Germania - Amburgo - il porto

Miniguida per visitare Amburgo con bambini

Eccoci qui con una mini guida di Amburgo, città anseatica da inserire secondo noi in un tour della Germania del nord come quello di cui vi abbiamo già raccontato. Ma innanzitutto: perché decidere di visitare Amburgo coi bambini?

Prima di rispondere a questa domanda devo fare una premessa: La città di Amburgo ha un fascino un po’ particolare. Dicono infatti che la prima volta che la vedi devi lasciarla “sedimentare”, perché il rischio di rimanere confusi davanti ai suoi canali, al vai e vieni del suo porto e al suo mix di stili architettonici è fortissima.

Chi conosce bene il nord della Germania sostiene quindi che bisogna dare a questa antica città della Lega Anseatica il tempo di svelarsi. Per poi rimanerne conquistati.

Noi però siamo stati ad Amburgo con un bambino solo pochi giorni e siamo stati particolarmente fortunati perché la città mi ha colpita subito. Forse una parte del merito va al meteo, visto che durante i nostri giorni in città il sole ha sempre brillato sulle nostre teste, oppure ai suoi canali, così affascinanti con i loro riflessi. E forse un po’ di motivazione sta anche nel fatto che un’amica vive ad Amburgo con un bimbo quasi coetaneo al nostro e la città l’avevo già “respirata” un pochino grazie alle sue fotografie e ai suoi racconti.

Fatto sta che Amburgo mi è piaciuta dal primo momento quando, usciti dalla stazione Hamburg Hbf per fare una passeggiata in attesa del treno per Brema, mi sono trovata davanti una città piena di sole e di vita, con il corso brulicante di persone e i tavolini fuori gremiti di allegre famigliole.

Poi mi hanno spiegato che in questa città – e in generale nella Germania del nord – è proprio così che accade: la gente non aspetta e si gode il momento. In estate, quando le giornate sono lunghissime e piene di luce, tutti sorridono, hanno voglia di far festa e di trascorrere del tempo con gli amici. E se non ho idea di come sia la città in inverno so per certo che Amburgo in estate trasmette positività ed è piena di energia.

Questo è stato il mio primo impatto con la città e forse sarebbe già una prima risposta alla domanda iniziale. Vi dico anche però che Amburgo coi bambini è una meta da considerare durante un viaggio in Germania perché offre moltissime attività e musei interessanti anche per i più piccoli.

In poche parole questa città è stata una scoperta, di quelle belle e da condividere. E se state pensando di organizzare una vacanza ad Amburgo in famiglia qui nel video e sotto nell’articolo trovate qualche consiglio tratto dalla nostra esperienza.

Non c’è tutto ovviamente ma ho provato a organizzare una mini guida con qualche spunto per visitare questa città del nord della Germania coi bambini.

1) Amburgo in estate coi bambini
2) Cosa fare ad Amburgo quando piove
3) I parchi di Amburgo
4) Dove dormire ad Amburgo coi bambini
5) Come muoversi in città

[cml_media_alt id='14796']Amburgo coi bambini - Germania del nord[/cml_media_alt]
Amburgo coi bambini – Germania del nord
[cml_media_alt id='14682']Museo Marittimo Amburgo[/cml_media_alt]
Museo Marittimo Amburgo

1) Amburgo in estate coi bambini

Amburgo in estate per i bambini offre tanto da fare e qui sotto trovate qualche spunto per trascorrere una giornata di sole in città insieme ai piccoli turisti:

  • Außen Alster: Amburgo è una città di canali e laghi e questo ampio bacino pare essere uno dei più frequentati dai cittadini che amano fare vela, canoa o semplicemente rilassarsi sulla riva. Qui potrete passeggiare o andare in bicicletta lungo la ciclabile ma anche fermarvi sui prati per giocare e mangiare qualcosa in uno dei bar ristoranti con vista o organizzando un pic-nic.
  • Övelgönne: Se Amburgo è una città d’acqua in questo quartiere fatto di deliziose casette un tempo appartenenti ai vecchi lupi di mare in pensione troverete una spiaggia dove trascorrere qualche ora insieme ai bambini, rilassandovi con una birra al tramonto in uno dei bar coi piedi nella sabbia a Strandperle.
  • Gita in barca: In una bella giornata una gita in barca è una delle attività da fare ad Amburgo coi bambini. Le possibilità sono tante, una buona idea è salire a bordo dei battelli turistici che partono da Landungsbrücken per fare il tour del porto della città. I tour hanno durata diversa ma se volete risparmiare e avete già la Hamburg Card potete anche salire a bordo dei traghetti (HVV) che collegano la zona (e arrivare magari fino a Ovelgönne).

2) Amburgo quando piove: musei per bambini e attrazioni al coperto

E se durante una visita di Amburgo in famiglia dovesse piovere? Non temete, se è vero che nel nord della Germania il meteo non regala sempre il sole è vero anche che in città troverete alcune attrazioni che sono un rifugio perfetto. Alcune di queste sono proprio i musei per bambini di Amburgo mentre altri sono mete adatte a tutti, bimbi inclusi. Ovviamente tutti sono interessanti da visitare anche col sole e infatti noi ci siamo andati col bel tempo.

  • Chocoversum: Il Chocoversum è il Museo del Cioccolato di Amburgo o, più precisamente, un percorso alla scoperta del cioccolato, durante il quale i partecipanti possono scoprire tutti i segreti di questa delizia ma anche assaggiare e preparare il proprio cioccolato con i gusti preferiti. La visita è guidata, in inglese o tedesco, dura 90 minuti ed è fattibile anche con bambini già grandicelli (che parlano inglese) o con anche con i più piccoli, a patto che siano capaci di gestire le attese che inevitabilmente impone un tour in lingua inglese. Per farvi capire noi l’abbiamo fatto con nostro figlio di sei anni che non parla inglese: noi gli abbiamo tradotto le spiegazioni e ovviamente lui è stato molto felice di assaggiare tutto! 😉
  • Internationales Maritimes Museum: In una città portuale come Amburgo una visita al Museo Marittimo Internazionale è quasi un obbligo. La struttura oltre ad essere ospitato in un edificio bellissimo è immensa, organizzata in nove “ponti” che raccontano la storia della navigazione a vela, delle guerre e del mare. I bambini saranno attratti dalle storie dei pirati, dai modellini anche LEGO delle imbarcazioni e dalle installazioni interattive. Il martedi/mercoledì/domenica pomeriggio è acceso per i visitatori anche il simulatore.
  • Miniature Wunderland: Chiamarlo il Museo dei Trenini di Amburgo è riduttivo perché qui, esposti in una superficie di quasi 2.000 metri quadri, si possono ammirare oltre 1.000 modellini funzionanti di treni, inseriti in ambientazioni uguarli all’originale, fin nei minimi dettagli. L’accuratezza con cui sono stati realizzati i particolari è impressionante e i visitatori possono utilizzare i pulsanti per vedere le scene animate e gli effetti speciali. Per gli appassionati è anche possibile partecipare alle visite guidate del “Dietro le Quinte” del museo oppure curiosare, come abbiamo fatto noi, nell’area dove lavorano gli artisti che, da dietro le vetrate, creano le nuove ambientazioni.
  • Kl!ck: Il Kindermuseum Hamburg si trova un po’ fuori città, a circa un’ora di bus dal centro. La struttura è completamente dedicata ai bambini che possono toccare e sperimentare tutto, con strumenti musicali, aree dedicate al corpo umano e all’economia oltre che un giardino esterno dove i bimbi possono costruire un muro con mattoni veri. Purtroppo i pannelli esplicativi sono solo in tedesco ma questo non è certo un limite alla voglia dei bambini di sperimentare! La visita richiede almeno un paio d’ore e lì vicino si trova un centro commerciale dove mangiare qualcosa..
  • ZSU: Lo ZSU (Zentrum Fur Schulbiologie und Umwelterziehung) è il Centro di Biologia Scolastica e Educazione Ambientale. Noi non ci siamo stati ma ce l’hanno segnalato come molto ben organizzato per i bimbi e visto che si trova non lontano dal Klick ve lo indichiamo come un’idea per gestire al meglio una giornata di pioggia ad Amburgo con i bimbi.

[cml_media_alt id='14679']Chocoversum di Amburgo[/cml_media_alt]
Chocoversum di Amburgo
[cml_media_alt id='14677']Amburgo per bambini - il Museo Marittimo[/cml_media_alt]
Amburgo per bambini – il Museo Marittimo

3) I parchi, lo zoo e i playground di Amburgo

In questa città del nord della Germania non mancano parchi pubblici e playground dove giocare, per una pausa “for kids” durante una visita di Amburgo con bambini. Qui di seguito ve ne segnaliamo alcuni:

  • Planten Um Blomen: Uno dei parchi più famosi di Amburgo perchè, oltre a essere un parco pubblico, è un giardino botanico molto curato. Qui in estate alle h 22.00 si può ammirare lo spettacolo delle fontane danzanti.
  • Stadtpark: Il parco più grande di Amburgo, nel nord della città, con playground e aree giochi. Una curiosità su questo parco: pare che sia stato qui che Sepulveda ha immaginato il volo della gabbianella.
  • Wilhelmsburger Inselpark: Altro parco con area ciclopedonale, campi da basket, calcello e skate park.
  • Piratesplatz a HafenCity: Un playground bellissimo nella zona riqualificata della città, con giochi d’acqua, sabbia e una nave di pirati.

Uno dei simboli della città e una tappa per le famiglie è poi l’Hagenbecks Tierpark, ovvero lo Zoo di Amburgo, caratterizzato dal non avere recinti a separare gli animali dai visitatori.

[cml_media_alt id='14695']Amburgo con bambini - PiratesPlatz a HafenCity[/cml_media_alt]
Amburgo con bambini – PiratesPlatz a HafenCity
[cml_media_alt id='14797']Miniature Wunderland - Amburgo per bambini[/cml_media_alt]
Miniature Wunderland – Amburgo per bambini

4) Hotel di Amburgo dove dormire insieme ai bambini

Durante il nostro viaggio in Germania del nord abbiamo soggiornato al Raphael Walderhaus  un hotel di Amburgo improntato all’ecosostenibilità che ospita anche un centro espositivo dedicato alla flora e alla fauna. La struttura è nuovissima, la nostra camera spaziosa e abbiamo provato la colazione, abbondante e internazionale, con prodotti freschi che vanno dalle brioche al salmone affumicato. L’hotel è collegato bene con il centro grazie ai treni S3 e S31 che sono frequenti.

5) Come muoversi ad Amburgo

Noi abbiamo raggiunto l’aeroporto di Amburgo con un volo low-cost (Ryanair dall’Aeroporto di Orio al Serio) e da lì ci siamo spostati alla stazione centrale (Hamburg Hauptbahnhof) con un comodo treno (l’S1) acquistando direttamente il biglietto all’aeroporto.

La città è molto estesa, ben collegata però con i mezzi pubblici: Noi abbiamo utilizzato per spostarci la Hamburg Card che permette di salire autobus (inclusi gli “S” ovvero Schnell, che sono i bus veloci), treni metropolitani e traghetti. La card dà diritto anche a sconti per gli ingressi di alcune attrazioni e presso i ristoranti convenzionati. Il costo è legato ai giorni di utilizzo e convine in particolare per le famiglie.

[cml_media_alt id='14795']Kl!ck Museum - musei per bambini Amburgo[/cml_media_alt]
Kl!ck Museum – musei per bambini Amburgo
[cml_media_alt id='14684']Amburgo in famiglia - panorama dall'alto della Elbphilarmonie[/cml_media_alt]
Amburgo in famiglia – panorama dall’alto della Elbphilarmonie

Per maggiori informazioni riguardo una vacanza a Amburgo coi bambini vi segnaliamo il sito di Hamburg Tourism e dell’Ente del Turismo della Germania che ringraziamo per il supporto in questo viaggio. Se invece volete saperne di più sulla nostra esperienza lasciateci un commento sotto a questo post oppure seguiteci su Facebook, Instagram e Youtube.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer