Vino della Georgia - Il vino Georgiano

Migliori vini georgiani: come sceglierli

Dopo aver dedicato ampio spazio alla storia del vino georgiano e al perché faccia parte della cultura del paese (seguite il link se volete saperne di più) oggi torniamo sul tema e questa volta parliamo dei migliori vini della Georgia e di come sceglierli.

Perché se è vero che la cucina georgiana è uno dei motivi per il viaggio è vero anche che il vino della Georgia ha una storia millenaria tanto che i georgiani sostengono di esserne gli inventori.

NOTA: se state organizzando il viaggio non partite senza una guida cartacea che vi aiuterà a comprendere meglio il paese e le connessioni del territorio con il “Nettare degli Dei”. Il vino è infatti parte della storia della Georgia proprio come le vicissitudini (anche dolorose) del paese hanno contribuito a rendere il suo vino quel meraviglioso prodotto che è oggi.

Acquista la guida su Amazon

bottiglie vino della Georgia

Quante e quali sono le varietà di vitigni della Georgia?

Ci sono oltre 500 specie differenti di vitigni in Georgia – qualcuno sostiene che siano addirittura oltre 800, molte delle quali non ancora mappate – e gran parte di queste è sconosciuta nel resto del mondo. Tutto fa pensare che sia proprio qui che la vite sia nata per la prima volta e questo fatto viene confermato sia dai recenti studi in merito che dalla passione ai limiti dell’adorazione con cui i georgiani raccontano orgogliosamente (e giustamente) del loro patrimonio enologico.

Qui di seguito trovate una panoramica dei vitigni georgiani più famosi.

I più famosi tipi di uva della Georgia

Nonostante il numero sia ben più ampio dal punto di vista commerciale i vitigni utilizzati per produzioni destinate al mercato sono meno di 40 e i più famosi sono i seguenti:

Saperavi

Forse il più famoso tra i tipi di uva della Georgia, il Saperavi è un vitigno nero utilizzato per la produzione di vini rosso scuro adatti all’invecchiamento prolungato che può arrivare fino a cinquant’anni. Vitigno autoctono georgiano è ampiamente utilizzato sia da solo che miscelato con altre uve visto che garantisce il raggiungimento di alti livelli alcolici nel prodotto finale.

Rkatsiteli

Altro vitigno molto conosciuto, il Rkatsiteli è una varietà di uva bianca molto utilizzata in Georgia sin dalla notte dei tempi, come dimostrano ritrovamenti che risalgono a oltre 5000 anni fa.

Molto famoso in Russia e prima nell’Unione Sovietica viene utilizzato per produrre ottimi vini da dessert e anche vini liquorosi dall’alta gradazione alcolica.

Chinuri

Il Chinuri è un vitigno a bacche bianche che viene impiegato per ottenere eccellenti vini frizzanti, ma anche ottimi vini tradizionali con il metodo che prevede l’utilizzo dei Qvevri. Uno dei territori migliori per il Chinuri va dalla valle di Mukhrani fino alle gole di Ateneo, ma ci sono eccellenti coltivazioni anche nella parte sud del Kartli.

Ojaleshi

Bacca viola intenso invece per la varietà Ojaleshi che è largamente diffusa in Georgia e in particolare nella regione di Samegrelo.

Dà origine a molti grandi vini, sia secchi che dolci e in alcune zone viene effettuata una raccolta tardiva (fin quasi a dicembre) da cui ricavare un eccellente passito.

Tsolikouri

Chiudiamo questa rassegna delle varietà vinicole georgiane con il Tsolikouri, un’uva bianca molto diffusa in Georgia e in particolare nella regione di Imereti, famosa anche per il tradizionale Kachapuri.

Questo vitigno viene utilizzato infatti per produrre uno dei migliori vini con la tecnica del Qvevri della Georgia occidentale.

Quali sono i più famosi vini della Georgia?

In Georgia vengono prodotti circa 150 milioni di litri di vino ogni anno grazie agli oltre 45.000 ettari di vigneti dedicati alla coltivazione delle uve.

Sono però solamente 18, per ora, le PDO (Protected Designation of Origin che è la denominazione equivalente al nostro DOC per intenderci) che determinano le varietà da utilizzare, la densità di coltivazione e il processo di produzione sotto il controllo del Ministero dell’Agricoltura della Georgia.

Questi di seguito sono i vini più famosi della Georgia e che meritano di essere assaggiati durante un viaggio nel Caucaso.

Vini rossi Georgiani

Mukuzani

Il vino Saperavi, che prende il nome dall’omonimo vitigno, è forse il più famoso vino rosso della Georgia e nella versione prodotta nella regione di Mukuzani, a est del paese vicino alla municipalità di Telavi nel Kakheti, è considerato il miglior vino rosso della Georgia.

Si tratta di un vino rosso secco sottoposto a una maturazione di 3 anni e ad un affinamento in botti di quercia che ne decreta profumi e aromi intensi e inconfondibili.

Kindzmarauli

Anche il Kindzmarauli è un vino rosso ricavato vinificando le uve Saperavi, ma in questo caso il sapore è più dolce e il colore è rosso scuro, molto intenso. Viene prodotto alle pendici dei monti del Caucaso nel distretto di Kvareli nella regione di Kakheti.

Akhasheni

Altro vino rosso pregiato proveniente dal distretto di Kvareli è l’Akhasheni dal sapore vellutato e naturalmente dolce con sentori di cioccolato.

Vini bianchi della Georgia

Tsinandali

Questo vino bianco ottenuto dalla fermentazione a bassa temperatura e due o tre anni di affinamento ha un colore dorato con un sapore leggero e sofisticato. Si ottiene dalla miscelazione dei vitigni di Rkatsiteli e Mtsvane coltivate nella regione del Kakheti.

Tvishi

Questo vino bianco semidolce proviene dall’area del villaggio omonimo che si trova nella parte nord-occidentale della Georgia ed è ottenuto dalle uve della varietà Tsolikouri.

La zona di produzione è quindi quella afferente alla municipalità di Tsageri nella regione di Racha-Lechkhumi e Kvemo Svaneti.

Poiché la fermentazione del mosto non viene lasciata completare, questo vino bianco mantiene un gusto delicato con tonalità dolci e fruttate e un colore paglierino.

Tibaani

È un vino bianco secco dal colore ambrato scuro con un gusto vellutato e tonalità di uva passa. Questo vino è prodotto a partire da uva Rkatsiteli con fermentazione completa sulle bucce secondo il metodo tradizionale della regione di Kakheti.

LEGGI ANCHE: STORIA DEI VINI DELLA GEORGIA

Vino ambrato georgiano bottiglie immagine

Tour per degustare i vini georgiani

Se però state organizzando un viaggio in Georgia tenete presente che ormai la maggior parte delle agenzie turistiche organizza tour per degustare i vini georgiani. Molto spesso questi tour permettono anche di esplorare la regione, qui di seguito ne trovate alcuni a Tbilisi e nel Kakheti per farvi un’idea di itinerari e costi:

La nostra panoramica sui vini della Georgia si ferma, per ora, qui. Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e Youtube.

Roberto

Roberto

Geek con la passione per le persone. Quando non programmo, viaggio nel mondo o per il web. Volevo fare l'architetto poi sono diventato ingegnere. Ma mi è rimasto l'amore per tutto ciò che è bello oltre che tecnologico e così ho fondato una start-up. #Geek #Dad #NBAaddicted #Startupper

Lascia un commento