Monte Labbro - Natale in Toscana

Natale in Toscana, terme e fiaccole

Con questo post Luisa torna a parlarci del suo amato Monte Amiata, tra fiaccole e sorgenti termali. Perchè lo sapete che questa località toscana è una destinazione perfetta per una vacanza alle terme? E il Natale è davvero un momento magico per andarci… 😉

Andare alle terme in Toscana a Natale: il Monte Amiata

Se amate le terme il Natale è uno dei periodi dell’anno più belli per scoprire il Monte Amiata, la montagna di fuoco, ricca di sorgenti termali che hanno permesso la nascita e lo sviluppo di numerosi stabilimenti termali, tra cui Bagno Vignoni, Bagni San Filippo, San Casciano dei Bagni, Saturnia e Terme del Petriolo.

[cml_media_alt id='6908']Le Terme - Piscine[/cml_media_alt]
Le Terme – Piscine
Tra le località termali in Toscana più conosciute c’è proprio Bagno Vignoni, che si trova sulla Cassia, in Val d’Orcia, a 30 minuti di auto da Abbadia SS. Salvatore e a 40 dalle piste da sci. A Bagno Vignoni siamo stati ospiti di due stabilimenti termali, il Centro Benessere Le Terme e l’Adler Thermae Spa che ci hanno coccolato con saune e bagni in un contesto molto raffinato e confortevole.
Ottimo il ristorante La Terrazza, annesso al Centro Benessere Le Terme, che ha i tavoli in Piazza delle Sorgenti, nel centro di Bagno Vignoni, che ci ha deliziato con piatti dal gusto raffinato e molto ben presentati.

[cml_media_alt id='6912']Adler - Area relax[/cml_media_alt]
Adler – Area relax
Il Centro Benessere Le Terme è molto indicato per le persone che amano il luoghi raccolti e discreti e amano rilassarsi con un bagno termale senza però l’esigenza di nuotare.
Per le famiglie con bambini, anche piccoli, che amano le terme è sicuramente indicato l’Adler Thermae SpA, dodato di ampi spazi, con ampie piscine e diversi spazi dedicati ai bambini, che possono essere affidati ad un educatore mentre i genitori si godono momenti di assoluto relax.

[cml_media_alt id='6907']Le Terme - Le erbe[/cml_media_alt]
Le Terme – Le erbe

Non solo terme per il Natale in Toscana: gli eventi nella zona del Monte Amiata

In questo periodo, sul Monte Amiata, al calore delle terme si aggiunge quello del Natale, particolarmente ricco di eventi.
Uno degli eventi più importanti si svolge ad Abbadia SS, la Città delle Fiaccole, gigantesche cataste di legna a forma piramidale, che la notte del 24 dicembre bruciano fino all’alba, tra musiche, canti e piccoli chioschi organizzati accanto alle Fiaccole che offrono dolci tipici e vin brulé.
La Cerimonia di accensione inizia alle ore 18.00 con la “Benedizione del Fuoco” che segna l’inizio della festa. La banda suona canti natalizi e la fiaccola davanti al Municipio viene accesa, dopodiché i capi fiaccola, con le loro torce accese, vanno a dare fuoco alle altre decine di fiaccole disseminate nel centro storico e in tutto il resto della cittadina del Monte Amiata.

[cml_media_alt id='6905']Abbadia SS, la Città delle Fiaccole[/cml_media_alt]
Abbadia SS, la Città delle Fiaccole
Le Fiaccole sono le protagoniste indiscusse anche a Santa Fiora, dove vengono accese e ardono fino a notte inoltrata il 30 gennaio.
Sempre a Santa Fiora il 27 dicembre, per le vie del centro storico, viene allestita una suggestiva rievocazione del Presepe Vivente.

[cml_media_alt id='6911']Rocca Aldobrandesca[/cml_media_alt]
Rocca Aldobrandesca
Altro evento suggestivo da segnalare è il Cenone di Capodanno all’interno della Rocca Aldobrandesca di Arcidosso, il più antico palazzo extraurbano di governo statale in Italia e uno dei più antichi d’Europa.

Informazioni pratiche per una vacanza sul Monte Amiata

Arcidosso si trova sul versante grossetano del Monte Amiata e dista circa 40 minuti da altri due importanti centri termali: le Terme del Petriolo e le Terme di Saturnia. Queste ultime sono famosissime anche per le Cascatelle.

[cml_media_alt id='6903']Bagno Vignoni - Gli Scavi[/cml_media_alt]
Bagno Vignoni – Gli Scavi
Arcidosso è famoso e importante anche per Merigar, il luogo in cui, dal 1981, intorno al Maestro tibetano Chögyal Namkhai Norbu, si riuniscono le persone interessate allo studio e alla pratica dello Dzogchen, uno degli insegnamenti più antichi della tradizione spirituale tibetana. Merigar letteralmente significa residenza della montagna di fuoco e si trova sulle pendici del Monte Labbro. E che il Monte Labbro sia una montagna sacra ce lo dice anche la storia di Davide Lazzaretti, il Profeta dell’Amiata, raccontata anche da Simone Cristicchi nel suo recital.

[cml_media_alt id='6910']Monte Labbro - Natale in Toscana[/cml_media_alt]
Monte Labbro – Natale in Toscana
Arcidosso e il Monte Labbro sono famosi anche per il Parco Faunistico, che occupa circa 200 ettari di superficie ed è una struttura dedicata allo studio, alla protezione e alla salvaguardia di alcune specie animali che vivono semilibere all’interno di grandi aree. Tra gli animali presenti nel parco ci sono il lupo appenninico, il sorcino crociato, noto anche come somarello dell’Amiata, il capovaccaio, il cinghiale e gli ungulati come il daino, il camoscio, il muflone e il capriolo. Inoltre sono presenti animali di minori dimensioni, che vivono nel sottobosco, come la volpe, il tasso e l’istrice.

Altri consigli per scoprire il Monte Amiata in tutte le stagioni li trovate in questo post.

Luisa Rosini

Luisa Rosini

Appassionata di web, di informatica e di comunicazione, ama viaggiare e promuovere i territori che la ospitano. Toscana doc dedica le sue energie ad aiutare le persone a far emergere il proprio valore.