassi della chiesa, che svetta sul profilo bianco delle case, visibile da ogni angolazione.

Nonostante sia un comune piccolo e molto vivibile ci sono moltissimi cose da fare a Saintes Maries de la Mer per i bambini e per questo vi consiglio di usarla come base per il vostro itinerario in Camargue.

Oltre alle belle spiagge a Les Saintes Maries de la Mer è possibile infatti noleggiare le biciclette per esplorare la Camargue. Oppure prendere parte alle escursioni a cavallo o, per i più piccoli, in calesse. Per visitare la Camargue coi bambini potreste anche utilizzare il piccolo treno oppure la barca. Entrambi partono da Le Saintes e permettono di vedere da vicino cavalli, tori e aironi. Qui sotto trovate il video della nostra gita in Barca lungo il Rodano, una delle esperienze più belle della nostra vacanza in Camargue secondo il nostro bimbo!

La sera poi Saintes Marie de la Mer è un centro vivace e il piccolo luna park e il parco giochi vicini alla spiaggia si riempiono di bambini scatenati. E ovviamente ci sono le corride (non cruente!!) che si svolgono nell’Arena, prove di abilità dei toreri senza che venga fatto alcun male ai tori e le feste. Noi abbiamo partecipato per puro caso a una festa tradizionale che si svolge a fine luglio ed è chiamata “Festa delle Vergini” ed è stato uno spettacolo indimenticabile.

Infine tenete presente che in Camargue si fondono tradizioni francesi, gitane e spagnole e Les Saintes è forse la città simbolo di questo mix.

2) Una città in Camargue da visitare coi bambini: l’arena di Arles e Van Gogh

In un itinerario in Camargue io vi consiglio di inserire una visita ad Arles con i bambini. La città di Van Gogh è considerata la capitale della zona e si trova a una mezz’ora circa da Les Saintes.

Si tratta di una delle città più belle della Camargue ma anche del sud della Francia. Arles è stupenda ma lo spettacolo dei gladiatori all’Arena e i giochi romani al Teatro conquisteranno i bimbi. Se volete trovate maggiori informazioni su cosa vedere a Arles coi bambini seguite il link che porta all’articolo con tutti i dettagli.

3) Le saline della Camargue coi bambini

Il sale è uno degli elementi di questa terra e per questo le saline sono una tappa quasi obbligata in un itinerario in Camargue. Le uniche saline visitabili sono quelle di Aigues Mortes, che si possono percorrere anche con trenino e sono a pagamento (l’età consigliata per la visita è 5 anni ma verificate con l’Ufficio del Turismo per maggiori informazioni).

In alternativa potete andare a vedere le saline di Salin di Giraud. Seguendo le indicazioni vi troverete al parcheggio di un punto panoramico da cui si vedono benissimo le saline rosa e le montagne di sale bianco già raccolto. Una curiosità: a regalare il colore rosa al sale della Camargue è un’alga che contiene beta-carotene. Dopo la raccolta però il sale ritorna bianco!

Itinerario in Camargue con bambini - Les Salin di Giraud con il sale rosa
Itinerario in Camargue con bambini – Les Salin di Giraud con il sale rosa

4) I parchi della Camargue coi bimbi: fenicotteri, tori e cavalli

Il Parc Ornitologique di Pont de Gau è quello più famoso e quasi sempre inserì negli itinerari in Camargue. Seguendo i sentieri del parco si possono vedere i fenicotteri rosa. Un altro luogo dove si possono vedere i fenicotteri in camargue è l’Etang di Vaccares, qui ci sono diversi punti di osservazione ma noi li abbiamo visti lungo la strada insieme ai tori della Camargue che, come noterete, hanno le corna rivolte verso l’alto.

La Reserve de l’Etang du Fangassier è uno spettacolo di bianco che difficilmente dimenticheremo. La riserva si raggiunge percorrendo uno sterrato di circa mezz’ora che si addentra tra stagni e saline naturali. La strada finisce alla selvaggia spiaggia di Beauduc, amata dagli appassionati di kite surf.

Un’altra riserva naturale della Camargue da vedere con i bambini è Les Marais du Vigueirat che si trova a circa 30 minuti di auto da Arles. Si tratta di una riserva dove per i bambini è possibile fare giri a cavallo (dagli 8 anni) o sui pony, ma anche esplorare i sentieri in calesse o a piedi per vedere gli animali e la vegetazione della zona, così fragile e particolare. Qui vedrete anche i cavalli bianchi della Camargue che vivono in stato di semilibertà.

5) Una tappa nella Camargue della Linguadoca-Rossiglione: Aigues-Mortes

Un’altra tappa irrinunciabile di un itinerario in Camargue è Aigues Mortes, che fa parte della Camargue della Linguadoca-Rossiglione, quindi non della Provenza.

La città è completamente fortificata ed è possibile percorrere tutta la cinta muraria, con una vista splendida. A nostro figlio è piaciuto moltissimo! Un’alternativa è prendere il battello fluviale che permette di vedere da vicino anche le saline rosa di Aigues Mortes.

Aigues Mortes e il percorso sulle mura da inserire in un itinerario in Camargue con bambini
Aigues Mortes e il percorso sulle mura da inserire in un itinerario in Camargue con bambini

6) Informazioni per un viaggio in Camargue

Qui sotto vi riporto alcuni dubbi che avevo prima di partire per la nostra vacanza in Camargue in famiglia. E le risposte del “dopo”!

Ci sono davvero così tante zanzare in Camargue?

Sinceramente… Pensavo peggio! 🙂 Le zanzare erano infatti il mio timore per questo viaggio in Camargue perché il nostro bimbo ha brutte reazioni alle punture. In realtà non ce ne sono così tante, anche se la sera cenavamo in terrazza sempre con gli zampironi.

Com’è il mare della Camargue?

Nonostante la Camargue sia alla foce del Rodano il mare è molto bello e pulito. Le spiagge sono di sabbia, l’acqua è chiara e digradante, ma quasi nessuna è attrezzata con ombrelloni e sdraio. Se cercate maggiori informazioni seguite il link per leggere l’articolo con le più belle spiagge della Camargue per bambini (secondo noi).

Fa molto caldo il Camargue?

In realtà non fa così caldo in Camargue. Noi siamo stati a fine luglio e abbiamo sempre dormito bene senza aria condizionata nonostante il nostro studio fosse minuscolo.

C’è molto vento in Camargue?

In generale c’è sempre un po’ di vento questo è innegabile. Durante il primo viaggio (in estate) in una settimana in Camargue abbiamo trovato solo una giornata di vento forte, la seconda volta (in primavera) c’era molto più vento.

Cosa non bisogna dimenticare per andare in Camargue?

Il sole scotta in Camargue quindi non dimenticate la crema solare, gli occhiali da sole e il cappellino!

I rodei della Camargue sono cruenti?

In tanti quando abbiamo detto che volevamo andare a vedere un rodeo tradizionale in Camargue ci hanno criticati sostenendo che non fosse un luogo adatto per un bambino. Approfitto quindi di questo post per sfatare un mito: i rodei della Camargue non hanno niente a che vedere con quelli spagnoli.

La Course camarguaise, così si chiama in Camargue il rodeo, non prevede l’uccisione del toro e l’obiettivo del rodeo è quello di prendere alcune coccarde o lacci fissati sulla testa o sulle corna del toro. Gli uomini che entrano nell’arena sono chiamati raseteurs e non sono dotati né di armi, né di mantello per distrarre l’animale. Per questo motivo i rodei della Camargue si possono vedere anche con i bambini. Da appassionata di questa terra ci tenevo a precisarlo! 🙂

Purtroppo non siamo riusciti a vedere un rodeo in Camargue ci siamo però trovati del tutto inaspettatamente a partecipare a una vera festa tradizionale camarguese, un momento molto emozionante che fa parte dei ricordi più belli della nostra vacanza in Camargue. Sul nostro canale YouTube trovate il video, con tanto di voce emozionata mentre riprendevo il tutto! 😉

Fin qui il nostro itinerario in Camargue con bambini e la nostra esperienza, aggiornata anche con il secondo viaggio fatto in zona. Come avrete capito vi consigliamo di dedicare almeno una settimana a visitare la Camargue, credetemi, non ve ne pentirete! Poi se vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube per saperne di più.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer