Lago di Como cosa vedere

Lago di Como – cosa vedere in un weekend

L’idea di scrivere un post con qualche idea per organizzare un weekend sul lago di Como con i bambini mi è venuta una sera al ritorno da una delle nostre gite sul lago.

Era andata così: ci stavamo godendo un caffè in riva al lago (o almeno provavamo a farlo visto che al contempo cercavamo di evitare che il nostro Patato si lanciasse nell’acqua!) quando il nostro bimbo aveva fatto amicizia con una deliziosa bambina poco più grande di lui. Come spesso accade in questi casi noi avevamo scambiato due chiacchiere con i genitori scoprendo che erano piemontesi e stavano trascorrendo un weekend sul lago di Como. Due chiacchiere e qualche consiglio: “Cosa è meglio fare?” “Vale la pena vedere quello o forse è meglio l’altro?” e da lì l’idea di creare un post con qualche consiglio per tutti!

In effetti per noi il Lago di Como è talmente vicino che ci andiamo in giornata ma in realtà si tratta di una meta splendida per passare qualche giorno fuori ma offre davvero tante cose da vedere e il tempo in un weekend è poco… E allora?

Allora proverò a dare qualche idea per le tappe “imperdibili” in un weekend coi bambini (almeno secondo noi!) sperando di dare qualche consiglio utile a qualche altro genitore! 🙂

Como

[cml_media_alt id='4527']Lago di Como cosa vedere - Como - Veduta dal Porto[/cml_media_alt]
Lago di Como cosa vedere – Como – Veduta dal Porto
Partiamo dall’inizio ovvero… dove alloggiare sul lago di Como? Ecco, io se avete pochi giorni vi suggerirei di cercare una sistemazione proprio a Como città nonostante tutto il lago sia punteggiato da piccoli B&B molto accoglienti.

La ragione è molto semplice: la città secondo me è molto bella! Inoltre da Como con il battello potreste spostarvi nelle altre mete senza bisogno di prendere la macchina, tenete presente poi che Como è ben collegata con la ferrovia quindi potreste arrivare comodamente da Milano.

A Como non potete di certo mancare la visita al suo Duomo bianco, una passeggiata nel centro pedonale o sul lungolago fino al Tempio Voltiano e un gelato nella piazzetta che si affaccia sul lago.

Se con voi viaggiano dei bambini organizzatevi per salire con la funicolare fino a Brunate – dalla cima si gode un bellissimo panorama sul lago – e magari prendete parte ad una delle escursioni che vengono organizzate in barca alla scoperta delle ville del lago!

In questo post ho raccolto un po’ di consigli pratici per esplorare Como con i bambini.

Bellagio

[cml_media_alt id='4525']Lago di Como cosa vedere - Bellagio[/cml_media_alt]
Lago di Como cosa vedere – Bellagio
Un classico di un weekend sul lago di Como è la gita a Bellagio. La bella notizia è che ne vale veramente la pena nonostante l’affollamento che c’è nella bella stagione, la brutta è che avrete qualche difficoltà con i parcheggi! Non vi preoccupate però e se viaggiate con dei bambini approfittatene per unire lo spostamento al gioco arrivando fino a Bellagio con il battello partendo da Como.

Le corse durante tutto l’anno solo moltissime e in questo modo prenderete otterrete due risultati: farete felici i bambini con una bella gita in barca e non impazzirete a cercare parcheggio! 🙂

Che dire di Bellagio? Beh pochi luoghi sono così romantici come questo piccolo paesino, con le sue scale in pietra, le vie strette ravvivate dai colori dei foulard realizzati a mano dalle sarte del lago e i bar sull’acqua. Bellagio è imperdibile anche solo per una passeggiata.

Nella bella stagione poi provate a verificare la possibilità di organizzare una visita alla Villa Serbelloni e ai suoi giardini. Se non sbaglio vengono organizzate sono visite guidate ad orari ben precisi ma credetemi ne vale la pena!

Per darvi un’idea dei tempi considerate di dedicare a Bellagio – villa esclusa – una mezza giornata, quindi potreste tranquillamente partire da como col traghetto del pomeriggio, cenare a Bellagio e rientrare col il traghetto della sera a Como. Verificate gli orari sul sito della navigazione del lago però! Se poi volete vedere Bellagio coi bambini in questo post trovate qualche consiglio in più sulle cose da fare tutti insieme.

Ossuccio, l’Isola Comacina e il Sacromonte

[cml_media_alt id='4528']Lago di Como cosa vedere - La vista dal Santuario della Beata Vergine del Soccorso e il Sacromonte[/cml_media_alt]
Lago di Como cosa vedere – La vista dal Santuario della Beata Vergine del Soccorso e il Sacromonte
Ossuccio si trova a circa 45 minuti di macchina da Como anche se l’alternativa potrebbe essere quella di andarci in battello proprio come a Bellagio. Questo minuscolo paese che in realtà vanta una bella chiesa romanica è una perfetta base di partenza per due escursioni adatte ai bambini: la prima è la salita al Santuario della Madonna del Soccorso che si trova sul Sacromonte mentre la seconda è una gita all’Isola Comacina, l’unica isola in mezzo al lago.

Se avete in mente di fare entrambe le cose meglio che pensiate di dedicare un’intera giornata a questa zona visto che la salita al Santuario si può fare solo a piedi e per l’isola dovrete considerare – oltre al tempo della visita – anche quello del trasferimento in taxi boat che anche se breve vi costringerà a rispettare gli orari prestabiliti.

Entrambi in ogni caso valgono una gita! Dal Santuario si gode un panorama magnifico sul lago e la salita – facile e che dura meno di un’ora a piedi – si svolge in mezzo alla natura ammirando le cappelle votive lungo il sentiero con statue a grandezza naturale. In cima c’è la possibilità di fare un pic-nic oppure fermarsi a mangiare al ristorante.

L’Isola Comacina invece ha una storia particolare, è stata protagonista della storia del lago ed è una delle aree archeologiche più importanti del Nord Italia, nonché un luogo suggestivo dove camminare e trascorrere qualche ora.

A questo link troverete qualche consiglio in più se avete intenzione di fare questa gita con i bambini.

Varenna

[cml_media_alt id='4529']Lago di Como cosa vedere - Varenna[/cml_media_alt]
Lago di Como cosa vedere – Varenna
Varenna si trova sull’altro ramo del lago di Como, per intenderci quello di Lecco e secondo me nonostante sia molto meno famosa di Bellagio è anch’essa molto bella e romantica.

A Varenna imperdibile è Villa Monastero, una antica residenza – ex monastero – dove tenne lezione Enrico Fermi. Gli interni della villa sono arredati meravigliosamente ma sono di certo i giardini a colpire i visitatori: la passeggiata tra fiori e piante di ogni genere è lunga all’incirca due chilometri e bella praticamente in tutte le stagioni!

A Varenna imperdibile è anche percorrere il sentiero lungo il lago che, punteggiato da bar, gelaterie e ristoranti, dalla Villa arriva fino all’imbarcadero dove si trova anche un piccolo parco giochi per i bambini.

Imperdibile con i bambini poi è anche il Castello di Vezio dove oltre alle rovine della fortezza i bambini potranno ammirare i bellissimi rapaci volare. Il castello si raggiunge con circa 40 minuti di cammino oppure in 10 minuti di macchina e lo spettacolo nei weekend è alle 15.00 (però verificate gli orari sul sito)

Per raggiungere Varenna da Como avete due scelte: prendere il battello (la navigazione dura circa 2 h e mezza) oppure l’auto (circa un’ora se non c’è traffico). In questo secondo caso potreste approfittarne per visitare anche la città di Lecco, capoluogo dell’omonima provincia e cara al Manzoni. Se avete in mente di visitare anche Lecco ecco il link dove ho raccolto qualche consiglio sulle cose da vedere e da fare con i bambini!

Bellano

[cml_media_alt id='4526']Lago di Como cosa vedere - Bellano[/cml_media_alt]
Lago di Como cosa vedere – Bellano
Poco lontano da Varenna a meno di 10 minuti in auto c’è Bellano famoso per il suo Orrido. In estate a Bellano si viene per il suo lido dove prendere il sole e nuotare mentre durante tutto l’anno i bambini ameranno l’Orrido, ovvero una spaccatura nella roccia dove corre il torrente Pioverna. Tenete presente però che lo spettacolo dell’Orrido di Bellano regala il meglio di sé quando ha piovuto tanto e il torrente diventa davvero potente e fragoroso quindi l’estate non è il momento migliore per visitarlo!

Se avete voglia di guardare qualche fotografia e leggere la storia di Bellano e del suo Orrido qui trovate il nostro racconto. Se invece avete in mente un weekend sul lago nel cuore dell’inverno tenete presente che a gennaio proprio a Bellano si svolge una bellissima festa piena di storia la “Pesa Vegia” a cui non potete mancare se siete nei paraggi.

L’Abbazia di Piona

 

[cml_media_alt id='4513']L'Abbazia di Piona sul Lago di Como[/cml_media_alt]
L’Abbazia di Piona sul Lago di Como
L’Abbazia di Piona è una perla – permettetemi di definirla così – del lago che troppo poche persone conoscono. Una di quei luoghi che all’estero verrebbero segnalati come “meraviglie” mentre in Italia siamo così abituati alla bellezza che ci circonda che spesso ce la dimentichiamo.

Polemica a parte l’Abbazia risale al Medioevo quando qui viveva una numerosa comunità di monaci cluniacensi che aderivano alla regola di San Benedetto “ora et labora“. Si tratta di un luogo immerso nella quiete che regala belle sensazioni a chi ha voglia di visitarlo e fermarsi un poco.

Oggi i monaci sono ormai pochissimi ma se ci andate non mancate di acquistare una bottiglia dell’amaro che producono: l’amaro di Piona! 🙂

Qui trovate qualche informazione in più per raggiungere l’Abbazia, tenete presente che anche Piona si trova sulla sponda lecchese del lago di Como, poco distante da Varenna.

Fin qui le mete che noi amiamo di più. In realtà ce ne sarebbero molte altre ma già così un weekend è troppo poco per vederle tutte perché davvero il Lago di Como è uno di quei posti che vale la pena scoprire… almeno secondo me! 🙂

Dove dormire coi bambini al lago di Como

Tutta la zona del lago è disseminata di hotel e B&B dove soggiornare. Nella vostra scelta il mio consiglio è di fare bene attenzione alle distanze, perché le strade del lago di Como sono tortuose e strette, quindi se la meta è lontana spesso conviene muoversi in traghetto, soprattutto se soffrite il mal d’auto.

Se siete in cerca di un posto davvero magico per dormire sul lago di Como io vi consiglio Bellagio. Lo so, è scontato, ma è veramente un posto unico, soprattutto quando la sera i turisti “giornalieri” se ne vanno a casa. Qui noi siamo stati in un B&B che affitta anche appartamenti in un frazione tranquilla di Bellagio, San Giovanni. L’appartamento dove siamo stati noi era nuovissimo, ampio e arredato con gusto a pochi passi a piedi dal lago. Le recensioni che avevamo letto erano molto buone e in effetti la struttura merita, vi lascio anche il link dove prenotare.

Da San Giovanni si arriva in centro a Bellagio con una passeggiata di meno di mezz’ora, in alternativa si può prendere il battello che ferma proprio lì vicino e all’ingresso del borgo c’è un parcheggio gratuito e un grande parco giochi.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer