Viaggio in Thailandia: L’isola di Phuket e una folata di vento

Oggi una folata di vento mi ha riportato al mio viaggio in Thailandia sull’isola di Phuket, facendo riemergere ricordi sparsi che non sapevo nemmeno più di avere…

Noi sui nostri motorini, la cartina in mano e la direzione che non c’è, i cartelli che indicano le zone sicure in caso di Tsunami e le famiglie sorridenti pigiate su un unico sellino, con i bimbi in mezzo che così non cadono.

La pelle che scotta per il troppo sole e i capelli arruffati, gli scooter parcheggiati all’ombra e la ricerca della “caletta perfetta”,  i templi in mezzo alla foresta, i mercatini dove assaggiare gli insetti arrosto e il latte di cocco bevuto sulla spiaggia.

Un pranzo per terra, adagiati sui tappeti e con un panorama meraviglioso davanti agli occhi e una cena in un ristorante raffinato, con la musica lirica di sottofondo e i camerieri in divisa, tra portate di pesce buonissimo e il nostro imbarazzo.

Un massaggiotanto per provare” talmente rilassante da addormentarci sul lettino e una cena con una zuppa così piccante da fare male, la birra ghiacciata, il caldo bollente e un incontro di thai boxe.

Una casa in mezzo al niente, le gabbiette dei canarini appese in veranda e una famiglia così gentile da telefonare a qualche parente capace di parlare inglese pur di poterci aiutare a ritrovare la strada, le prostitute bambine e una donna incinta avvinghiata a un palo in un locale.

Un temporale improvviso, i vestiti inzuppati, le risate e gli asciugamani usati come riparo, una gita in barca e i pesci colorati, i ragazzi australiani in piscina per tutta la notte e le stelle del mattino.

Il vento che si porta via il profumo di mare e di orchidee, le contraddizioni e i pensieri. Phukhet, semplicemente un pezzo di un viaggio in Thailandia impossibile da dimenticare.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

1 comment

Comments are closed.