Itinerario in Albania vicino a Pogradec Lin vista sul lago di Ohrid

Itinerario in Albania sud-orientale nell’entroterra 10 giorni da Pogradec a Argirocastro

Se state cercando un itinerario in Albania nell’entroterra questo posto è pensato per voi. Perchè il Paese delle Aquile non è solo mare: oltre alle acque caraibiche di Ksamil, al bianco della Riviera Albanese e alle spiagge attrezzate di Durazzo, c’è moltissimo altro da vedere in Albania per chi vuole scoprire l’autentica bellezza del paese.

Per questo consigliamo sempre un viaggio in Albania a chi non ha paura di lasciarsi sorprendere. E di innamorarsi.

Noi del Paese delle Aquile ci siamo innamorati subito ma la vera Albania sta nell’entroterra, ancora poco turistico e, forse anche per questo, bellissimo. Lì, lontano dagli ombrelloni e dalla salsedine, seduti davanti a una tazza di caffè turco da far decantare con pazienza, si riesce a comprendere meglio la bellezza del paese e del suo popolo.

Perché il Paese delle Acquile ha un passato complicato e ricco di storia, che va ben oltre le località della costa albanese. Per questo secondo me un itinerario nell’entroterra dell’Albania, lontano dai turisti che affollano la costa, è una vera scoperta per chi ama i Balcani.

Pronti? Prendete una mappa, aprite la vostra guida di viaggio dell’Albania e concentratevi sulla zona est del paese, partiamo per il cuore del Paese delle Aquile!

Itinerario nell’est dell’Albania: tutte le tappe

  1. Pogradec e il lago Orhid
  2. Korca, Moscopoli e il lago Prespa
  3. Permet con le terme
  4. Argirocastro

Cliccate sui link per passare direttamente alle singole sezioni: all’interno troverete alcune informazioni per ogni tappa e anche i link con gli articoli di approfondimento.

Prima di partire per un itinerario nell’entroterra albanese

Per godervi in pieno il vostro viaggio in Albania avete bisogno di tre cose: una guida, compagna fedele del vostro viaggio, una cartina dell’Albania e un buon libro da leggere prima (e durante) la vostra vacanza. Quindi spendiamo un paio di parole su questo!

Di guide di viaggio sull’Albania in italiano ce ne sono poche in commercio: questa guida dell’Albania è utile se cercate degli itinerari e u po’ di curiosità, questa è molto dettagliata per Tirana e il nord, questa guida invece è molto ricca di dettagli e informazioni storiche mentre la Lonely dei Balcani è (purtroppo) scarna sul Paese delle Aquile ma indicata se state pensando a un on the road più ampio. Questa è invece una mappa dell’Albania che trovate in vendita on line (altrimenti la potete comprare in loco!)

Di libri sull’Albania invece ne troverete parecchi. Una buona idea secondo noi è iniziare con i libri di Kadarè, famosissimo scrittore albanese (se non sapete da che parte iniziare “I tamburi nella pioggia” è una buona scelta). Una lettura piacevole e facile è “Albania in furgon” racconto di un viaggio in Albania con anche qualche spunto pratico mentre per approfondire le vicissitudini del paese è interessante “Storia dell’Albania e degli albanesi“.

Cosa vedere vicino a Pogradec il lago di Ohrid a Lin
Cosa vedere vicino a Pogradec il lago di Ohrid a Lin

Itinerario in Albania: tre giorni a Pogradec, sul lago Ohrid

La prima tappa di questo itinerario nell’entroterra dell’Albania, alla scoperta del cuore autentico del paese è Pogradec.

Vi dico subito che questa cittadina è una delle mete più eleganti per il turismo albanese. Ciò che però ne fa, secondo me, una meta molto autentica da inserire in un viaggio in Albania è il fatto che, appunto, si tratta di una destinazione ancora molto legata al turismo locale e poco conosciuta dai viaggiatori italiani.

La città di Pogradec – in albanese anche Pogradeci – si affaccia sul lago Ohrid, uno dei più antichi del mondo, famoso per le sue acque cristalline e la sua vastità, che lo rendono simile a un mare. Questo lago è l’habitat naturale del pesce Koran, simile alla trota, uno dei piatti tipici da provare in Albania e da sempre richiamano i turisti albanesi che amano rilassarsi lungo le sue spiagge.

Trascorrete almeno tre o quattro giorni di vacanza a Pogradec per immergervi nei suoi ritmi lenti e non mancate di visitare i dintorni e in particolare Drilon e bei villaggi di Tushemisht e Lin nonchè le antichissime Tombe del Re Illiri Gradishta e Selces se Poshteme: la strada per arrivare a queste ultime non è agevole ma stavano costruendo quella nuova e i panorami che incontrerete tra minuscoli villaggi e montagne sono bellissimi.

Per dormire vicino a Pogradec vi consiglio l’Hotel Camping Lin che si trova a Lin e ha una vista meravigliosa sul lago, un comodo parcheggio e dispone sia di mini appartamenti che di stanze dell’hotel e piazzole per le tende.

Itinerario in Albania Drilon vicino a Pogradec
Itinerario in Albania Drilon vicino a Pogradec

Visitare Korca e dintorni nel cuore dell’Albania con il Festival della Birra

La seconda tappa di questo tour nell’Albania autentica è la città di Korça o Korçë poco distante da Pogradec.

Corizza – come viene anche chiamata questa città albanese – è la città dove viene prodotta l’omonima birra che troverete ovunque nel paese. E proprio in onore di questa famosa birra albanese qui in agosto viene organizzato un affollato Festival della Birra.

Ma non preoccupatevi: anche se il periodo del vostro viaggio in Albania non dovesse coincidere con quello del Festival della Birra di Korça non è un problema perché in città e dintorni troverete molto altro da vedere. Il centro di Corizza, con l’antico bazar oggi disseminato di localini, il Museo dell’Istruzione, le fontane e la fabbrica della birra Korça sapranno riempirvi una bella giornata in città.

E poi ci sono i dintorni, con le bellissime chiese affrescate di MoscopoliVoskopojë in albanese – e il lago Prespa, con le sue montagne così scenografiche, e i sentieri di trekking a Rehove per cui vi consigliamo di dedicare tre giorni a Korça durante il vostro viaggio in Albania.

Per dormire a Korça vi consigliamo il B&B Bujtina Apartment, in centro, con appartamenti molto comodi per visitare la città, puliti e ben attrezzati.

Cosa vedere in Albania nell'entroterra Korca
Cosa vedere in Albania nell’entroterra Korca

Le Terme di Permet da visitare durante un tour in Albania

Da Korça proseguite il vostro itinerario in Albania arrivando a Përmet. Questa cittadina, anche chiamata “Città delle Rose” è famosa per le sue terme, con le piscine naturali immerse un una bellissima vallata verde. Lungo la strada però fermatevi almeno una notte a Erseke per fare trekking a Rehove.

Le Terme Benje di Përmet sono un’attrazione da vedere in Albania assolutamente e la cittadina vale almeno un paio di giorni di stop, per rilassarsi un po’ nelle calde acque termali ma anche per conoscere i dintorni, fatti di parchi naturali e di eccellenze gastronomiche come il Gliko.

Per dormire a Përmet vi consigliamo la Guesthouse Ilir, molto accogliente, con stanze pulite e un’ottima colazione tradizionale albanese.

Le terme Benje di Permet in Albania il ponte ottomano
Le terme Benje di Permet in Albania

Visitare l’entroterra albanese e la Città d’Argento: Gjirokaster

Argirocastro, la Città d’Argento dai molti nomi, è l’ultima tappa di questo itinerario di 10 giorni in Albania nell’entroterra, lontano dalle spiagge della costa a cui vi consigliamo di dedicare almeno 3 giorni. Se però avete meno tempo e volete proseguire per le spiagge del sud dell’Albania, verso Saranda e Ksamil vi lasciamo il link all’articolo dedicato a cosa vedere a Argirocastro in un giorno.

Amiamo molto Gjirokastra, che secondo noi è una delle più affascinanti ma anche controverse del paese, visto che proprio qui nacque il dittatore Hoxa che nelle sue viscere fece costruire un bunker. Il bunker di Argirocastro, che oggi è visitabile con visite guidate organizzate dall’Ufficio del Turismo, era organizzato come una città sotterranea per dare rifugio ai membri più influenti del partito ed è una delle testimonianze dell’oscuro passato del paese.

Gjirokaster sta cambiando molto in fretta ma per fortuna in meglio: dedicate almeno un giorno al suo centro storico, con il bazar, le case ottomane e il castello, poi esplorate i dintorni, con Syri y KalterBlue Eye o Occhio Blu, una sorgente profondissima immersa in un parco naturale – le antiche rovine di Antigonea e il Monastero di Labov e Kryqit. Per dormire a Gjirokastra vi consigliamo l’Hotel Argiro, un hotel ricavato in una delle antiche case ottomane, super moderno e accogliente ma con una terrazza da cui si gode una vista splendida sui tetti della città.

Il nostro itinerario nell’entroterra albanese termina qui ma se avete ancora tempo preferite le città ottomane alle spiagge non perdete Berat, la Città dalle Mille Finestre. Seguite il link per saperne di più e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube per altri consigli e video dedicati.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer