Musei da vedere in Corsica quando piove

Che si fa in Corsica quando piove? E non fate quella faccia perché – possiamo assicurarvelo – la pioggia in Corsica ogni tanto c’è. Noi al terzo viaggio abbiamo beccato un’ondata di maltempo e quindi abbiamo pensato di condividere con voi qualche idea sulle cose da fare in Corsica se piove.

Per maggiori informazioni nell’organizzare il vostro itinerario in Corsica potete leggere l’articolo completo (cliccate sul link!) e ovviamente vi consigliamo di acquistare una guida turistica: la guida della Corsica di Lonely Planet l’abbiamo usata nel primo viaggio in famiglia ed è abbastanza ben fatta, quella di Routard l’abbiamo scoperta successivamente ed è perfino migliore (bravi!).

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: CONSIGLI PER UN VIAGGIO IN CORSICA

antico vaso bisibile nel museo di Aleria in Corsica
Museo di Aleria da vedere in Corsica con la pioggia

Musei in Corsica

  1. Bastia
  2. Merusaglia
  3. Taglio-Isolaccio
  4. Alèria
  5. Sartene
  6. Livia
  7. Corte
  8. Ajaccio

Siti Archeologici in Corsica

  1. Cucuruzzu e Capula
  2. Mariana
  3. Cauria
  4. Filitosa
  5. Aragghju
Il Parc Galea una attrazione della Corsica in caso di maltempo

I musei della Corsica da vedere se piove (ma anche col sole!)

Perché “oltre al mare c’è di più”, che lo so, fa un po’ canzone di Sanremo ma è la verità. Oltre alle spiagge della Corsica c’è storia, cultura e natura. E ci sono i musei, ottima alternativa in caso di pioggia.

I musei della Corsica sono infatti spesso snobbati perchè le spiagge sono talmente belle da catalizzare l’attenzione dei turisti eppure meritano. Sono spesso piccolini – e per questo adatti anche a chi viaggia in Corsica con i bambini – molto interessanti e poco costosi. Ma racchiudono tesori e soprattutto fanno comprendere meglio il passato così affascinante di quest’isola che viene spesso chiamata “l’Isola della Bellezza”.

Eccone alcuni che meritano, in ordine casuale da nord a sud della Corsica.

Il Museo di Bastia

Il Museo di Bastia si trova nel palazzo del Governatore e racconta la vita e la storia dell’isola.

Casa Natale di Pasquale Paoli a Merusaglia

Generale della Nazione Corsa e considerato Padre della Patria la sua casa natale è oggi un museo che racconta il travagliato periodo storico in cui egli visse e combattè per la Corsica.

Il Parc Galea di Taglio Isolaccio a est della Corsica

Il Parc Galea è parco-museo con giardini, installazioni museali e un approccio interattivo alla storia della Corsica. Attenzione però perché il percorso è all’aperto quindi in caso di intensa pioggia in Corsica potrebbe non essere il posto giusto.

Il Museo Archeologico Carcopino di Alèria

Il piccolo museo di Aleria, nel sud-est della Corsica, racconta la storia della città con reperti ritrovati durante gli scavi. Con lo stesso biglietto è accessibile anche il sito arecheologico che si trova a poche centinaia di metri di distanza.

Il Museo della Preistoria di Sartene

Il Museo di Sartène, arroccato in cima al borgo fortificato di Sartène, ospita collezioni di archeologia terrestre e marittima e fa comprendere la storia dell’isola e dei suoi abitanti. Dopo la visita se il meteo lo permette andate a visitare il Sito Megalitico di Cauria.

Il Museo dell’Alta Rocca a Livia

Tra le montagne dell’entroterra corso, lungo la strada che collega Sartène a Alèria a Livia si trova il Museo dell’Alta Rocca. Si tratta di un piccolo museo archeologico, etnografico e storico che racconta la vita della popolazione dell’Alta Rocca.

Il Museo di Corte

Il Museo della Corsica di Corte si trova nella Cittadella, è un museo abbastanza piccino ma molto ben fatto e interessante anche per i bambini: qui troverete la storia dell’isola e del suo territorio.

Musei di Ajaccio

Museo delle belle Arti

A est della Corsica, nella città di Napoleone si trova questo museo in cui è custodita un’ampia collezione di dipinti italiani con una sezione corsa. Il museo è nel Palazzo Fesh, intitolato allo zio di Napoleone.

Museo Nazionale della Casa di Napoleone

Si tratta della casa natale di Napoleone, nel cuore della Città vecchia.

Il sito archeologico di Cauria da visitare in Corsica con la pioggia

I siti archeologici della Corsica

Se la pioggia in Corsica lascia spazio a qualche schiarita ma non è abbastanza caldo per stare in spiaggia ecco anche qualche sito archeologico da visitare per conoscere la storia dell’isola.

Sito Archeologico di Cucuruzzu e Capula

Fuori da Livia, in direzione Sartène, troverete questo grande sito archelogico ben gestito e a pagamento. Abbinate la visita al Museo dell’Alta Rocca.

Sito Archeologico di Mariana a Lucciana

Nel nord della Corsica, a circa mezz’ora da Bastia, si trovano i resti dell’antica città. A breve (fine 2019) dovrebbe aprire qui anche un nuovo Museo Archeologico intitolato al Principe Ranieri di Monaco.

Sito Megalitico di Cauria

A circa 15 minuti da Sartène, andando verso Tizzano, si trova questo sito archeologico composto da un dolmen e due allinamenti con ingresso libero. Il luogo pare sospeso nel tempo ed è molto bello da visitare.

Sito Archeologico di Filitosa

Il Sito Archeologico di Filitosa è uno dei più spettacolari siti archeologici della Corsica. Si trova tra Propriano e Sartène e l’ingresso è a pagamento. Dedicate almeno 2 ore alla visita (anche di più se siete appassionati di storia e antiche civiltà).

Il Castello di Aragghju

Questo antico sito si trova non lontano da Porto Vecchio. Lo si raggiunge solo a piedi con un trekking non semplicissimo di circa 40 minuti ma, oltre alla struttura, vale la vista. Non è però un luogo che vi consigliamo in caso di pioggia in Corsica perché il sentiero è pietroso e diventerebbe scivoloso.

Castello di Aragghju in Corsica

I nostri consigli per visitare la Corsica quando piove ma anche i siti archeologici e i musei terminano qui. Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube per saperne di più sui nostri viaggi in Corsica e non solo.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento