Castione della Presolana

Passeggiate in montagna con bambini: Castione della Presolana e il salto degli sposi

Avete mai fatto le passeggiate di Castione della Presolana con i bambini? Se ripenso alla mia infanzia posso dire con certezza che le passeggiate in montagna con bambini sono un’attività molto divertente, perfino da piccolissimi! Da bambina infatti la montagna per me era una garanzia e forse non poteva che essere così visto che mio zio è da sempre un appassionato alpinista e mio padre è nato in un minuscolo paesino incastonato tra le montagne che si specchiano nel lago di Como.

Così quando mi hanno proposto un weekend tra le montagne bergamasche poco lontano da casa mia non me lo sono fatta ripetere due volte e sono partita per scoprire Castione della Presolana.

[cml_media_alt id='5841']Cavalieri a Castione della Presolana[/cml_media_alt]
Cavalieri a Castione della Presolana

Castione della Presolana cosa vedere in Val Seriana

Castione della Presolana, in Val Seriana, è conosciuto fin dall’800 per essere stato meta delle vacanze di politici e senatori dell’epoca, come testimoniano le molte ville antiche realizzate da famosi architetti del tempo che ancora oggi si possono ammirare nel paese.

Tranquillo e immerso nel verde, con la Presolana alle spalle questo paese adagiato tra le montagne bergamasche è una meta perfetta per le famiglie in tutte le stagioni: in inverno per le piste da sci facili e adatte ai bimbi e in estate, per i sentieri adatti a tutti e percorribili anche coi passeggini, proprio  come abbiamo fatto noi!

[cml_media_alt id='5836']Il Passo della Presolana[/cml_media_alt]
Il Passo della Presolana in Val di Scalve

Le passeggiate di Castione della Presolana con i bambini

Insieme ad altre famiglie, tutte con bimbi piccoli, noi ci siamo infatti avventurati lungo il sentiero che da Castione raggiunge la località di Castel Orsetto, attraversando i boschi della valle e regalando magnifiche vedute sui dintorni. Si tratta di una delle passeggiate in montagna più facili che si possono fare in zona con i bambini piccoli, visto che il sentiero è percorribile anche con i passeggini e ha una pendenza minima.

[cml_media_alt id='5839']Il panorama dal Salto degli Sposi a Castione della Presolana[/cml_media_alt]
Il panorama dal Salto degli Sposi a Castione della Presolana
Il sentiero è piacevolmente ombreggiato, cosa questa che lo rende percorribile anche durante le giornate estive più calde, e con un po’ di fortuna si possono avvistare daini, tassi, ricci e si possono sentir fischiare le aquile che volteggiano nel cielo sopra il massiccio della Presolana.

Una volta lasciato alle spalle Castione della Presolana, dopo circa 10 minuti di cammino, si incontra uno dei punti più suggestivi di questa passeggiata in montagna: il Salto degli Sposi. Si tratta di un belvedere meraviglioso ma anche di un luogo dove si è svolta una vicenda triste e romantica insieme. Il nome “salto degli sposi” deriva dal fatto che proprio qui, in uno dei punti più panoramici della valle, nel 1871 due giovani sposi decisero di porre fine alla loro vita, gettandosi nel vuoto.

[cml_media_alt id='5838']La statua dedicata agli Sposi del Salto degli Sposi a Castione della Presolana[/cml_media_alt]
La statua dedicata agli Sposi del Salto degli Sposi a Castione della Presolana

La leggenda del salto degli Sposi a Castione della Presolana

La leggenda legata al Salto degli Sposi  di Castione della Presolana dice che questi due innamorati polacchi, Massimiliano Prihoda e Anna Stareat, si erano da qualche tempo trasferiti in valle dove erano benvoluti da tutti. Un giorno, dopo un temporale, forse presi dalla bellezza del luogo, decisero di buttarsi insieme nel vuoto. Pare addirittura che i loro corpi siano stati ritrovati abbracciati e che, nel punto dove si lanciarono, furono trovati uno spartito – il giovane Massimiliano era un musicista – e un quadro dipinto da Anna, che immortalava il marito con sullo sfondo il Pizzo Camino.

[cml_media_alt id='5840']La storia degli Sposi e del Salto[/cml_media_alt]
La storia degli Sposi e del Salto
Oggi si arriva fino al Salto degli Sposi con un sentiero semplice e lì si trova una statua dei due innamorati e alcuni pannelli esplicativi. Noi, insieme al Patato, ci siamo fermati lì per un poco per ammirare il panorama e leggere la storia triste e romantica di questi due innamorati sfortunati che qualcuno ha paragonato a quella di Romeo e Giulietta, poi abbiamo proseguito la nostra passeggiata fino a Castel Orsetto, che dista un’altra mezz’ora circa di cammino ( a passo di bimbo eh!), dove ci siamo fermati un pochino nell’area pic-nic per riposare e far giocare i bambini. Il piano originale era in realtà di raggiungere il Monte Pora che dista un’altra mezz’ora di cammino, ma visto il tempo incerto – e infatti dopo dopo si è scatenato un bel temporale – e l’avvicinarsi dell’ora del pranzo per i bimbi, siamo ridiscesi verso Castione della Presolana per riprendere l’auto.

Fin qui il racconto della nostra camminata in montagna con i bambini a Castione della Presolana, qui sotto se avete amate la montagna e avete voglia di scoprire la Val Seriana con i vostri bimbi vi lascio qualche informazione pratica.

