Itinerario in Russia: 15 giorni da Mosca a San Pietroburgo

Ecco il nostro itinerario in Russia di due settimane da Mosca a San Pietroburgo in treno e mezzi pubblici, passando per alcune delle città più belle dell’Anello d’Oro. Questo è un post pensato come una mini guida, per cui vi basterà cliccare sui titoli per andare direttamente alla sezione di vostro interesse, ecco cosa troverete nell’articolo:

  1. Informazioni utili per un itinerario in Russia
  2. Documenti per la Russia
  3. Hotel in Russia
  4. Durata del viaggio
  5. Treni in Russia
  6. Tappe per un on the road in Russia Europea

Viaggio in Russia on the road in treno: informazioni utili

Iniziamo con le premesse: molti consigli per organizzare un itinerario in Russia fai da te le ho riportate in un post ad hoc quindi di seguito vi indicherò solo alcune delle informazioni essenziali. Se questa è la vostra prima esperienza nel paese però seguite il link così da trovare tutti i dettagli.

Qui di seguito vi riepilogo le info di questo viaggio in Russia così da avere un’idea di come ci siamo mossi:

  • Spostamento: treno, bus e metropolitana
  • Durata: 15 giorni
  • Periodo: estate;
  • Lingue parlate: inglese (niente russo ma vi consiglio un piccolo frasario russo per le emergenze)
  • Guida cartacea: la Lonely Planet della Russia, afffidabile;
  • Partenza/Arrivo: Mosca (da Milano)

Documenti che servono per un viaggio in Russia

Detto e ripetuto ma meglio non sbagliare: per entrare in Russia serve il visto. Dal 1 ottobre 2019 il Governo Federale Russo ha stabilito che i cittadini italiani possono ottenere gratuitamente online un visto elettronico per un soggiorno fino a otto giorni sul territorio di San Pietroburgo e regione di Leningrado. Il visto elettronico è gratuito e da richiedere sul sito web del Ministero degli Affari Esteri.

Inoltre come ribadito anche dal sito ufficiale della Farnesinaper per un viaggio in Russia è obbligatorio avere un’assicurazione viaggi che copra anche le spese mediche (seguite i link per saperne di più).

Itinerario in Russia: dove dormire

Noi abbiamo sempre dormito negli ostelli tranne un caso (a Suzdal) in cui abbiamo preferito un hotel. Anche in questo caso la nostra scelta non è necessariamente quella adatta a tutti: per noi è andata bene così perché ci ha permesso di trovare sempre personale parlante inglese (con consigli annessi), di gestire le lavatrici e pure qualche pasto.

Tra l’altro gli ostelli dove siamo stati avevano anche stanze private con bagno in comune (che sono state la nostra scelta). In ogni caso abbiamo sempre prenotato con Booking, scelta che consiglio perché permette di evitare sorprese e controllare sempre le recensioni più aggiornate (se volete fare un check cliccate sul link).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: VIAGGIO IN RUSSIA FAI DA TE

Quanti giorni servono per un viaggio nella Russia Europea

Se state organizzando ma non avete ancora acquistato i voli vi dico subito che 15 giorni in Russia sono pochi, perché le distanze sono enormi, così come le città. E soprattutto perché in questo paese c’è tanto – ma tanto – da vedere. Per questo noi ci siamo concentrati solo sulla Russia Europea e abbiamo scelto di fare le tratte più lunghe utilizzando i treni notturni, viaggiando quindi di notte e risparmiando così tempo per le visite.

Tra l’altro i treni sono efficienti e comodi, quindi è andata bene così. Quello che cambierei però è la durata del viaggio, anche perchè dormire in treno è comunque meno riposante e quando poi passi la giornata in giro alla sera sei distrutto. Quindi 3/4 giorni in più ci avrebbero permesso di goderci maggiormente il paese e rendere il nostro itinerario in Russia ancora più indimenticabile.

Spostarsi in Russia in treno

Se è vero che viaggiare in treno è stata per me vincente c’è da dire anche che muoversi con i mezzi pubblici in Russia richiede più tempo, dà meno libertà e necessita di pazienza. Per questo la scelta se optare per il treno o per un altro mezzo (driver privato o auto a noleggio) è ovviamente soggettiva.

Per questo in molti mi hanno chiesto se, tornando indietro, rifarei questo itinerario in Russia in macchina. In realtà no. Viaggiare con i mezzi pubblici mi ha permesso anche di conoscere meglio la popolazione e cambiare certe idee stereotipate (e sbagliate) che avevo riguardo al popolo sovietico.

LEGGI ANCHE: COME PRANZARE E CENARE IN RUSSIA

Viaggio fai da te in Russia immagini – Mosca foto delle chiese

Itinerario in Russia di due settimane: tappe on the road

Ecco qui di seguito le tappe del nostro itinerario in Russia, senza dilungarmi troppo per ciascuna trovate qualche consiglio e dove possibile anche le info per dormire.

Mosca

Non saltate la città per nessuna ragione durante un viaggio in Russia la prima volta. Questa era la città per cui avevo meno aspettative ma anche quella che mi ha colpita di più. Se potete vi consiglio di stare almeno 5 notti a Mosca (e avete già capito perché non bastano i 15 giorni…).

A Mosca da vedere ci sono ovviamente il Cremlino e la Piazza Rossa con il Mausoleo di Lenin. La Cattedrale dell’Assunzione, la Cattedrale di San Basilio, la Cattedrale dell’Annunciazione, i mercati, il Parco delle Sculture ma anche i giardini, i musei e le vie commerciali della Nuova Mosca, sfavillanti dei negozi dei “nuovi ricchi”.

Per dormire a Mosca il Godzilla Hostel ha camere pulite ed è comodo con la metropolitana.

Sergiev Posad

Volendo ci si può arrivare con una gita in giornata da Mosca in 1 ora di autobus. Da vedere qui c’è il Monastero di Sergiev Posad, uno dei più grandi del paese (il Monastero della Trinità di San Sergio) dove noi siamo capitati in occasione di una festa religiosa con moltissimi fedeli. Uno spettacolo (e una gran fila per entrare!).

Novgorod

Questa città russa dista circa 3 ore da San Pietroburgo. Da vedere a Novgorod c’è il Cremlino, uno dei più antichi del paese, la Cattedrale di Santa Sofia, il Museo di Storia, diverse chiese e il fiume.

Volendo si può arrivare con il treno all’alba e poi ripartire la sera ma vi consiglio caldamente di dormire a Novgorod almeno una notte.

San Pietroburgo

Questa città è stata la ragione del mio viaggio in Russia: vedere San Pietroburgo era il mio sogno e ogni aspettativa è stata rispettata. SPB è semplicemente meravigliosa, con i suoi canali, i musei, i palazzi e quell’eleganza che non ha uguali.

Da vedere a San Pietroburgo c’è veramente tanto: l’Ermitage, il Giardino dell’estate, la cattedrale di Sant’Isacco, il Museo Russo, la Chiesa del Sangue Versato, la Fortezza di Pietro e Paolo e ancora il Castello di Tsarkoe Selo, Petherhof, la Cattedrale di Smolny, i mercati… Insomma, faccio prima a dirvi che questa città è imperdibile!

Dedicate almeno una settimana a San Pietroburgo (ovviamente se ce l’avete!). Per dormire noi siamo stati al Super Hostel Nevsky, comodo e centrale con stanze private e bagno in comune.

Vladimir

Dista 180 chilometri da Mosca ed è l’antica capitale nonché una delle città dell’Anello d’Oro. Un giorno a Vladimir vi basterà per vedere i suoi monumenti principali, magari sfruttando il treno notturno. Poi se avete più tempo meglio! 😉

Tra le cose da vedere a Vladimir ci sono la Porta d’Oro, la Cattedrale di San Demetrio e la Cattedrale dell’Assunzione.

Sudzal

Ho dedicato un intero post a cosa vedere a Suzdal con il Cremlino e i monasteri quindi non mi dilungo qui. Vi dico solo che questo è un angolo di Russia pittoresco fuori dalla confusione delle grandi città.

Quindi sì, è una città turistica ma vale la visita e se potete rimaneteci almeno 2 notti e magari noleggiate le biciclette. Per dormire siamo stati in un bell’hotel in centro, il Veliy Hotel.

I consigli per un itinerario in Russia di 15 giorni terminano qui. Se vi è piaciuto questo post condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube dove raccontiamo i nostri viaggi.

Lascia un commento