Palenque, cosa vedere in Chiapas il cuore del Messico

Del mio viaggio in Messico mi sono rimaste impresse tante cose: i colori, i profumi, la gente. Ma del Chiapas la prima cosa che mi viene in mente è Palenque e soprattutto il suo rumore. Io quel rumore se chiudo gli occhi lo sento ancora nelle orecchie: un fragore intenso, qualcosa che ti vibrava dentro, che arrivava dalla foresta ma non sembrava appartenervi.

Sono le scimmie urlatrici, abitanti della foresta ancestrale di Palenque, che non mancherete di sentire se vi capiterò di dormire vicino a questo sito archeologico del Messico. Un sito che, credetemi, è assolutamente una delle cose da vedere in Chiapas.

  1. Visitare Palenque in Messico
  2. Visitare Yaxchilan
  3. Dormire nella foresta di Palenque

CONSIGLIO PRE-PARTENZA: a causa del livello dell’assistenza sanitaria in Messico il sito della Farnesina raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio. Se non ne avete già una vi segnaliamo la nostra: è economica, affidabile e offre il 10% di sconto ai lettori del blog (seguite il link per fare il preventivo e per ottenere lo sconto). Maggiori informazioni le trovate sul sito ufficiale della Farnesina.

Cosa vedere a Palenque in Chiapas

Palenque è un sito archeologico in Chiapas che, nonostante le sue dimensioni abbastanza ridotte, contiene alcune delle opere architettoniche Maya più belle e meglio conservate. Nonostante si stimi che solo una minima parte del sito sia stata riportata alla luce qui troverete templi e iscrizioni che vi lasceranno senza parole, tra tutti il Tempio del Sole.

Visitare Palenque è un’esperienza di immersione della cultura maya. Il sito è nascosto nella foresta e, nonostante non sia gestito con la stessa maniacale cura dei siti archeologici che si trovano sulla costa (per capirci come Tulum e Chichen Itza), è davvero carico di un’energia speciale. O forse lo è proprio per questo, perché camminare tra sui sentieri di visita, circondati dalla rigogliosa vegetazione e dai suoni degli animali ti fa fare un tuffo nel passato e sentire di essere nel mezzo di qualcosa di “vero”.

Noi ci siamo arrivati con un autobus durante un viaggio fai da te in Messico.  Durante il tragitto abbiamo fatto tappa sulla strada alle Cascate di Agua Azul, altra delle cose da vedere in Messico. Poi da lì ci siamo spostati verso la costa con un autobus notturno fermandoci a Chichen Iza e poi a Tulum. Se anche voi avete in mente un percorso simile, credetemi, passare dai siti archeologici del Chiapas e dalla sua povertà a quelli della costa (con la loro opulenza) sarà a tratti sconvolgente.

I viaggi che vorrei rifare - Le cascate di Agua Azul in Messico

Informazioni per visitare Palenque in autonomia

Dedicate almeno una giornata intera al sito di Palenque perchè ne vale la pena. Se avete poco tempo però ci sono anche escursioni in giornata a Palenque che partono da San Cristobal, con tappa anche alle cascate di Agua Azul.

Noi abbiamo fatto la visita in autonomia, il sito è molto spettacolare ma non immaginatevi una organizzazione come quella di Tulum. Se state organizzando il vostro viaggio in Messico in autonomia attrezzatevi con una buona guida di viaggio del Messico, così da non perdere nulla della visita (con la Lonely ci siamo trovati abbastanza bene anche se il nostro era un on the road più ampio e quindi la sezione del Chiapas non era così ampia).

Da Palenque a Yaxchilan: la visita a un altro sito archeologico da vedere in Messico

Se ne avete la possibilità, andate a visitare Yaxchilan, un’altro sito archeologico che si trova tra Messico e Guatemala. Da Palenque potete arrivare a Yaxchilan con una escursione in barca che potrete organizzare proprio da lì. In loco troverete probabilmente chi si occupa di gestire le escursioni: chiedete al vostro hotel, di certo qualuno vi saprà indirizzare! Ma è possibile anche prenotare direttamente l’escursione on line.

Se avete poco tempo una buona opzione è prenotare on line l’escursione per visitare Yaxchilan e Bonampak in un solo giorno, con partenza direttamente dall’hotel di Palenque.

Yaxchilan

Dormire nella foresta di Palenque in Chiapas: esperienza

Quando abbiamo sentito per la prima volta le scimmie urlatrici eravamo arrivati da poco nella nostra struttura nel cuore della foresta (questa, per vedere i dettagli seguite il link), a pochissima distanza dall’antico sito maya di Palenque in Chiapas.

Il tempo per fare un giro veloce, appena sufficiente a sgranchirsi le gambe dopo il lungo viaggio e poi era sceso il buio. Insieme alla sera era arrivato quel rumore che pareva provenire dal cuore della foresta che era lì, proprio intorno a noi. Inizialmente mi ero un po’ spaventata: Era la prima volta che lo sentivo e non capivo cosa potesse essere. Il frastuono era tale da sembrare opera dell’uomo, mi parevano bulldozer o altre macchine simili, eppure senza luce era poco probabile che qualcuno potesse lavorare, tanto più in mezzo alla giungla tropicale.

Quel rumore era svanito e noi ci eravamo guardati senza capire, nella nostra cabana con il tetto di paglia, non trovando una risposta ai nostri interrogativi. Il posto in ogni caso era spettacolare: alcune cabanas, diverse amache, un ristorante dove tutti gli ospiti si ritrovavano per mangiare, bere qualcosa o chiacchierare con il sottofondo di un po’ di musica. Tutto molto spartano ma ad un passo dal sito di Palenque e nel mezzo della giungla.

Proprio al ristorante, l’unico posto accessibile per chi come noi era arrivato lì senza un mezzo proprio, ci eravamo diretti anche noi, ricevendo durante la cena la risposta alle nostre domande. “Sono le scimmie!” ci aveva spiegato un’altra ospite italiana della struttura “se volete questa notte andiamo nel sito e da lì potete sentirle meglio…” Noi dopo cena non ci eravamo uniti a quel gruppo di ragazzi: il viaggio era stato lungo e dopo essere rimasti a chiacchierare per un po’ ce ne eravamo andati a letto, stremati, eppure ancora oggi ricordo l’urlo di quegli animali, il sorriso solare di quella ragazza e mi chiedo come sia incontrare una scimmia urlatrice da vicino. Ma se deciderete di andare a vedere Palenque e incontrerete le scimmie urlatrici fatemi sapere! 😉 La struttura dove abbiamo dormito noi è questa, perfetta per dormire vicino a Palenque.

Questo racconto legato al sito archeologico di Palenque finisce qui. Sparsi per il blog trovate altri racconti sul Messico ma se volete saperne di più lasciate un commento qui. Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo perché… sharing is caring! 😉 e seguiteci su Facebook, Instagram o YouTube.

4 commenti su “Palenque, cosa vedere in Chiapas il cuore del Messico”

  1. Ultimamente scrivi di posti che mi toccano il cuore, il Messico e’ uno di quelli. Vedere quellepiramidi gigantesche in mezzo alla jungla mi ha emozionato sai e poi il panorama che si vede da lassù…..sembra di essere Dei che osservano dall’altro la terra. Uno dei viaggi più emozionanti che ho fatto.

Lascia un commento