Monza - Ponte dei leoni

La magia per le strade di Monza

Metti un pomeriggio a zonzo, in una di quelle giornate che ti svegli e con il sole e la promessa di primavera ma poi tutto si annuvola e tu ripiombi nell’inverno.

Ma siccome non hai nessuna voglia di stare in casa senti il bisogno di ricaricarti un po’ vesti il tuo piccolino e vi mettete in macchina arrivando a Monza.

E una volta lì ti accorgi che c’è qualcosa di diverso.

Monza "(at)tirabaci"
Monza “(at)tirabaci”

Strani e romantici cartelli tappezzano le vie del centro mentre buffi “cappelli” sembrano voler proteggere la città dai rigori di questa coda dell’inverno.

Monza - Arengario
Monza – Arengario

E allora ti metti a camminare e incappi in bellissime sorprese.

Perché a Monza, cittadina della Brianza produttiva, ma con un centro storico che è una piccola perla, hanno avuto la splendida idea di organizzare una mostra che regala emozioni e buonumore anche solo a leggerne il nome: “Baci senza confini”

Ovvero una mostra fotografica di Mario De Biasi che ripercorre la storia di questo artista attraverso le sue bellissime (e dolcissime) immagini.

E allora tra i baci rubati troviamo quelli scattati a Parigi, scendendo di corsa dalla Tour Eiffel per immortalare la passione di due giovani su una panchina, il bacio pieno d’amore di una madre verso la figlia, e quello, tenerissimo, di due anziani  in una città.

Rivediamo la storia del nostro paese, stupendoci delle acconciature e delle fogge dei vestiti e ricordando i nostri genitori giovani e innamorati, e poi ci catapultiamo nella storia del mondo, terminando con un bacio di libertà a Budapest.

Perché De Biasi, testimone dei terribili avvenimenti accaduti nella città, ha scelto di mettere questa commovente foto alla fine del suo “reportage”, così che dopo tanto sangue e odio ci fosse l’amore a trionfare.

Monza - L'attrazione di un bacio
Monza – L’attrazione di un bacio

Ma le nostre sorprese non sono terminate e seguendo la magia e la fantasia continuiamo a camminare finendo nel bosco della Baba Janga, in mezzo alle fiabe della Russia e del mondo.

Monza - Tra libri e sogni
Monza – Tra libri e sogni

Perché la mostra “Le immagini della fantasia” catapulta adulti e bambini in un mondo fatto di sogni, di amici fantastici, di disegni e di libri.

Così nella bellissima cornice dell’Arengario i bambini rimangono a bocca aperta davanti ai topolini dello schiaccianoci, alle zampe di gallina che scendono dal soffitto e alle fauci che si spalancano per farli entrare nell’area espositiva.

E una volta lì tutto è davvero un tripudio di fantasia ed emozioni dove i personaggi delle fiabe prendono vita tra le tavole degli artisti, mentre i bambini possono sfogliare i loro libri preferiti, incantarsi a guardare i dipinti e divertirsi a cercare l’immagine che preferiscono.

Guardando tutti quei bimbi di età disparate che giocavano e leggevano, che indicavano con il dito e gli occhi pieni di meraviglia quel particolare disegno alla mamma o portavano il papà davanti alla tavola preferita per “votarla” è venuta in mente una frase: “Discovering the world“.

Perché in questa bellissima mostra i bimbi imparano a scoprire il mondo e a volare sulle ali della fantasia.

Monza - Discovering the world
Monza – Discovering the world

Spero di avervi dato qualche buona ragione per andare a visitare questa bellissima città ma se non vi bastasse … Vi segnalo che ci sono anche “I dinosauri in carne e ossa” liberi presso la Villa Reale fino al 28 luglio!

Ma questa è un’altra storia e ne parleremo magari più avanti …

Qualche informazione per visitare le mostre a Monza con i bambini:

– La mostra “Baci senza confini”  è aperta dal 15 febbraio al 14 aprile presso la Galleria Civica di Monza con ingresso libero.

Oltre alla mostra vengono organizzati anche laboratori per i bambini, spettacoli e incontri.

– La mostra “Le immagini della Fantasia” è aperta dal 24 febbraio al 24 marzo presso l’Arengario di Monza (e dal 3 al 24 marzo presso Palazzo Ghirlanda Silva a Brugherio) con ingresso libero.

Vengono organizzati anche laboratori per bambini.

“Il fotografo deve scattare solo nel momento decisivo in cui si trovano allineati occhio, cervello e cuore”(cit. M. De Biasi)

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer