Visitare Nicosia - Lo splendido caravanserragio di Nicosia Nord

Perché visitare Nicosia, capitale divisa

Nicosia, l’ultima capitale divisa in Europa“. Detto così suona un po’ strano, eppure è proprio questo che troverete scritto in un cartello al check point di Ledra Street nel centro della capitale di Cipro.
La scritta da sola fa già intuire che, forse, visitare Nicosia è una delle cose da fare a Cipro, anche se la città è lontana dalle meravigliose spiagge dell’isola ma porta dritti dritti al cuore dei contrasti di questa terra.

[cml_media_alt id='6982']Visitare Nicosia - Un emblematico graffito[/cml_media_alt]
Visitare Nicosia – Un emblematico graffito
Quel cartello non l’ho fotografato, visto che ovunque ci sono scritte che ammoniscono a non scattare fotografie, ma secondo me fa comprendere che vedere Nicosia, chiamata Lefkōsia o Lefkoşa a seconda di quale sia il punto cardinale prescelto, equivale a tuffarsi in un rompicapo. Uno di quelli per cui alla fine ti rimangono più domande che risposte.

[cml_media_alt id='6976']Visitare Nicosia - Il muro della Buffer Zone da Nicosia Sud[/cml_media_alt]
Visitare Nicosia – Il muro della Buffer Zone da Nicosia Sud
Il mio parere, da turista che nel 1974, anno in cui tutto accadde, non era ancora nata, è che comprendere sia impossibile. Eppure sono convinta che si debba visitare Nicosia.
Cercare di guardare il filo spinato che ancora punteggia il cielo della città, scrutare oltre i sacchi delle barricate, osservare le camionette dell’ONU che si muovono nella buffer zone. E continuare a porsi domande.

[cml_media_alt id='6975']Visitare Nicosia - Gli edifici della Buffer Zone[/cml_media_alt]
Visitare Nicosia – Gli edifici della Buffer Zone
La buffer zone. “No Man’s Land” così me l’ha definita Clari.
Lei è un’anziana signora che, mentre passeggiava per le strade di Nicosia insieme al marito, sentendoci parlare si è avvicinata per chiederci se fossimo italiani.
Così ci siamo ritrovati a chiacchierare dell’Italia, dove lei ha vissuto, e di Cipro. Sono loro, una coppia di anziani ciprioti, ad averci portati davanti ad uno dei varchi da cui si può vedere la Terra di Nessuno, raccontandoci che proprio lì, ormai in rovina, si trova la loro casa di famiglia.

[cml_media_alt id='6977']Visitare Nicosia - La torretta dell'ONU vista dai bastioni di Nicosia Nord[/cml_media_alt]
Visitare Nicosia – La torretta dell’ONU vista dai bastioni di Nicosia Nord
Famiglia. Me le immagino quelle famiglie che hanno chiuso la porta della loro casa pensando di tornarvi da lì a poco. E invece sono passati quarant’anni e le case sono ancora lì, sospese nel tempo. Mi immagino le borse preparate in fretta, le imposte serrate e i bambini da prendere per mano.
Dove saranno ora quelle famiglie? Chissà. Loro, le case, sono ancora lì, in attesa, con quelle persiane chiuse che piano piano si scrostano, in balia del passare degli anni.
Anni di negoziazioni, disgeli, nuovi accordi e passi indietro.

Io non sono qui a dire chi ha torto e chi ragione. Non lo so.
So solo che quel filo spinato nel cuore dell’Europa è una ferita.
Per questo vale la pena visitare Nicosia, per ricordarselo. O forse dovrei dire “anche per questo”.

[cml_media_alt id='6983']Visitare Nicosia - Una chiesa a Nicosia Sud[/cml_media_alt]
Visitare Nicosia – Una chiesa a Nicosia Sud
Perché Nicosia in realtà è anche una città splendida da visitare. Da ambo i lati.
Il fascino turco di Lefkoşa si sposa perfettamente con quello greco di Lefkōsia. Gli antichi portoni e le viuzze strette, i laboratori degli artisti e i tavolini dei kebab, le bellissime icone delle chiese e gli alti minareti. E quegli edifici di pietra chiara, che paiono prendere vita al tramonto, con le piante di agrumi a punteggiare le strade.

Quindi se avete in programma una vacanza a Cipro il mio consiglio è di andare a visitare Nicosia. Forse anche voi, come me, vi porterete a casa molti interrogativi senza risposta, ma di certo non ve ne pentirete.

[cml_media_alt id='6974']Visitare Nicosia - A spasso per Nicosia Nord[/cml_media_alt]
Visitare Nicosia – A spasso per Nicosia Nord

Informazioni pratiche per visitare Nicosia a Cipro

Vedere Nicosia: Lefkōsia o Lefkoşa?

Nicosia è una città di forma circolare, fortificata con possenti mura. Oggi, dopo il conflitto, l’antica capitale è divisa in due parti dalla Linea Verde, quella sotto il controllo greco-cipriota e quella turco-cipriota. In mezzo è stata creata quella che viene definita la “buffer zone”, ovvero una zona cuscinetto controllata dai soldati dell’ONU. Nessuno può entrare in quest’area, fatta di case che stanno cadendo in rovina e di gatti, non si può nemmeno fotografarla, solo le pattuglie dell’ONU possono accedere per pattugliare a bordo delle loro camionette che vedrete girare nella città fantasma.

[cml_media_alt id='6978']Visitare Nicosia - La via dello shopping a Nicosia Sud[/cml_media_alt]
Visitare Nicosia – La via dello shopping a Nicosia Sud
Non fatevi spaventare però da questo: Nicosia è una città sicura e ospitale, potrete, se lo vorrete, costeggiare a piedi la zona della Linea Verde, lì dove ancora vedrete le tracce delle barricate, con i soldati che, di guardia, si limiteranno a ricordarvi il divieto di scattare fotografie.

Attraversare il confine a Nicosia: come passare da Cipro Sud e Cipro Nord

Dal 2003 sono stati aperti dei “varchi” che permettono il passaggio da Cipro Sud a Cipro Nord e viceversa e alcuni sono proprio a Nicosia. Quando ci siamo stati noi siamo passati sia dal varco pedonale situato in Ledra Street che da quello per le automobili (segnalato direttamente dall’autostrada). Vi conviene però informarvi bene al momento della vostra visita per sapere se è cambiato qualcosa nella dislocazione dei passaggi.

[cml_media_alt id='6979']Visitare Nicosia - Le eleganti vie di Nicosia Sud[/cml_media_alt]
Visitare Nicosia – Le eleganti vie di Nicosia Sud
Una volta arrivati al confine troverete due “posti di blocco”, uno per il nord e uno per il sud, in sequenza. Lì, per ciascuna delle due parti, dovrete mostrare i vostri documenti (per l’Italia basta la carta d’identità) che verranno controllati. Senza documenti non si può attraversare, nemmeno nel varco pedonale. Quando ci siamo stati noi una ragazza è stata rimandata indietro perché aveva con sé solo il passaporto scaduto.

Se decidete di attraversare con una macchina a noleggio il confine tra Cipro nord e Cipro sud dovrete ricordarvi alcune cose:

  • Le macchine noleggiate a Cipro Sud possono passare a Cipro Nord ma non viceversa.
  • Le società di autonoleggio sconsigliano di passare e sugli opuscoli che vi daranno probabilmente ci sarà scritto che non si può fare. In realtà non è vero, quello che è vero però è che non sarete coperti dalla polizza assicurativa stipulata con loro.
  • Per entrare a Cipro Nord da sud dovrete obbligatoriamente stipulare un’assicurazione che vi faranno fare direttamente al confine. A quanto ci hanno spiegato si tratta di una RC (polizza per responsabilità civile) e ci sono varie possibilità come durata (con relativi costi) ma il minimo è di tre giorni.
  • Al confine tutti i poliziotti parlano inglese e sono gentili coi turisti, da ambo i lati.
  • Ci sono degli obblighi da rispettare per l’importazione/esportazione di beni tra Cipro Nord e Cipro Sud. Prevalentemente riguardano antichi manufatti, beni di valore (es. icone e tappeti preziosi), piante e denaro contante. Non credo siano oggetti che riguardano il turista medio ma se avete dubbi verificate sui cartelli al confine dove ci sono anche appositi opuscoli.
    [cml_media_alt id='6980']Visitare Nicosia - Le strette viuzze di Nicosia Nord[/cml_media_alt]
    Visitare Nicosia – Le strette viuzze di Nicosia Nord

Visitare Nicosia coi bambini

In generale Cipro ci è parsa un’isola molto semplice da visitare coi bambini. Tutti sono molto gentili coi più piccoli, spesso abbiamo incontrato ciprioti che, da ambo le parti, hanno accolto con affetto il Patato, offrendogli sorrisi e piccoli regali. E questo anche a Nicosia. Venendo agli aspetti pratici del visitare Nicosia coi bambini posso dirvi che:

  • A caccia di parchi gioco a Nicosia: Sia a nord che a sud della città abbiamo trovato due parchi giochi: quello a nord è sul vecchio bastione della città, un giardino con altalene non molto moderno e vista sulle torrette dell’ONU. Vale la visita anche solo per il contrasto tra filo spinato e altalene, che fa riflettere. Il secondo è nella zona dei giardini municipali, appena fuori dal centro.
  • La zona pedonale: A Nicosia Sud troverete ampi tratti pedonali, in particolare nei pressi di Ledra Street dove i bambini possono camminare senza timore delle auto, tra bar e negozi. Anche nella parte nord, in particolare nella zona della moschea, le macchina non possono circolare e i bambini possono stare tranquilli, tra locali e bancarelle.
  • Visitare Nicosia con il passeggino: La città è pianeggiante e si gira bene anche col passeggino.
  • Bagni pubblici a Nicosia: In città, sia nella parte nord che in quella sud, troverete parecchi bagni pubblici in buone condizioni.
  • Cose da fare coi bambini a Nicosia: Oltre ai parchi gioco io vi consiglio di informarvi bene per andare a vedere il Teatro delle Ombre nella parte nord di Nicosia. Si trova nell’Antico Caravanserraglio ma quando ci siamo stati noi purtroppo era chiuso (gli spettacoli pare vengano fatti di sabato).
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer