Panorama della Valsassina in autunno dal Pian delle Betulle

Pian delle Betulle: in montagna coi bambini

A pochi chilometri da Lecco, nel cuore della Valsassinail Pian delle Betulle è un angolo di montagna perfetto per i bambini e per chiunque abbia voglia di rilassarsi un po’ in mezzo alla natura.

Noi ci arriviamo in un giorno di autunno che promette sole, salendo con la funivia che porta fino in cima al pianoro e che permette di godere della splendida vista della valle sottostante, con le mille sfumature di rosso assunte dalle foglie non ancora cadute che riempiono di colori la montagna.La prima cosa che ti colpisce quando sali infatti è la tranquillità di questo luogo: un pianoro a 1.500 di quota da dove partono gli impianti di risalita punteggiato da qualche casetta in legno e circondato da grandi prati, boschi e soprattutto da loro, le betulle da cui prende il nome.

[cml_media_alt id='4522']L'ingresso alla funicolare che porta al Pian delle Betulle[/cml_media_alt]
L’ingresso alla funicolare che porta al Pian delle Betulle

In cima la pace è quella della monti, sebbene non ci si trovi ad alta quota: le auto infatti qui non possono circolare e intorno si vedono famigliole in gita e alpinisti attrezzati di tutto punto per affrontare i molti sentieri che partono dal pianoro. Una piccola chiesa alpina, alcune baite, un paio di ristoranti, un piccolo laghetto, i giochi per i bambini: il Pian delle Betulle ci appare subito la destinazione perfetta per una famiglia, per trascorrere qualche ora all’aria aperta e “respirare un po’” anche in un giorno d’autunno.

La stagione invernale infatti non è ancora iniziata e seggiovie e spazzaneve aspettano di adempiere ai loro compiti ma nel frattempo i prati sono stati presi in prestito da asini e cavalli, che liberi pascolano lì intorno, osservando amichevoli i turisti. Anche noi ci aggiriamo senza meta, godendoci la quiete e la giornata all’aperto, fermandoci per osservare il muschio di un albero o un asino che dorme pigro in mezzo al prato.

[cml_media_alt id='4521']La chiesetta dedicata al 5° Alpini Battaglione Morbegno – Ex Voto 1941 – Fronte Albanese[/cml_media_alt]
La chiesetta dedicata al 5° Alpini Battaglione Morbegno – Ex Voto 1941 – Fronte Albanese
Camminando senza fretta ci rendiamo conto che i sentieri del Piano sono tutti percorribili anche con i passeggini, anche se forse la cosa più bella è proprio entrare nei prati dall’erba bassa e divertirsi a cercare funghi e osservare i piccoli fiori e le prime foglie cadute. Intorno a noi le montagne vestite d’autunno ci sorprendono con i loro colori e la vista sulla valle, nonostante i nuvoloni che nel frattempo ci hanno raggiunti, rimane suggestiva tra laghi e picchi alpini.

Alla fine, dopo aver pranzato con l’immancabile polenta, anche noi, come gli altri gitanti della domenica, ci attardiamo sul pianoro a passeggiare e a scattare fotografie fino al tramonto, per poi riprendere l’ultima funivia e tornare lentamente a valle.

[cml_media_alt id='4524']Il Pian delle Betulle[/cml_media_alt]
Il Pian delle Betulle

Informazioni pratiche per visitare il Pian delle Betulle con i bambini

Dove mangiare: Ristoranti Pian della Betulle e pic-nic

Se non volete portarvi il pranzo al sacco al Piano troverete alcuni piccoli ristoranti e bar dove assaggiare anche le specialità tipiche della zona (provate la Polenta e Bagnarel!). Noi abbiamo pranzato al ristorante Baitock (che ha anche alcune camere) ha a disposizione parecchi seggioloni, il personale e’ molto gentile con i piccoli e anche i cani sono i benvenuti.

Cosa fare con i bambini al Piano delle Betulle

I sentieri del pianoro sono lastricati con grandi pietre e percorribili con passeggini mentre per i bimbi più grandi nella bella stagione funziona il parco avventura Jungle Raider Park, dove i bambini a partire dai tre anni possono sperimentare in tutta sicurezza l’adrenalina di un’arrampicata sugli alberi.

Dal Pian delle Betulle partono poi molti sentieri percorribili a piedi o bicicletta (tempo minimo di percorrenza a piedi fino al rifugio: 1 ora e mezza) e d’inverno e’ possibile praticare sci da discesa.

Come arrivare al Pian delle Betulle: funivia o automobile? 

Pian delle Betulle si trova a circa 30 chilometri da Lecco e vi si può arrivare prendendo la funivia che parte da Margno (il tragitto dura pochi minuti) oppure in auto, lasciandola al parcheggio distante circa un quarto d’ora a piedi dal pianoro. Ricordatevi che le macchine non possono circolare sul pianoro. Tutte le informazioni le potete trovare su questi siti internet: www.piandellebetulle.com oppure www.comune.margno.lc.it

Fin qui il racconto della nostra gita e qualche informazione pratica. Il Pian delle Betulle si trova però in Alta Valsassina, qui sotto trovate qualche altro spunto per una giornata all’aria aperta, vi basterà seguire i link per leggere la nostra esperienza! 🙂

  • Il Pian delle Betulle si trova non lontano da Lecco una città che vale la visita e che è legata al Manzoni
  • Tutta la zona è molto bella da visitare, quindi siete in cerca di qualche altra informazione per una gita in Valsassina con i bambini provate a leggere il post
  • Il Castello di Vezio è una delle mete più belle per una domenica coi bimbi per vedere i falconieri al lavoro e già che ci siete non mancate una visita a Villa Monastero
  • Altra gita non lontana è l’Orrido di Bellano che in primavera e in inverno dà il meglio di sè e una chicca è il museo della Moto Guzzi
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer