Itinerario-in-Sicilia-in-macchina

Itinerario in Sicilia: tappe e informazioni

Del nostro viaggio in Sicilia vi abbiamo già un po’ raccontato. In realtà gli articoli che abbiamo iniziato a scrivere sono veramente tanti e piano piano contiamo di pubblicarli tutti, perché quest’isola ci ha incantati ed è un piacere raccontarla, ma visto che in molti ci avete chiesto qualche informazione utile oggi pubblichiamo il nostro itinerario in Sicilia con anche alcuni consigli che speriamo possa esservi utile se state pensando di organizzare un viaggio on the road.

  1. Tappe di un itinerario in Sicilia
  2. Durata di un viaggio in Sicilia
  3. Noleggiare la macchina per un on the road
  4. In Sicilia coi bambini
  5. Volare in Sicilia
  6. Dove dormire e mangiare

[cml_media_alt id='10658']Itinerario in auto in Sicilia - Noto[/cml_media_alt]
Itinerario in auto in Sicilia – Noto
[cml_media_alt id='10662']Itinerario in auto in Sicilia - Un gregge di pecore nella campagna di Ragusa[/cml_media_alt]
Itinerario in auto in Sicilia – Un gregge di pecore nella campagna di Ragusa

Itinerario in Sicilia: quali tappe?

Innanzitutto partiamo con le tappe per una vacanza in Sicilia itinerante. Noi abbiamo deciso di atterrare a Catania e ripartire da Palermo. In questo modo siamo riusciti a vedere parecchio di quello che desideravamo (anche se non tutto!). In base all’itinerario in Sicilia che abbiamo fatto noi le tappe che vi consigliamo sono queste:

  • Catania: La città è stata veramente una sorpresa oltre che il nostro primo incontro con la Sicilia, o meglio, lo è stato per me e il Piccolo Viaggiatore, visto che Roberto c’era già stato parecchie volte. Catania potrebbe anche essere una tappa relax per chi ama il mare ma visto che era primavera noi ci siamo concentrati sulla visita della città. Tra le cose da vedere a Catania c’è poi l’Etna: in un’ora circa si raggiunge infatti il Rifugio Sapienza e noi vi consigliamo di andare a vedere il vulcano da vicino, prendendo la funivia o semplicemente visitando i Crateri Silvestri. Sulla strada poi non mancate una sosta a Zafferana Etnea con i laboratori dove si produce il miele. Se volete vedere la città ma anche i dintorni e rilassarvi un poco al mare vi consigliamo di trascorrere almeno quattro giorni a Catania.
  • Siracusa: La città è bellissima: il centro è stato completamente ricostruito in stile Barocco dopo il terremoto, ma vale la pena sia vedere Ortigia, l’isola nell’isola, che la zona del Parco Archeologico della Neapolis. In realtà Siracusa è anche famosa per il mare e anche noi non abbiamo resistito e, visto il caldo, siamo stati in spiaggia a Fontane Bianche. Qui potreste fermarvi tranquillamente una settimana ma se volete solo visitare la città un paio di giorni bastano.
  • Noto: La città è una buona base per un viaggio itinerante in Sicilia perché da lì potrete esplorare non solo la città ma anche la zona, tra cui Avola, la Riserva Naturale di Vendicari, Marzamemi, Palazzolo Acreide e i dintorni di Pachino. Molto particolare è anche l’Isola delle Correnti. Se seguite il link trovate un articolo dedicato a Noto e dintorni dove vi consigliamo di fermarvi almeno tre giorni.
  • Ragusa: Tutti vanno a vedere Ragusa Ibla, il centro più antico della città, ma anche i dintorni offrono moltissimo. In zona non mancate assolutamente Modica e Scicli che sono veramente bellissime e, se la stagione lo consente, una sosta a Marina di Ragusa. Se amate i borghi un po’ meno conosciuti vi consigliamo anche una sosta a Palazzolo Acreide che si trova a metà strada tra Noto e Ragusa sui Colli Iblei: questo paesino è un gioiello del Barocco anche se meno famoso delle cittadine vicine. Qui vi consigliamo di tarare la vostra visita a Ragusa e dintorni a seconda del tempo che avete a disposizione: Ibla si visita tranquillamente in un giorno, ma volendo si può rimanere molto di più in zona per visitare tutto il resto e, se è stagione, andare al mare.
  • Agrigento: Dopo Modica noi abbiamo dedico di andare dritti fino a Agrigento per visitare la Valle dei Templi, Favara e la Scala dei Turchi a Realmonte. Vi dico già che per vedere Agrigento tre notti, il tempo che abbiamo dedicato noi, non bastano e vi consigliamo di starci almeno una notte in più se volete visitare tutto con calma.
  • Trapani e dintorni: Nel vostro itinerario in Sicilia inserite almeno un paio di giorni per vedere Trapani, Marsala e le saline. Poi se avete tempo andate anche a vedere Erice, Selinunte e San Vito lo Capo.
  • Palermo: Un’altra tappa imperdibile di un itinerario in Sicilia secondo noi è Palermo. Purtroppo noi ci siamo rimasti poco tempo ma questa città non si può mancare e, per la nostra esperienza, è un ottima tappa per terminare il viaggio in Sicilia. In zona ci sarebbe moltissimo da vedere: Segesta, il Monte Pellegrino, Monreale, Mondello… Anche qui se potete pensate a una sosta di almeno quattro giorni per vedere la città e i dintorni.

[cml_media_alt id='10656']Itinerario in auto in Sicilia - Le saline di Marsala[/cml_media_alt]
Itinerario in auto in Sicilia – Le saline di Marsala
[cml_media_alt id='11162']La Valle dei Templi di Agrigento coi bambini[/cml_media_alt]
La Valle dei Templi di Agrigento coi bambini

Quanti giorni servono per visitare la Sicilia?

Il nostro itinerario in Sicilia è durato in totale 16 giorni ma con il senno di poi sarebbe stata necessaria almeno un’altra settimana per fare con calma il giro che avevamo previsto. Quindi il nostro obiettivo è tornare per vedere quello che ci manca e fare anche la zona tra Palermo e Catania passando da Messina. Il fatto poi di andare in Sicilia in primavera ci ha molto aiutati sia perché non faceva caldissimo sia perché, non essendo estate, spesso abbiamo resistito alla tentazione di rimanere per ore in spiaggia. Ma tre settimane sarebbero state perfette quindi è questo il periodo che vi consigliamo di dedicare a una vacanza itinerante in Sicilia. Nel paragrafo precedente per ogni tappa abbiamo provato a suggerirvi il numero di giorni che si potrebbero dedicare, fermo restando che ovviamente dipende anche dalla stagione e dagli interessi di ogni viaggiatore.

Dove noleggiare la macchina per un viaggio in Sicilia?

In generale amiamo gli on the road e noleggiare la macchina in Sicilia è stato per noi il modo migliore per visitare l’isola perché ci ha permesso di essere autonomi e vedere ciò che volevamo nonostante il poco tempo.
Noi abbiamo scelto di appoggiarci a Budget, un partner che conoscevamo già e che ci ha supportati in questo progetto. Abbiamo noleggiato la macchina con ritiro a Catania e consegna a Palermo, in entrambi i casi in aeroporto.  Questo comporta un costo aggiuntivo ma ci ha permesso di ottimizzare il tempo e il nostro itinerario in Sicilia.

In generale la compagnia di noleggio è stata molto affidabile: l’auto che ci hanno assegnato era nuova (aveva 9 km!) perché in primavera viene rinnovato il parco auto e il personale è stato gentilissimo in entrambi gli aeroporti. In un post dedicato trovate la nostra esperienza con anche qualche consiglio per noleggiare l’auto in Sicilia.

[cml_media_alt id='10661']Itinerario in auto in Sicilia - Tramonto sulle Saline di Marsala[/cml_media_alt]
Itinerario in auto in Sicilia – Tramonto sulle Saline di Marsala
[cml_media_alt id='10559']Siracusa Ortigia - La città di Siracusa al tramonto[/cml_media_alt]
Siracusa Ortigia – La città di Siracusa al tramonto

Itinerario in Sicilia coi bambini: informazioni pratiche e tappe

E infine qualche informazione pratica per chi vuole organizzare un viaggio in Sicilia coi bambini. Innanzitutto vi diciamo che abbiamo trovato la Sicilia molto più family friendly di quanto ci aspettassimo.

Sicuramente a fare la differenza sono state le persone: girando in Sicilia col nostro bimbo abbiamo trovato ovunque chi ha saputo accogliere noi e il nostro vivace cinquenne. Negli hotel, nei ristoranti ma anche nei musei non ci siamo mai sentiti “di troppo” e anzi spesso ci sono state parole gentili rivolte proprio al nostro Piccolo Viaggiatore. Ma anche le città si sono rivelate “a prova di bimbo”: abbiamo infatti incontrato ristoranti family friendly e molti locali con fasciatoio, seggiolone e piccoli giochi per i bimbi. Spesso una rarità in Italia! 🙂 Nei vari post dedicati alle singole città di questo itinerario in Sicilia con un bimbo trovate tutte le informazioni anche su questo.

Il nostro itinerario in Sicilia è stato con un bambino di quasi cinque anni. Anche per questo alle “tappe classiche” abbiamo affiancato alcune attività Kids Friendly che vi suggeriamo qui sotto.

  • Catania: In città non mancate i Giardini di Villa Bellini e nei dintorni fate tappa a Aci Trezza che con il mare e la leggenda di Polifemo arrabbiato incanterà i bimbi.
  • Siracusa: In Ortigia da vedere coi bimbi sono l’Acquario e il Museo di Leonardo mentre appena fuori le spiagge di Fontane Bianche e Arenella.
  • Noto: Vicino alla città una tappa dove andare coi bambini è di certo la Riserva di Vendicari, coi suoi sentieri, la Tonnara e gli animali.
  • Ragusa e dintorni: Da vedere a Ibla coi bambini ci sono i giardini (con un bellissimo parco giochi) mentre a Modica c’è la Casa delle Farfalle.
  • Agrigento: Nella valle dei Templi da vedere coi bambini ci sono l’Archeopark, dove organizzano attività per i bambini e le famiglie e, per i più grandi, la visita all’Ipogeo mentre a Favara vengono proposti laboratori per i piccoli.
  • Trapani: In città ai bambini piacerà camminare sulle Mura di Tramontana mentre nei dintorni sono molto belle le saline coi mulini a vento.
  • Palermo: A Palermo coi bambini non mancate il Teatro dei Pupi e fermatevi per una sosta al bellissimo parco giochi alla Cala.

Se volete saperne di più potete seguire i link in questo articolo perché per ogni tappa del nostro itinerario nel blog troverete un post con riportate maggiori informazioni e dettagli sulle cose da fare in Sicilia coi bambini e anche su dove abbiamo dormito.

[cml_media_alt id='10657']Itinerario in auto in Sicilia - Le strade fiorite verso Favara[/cml_media_alt]
Itinerario in auto in Sicilia – Le strade fiorite verso Favara
[cml_media_alt id='10660']Itinerario in auto in Sicilia - Strade del siracusano[/cml_media_alt]
Itinerario in auto in Sicilia – Strade del siracusano

Volare in Sicilia

Per andare in Sicilia abbiamo volato con Volotea, un vettore che già conoscevamo e con cui abbiamo collaborato anche perché è molto attento alle famiglie tanto da essere stato premiato come la settima compagnia al mondo per chi vola coi bambini. Tra i servizi che offre questo vettore ci sono il secondo bagaglio di piccole dimensioni che può essere portato a bordo, il battesimo del volo per i bimbi, l’ampio spazio tra i sedili e il fast boarding gratuito per le famiglie.

Volotea vola normalmente da e per  le città italiane e europee di medie dimensioni con tariffe molto interessanti e soprattutto consente di acquistare tratte separate per i voli, cosa per noi molto utile in questo caso visto che all’andata siamo atterrati a Catania e al ritorno abbiamo volato da Palermo, ottimizzando così il nostro viaggio. Per andare in Sicilia abbiamo volato da Verona  un aeroporto piccolo ma comodo per la velocità dei controlli e i parcheggi – che è uno degli hub della compagnia per il Nord-Italia. Qui sotto se volete trovate il nostro video con tutto il viaggio in Sicilia, dall’imbarco sul volo a casa mentre sul canale YouTube trovate anche quelli per le singole tappe! 🙂

[cml_media_alt id='11159']Da vedere a Agrigento - Scala dei Turchi[/cml_media_alt]
Da vedere a Agrigento – Scala dei Turchi
[cml_media_alt id='11989']Volare in Sicilia con Volotea[/cml_media_alt]
Volare in Sicilia con Volotea

Viaggio in Sicilia: Dove dormire e mangiare

Per il nostro viaggio in Sicilia abbiamo scelto sistemazioni diverse: alcuni B&B, hotel e anche alcuni appartamenti con angolo cucina dove abbiamo potuto cucinare qualcosa o, più spesso, consumare un pasto “take-away”. Come abbiamo già anticipato ci siamo trovati molto bene, anche per il cibo non è mai stato un problema visto che ovunque si trova “fast food di qualità” che permettono di spendere poco e mangiare bene. Nel blog per le varie tappe del nostro itinerario i Sicilia trovate le indicazioni su hotel e ristoranti e anche qualche specialità tipica da provare assolutamente, poi se avete bisogno di qualche informazione più specifica lasciateci un commento o scriveteci, vi risponderemo volentieri.

Infine qui sotto trovate il video finale del nostro itinerario in Sicilia in macchina.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento