Opera House - Sidney - Australia

Libri sull’Australia: “E venne chiamata due cuori”

Oggi parliamo di libri per viaggiare e questa volta vi racconto di un libro sull’Australia molto famoso.

Ecco la scheda di questo libro che secondo me è da leggere prima di partire per l’Australia.

Libri sull’Australia: E venne chiamata due cuori

  • Titolo: E venne chiamata due cuori;
  • Argomento: Australia e aborigeni australiani;
  • Autore: Marlo Morgan;
  • A chi è adatto: Ai viaggiatori che vogliono partire per l’Australia ma anche a chi vuole conoscere meglio il paese.

Un libro da leggere prima di andare in Australia

Torno a parlare letteratura di viaggio e lo faccio con un libro per prepararsi a un viaggio in Australia che è stata una delle mie letture.

Inizio col dirvi che l’Australia è una terra che ho aspettato per tanto tempo ma quando finalmente sono riuscita ad incontrarla non ha deluso le mie aspettative. La luce, l’orizzonte infinito, gli spazi aperti … E poi la natura, incredibilmente potente che pervade davvero tutto: i canguri nei giardini di casa, i pappagalli in ostello, i koala che ti attraversano la strada quando meno te lo aspetti.  Queste sono solo alcune delle cose che colpiscono quando arrivi in Australia che io sognavo di incontrare fin da ragazzina.

Uno dei libri che avevo letto quando ancora quel sogno pareva molto lontano era stato  “E venne chiamata due cuori” di Marlo Morgan.

Questo libro sull’Australia è di certo uno dei classici che non manca mai di solito nello zaino di chi si avventura DownUnder, ma penso che sia sempre una bella lettura, per chi sta partendo o anche per chi sogna di farlo. Al di là della veridicità o meno dell’esperienza vissuta dalla Morgan.

La trama racconta di un viaggio catartico e spirituale nel profondo del deserto in compagnia di una tribù aborigena che l’autrice sostiene aver vissuto in prima persona (salvo poi ricevere smentite da più parti). In ogni caso per me questo libro rimane un bellissimo modo per conoscere un poco l’Australia e, almeno in parte, la cultura della “vera gente”.

Personalmente quando l’avevo letto la prima volta me ne aveva colpito il messaggio – il concetto di “vera esistenza”, in armonia con la natura e con gli altri esseri umani – oltre che ovviamente le descrizioni di quel continente e delle tradizioni del suo popolo più antico, gli aborigeni.

Per questo motivo l’ho riletto anni fa alla vigilia della mia partenza per la terra dei canguri, cercando di entrare in quel paese sottosopra dal divano di casa mia, ne ho sfogliato le pagine sognando con gli occhi il momento in cui sarei finalmente atterrata e avrei conosciuto di persona la terra narrata tra le sue pagine.

Posso dire che non ne sono rimasta delusa e che questo è uno dei libri che consiglio di leggere a chi vuole andare in Australia

“L’unico modo per superare una prova è affrontarla. Questo è inevitabile.”  

(cit. da “E venne chiamata due cuori” )

[cml_media_alt id='6665']I miei viaggi e quelli che vorrei fare - L'Australia e il Deserto dei Pinnacoli[/cml_media_alt]
I miei viaggi e quelli che vorrei fare – L’Australia e il Deserto dei Pinnacoli

Informazioni utili per organizzare un viaggio in Australia

Il nostro viaggio in Australia l’abbiamo organizzato autonomamente ben prima della nascita di nostro figlio. Di fatto secondo me si tratta di un paese semplice da girare in autonomia anche in famiglia ma, non avendo provato l’esperienza in prima persona, non troverete in questo blog articoli con suggerimenti per organizzare un viaggio in Australia coi bambini.

Un viaggio in Australia però io lo consiglio sempre a tutti anche se i costi dell’aereo sono veramente elevati. Perché si tratta di un paese che ti rimane dentro, con la sua vastità e la sua incredibile bellezza. Qui nel blog troverete alcuni racconti relativi al nostro viaggio in Australia, piccoli scorci, istanti e luoghi che abbiamo amato: Kangaroo Island, Sidney. il Deserto dei Pinnacoli… Momenti e posti speciali che se vi va di leggere potete trovare semplicemente seguendo i link.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

11 comments

  1. Un libro bellissimo, me lo regalò un’amica che ci è stata più volte. Chissà se un giorno la vedrò anche io…

    1. Io l’ho sognata per anni e anni quindi… credici e lo spero proprio!!!
      poi però il problema è che quando ci vai una volta vorresti tornarci ancora… 😉

  2. …io non ho mai letto il libro… e tantomeno sono stata da quelle parti anche se mi piacerebbe davvero tanto

  3. Ciao! uff, per sbaglio ho cancellato il commento!
    a me il libro della Morgan aveva ammaliato, purtroppo quando sono stata in OZ ho capito che la Morgan era odiatissima da tutti gli aborigeni! il libro è ancora nello scaffale della libreria dedicato ai libri sull’Australia … magari un giorno lo leggerà Sofia! anche per l’Australia è stato un sogno che po si è avverato, ora sogno di tornarci con le mie bimbe!
    ciao!! 🙂

    1. In effetti la vicenda è controversa anche se il libro a me ha affascinato moltissimo!
      Quanto a tornarci… Condividiamo il sogno di far conoscere quella terra ai nostri figli!:)

  4. L’ho letto e mi è piaciuto tantissimo!
    L’Australia avrebbe dovuto essere la nostra meta per il viaggio di nozze, poi però abbiamo avuto solo 15 giorni e abbiamo ripiegato sul Nord Europa.
    L’Australia e’ ancora il mio sogno, però, e spero di andarci con il nano!!!!

    1. Di sicuro lui ne rimarrebbe incantato!è in paese facile per i bimbi, l’unico problema sono i costi del volo…ma anche io sogno di portarci il Patato prima o poi!!

Lascia un commento