Dove vedere il tramonto a Marsala

Itinerario in Sicilia occidentale da Palermo a Agrigento

Una delle mete in Italia che ci ha regalato panorami indimenticabili, mare meraviglioso, ottimo cibo e città incantevoli – tutto in un unico viaggio – è la Sicilia, di cui proprio per questo non ci stanchiamo di raccontare. L’isola è veramente ricca di cose da vedere e per girarla tutta probabilmente ci vorrebbe almeno un mese. Oggi quindi ci concentriamo su una parte, con un itinerario nella Sicilia Occidentale, per chi ha voglia di partire ma non ha moltissimi giorni a disposizione.

Prima di iniziare però vi diciamo che gli spunti per questo itinerario in Sicilia ci arrivano da diversi viaggi fatti negli ultimi anni, sia in famiglia che da “singoli”, quindi si tratta della nostra esperienza e non di Wikipedia! 😉

Cosa vedere a Palermo - La Fontana Pretoria
Cosa vedere a Palermo – La Fontana Pretoria

Viaggio in Sicilia Occidentale: informazioni pratiche

Iniziamo con le informazioni pratiche per organizzare un viaggio in Sicilia occidentale con un itinerario da Palermo a Agrigento.

Come arrivare in Sicilia

Premesso che sull’isola si può arrivare anche in macchina o in nave, secondo noi se avete poco tempo per visitare la parte occidentale della Sicilia la cosa migliore è l’aereo. Gli aeroporti di riferimento sono due: Trapani (su cui vola Ryanair da Bergamo e ma anche Alitalia da Milano/Roma/Bologna) o Palermo (dove volano diverse compagnie tra cui le low-cost EasyJet, Ryanair e Volotea). Il vantaggio di prenotare un volo low-cost è che vi permetterà di partire e rientrare da due diverse città siciliane a costi bassi, ottimizzando in questo modo i tempi del vostro viaggio.

In ogni caso tenete presente che la distanza tra Palermo a Agrigento in macchina passando dall’interno è di circa tre ore. L’itinerario che abbiamo pensato noi invece è molto più lungo perché passa dalla costa.

La Valle dei Templi di Agrigento coi bambini
La Valle dei Templi di Agrigento coi bambini

Dove dormire nella Sicilia occidentale

In Sicilia non avrete difficoltà a trovare sistemazioni di ogni tipo, dall’hotel di lusso al piccolissimo B&B, aperti anche fuori dai picchi di stagione perché il clima dell’isola permette di fare turismo praticamente tutto l’anno.

Come sapete però da che viaggiamo in famiglia noi spesso prediligiamo le case in affitto, così da essere più liberi e gestire al meglio i pasti del bimbo, risparmiando anche un po’. Qui vi segnaliamo un partner che propone soluzioni molto interessanti tra cui alcune ville sulla spiaggia in Sicilia. Si tratta di Scent of Sicily, un portale che ormai da diversi anni affitta case in Sicilia: noi non le abbiamo ancora testate ma se state cercando una sistemazione andate a dare uno sguardo alle loro ville in affitto perché alcune lasciano senza fiato.

Come visitare la Sicilia dell’Ovest

La soluzione migliore per visitare la Sicilia secondo noi è noleggiare una macchina, che vi permetterà di essere liberi negli spostamenti. Le strade siciliane sono sempre in ottime condizioni, la segnaletica non crea problemi anche senza navigatore e – udite udite – non si pagano le autostrade.

L’unica criticità potrebbero essere le grandi città, dove per “grandi” intendiamo in particolare Palermo che è veramente caotica. Nulla di insormontabile ma se volete qualche consiglio vi lasciamo un link di approfondimento con la nostra esperienza sul noleggiare l’auto in Sicilia.

Da vedere a Agrigento - Scala dei Turchi
Da vedere a Agrigento – Scala dei Turchi

Itinerario in Sicilia occidentale da Palermo a Agrigento

Ecco le tappe per un tour in Sicilia occidentale da Palermo a Agrigento, ovviamente l’itinerario funziona anche al contrario ma in questo caso l’aeroporto di partenza dovrà essere Trapani (con ritorno da Palermo).

Ogni tappa potrebbe poi anche essere la meta di un viaggio in Sicilia stanziale, per scoprire l’isola un pezzo alla volta. Per questa ragione per ogni destinazione vi abbiamo lasciato anche i link agli articoli di approfondimento.

Palermo

Iniziare a scoprire la Sicilia da Palermo vi farà catapultare subito nella realtà di quest’isola meravigliosa visto che da questa città passarono praticamente tutti: Fenici, Arabi, Normanni, Francesi e Svevi. Non mancate la Cappella Palatina, ma anche il mercato di Ballarò e della Vucciria, la Cattedrale e la zona dei Quattro Canti. Se avete tempo regalatevi anche un pomeriggio al Teatro dei Pupi, visto che a Palermo vivono alcune delle famiglie di pupari più importanti della Sicilia.

Altri dettagli per visitare Palermo li trovate seguendo il link che vi permetterà di leggere l’articolo dettagliato.

Cosa vedere a Palermo - Via Vittorio Emanuele all'imbrunire
Cosa vedere a Palermo – Via Vittorio Emanuele all’imbrunire
Cosa vedere a Palermo - L'antico Mercato della Vucciria
Cosa vedere a Palermo – L’antico Mercato della Vucciria

Segesta

Sulla strada da Palermo a San Vito lo Capo fermatevi al sito archeologico Segesta, l’antico centro degli Elimi, popolazione che fu conquistata dai Greci.

Segesta si trova a circa un’ora di distanza da Palermo, sulla strada che porta verso Trapani.

San Vito Lo Capo

Se cercate un po’ di relax al mare eccovi la tappa perfetta per un viaggio in Sicilia occidentale: San Vito lo Capo. Questa località balneare è rinomata per la sua splendida spiaggia ma anche per il cous-cous che ogni anno a settembre viene celebrato con una festa.

Maggiori informazioni per una vacanza a San Vito Lo Capo le trovate nell’articolo dedicato.

Erice
Erice

Erice

Durante il vostro itinerario nella Sicilia dell’ovest fermatevi almeno mezza giornata a Erice. La cittadina medievale è veramente piccola ma non rimarrete delusi da questo dedalo di viuzze ricche di storia e dal panorama che si gode dalla cima. A Erice di trova anche una delle pasticcerie più famose della Sicilia (e del mondo): la Pasticceria di Maria Grammatico. Andate ad assaggiare i suoi dolci e cercate la storia di questa donna siciliana, vi commuoverà.

Ad Erice si può salire con la funivia oppure con la strada da Trapani.

Trapani

Eccoci a Trapani con i suoi bastioni e il suo centro storico elegante. Tutti conoscono la città per le sua saline e in effetti la strada che la collega a Marsala è costellata da mucchi di sale che brillano al sole. Ma durante il nostro viaggio in Sicilia Occidentale dedicate almeno una mezza giornata a Trapani per esporare le sue affascinanti chiese – la Cattedrale di San Lorenzo, la Chiesa del Purgatorio e la chiesa Collegio dei Gesuiti – passeggiate lungo le Mura di Tramontana e arrivate fino al porto. 

Tutti i consigli su cosa vedere a Trapani li trovate cliccando sul link e leggendo l’articolo dedicato alla città.

Scorci da vedere a Marsala
Scorci da vedere a Marsala
Dove vedere il tramonto a Marsala
Dove vedere il tramonto a Marsala

Marsala

Non fatevi ingannare da chi vi dice che Marsala non merita molto tempo perché non è vero. Visitate le Cantine Florio, il Complesso Munumentale di San Pietro e camminate per le vie lastricate dove sbarcò Garibaldi. Concludete il vostro tour con un aperitivo alle saline al tramonto, magari da Mama Caura, locale conosciuto proprio per questo.

Maggiori informazioni per visitare Marsala le trovate seguendo il link.

Selinunte

Altra sosta che merita lungo la strada che da Marsala conduce a Agrigento è l’antico sito archeologico di Selinunte, ovvero le rovine che sono tra le più maestose dell’Antica Grecia. Qui comprenderete quanta storia racchiude la Sicilia e quanto ancora c’è da scoprire su quest’isola.

Agrigento - vedere il Giardino della Kolymbetra
Agrigento – vedere il Giardino della Kolymbetra
Agrigento - Scala dei Turchi dall'alto
Agrigento – Scala dei Turchi dall’alto

Agrigento

Il motivo principale per cui la maggior parte dei turisti va a visitare Agrigento è la Valle dei Templi che, inutile negarlo, è meravigliosa e merita almeno una giornata. Ma se vi fermate a Agrigento non mancate di spingervi fino a Realmonte dove si trova la Scala dei Turchi, un sito naturale incredibile da visitare in qualunque stagione. Poi rimettetevi in auto e fate una deviazione per Favara dove si trova il Farm Cultural Park, un parco culturale dove vivono e lavorano diversi artisti e che ha riportato a nuova vita questa cittadina prima degradata.

Più dettagli per visitare Agrigento e dintorni li trovate seguendo il link.

Altri consigli per un viaggio in Sicilia Occidentale

Agrigento  è l’ultima tappa di questo nostro itinerario in Sicilia Occidentale, a questo punto dovrete ritornare sui vostri passi e rientrare dall’aeroporto di Trapani. E noi siamo certi che già sul volo di ritorno inizierete a fantasticare sul vostro prossimo viaggio in Sicilia.

Se poi cercate maggiori informazioni per organizzare il viaggio potete visitare il sito ufficiale dell’Ente del Turismo della Sicilia, mentre sul nostro canale YouTube trovate un’intera playlist con i video dedicati all’isola. Seguiteci anche lì e raccontateci dei vostri viaggi in Trinacria. Infine se invece state pensando a un itinerario in Sicilia sull’altra costa presto ne scriveremo ma nel blog trovate già parecchi articoli da Catania, Siracusa, Ragusa e dintorni (cliccate sui link per leggere gli articoli completi).

Francesca Taioli

Francesca Taioli

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. #traveller #mum #dreamer