Gradara - Il castello e le mura

L’amore vince su tutto: Gradara di Paolo e Francesca

C’è poco da fare, Gradara non puoi non notarla fin da lontano e soprattutto non puoi non fermarti per passeggiare tra le sue vie lastricate, anche in un giornata plumbea e con un vento gelido che scompiglia le chiome degli alberi e spazza le colline circostanti. Almeno non puoi esimerti dal farlo se al liceo hai imparato a memoria il Canto V della Divina Commedia, quello per intenderci in cui si parla di Paolo e Francesca, e l’hai recitato a bassa voce, sognando il vero amore. Così, in una fredda giornata invernale, nonostante il clima non invogliasse per nulla a scendere dalla macchina calda, io mi sono avventurata per le stradine di Gradara, rese quasi deserte dal freddo e forse per questo ancora più affascinanti, rievocando nella mia testa tutto quello che sapevo della sfortuna vicenda dei due amanti cantati da Dante.

Gradara - Il centro della cittadina fortificata
Gradara – Il centro della cittadina fortificata
Se i vostri ricordi scolastici sono un po’ sfocati provo a rammentarvi la vicenda. Le cose pare andarono più o meno così: La giovane e bella Francesca da Rimini, che in realtà pare fosse nata a Verucchio, fu data in sposa al rampollo più anziano della famiglia Malatesta, il vecchio e poco attraente Gianciotto, per suggellare un’alleanza tra le loro due potenti famiglie e concludere in questo modo un periodo di scontri e instabilità politica. Il matrimonio avvenne per procura e la giovane Francesca incontrò il fratello del futuro sposo, il bel Paolo, di cui si innamorò perdutamente, ovviamente ricambiata. I due giovani amanti però furono sorpresi “in amorosi intenti” proprio da Gianciotto che, in un impeto di rabbia, li uccise entrambi, ponendo fine alle loro vite terrene, ma alimentando per sempre la leggenda del loro amore.

Oggi Gradara è una minuscola cittadina  delle Marche, quasi al confine con l’Emilia Romagna, dominata dal suo castello e circondata da dolci colline. Un piccolo borgo medievale racchiuso tra possenti mura dove i turisti accorrono, ancora dopo secoli, proprio per ricordare la vicenda dei due tristi innamorati che da sempre hanno affascinato poeti, musicisti e scrittori. Paolo e Francesca, i due tristi amanti che Dante colloca nel Primo Girone dell’Inferno, non sono infatti personaggi della fantasia bensì due giovani della nobiltà del tempo, rampolli di due potenti famiglie realmente vissuti e morti – dice la leggenda – proprio nel Castello di Gradara. Per questo il castello di Gradara continua a esercitare il suo fascino ancora oggi, nonostante siano passati secoli dal giorno in cui i due sfortunati amanti trovarono – si dice – la morte proprio in una delle sue stanze.

Gradara - Particolare della città
Gradara – Particolare della città
In realtà sono parecchi i castelli di questa zona al confine tra Marche e Emilia Romagna a rivendicare il titolo di “castello di Paolo e Francesca”, ma la maggior parte degli storici concorda nell’indicare proprio nella Rocca Malatestiana di Gradara il luogo esatto in cui si consumò la vicenda di amore e morte dei due sfortunati giovani e così Gradara è diventata città simbolo dell’amore e meta di pellegrinaggio di giovani innamorati e di chi, come me, ancora si ricorda dei tempi della scuola! 🙂

Se però venite da queste parti non mancate di fare una breve sosta in un altro luogo simbolo dell’amore eterno che si trova proprio a due passi dal Castello di Gradara: il Cimitero di Guerra del Commonwealth. Questo piccolo cimitero si trova ai piedi del borgo di Gradara, e ospita le salme di oltre mille soldati, in prevalenza britannici e canadesi. Si tratta di un giardino curato e silenzioso e nelle tombe, disposte a gradoni sul fianco della collina, riposano i militari caduti nell’avanzata degli Alleati da Ancona a Rimini. La zona intorno a Rimini durante la Seconda Guerra Mondiale fu infatti teatro di furiosi scontri tra i soldati alleati, che tentavano di sfondare la Linea Gotica, e quelli tedeschi, che ponevano una strenua resistenza alla loro avanzata.

Gradara - Il vicino cimitero del Commonwelth
Gradara – Il vicino cimitero del Commonwealth
Davanti al cimitero si apre la spettacolare la vista del Castello di Gradara e del suo borgo fortificato mentre all’interno mi ha commossa sfogliare il libro dei visitatori, con i nomi dei caduti e i pensieri dei parenti che, dopo tanti anni, ancora ricordano i loro cari mai tornati a casa e vengono fin qui per sentirli di nuovo vicini. Mi è parsa poi una circostanza non casuale che quel piccolo cimitero curato in modo così amorevole si trovasse proprio lì, accanto al Castello dei due amanti, quasi a ribadire ancora una volta l’intreccio tra l’amore e la morte e la potenza dell’amore nonostante tutto.

Gradara - Particolare della città
Gradara – Particolare della città

Informazioni per visitare Gradara con i bambini

Cosa fare a Gradara con i bambini

Gradara è un borgo in realtà molto interessante da visitare anche con i bambini. Nel periodo natalizio infatti il Borgo si trasforma nel “Magico Paese degli Elfi di Babbo Natale con tante iniziative e spettacoli per i più piccoli, mentre in estate di svolge un altro evento suggestivo legato alla fantasia: “The Magic Castle Gradara“, che trasforma il Castello di Gradara e il borgo in un mondo fantastico. Se seguite i link trovate le informazioni aggiornate su date e programmi sul sito ufficiale.

Durante tutto l’anno è poi possibile partecipare alle visite guidate del Castello di Gradara, percorrere gli antichi Camminamenti di Ronda e la Passeggiata degli amanti. Attenzione però se viaggiate con bambini piccoli perché Gradara si trova su un colle e – anche se non impossibile – non è molto agevole la visita del Borgo e del Castello di Gradara con i passeggini, meglio una fascia porta bebè o un marsupio.

Gradara - Il panorama sulla campagna circostante
Gradara – Il panorama sulla campagna circostante

Come raggiungere Gradara e il Cimitero di Guerra del Commonwealth

Noi siamo arrivati a Gradara in automobile, lasciandola nell’ampio parcheggio a pagamento che si trova proprio appena fuori dalle mura. Il Cimitero di Guerra del Commonwealth lo trovate invece lungo la strada che porta verso il borgo ed ha un piccolo parcheggio lì di fronte dove poter sostare giusto il tempo della visita.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer