L’aeroporto con i bambini: come sopravvivere!

Da quando sono mamma il momento per me più critico di un viaggio in aereo è quando arriviamo in aeroporto. Non che io abbia un’antipatia particolare per gli aeroporti, anzi, è solo che, spesso, questi luoghi non sono esattamente bimbo friendly e per chi viaggia con bambini piccoli possono risultare un po’ stressanti.

Ovviamente non voglio generalizzare: viaggiando da genitori abbiamo incontrato anche aeroporti attenti ai piccoli che ci hanno stupiti riempiendoli di attenzioni!

E’ stato questo per esempio il caso di Budapest, dove al piano superiore del terminal ci sono biliardini, seggioloni e un angolo bimbi con tanto di televisore, tappetoni e giochi, di Malpensa che questa estate ha predisposto file ai controlli dedicate alle famiglie e menù per i piccoli o di Bordeaux dove nel terminal dedicato alle low-cost – denominato Billi – morbidi sacchi-cuscino rendono confortevole l’attesa dei genitori con bimbi.

Però diciamocelo… non tutti gli aeroporti sono così attenti alle famiglie e soprattutto superare i controlli con bimbi al seguito a volte pare essere un’avventura… Per questo oggi vorrei condividere qualche nostra esperienza con i neogenitori in partenza che spero possano aiutare a rendere meno stressante l’inizio del viaggio.

Pronti? Allora allacciamo la cintura… 😉

La gestione dei bagagli
La gestione dei bagagli

In aeroporto coi bambini: la gestione dei bagagli

La prima cosa a cui prestare attenzione quando si viaggi in aereo coi bambini piccoli sono i bagagli:

  • Marsupio/fascia: trasportare le valigie e gestire un bimbetto che non vuole saperne di stare nel passeggino potrebbe essere complicato. Per questo tenete a portata di mano un marsupio o una fascia dove infilarlo cosi’ da avere le mani libere per trasportare il resto!
  • Zaino versus trolley: Noi cerchiamo sempre di limitare il bagaglio, riducendolo a una valigia da imbarcare e preferendo gli zaini ai trolley così da avere le mani libere per gestire il bimbo! Qui trovate i nostri consigli per preparare la valigia di un bimbo.

Prepararsi a un viaggio aereo con un bimbo: la logistica

Un’altra cosa utile quando si viaggia in aereo con un bambino piccolo è informarsi per tempo sull’aeroporto dove ci si imbarca, ecco perché:

  • Area bimbi: Informatevi se l’aeroporto dispone di spazi per i bimbi dove poter attendere il volo. Il bimbo giocherà sereno e magari, una volta stanco, si addormenterà in aereo!
  • Ascensori: Sembrerà banale ma ricordatevi di oltre alle scale – mobili e non – esistono gli ascensori. Prima di avere figli non li usavate mai (lo so…) ma adesso vi risparmieranno acrobazie e fatica.
  • Cambio bimbi: fin’ora tutti gli aeroporti dove siamo stati col nostro bimbo avevano il fasciatoio nei bagni sia dentro che fuori l’area dedicata ai viaggiatori! Quindi mi sento di dire… no problem!;)
[cml_media_alt id='4202']Volare con un neonato[/cml_media_alt]
Volare con un neonato

Controlli di sicurezza in aeroporto coi bambini

Ecco qualche consiglio da tenere a mente quando vi apprestate ad andare verso i controlli di sicurezza dell’aeroporto insieme ai vostri figli:

  • File dedicate: Verificate sul sito se l’aeroporto ha predisposto controlli dedicati per le famiglie con bambini. Vi aiuterà a gestire tutto meglio.
  • Liquidi: Ricordatevi che pappe, latte e simili possono essere imbarcati sull’aereo quindi dichiaratelo al momento dei controlli, al massimo vi chiederanno di assaggiarli!
  • Passeggino: Il passeggino dovrà essere chiuso e passare nel metal detector quindi preparatevi prima, togliendo giochi vari dal porta oggetti per guadagnare tempo.
  • Bimbo in braccio: Il bimbo se non cammina potrà passare il controllo in braccio a voi ma non nella fascia o nello zaino porta bebè, ricordatevelo e, se vi rendete conto che è stanco e che potrebbe addormentarsi lì dentro, anticipate il momento dei controlli.

Volo aereo in famiglia: L’imbarco coi bambini

Ecco infine qualche consiglio per il momento dell’imbarco sul volo che vi porterà finalmente in vacanza:

  • Priorità: Normalmente le famiglie con bambini piccoli hanno la priorità di imbarco, ma non con tutte le compagnie aeree. Ad esempio non è così con Ryanair, informatevi e tenetelo presente.
  • Pappe e latte: verificate in anticipo che la compagnia aerea sia disponibile a scaldare pappe/latte in volo. Sembra scontato ma qualcuno non lo fa (sempre Ryanair per esempio…), quindi in questo caso fatevi scaldare l’occorrente nel bar vicino al gate e poi mettete tutto in un thermos

Altri consigli per volare coi bambini

Fin qui la nostra esperienza per gestire al meglio i bambini in aeroporto che condivido con i neo-genitori che stanno per partire con i loro baby viaggiatori. Come al solito se avete consigli da condividere o aeroporti “bimbo-friendly” da segnalare siete le benvenute! Sparsi per il blog trovate poi alcuni consigli dedicati ai viaggi in aereo coi bambini. Ve li riepilogo qui se vi possono servire:

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer