Prima elementare cosa serve comprare

Back to school! Di già? No, non sono impazzita ma questo è il mese giusto per iniziare a pensare al corredo scolastico per il ritorno a scuola. E, ovviamente, al materiale necessario per la prima elementare! Lo so che sembra ancora lontano ma credetemi se vi dico che altrimenti ci si riduce in ultimo, con poca scelta e prezzi più alti.

Ma cosa serve comprare per i bambini per il primo anno di scuola primaria?

Ogni scuola è a sé ovviamente e ogni classe ha richieste specifiche ma ci sono cose che servono sempre. Se siete già nel “gruppo WhatsApp delle mamme” – terribile, lo so, eppure utilissimo per queste cose! – chiedete se è disponibile l’elenco del materiale scolastico: c’è sempre qualche mamma che la possiede, chissà perché! Se invece, come noi, avete deciso di cambiare scuola o paese, dovrete aspettare un pochino ma potete portarvi avanti con le cose necessarie.

In ogni caso ecco qui una lista del materiale utile per la prima elementare.

1 zaino

Se i vostri figli andranno in prima elementare vi servirà lo zaino.

Non entro nel tema quale zaino scegliere per un bambino di prima elementare perché ogni bimbo è a sè e soprattutto ogni mamma ha le proprie opinioni: tracolla classica che fa tanto chic o zainetto ergonomico con gli spallacci imbottiti? Quanti vani? Quanto grosso? Meglio uno zaino classico ma molto resistente che possa durare fino alla fine del ciclo o è preferibile far contenti i bambini scegliendone uno con i suoi beniamini che magari cambierà alla fine dell’anno?

Vi ho lasciato qualche spunto senza ulteriori informazioni ma se volete un approfondimento sullo zaino da scegliere per le scuole elementari potete seguire questo link. Qui vi dico però di fare bene attenzione al tema trolley o non trolley perché diverse scuole ormai vietano gli zaini con le rotelle e soprattutto di scegliere anche in base al fisico dei vostri figli.

1 sacca con il cambio

Tra i materiali occorrenti per prima elementare ci sarà una sacca di tela. La sacca dovrà contenere il cambio (sì, anche alle scuole elementari esattamente come per l’asilo!) oltre che le scarpe per la ginnastica e i calzini antiscivolo. Attenzione però: mettete il nome sulla sacca e, per i più piccoli, anche sugli indumenti perché le cose si perdono o comunque i bimbi potrebbero non riuscire a riconoscere al volo la propria sacca e gli indumenti necessari.

La cosa migliore in questi casi sono le etichette termoadesive che si attaccano ed evitano confusione, noi utilizziamo quelli di Stikets che trovate qui sotto (seguite il link se volete saperne di più sull’azienda che ormai conosciamo bene!).

Stikets – Etichette adesive per la scuola

Etichette adesive

Come anticipato noi siamo ormai da anni fedeli clienti di Stikets che ci accompagna fin da prima della scuola dell’infanzia. Con il loro pack base abbiamo etichettato matite colorate e magliette ma anche scarpe, maglie e zaini. La cosa bella è che avete anche la possibilità di inserire il simbolo oltre al nome del bambino, così i bimbi più piccoli che non sanno leggere ancora possono fare riferimento a quello per trovare in autonomia le proprie cose.

Ve li segnaliamo perché le etichette Stikets sono belle e resistenti ma in ogni caso evitare di scrivere a mano il nome ovunque è una gran comodità! Il pack base degli adesivi stickets per la scuola costa 22,95 euro e comprende:

  • 48 + 24 etichette termoadesive per vestiti
  • 84 etichette adesive (36 mini, 24 piccole, 20 medie, 4 grandi)
  • 8 etichette per scarpe (4×2)
  • 2 etichette per bagagli

Vi lascio il link e lo sconto del 7% da inserire nel sito ufficiale di Stikets al momento dell’ordine (seguite il link per trovare il sito!): PATATOF7 (valido fino al 30 settembre).

1 astuccio

La cancelleria è la mia passione e io mi ci perderei tra quaderni, matite, penne e pastelli. Ma qual è l‘elenco del materiale di prima elementare che serve davvero?

Anche in questo caso ogni scuola è a sé ma normalmente vengono richiesti un astuccio completo (ovvero con matite colorate, temperino, matite grigie, gomma e pennarelli), colla stick e forbici dalla punta arrotondata. Normalmente si richiedono gli astucci che si aprano “a libro”, non le buste, così che i bambini riescano subito a individuare il materiale necessario.

Le penne in prima elementare non vengono utilizzate, le matite sarebbe meglio sceglierle morbide per evitare di far fare ai bambini troppa fatica con mine eccessivamente dure. Una cosa che di solito le maestre chiedono sempre sono i temperini con serbatoio: così si evita che i bimbi si alzino troppo durante la lezione. Alcune scuole forniscono le agende di istituto, altre la richiedono, fate scorta di gomme e colla se le trovate perché finiranno per perdersi di le matite rosse e blu che si consumano prima delle altre!

Infine tenete presente che anche per la cancelleria spesso la richiesta è di identificare tutto il materiale per evitare piccoli drammi e liti tra i bambini.

Quaderni, libri e copertine

I libri di solito possono venire richiesti alla cartoleria/libreria di zona quindi vale la pena informarsi lì. Tenete presente che normalmente verrà chiesto se vorrete “coprirli” con la plastica apposita, così da preservarli. Meglio farlo anche se ha un costo aggiuntivo per evitare che, trattati con poca grazia dai piccoli studenti, finiscano per rovinarsi

I quaderni della prima elementare invece sono diversi con righe e quadretti. Normalmente viene consegnata una lista a cui attenersi. Non dimenticate le copertine (di colori diversi per distinguere le materie visto che i bambini non sanno ancora leggere). Anche in questo caso dovrà essere indicato sopra tutto il nome del bambino.

Grembiule sì o no?

Informatevi – se non l’avete già fatto – sulle regole della scuola: alcuni istituti richiedono il grembiule per le scuole primarie. Normalmente li si trova nei negozi del paese ma anche al supermercato, lungo per le femmine e a giubbetto per i maschi. Acquistatene almeno 2 perché dovrete lavarli e farli asciugare.

1 porta merenda

In molte scuole un giorno alla settimana i bambini devono portare come merenda la frutta quindi è utile dotarsi di un porta merenda – o un tupperware se preferite – per conservare banane, mele e company evitando che si frullino prima di arrivare all’orario dell’intervallo. Sceglietelo piccolo ma non troppo: la dimensione “banana” – quindi abbastanza lungo da contenere questo frutto – è l’ideale anche perché, molto probabilmente, finirete per tagliare a fette frutti come la mela per far sì che i vostri figli la mangino mentre la banana è davvero delicata ma anche molto comoda da dare ai bimbi e sostanziosa!

Stikets – Etichette adesive per la scuola – cosa comprare per la prima elementare

I miei consigli per il back to school e per l’elenco delle cose da comprare per la prima elementare termina qui. Fatemi sapere se manca qualcosa e un ringraziamento speciale a Stikets che ci accompagnerà anche in questo nuovo anno scolastico!

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer