Londra con un bambino piccolo: si può fare?

Come si fa a organizzare un viaggio a Londra con bambino piccolo? Perché, diciamocelo, la città è bellissima ma un po’ di pregiudizi sulla visita in famiglia ci sono eccome! Soprattutto quando la si visita con bimbi piccini.

In effetti spesso la City è considerata “nemica” dei più piccoli ma in verità se ci si organizza bene visitare Londra con i bambini piccoli si può eccome!

CONSIGLIO PER NON ANNOIARSI: una buona idea è coinvolgere i bimbi nella visita ma anche tenere a portata di mano qualcosa con cui intrattenerli, magari durante le attese o sui mezzi. Per questo date uno sguardo a questi 3 librettini: uno di giochi e passatempi dedicati alla città, un activity book con anche fotografie e un libro su Londra con gli stikets. Seguite i link per vederli tutti!

Londra con un bambino piccolo foto Big Ben – Credits Benedetta

Vedere Londra con un bambino piccolo: si può?

Diversamente da quanto si può pensare Londra con i bambini non è una “nemica”! Vero, è una città molto caotica, soprattutto nei periodi di punta (come Natale e Pasqua) ma è una città che offre molto anche ai suoi piccoli visitatori. Musei interattivi, mostre, parchi, giardini… Sono tante le cose che si possono fare in città in famiglia anche insieme ai più piccini!

Per godersi in pieno una vacanza in città però occorre tener presente alcuni piccoli consigli per visitare Londra insieme ai bambini più piccoli.

1 – Metropolitana di Londra con il passeggino

Se volete visitare Londra insieme ai bambini piccoli usando i mezzi pubblici tenete presente che la maggior parte delle stazioni della metropolitana non hanno gli ascensori e/o le scale mobili, quindi preparatevi a fare del gran movimento (nel nostro caso è stato il papà a farsi un bel po’ di ginnastica) su è giù per le scale che spesso sono anche ripide e numerose.

Cercate di non frequentare le stazioni metro più centrali (es Piccadilly Circus, South Kensington ecc) nelle ore di punta. Può rivelarsi molto difficile e caotico uscirne, soprattutto se si ha il passeggino. Tenete poi presente che la calca a volte diventa insopportabile, soprattutto per chi è seduto su un passeggino e non riesce a respirare tanta è la gente che c’è intorno…

Se viaggiate nella metropolitana di Londra coi bambini state sempre molto attenti ai frequenti messaggi che si sentono durante il viaggio: spesso si tratta di avvisi di cambi di linea o di direzione, stop improvvisi per guasti in cui si chiede di scendere e riprendere un’altra metro in un’altra direzione. Non sempre questi messaggi sono comprensibili anche perché il volume è abbastanza basso (soprattutto se il vostro cucciolo intanto reclama la vostra attenzione) … Quindi drizzate le orecchie!

2 – Dove dormire a Londra con bambini 

Durante la nostra vacanza a Londra noi abbiamo scelto di soggiornare in un monolocale con angolo cottura in modo tale da poter far fare alla bimba la colazione al mattino e eventualmente qualche cena “a casa”. Questa soluzione si è dimostrata vincente, anche perché dopo una lunga giornata in giro con pupa e passeggino non sempre i genitori, e anche i pargoli, hanno voglia di riuscire a cenare!

Un consiglio però: per dormire con i bambini piccoli a Londra cercate una soluzione in centro. Vi faciliterà di molto gli spostamenti!

3 – Il meteo di Londra per i bimbi

Nell’organizzare una vacanza a Londra coi bambini tenetevi qualche alternativa “al coperto” per le giornate di brutto tempo che in città ci sono purtroppo.

Molti dei musei di Londra adatti ai bambini (Museo della scienza, Museo della storia naturale, ecc…) sono a ingresso libero, quindi possono essere dei “rifugi” divertenti e economici in caso di necessità.

4 – Shopping a Londra insieme ai bambini

Se invece avete voglia di un po’ di shopping al coperto, senza volervi chiudere in un centro commerciale, potete fare un giro in Covent Garden (un mercato coperto oggi pieno di negozietti e posti per mangiare) e visitare il Benjamin Pollock’s Toyshop, un piccolo negozio di giocattoli tradizionali nel vero senso della parola… nulla a che vedere con i plasticosi giochi di oggi!

Ci si possono trovare i classici giochi “di una volta” fatti di carta o legno (trovate tutto sul sito ufficiale). Queste sono secondo me mete perfette per fare shopping a Londra insieme ai bambini senza che loro si annoino.

5 – Cambio bimbi e fasciatoi per vivere Londra in famiglia

Nel visitare Londra con una bimba piccola siamo rimasti piacevolmente colpiti da alcuni bagni super attrezzati muniti di fasciatoio per i bambini che abbiamo trovato in città.

All’aeroporto di Heatrow, per esempio, al cambio dei piccoli hanno addirittura dedicato una grande stanza (ovviamente pulitissima e verniciata di fresco con i disegni dei monumenti più conosciuti di tutto il mondo) con distributore per pannolini, poltrona per allattare per la mamma e sedia a lato per non far rimanere in piedi il papà….fantastico!!!

6 – Parchi e giardini da vedere a Londra in famiglia

Se visitate Londra con i bambini nella bella stagione potrete godervi i meravigliosi parchi sparsi qua è là per la città. Noi purtroppo, essendoci andati nelle vacanze di Natale, abbiamo fatto solo delle piccole passeggiate, ma sicuramente vale la pena approfondire…sarà per la prossima volta! 🙂

INFO PRATICHE: il sito della Farnesina raccomanda di stipulare una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio. C’è una convenzione per i lettori del blog con il 10% di sconto (seguite il link per saperne di più).

Altre informazioni per andare a Londra coi bambini

Questi sono i consigli. Se però siete in cerca di altre informazioni per andare a Londra coi bambini trovate nel blog altri racconti sparsi qua e là. Qui sotto ve ne riporto un paio con altri spunti utili per organizzare una vacanza a Londra coi bimbi:

*per questo guest post ringraziamo Benedetta che ci ha raccontato la sua esperienza a Londra con una bambina di meno di due anni.

Redazione

Redazione

Viaggiatori appassionati, condividiamo informazioni utili per viaggiare.

9 comments

  1. Concordo in pieno sulla difficoltá di viaggiare in metropolitana con il passeggino. I bus sono invece ben sfruttabili, ma anche lí c’è il problema della calca: se ci sono giá un paio di passeggini o troppa gente, a volte non ti fanno entrare.
    I baby change ci sono ovunque: bar, ristoranti, musei, perfino i pubs. Altro che da noi!
    Per il resto Londra offre tante belle opportunitá per i bambini di tutte le etá!
    Ho vissuto lí 6 anni, e lí è cresciuta mia figlia…
    Un salutone, D.

    1. Grazie Dalia per essere passata di qui e per il tuo commento! In effetti tu potresti scrivere parecchi consigli su Londra!:) se ti va…mi piacerebbe!!:)

  2. Io non porterò mai i miei bambini a Londra per un semplice motivo: il rischio che si innamorino di questa splendida città. Quando mia mamma mi portò la prima volta avevo 4 anni e mi è rimasta così tanto nel cuore che per i successivi 20 anni ho sognato di andarci a vivere.. e poi ci sono andata sul serio. Chiedete a mia mamma quanto ne sia contenta oggi!

    1. Direi che questa è l’unica vera ragione per cui non andare a Londra con i bambini! Qui da me non solo bambini, ma anche i nonni pensionati se ne sono innamorati! proprio da 0 a 99 anni!

  3. Ciao Fra 🙂
    L’ho detto sulla tua bella pagina fb e lo ripeto anche qui: anche per me Londra è perfetta per i bimbi!
    Ho subito pensato ai parchi e a Hamley’s *.*
    Lì son tornata bambina anche io!

    1. Io ci sono stata “da non mamma” e mi piacerebbe molto tornarci col piccoletto… Magari proprio d’estate per godermi i parchi!!:)

  4. Concordo anche io, siamo stati una settimana a Londra lo scorso maggio, con le mie due figlie di 6 e 2 anni, e ci siamo trovati benissimo, scale della metropolitana a parte, e abbiamo trovato anche delle belle giornata per poter stare nei parchi all’aperto.

Lascia un commento