Itinerario tra Slovenia e Austria coi bambini in inverno: Bled, Lubiana e Klagenfurt

Questo post è scritto da mamma Lara che ci racconta il suo viaggio tra Slovenia e Austria coi bambini in inverno durante il Ponte dell’Immacolata. Durante questa vacanza Lara e la sua famiglia hanno potuto visitare il lago di Bled in inverno, con la neve, ma anche i mercatini di Natale di Klagenfurt e Lubiana. Qui sotto trovate il suo itinerario con tutte le informazioni per organizzare una vacanza coi bambini tra Bled, Klagenfurt e Lubiana.

Lubiana in inverno - credits: lara
Lubiana in inverno – credits: Lara
Escursione Isola di Bled
Escursione Isola di Bled

Itinerario tra Austria e Slovenia coi bambini: Bled, Klagenfurt e Lubiana

Prima tappa: il lago di Bled in inverno con la neve e i mercatini

Era da un po’ di tempo che volevamo vedere il lago di Bled, così abbiamo preso l’occasione del Ponte dell’Immacolata per andarci. Visto che le previsioni del tempo per il sabato pomeriggio erano pessime, il nostro programma prevedeva di andare alle terme di cui abbiamo sentito tanto parlare. Ovviamente, come da tradizione, mio figlio di 2 anni e mezzo ha deciso di ammalarsi qualche giorno prima della partenza per la Slovenia, così siamo rimasti indecisi fino all’ultimo momento sul da farsi. La sera prima abbiamo preparato in fretta e furia le valige e naturalmente abbiamo dimenticato di portare il costume. Quindi siamo passati al piano B: visitare il castello di Bled. Si può arrivare in auto fino al parcheggio a circa 200 metri dal castello. Siamo scesi e ci siamo muniti di ombrelli e tele cerate. Pensavamo di usare il passeggino ma ci sono diversi gradini, quindi abbiamo dovuto lasciarlo all’ingresso.

Abbiamo visitato il museo del castello di Bled con reperti archeologici (utensili, gioielli, scheletri…) del luogo che risalgono a varie epoche e la fucina del castello, dove si vedono molti oggetti in ferro battuto (c’era anche una artigiano all’opera) e la cappella. Ci sono anche altre esposizioni che però noi non abbiamo visitato. Il museo devo dire la verità non mi ha entusiasmata particolarmente, ma l’architettura del castello, i cortili, quell’atmosfera medievale che ti riporta all’epoca dei cavalieri in armatura e soprattutto la vista di Bled con le sue luci e del lago dall’alto è davvero meravigliosa e da sola vale la visita.

Visto il maltempo abbiamo deciso di passare la serata in appartamento. Abbiamo soggiornato presso “Bled Apartments”. Si tratta di un complesso di appartamenti di varie tipologie che si trova sulla strada principale, a circa 800 m dal lago, al quale si arriva con una breve passeggiata. E’ il posto ideale per chi come noi, cerca una soluzione comoda, ma allo stesso tempo low cost. Noi eravamo in un monolocale con cucina, letto matrimoniale, divano letto e bagno. L’appartamento era sufficientemente equipaggiato, tenuto molto bene e pulitissimo. Di fronte c’è un supermercato e a pochi passi diversi bar e ristoranti.

La mattina seguente abbiamo fatto una passeggiata in centro a Bled e sul lungolago tutto imbiancato dalla nevicata notturna. Che meraviglia! Per riscaldarci siamo entrati in una pasticceria e abbiamo assaggiato la Crema Rezina, un dolce tipico molto simile alla millefoglie. E’ buonissima, ma consiglio di prendere una fetta in due perché le porzioni sono enormi e la torta è molto molto calorica. Io da sola non sono riuscita a finirla e ho chiesto di impacchettarmela per finirla la sera.

I mercatini natalizi di Bled si trovano vicino alla chiesa. E’ un mercatino piccolo, ma carino. So che al pomeriggio organizzano anche dei concerti e altri eventi. Nonostante i bambini preferissero giocare con la neve siamo riusciti a trascinarli sulla barca che porta all’isola al centro del lago. Sono imbarcazioni tipiche in legno, molto belle. Si arriva in pochi minuti. La sosta sull’isola dura 40 minuti. Noi li abbiamo trascorsi ammirando il panorama e comprando souvenirs. Volendo c’è anche un bar. Tornati a riva abbiamo cercato un ristorante per il pranzo, ma tutti erano pieni (vi consiglio di prenotare prima). Così siamo andati al ristoranteTopolino”, che si trova appena fuori il paese, vicino al nostro alloggio. Abbiamo mangiato piatti tipici buonissimi (confermato anche dal mio piccolo dai gusti difficilissimi) in porzioni giganti e speso il giusto.

Imbarcazioni per l'isola di Bled
Imbarcazioni per l’isola di Bled
Lago di Bled in inverno - credits: Lara
Lago di Bled in inverno – credits: Lara

Seconda tappa: Klagenfurt e i mercatini di Natale

La nostra seconda tappa è stata Klagenfurt che dista meno di un’ora da Bled. Per strada c’era tantissima neve, uno spettacolo meraviglioso, sembrava di essere in Lapponia ma le strade erano comunque pulitissime. Abbiamo anche visto un lupo uscire dal bosco.

Abbiamo parcheggiato in pieno centro, nel parcheggio del centro commerciale Arkaden. Il centro di Klagenfurt non è molto grande e si respira subito una bellissima atmosfera natalizia data dalle luci delle luminarie, dai profumi e da un musicista che ci allietava con il suo violino. I mercatini di Natale di Klagenfurt sono in Neuer Platz e coprono tutta la piazza e sono tra i più belli che io abbia mai visto. C’è un enorme albero di Natale e anche un grande presepe intagliato nel legno. I bambini erano molto affascinati, ma la cosa che a loro è piaciuta di più è la fontana con il drago al centro della piazza. La gente è molto gentile. Sono stata fermata da una coppia di austriaci che mi hanno consigliato di chiudere lo zainetto che mi era rimasto aperto per sbaglio.

Albero di Natale Klagenfurt
Albero di Natale Klagenfurt
Lubiana, pista di pattinaggio
Lubiana, pista di pattinaggio

Terza tappa: Lubiana con le bancarelle natalizie e il Ponte dei Draghi

Il giorno successivo ultima tappa (troppo breve) a Lubiana. Mio figlio non vedeva l’ora di vedere il Ponte dei Draghi di cui gli avevo parlato. Su questo ponte troneggiano grandi statue verdi che raffigurano appunto dei draghi. Sembrano lì a fare la guardia alla città. Io e mio marito invece siamo rimasti colpiti dall’eleganza dei palazzi. Sembrava di essere a Vienna. Bellissima la passeggiata lungo il fiume Ljubljanica e il triplice ponte. Sul lungo fiume di Lubiana si trovano molte bancarelle natalizie che vendono oggetti molto belli. Ci siamo persi tra le vie e le piazze ad ammirare i vari scorci. Abbiamo visto anche una grande pista di pattinaggio sul ghiaccio. Ci hanno detto che le luminarie sono meravigliose, ma noi siamo stati di giorno, quindi ce le siamo perse. Non abbiamo avuto tempo di prendere la funicolare che porta al castello perché dovevamo tornare purtroppo a casa.

Questi luoghi ci sono piaciuti così tanto da farci venire voglia di tornare con calma e nella bella stagione per rivederli e gustarli meglio (badate che io molto difficilmente voglio tornare in un luogo già visto!). Nella zona di Bled ci sono tantissime escursioni che si possono fare. Credo che ci si potrebbe passare anche una settimana o due senza annoiarsi. Dimenticavo, pochi chilometri prima di arrivare a Bled, a Lesce, sulla strada principale c’è un Dino Park. Dalla strada si vedono dei dinosauri giganti. I miei bambini vorrebbero tornare per visitarlo.

Ponte dei Draghi Lubiana
Ponte dei Draghi Lubiana
Lubiana in inverno
Lubiana in inverno
Lubiana con la neve
Lubiana con la neve – credits: Lara

Altre informazioni per organizzare un viaggio in Slovenia coi bambini

Fino a qui il racconto di Lara riguardo alla sua vacanza invernale in Slovenia e Austria, se poi cercate altre informazioni per organizzare un viaggio in Slovenia trovate diversi articoli sparsi per il blog che però raccontano Bled e Lubiana in estate. Eccoli:

Lara Erbisti

Lara Erbisti

Curiosa per natura le mie passioni sono la famiglia e i viaggi. Datemi un posto nuovo da visitare, un piatto tipico da gustare con un buon bicchiere di vino, la compagnia di mio marito e dei miei figli ed ecco che sono felice.

error: Il contenuto è protetto