[cml_media_alt id='5834']I sentieri attorno a Castione della Presolana[/cml_media_alt]
I sentieri attorno a Castione della Presolana

Informazioni pratiche per una vacanza in montagna con i bimbi a Castione della Presolana

Passeggiate in montagna con i bambini a Castione della Presolana: il nostro itinerario

La camminata che abbiamo fatto noi è una parte del Sentiero dei Carbonai che in realtà è molto più lungo e anche più impegnativo rispetto alla nostra semplice escursione. Noi siamo partiti da Castione, lasciando l’auto nell’ampio parcheggio di fronte al Bar Neve che è quello utilizzato in inverno per gli impianti di risalita. Dopo una sosta al belvedere del Salto degli Sposi, siamo arrivati fino alla località di Castel Orsetto, lì c’è un’area pic-nic e anche un percorso didattico nel bosco con informazioni su alberi e animali. In estate (dalla seconda metà di luglio) viene aperta anche la casetta di legno della guardia forestale dove si trova un altro piccolo percorso didattico, una sala proiezione, libri e giocattoli per i bambini e anche i bagni.

[cml_media_alt id='5835']La statua lignea dedicata all'Orso a Castel Orsetto[/cml_media_alt]
La statua lignea dedicata all’Orso a Castel Orsetto
Il sentiero che da Castione della Presolana porta a Castel Orsetto è una passeggiata in montagna molto semplice di circa 30 minuti, carrozzinabile (a patto di avere i passeggini da trekking!). Da Castel Orsetto il sentiero prosegue e raggiunge il Monte Pora con una passeggiata di circa 45 minuti molto più in pendenza, lì si trova un agriturismo dove fermarsi per pranzo, un parco giochi e l’inizio del Sentiero del Bosco Incantato, una passeggiata di circa un’ora tra storie e racconti di folletti e gnomi.

Per mangiare ci sono diverse possibilità: potete attrezzarvi con tutto l’occorrente per un pranzo al sacco e fermarvi nell’area pic-nic di Castel Orsetto dove c’è anche la possibilità di fare il barbeque oppure decidere di salire fino all’Agriturismo il Roccolo al Monte Pora. In alternativa se scendete prima di pranzo potete anche fermarvi sulla via del ritorno al Bar Piccolo Museo a Castione della Presolana che è proprio all’imbocco del sentiero. Si tratta di un minuscolo locale molto speciale, all’interno i tavoli sono in realtà delle teche che espongono rocce e minerali raccolti dal proprietario nella Valle.

Come organizzarsi per le passeggiate in montagna con i bambini in Val Seriana

In Val Seriana sono molte le passeggiate in montagna semplici adatte anche ai bambini piccoli. Se i vostri bimbi non sono gran camminatori e voi volete provare a organizzare una vacanza in montagna senza spendere follie potete noleggiare i passeggini da trekking e gli zaini porta bebè presso l’ufficio turistico di Bratto.

Per la passeggiata che abbiamo fatto noi erano sufficienti delle scarpe con la suola antiscivolo e una maglia leggera per il tratto nel bosco. Se poi cercate altre informazioni per le passeggiate con i bambini vi segnaliamo una guida per famiglia con trekking facili in provincia di Bergamo.

Cosa fare a Castione della Presolana e dintorni con i bambini

Castione della Presolana si trova in Val Seriana, una valle bergamasca che comprende anche la Val di Scalve, la Valbondione, la Val Borlezza e la Val Gandino. Castione, oltre ad avere un passato “turistico” che risale all’800, è ancora oggi una località molto frequentata soprattutto in inverno, per via delle piste da sci adatte ai bambini, in estate invece oltre alle tante passeggiate in montagna c’è anche una pista di slittino su rotaia.

Da Castione in circa 15 minuti di auto potete raggiungere il Monte Pora, anche questo molto famoso in inverno per il suo comprensorio sciistico, oppure Selvino una località davvero family friendly che in estate attiva tante iniziative per i bimbi (incluso un bel parco tra gli alberi e i gommoni). Non lontano da Selvino poi merita una gita anche Aviatico: si tratta un altopiano con una vista splendida che si può raggiungere o a piedi o in funicolare. Trovate tutti i dettagli delle località seguendo i link.

Infine Bergamo non è lontana e secondo me vale una visita con i bambini in qualsiasi stagione, se volete qualche dettaglio in più su cosa fare in città lo trovate in questo articolo!

Dove dormire : il nostro hotel a Castione della Presolana

Noi abbiamo dormito a Castione della Presolana presso l’Hotel Residence la Rosa. Si tratta di una struttura con camere molto semplici in stile anni ’80, ma ampie e pulite. La cosa però che a noi è piaciuta moltissimo di questo hotel – e per cui ve lo consiglio se non vi interessa il glamour – è l’area giochi al coperto.

Tutto il seminterrato infatti è dedicato ai bimbi, da una parte c’è l’area giochi per i piccoli con moltissimi giochi e una “piscina” con le palline, dall’altra invece c’è tutto l’occorrente per i bambini più grandicelli, con tavoli da ping pong, biliardini, flipper, i gonfiabili e perfino una di quelle palestre con palline e scivoli che di solito si trovano nei ristoranti. Vi dico solo che il piccolo viaggiatore la sera non voleva più andare a dormire! 🙂 L’hotel è in generale molto attrezzato per i bambini: fornisce piatti e posate di plastica, seggioloni e lettini. E le recensioni su internet sono molto buone e veritiere.

Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook e YouTube dove condividiamo altri spunti per trekking facili per bambini in Lombardia.


Booking.com

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer