Castel Beseno - La splendida Roccaforte trentina nelle vicinanze di Rovereto

La dimora di Artù in Trentino: Castel Beseno

Se Re Artù fosse nato in Italia di certo sarebbe vissuto a Castel Beseno in Trentino. Questa è la prima cosa che ho pensato quando ho visto questo meraviglioso castello che si trova arroccato su una rupe nel territorio di un paesino chiamato Besenello, tra Trento e Rovereto.

[cml_media_alt id='6344']Castel Beseno[/cml_media_alt]
Castel Beseno
D’altronde il colpo d’occhio che si ha percorrendo la strada che collega queste due città trentine è veramente incredibile: basta alzare un attimo la testa che subito lo sguardo viene catturato dal Castello di Beseno, con le sue mura antiche e le torri di guardia. Lui, solo in mezzo al verde del bosco e al grigio della roccia, oggi come allora a guardia della vallata.

[cml_media_alt id='6348']Castel Beseno - Il panorama sulla valle[/cml_media_alt]
Castel Beseno – Il panorama sulla valle
Quando però ci sono entrata la prima volta temevo di rimanerne delusa: l’esperienza infatti mi ha insegnato che molti castelli sono molto più belli da fuori che all’interno. In realtà questo non vale per Castel Beseno che non è solo scenografico, ma anche bellissimo internamente ma soprattutto – udite, udite…- a prova di bambino. In pratica… il “castello perfetto” come ho commentato una delle mie fotografie su instagram! 🙂

[cml_media_alt id='6347']Castel Beseno - Scene di combattimento ricostruite nelle sale del castello[/cml_media_alt]
Castel Beseno – Scene di combattimento ricostruite nelle sale del castello
Lo so, questa sembra una dichiarazione d’amore per questo castello del Trentino e un po’ forse lo è perché io adoro i castelli tanto da averne eletto uno a posto felice del mio cuore, ma Castel Beseno è veramente splendido e se non mi credete potete venire a vedere coi vostri occhi (oppure continuare a leggere il post e guardare le foto! 😉 )

[cml_media_alt id='6345']Castel Beseno - Il Patato avventuroso[/cml_media_alt]
Castel Beseno – Il Patato avventuroso
Prima però di raccontarvi la nostra esperienza al Castello di Beseno faccio una piccola parentesi storica cercando di non annoiarvi troppo. Castel Beseno è la più grande struttura fortificata del Trentino e le prime notizie relative ad un castello situato sullo spuntone che domina la Vallagarina risalgono al XII secolo. Il castello attraversò alterne vicende fino al ‘400 quando proprio sotto alle sue mura si svolse una delle più importanti battaglie del periodo: la Battaglia di Calliano, combattuta la notte di San Lorenzo del 1487, tra le truppe della Repubblica di Venezia e quelle trentine e tirolesi.

[cml_media_alt id='6342']Castel Beseno - Il grande prato appena fuori la prima cinta muraria[/cml_media_alt]
Castel Beseno – Il grande prato appena fuori la prima cinta muraria
Quello non fu però l’unico assedio a cui resistette Castel Beseno. Anche Napoleone alla fine del ‘700 provò ad attaccarlo ma nuovamente il Castello resistette e i nemici furono sconfitti, grazie anche all’intervento degli austriaci. Negli anni successivi, anche grazie a una situazione politica più stabile e tranquilla, il castello cadde in declino e venne a poco a poco dimenticato fino a quando negli anni ’70 entrò in possesso della Provincia di Trento che lo restaurò rendendolo visitabile.

[cml_media_alt id='6346']Castel Beseno - La ricostruzione storica[/cml_media_alt]
Castel Beseno – La ricostruzione storica
Vi dicevo però che Castel Beseno non è solamente molto scenografico dall’esterno, con la sua forma ellittica che copre tutta la collina su cui è situato. Anche l’interno del castello è molto bello da visitare, con affreschi, mostre di armi, video e pannelli esplicativi in cui è illustrata la storia della valle e della famiglia che lo possedette per anni. C’è anche un bellissimo parco giochi situato in quello che prima era il Campo dei Tornei, con tanto di cavaliere e sacchi da schivare, proprio come negli antichi giochi equestri.

[cml_media_alt id='6339']Castel Beseno - Le armature[/cml_media_alt]
Castel Beseno – Le armature
Quando ci siamo stati noi poi c’erano anche due attività per famiglie: la prima era dedicata alla scoperta del castello per i piccoli, la seconda invece era una rievocazione storica con gli armigeri, con tanto di tende e antiche armi. Inutile dire che il Patato è letteralmente rimasto a bocca aperta quando, dopo avergli parlato di battaglie e cavalieri, ne ha visto uno in carne e ossa, con tanto di armatura! Peccato solo non aver avuto la prontezza di fotografare la sua faccia, quella del Patato non del cavaliere! 🙂

[cml_media_alt id='6337']Castel Beseno - Un ospite del castello molto socievole[/cml_media_alt]
Castel Beseno – Un ospite del castello molto socievole

Informazioni pratiche per visitare Castel Beseno in Trentino

Come raggiungere il Castello di Beseno

Castel Beseno si trova a Besenello e si può raggiungere sia in auto che a piedi, con una passeggiata di circa un’ora. Se impostate il navigatore probabilmente google maps vi manderà proprio al parcheggio dove lasciare l’auto e proseguire per la ripida salita, ecco, se non siete in vena di camminare ignoratelo e seguite invece i cartelli, arriverete al parcheggio sotto al castello. Da lì dovrete comunque fare un ultimo breve tratto in salita sullo sterrato (5/10 minuti, dipende dall’età del vostro baby camminatore) ma il passeggino non è molto pratico anche all’interno del castello quindi se avete un marsupio o una fascia porta bebè preferite quelli.

[cml_media_alt id='6349']Castel Beseno - Un caratteristico scorcio[/cml_media_alt]
Castel Beseno – Un caratteristico scorcio

Cosa fare a Castel Beseno

Il Castello di Beseno è molto interessante da visitare coi bambini, ci sono video, pannelli esplicativi, arazzi e armi. Inoltre proprio dopo l’ingresso c’è un fantastico playground con alcuni giochi a tema “medievale” e un grande prato per correre o giocare con anche una fontana per dissetarsi.

Quando ci siamo stati noi erano state organizzate anche delle attività per i piccoli tra cui una rievocazione con gli armigeri.

[cml_media_alt id='6343']Castel Beseno - Il piccolo parco giochi a tema medievale[/cml_media_alt]
Castel Beseno – Il piccolo parco giochi a tema medievale

Dove mangiare al Castello di Beseno

Un bar ristorante si trova proprio al parcheggio sotto Castel Beseno mentre un altro è nel paese, a pochissimi minuti di strada. Noi come tanti abbiamo portato una coperta e fatto un pic-nic (ma era estate!)

[cml_media_alt id='6341']Castel Beseno - L'ingresso al castello[/cml_media_alt]
Castel Beseno – L’ingresso al castello

Cosa fare nei dintorni di Castel Beseno

Il Castello di Beseno si trova quasi a metà strada tra Rovereto e Trento e a seconda della stagione sono davvero tante le cose da fare in zona: in inverno i Mercatini del Natale dei Popoli di Rovereto e quelli di Trento, in estate le passeggiate in montagna e i castelli. In zona poi ci sono alcuni musei imperdibili come il Muse, il Mart e il Museo Caproni. Se siete in cerca di spunti utili ho ricapitolato in questo link alcuni dei musei che ci sono piaciuti di più tra Trento e Rovereto.

[cml_media_alt id='6336']Castel Beseno - Alcuni edifici della città medievale[/cml_media_alt]
Castel Beseno – Alcuni edifici della città medievale
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer