Mangiare a Istanbul: il panino col pesce

In questi giorni continuo a pensare a Istanbul e per questo voglio scrivere qualcuno dei miei ricordi …

Istanbul, punto di incontro tra Oriente e Occidente, città araba ed europea insieme.

Istanbul terra di mezzo, con la sua elegante e maestosa Moschea Blu e con i quartieri Belle Epoque, con il suo Ponte sul Bosforo che quando lo attraversi una strana sensazione ti pervade e con i suoi bazar pieni di colori e profumi.
Istanbul terra di magia, di spremute di melograno e caffè che ti costringono ad aspettare, di iman svenuti (è un piatto eh!) e kebap di una bontà incredibile, di dolci appiccicosi e… di panini con il pesce.
Ed eccolo il nostro panino-pesce, preparato al molo di Eminonu, consumato all’aperto, su tavolini di fortuna, in mezzo ad una città che vive e respira con anime diverse e imperscrutabili, che ti incanta con un tramonto e ti fa le fusa insieme ai gatti di Aya Sofya, sfuggente ed elegante insieme, sinuosa e piena di vita.
Che sapore ha il panino col pesce che si mangia in questa città?
Il sapore del mare, del sole e della scoperta.
Ma ha anche il sapore del brivido quando – solo dopo – leggi sulla tua fedele guida di viaggio che il suddetto panino e’ “innocuo e molto buono se preparato al momento, pericoloso nell’altro caso...” (n.d.r. successo niente eh! Buonissimo e… digeribile!!)

 

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer