Natale a Montreux coi bambini - Le Chateau de Chillon

Itinerario per visitare Montreux e dintorni coi bambini

Il piccolo paese di Montreux, nella Svizzera francese, è stato per noi una vera e propria scoperta del periodo delle feste natalizie. In realtà questa località era in lista da parecchio tempo perché lì si trova una delle case di Babbo Natale più particolari mai viste, a oltre 2.000 metri di quota e raggiungibile solo con un piccolo trenino a cremagliera. Ma la vera sorpresa di questo viaggio in Svizzera sono stati i dintorni di Montreux da vedere e esplorare, che meritano, soprattutto in famiglia.

Quindi questo è un post un po’ particolare, dedicato a un itinerario per visitare Montreux e dintorni nel periodo di Natale ma in realtà valido anche “nelle altre stagioni” visto che, mercatini natalizi e Casa di Rochers a parte, tutte le attrazioni sono aperte sempre e vale la pena di scoprirle in qualsiasi periodo dell’anno. Secondo noi vale la pena dedicare a questa zona della Svizzera francese almeno 4 giorni anche perchè se andate a Montreux coi bambini a Natale probabilmente trascorrerete parecchio tempo alla Casa di Babbo Natale di Rochers-de-Naye ma se avete più tempo allungate il giro fino a Losanna!

[cml_media_alt id='12975']Natale a Montreux coi bambini - Vevey e la statua di Charlie Chaplin[/cml_media_alt]
Natale a Montreux coi bambini – Vevey e la statua di Charlie Chaplin
[cml_media_alt id='12966']Natale a Montreux coi bambini - Il trenino che porta alla Casa di Babbo Natale[/cml_media_alt]
Natale a Montreux coi bambini – Il trenino che porta alla Casa di Babbo Natale
[cml_media_alt id='12973']Natale a Montreux coi bambini - Lo studio di Babbo Natale[/cml_media_alt]
Natale a Montreux coi bambini – Lo studio di Babbo Natale

Una vacanza a Montreux e dintorni: cosa vedere coi bambini

Montreux: mercatini di Natale ma non solo

La prima tappa di un viaggio sul lago di Lemano, così si chiama il lago di Ginevra, è sicuramente Montreux che a Natale si veste a festa per accogliere il famoso mercatino natalizio, con le classiche bancarelle di legno, la ruota panoramica e tantissimi eventi che animano il lungolago. Se cercate maggiori informazioni per visitare il mercatino di Natale di Montrex potete leggere il post in cui abbiamo raccontato la nostra esperienza semplicemente seguendo il link, tenete presente che il programma è ampio e che, se viaggiate coi bimbi, ci sono molte iniziative proprio dedicate a loro.

Ma Montreux vive ben oltre il Natale! La zona della Riviera è famosa per i vigneti di Lavaux patrimonio nell’UNESCO ed è stata negli anni dimora di molti artisti tanto che anche Freddie Mercury, indimenticabile voce dei Queen, la scelse come casa, inoltre a Montreux si svolge ogni anno un famosissimo Jazz Festival e il lungolago è una passeggiata rilassante e fiorita anche in inverno.

La Casa di Babbo Natale di Rochers-de-Naye

Il motivo per cui noi volevamo andare a Montreux a Natale era proprio la casa di Babbo Natale che si trova a Rochers-de-Naye a 2.042 metri di quota. La salita fino alla cima si effettua solo con uno spettacolare trenino a cremagliera che attraversa montagne e pendii innevati e il panorama dall’alto è meraviglioso, con le Alpi e il lago di Ginevra. Della casa di Babbo Natale di Montreux vi abbiamo già ampiamente raccontato ma tenete presente che la salita fino a Rochers-de-Naye viene effettuata tutto l’anno, in estate è possibile vedere le marmotte, visitare il giardino alpino, fare trekking e anche dormire nelle yurte che noi abbiamo visto coperte di neve giusto per sognare di tornarci per un weekend in montagna lontano da tutto.

Il treno a cremagliera della MOB per salire a Rochers-de-Naye parte ogni ora dalla stazione dei treni di Montreux (alle 0.17) ma durante la bella stagione volendo è anche possibile salire a piedi con un trekking di 5 ore.

Vedere il castello di Chillon

Non lontano da Montreux si trova poi Chillon, uno dei più bei castelli della Svizzera, simbolo del paese nonché monumento molto visitato in qualunque periodo dell’anno. Il castello di Chillon è stato costruito nel XII secolo su uno sperone di roccia in mezzo al lago dai Duchi di Savoia per controllare il traffico tra il nord e il sud dell’Europa e questa fortezza leggendaria ha ispirato i racconti di alcuni artisti come Lord Byron e Victor Hugo.

Nel periodo natalizio nella fortezza vengono organizzati laboratori e eventi dedicati ai piccoli ma visitare il castello di Chillon coi bambini non è mai noioso visto che tra prigioni, camminamenti e antiche stanze segrete sembra di stare in una favola. Se viaggiate coi bimbi inoltre all’ingresso vi verrà data una mappa speciale proprio dedicata ai piccoli esploratori da utilizzare durante la visita al castello. Per arrivare al castello di Chillon da Montreux è molto comodo il bus 201 che passa ogni 10 minuti o in alternativa arrivare a piedi (sono circa 45 minuti).

[cml_media_alt id='12978']Natale a Montreux coi bambini - Chaplin's World[/cml_media_alt]
Natale a Montreux coi bambini – Chaplin’s World
[cml_media_alt id='12976']Natale a Montreux coi bambini - Artigiani in fiera[/cml_media_alt]
Natale a Montreux coi bambini – Artigiani in fiera
[cml_media_alt id='12965']Natale a Montreux coi bambini - Il Mercato con i bamnchetti di Natale[/cml_media_alt]
Natale a Montreux coi bambini – Il Mercato con i bamnchetti di Natale

Visitare Vevey: Chaplin’s World e l’Alimentarium

La cittadina di Vevey si trova a circa mezz’ora di distanza da Montreux con il bus 201 ed è ricca di cose da vedere e da fare a partire dal suo centro storico, con le strade pedonali e i caffè, fino a due dei musei più belli che abbiamo visto in zona: il Chaplin’s World e l’Alimentarium, molto diversi tra loro ma entrambi assolutamente da vedere se organizzate una vacanza sulla Riviera di Montreux.

Il primo, il Chaplin’s World, è di fatto un omaggio all’incredibile Charlie Chaplin che visse diversi anni a Vevey, nella villa che ora è diventata un museo alla sua carriera e al suo genio. L’attore si trasferì infatti nella dimora chiamata Manor de Ban con la famiglia quando, al termine di una turneé in Europa, gli fu impedito di tornare in USA perchè sospettato di simpatie filocomuniste. Chaplin decise quindi di ricominciare una nuova vita a Vevey, in una villa circondata da un enorme e bellissimo parco che ora è stata aperta al pubblico per rendere omaggio alla sua carriera. Nella dimora infatti sono stati realizzati gli Studios, dove i visitatori possono tuffarsi nella vita e nei film di Charlie Chaplin con una esposizione molto interessante, interattiva e, per questo fruibile, anche dai bambini. Per arrivare al Chaplin’s World si può utilizzare l’autobus 212 che parte dalla stazione di Vevey ma, se il tempo lo consente, vi consigliamo di scendere a piedi (la passeggiata è piacevole e dura una mezz’ora fino al lago).

Il secondo museo da vedere a Vevey è l’Alimentarium che si trova proprio accanto al lago, ben riconosciubile per la sua facciata elegante proprio alle spalle della forchetta gigante che è uno dei soggetti più fotografati della Riviera di Montreux. L’approccio di questo particolarissimo museo dell’alimentazione è immersivo: all’interno si possono trovare installazioni dove imparare, con un’attenzione speciale alla didattica e all’infanzia. L’unica pecca se lo visitate coi bambini è che non è purtroppo prevista la lingua italiana ma il nostro bimbo si è comunque divertito moltissimo.

Il Museo dei Giochi a La Tour-de-Peilz

Che differenza c’è tra giocattoli e giocare? Questa è la domanda di base su cui è centrato l’approccio del Musée Suisse du Jeu, ovvero il Museo Svizzero di Giochi, l’unico dei suo genere in Europa. Il museo racconta la storia del giocare, con una mostra di pezzi unici inserita in un percorso dedicato al valore del gioco e alla sua funzione per l’umanità nei secoli. All’interno del Museo dei Giochi, che è ospitato nel castello della Tour-de-Peilz, si trovano anche dei corner interattivi dove i visitatori possono sperimentare di persona i giochi confrontandosi con i giocatori del passato. Inoltre l’area intorno al museo è attrezzata con alcuni angoli predisposti proprio per giocare e nelle belle giornate  possibile anche fermarsi per un pic-nic nel giardino o semplicemente rilassarsi al lago. Per arrivare al Museo dei Giochi da Montreux basta prendere il bus 201.

Altre cose da fare a Montreux e dintorni

Questo che vi abbiamo raccontato è semplicemente stato il nostro itinerario per visitare Montreux e dintorni ma se avete tempo ci sono molte altre cose da fare. Tra queste vi segnaliamo due suggerimenti che hanno dato a noi e che ora se ne stanno nella lista “per la prossima volta”: un giro in battello sulle acque del lago di Ginevra e la visita alle Miniere del Sale a Bex. Per tutte le altree informazioni utili per organizzare una vacanza sulla Riviera di Montreux vi lasciamo il sito ufficiale dell’Ente del Turismo della Svizzera che ringraziamo per il supporto nell’averci fatto scoprire la destinazione.

[cml_media_alt id='12979']Natale a Montreux coi bambini - I Mercatini di Natale di Montreux[/cml_media_alt]
Natale a Montreux coi bambini – I Mercatini di Natale di Montreux
[cml_media_alt id='12969']Natale a Montreux coi bambini - La stazione di Montreux[/cml_media_alt]
Natale a Montreux coi bambini – La stazione di Montreux
[cml_media_alt id='12970']Natale a Montreux coi bambini - L'alba sul Lago di Ginevra[/cml_media_alt]
Natale a Montreux coi bambini – L’alba sul Lago di Ginevra

Una vacanza a Montreux coi bimbi: informazioni pratiche

La cittadina di Montreux si trova sul lago Lemano, anche chiamato lago di Ginevra, non lontano da Losanna, in Svizzera. La lingua ufficiale è il francese e la valuta è il franco svizzero ma troverete senza problemi persone in grado di parlare italiano (in particolare nelle strutture turistiche) e a noi è capitato di poter pagare in euro senza problemi (chiedete sempre alla cassa). Ecco alcune informazioni utili per organizzare una vacanza a Montreux e dintorni in famiglia.

Come arrivare a Montreux

Noi siamo arrivati a Montreux in treno e una volta lì ci siamo spostati coi mezzi pubblici: dalla stazione di Milano Centrale il treno diretto ci mette tre ore ed è molto comodo per viaggiare coi bambini. Verificate sul sito ufficiale le promozioni che normalmente ci sono nel periodo di Natale che permettono di viagiare con una tariffa di 25 euro a tratta.

Come spostarsi sulla Riviera di Montreux

Una volta in loco per raggiungere i diversi paesi della Riviera di Montreux si possono utilizzare gli autobus – gratuiti se soggiornate negli hotel di Montreux grazie alla card dei trasporti omaggio per gli ospiti – oppure col treno. Per arrivare alla Casa di Babbo Natale di Rochers-de-Naye invece dovrete acquistare il biglietto presso la biglietteria della MOB che si trova al primo piano della stazione di Montreux ed è necessario prenotare i biglietti per tempo.

Dove dormire a Montreux coi bambini

Noi abbiamo soggiornato in centro a Montreux in un hotel con una splendida vista lago raggiungibile a piedi dalla stazione. L’hotel si chiama La Rouvenaz: la nostra stanza, ampia e pulita, aveva anche un angolo cottura e il personale dell’hotel parlava italiano. Seguite il link per tutte le informazioni.

Il diario di viaggio dettagliato giorno per giorno lo trovate come al solito sulla nostra pagina Facebook che vi invitiamo a seguire per rimanere aggiornati su tutte le partenze mentre qui sotto trovate il video che abbiamo girato in occasione del nostro viaggio a Montreux. Iscrivendovi al canale Youtube potete vedere tutti i nostri video di viaggio!

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento