A Santiago con un bambino

Quali scarpe scegliere per il Cammino di Santiago in estate

Dopo aver condiviso alcune delle emozioni del nostro viaggio eccomi con il primo post pratico per chi vuole organizzare il Cammino di Santiago. Oggi rispondo a chi mi ha scritto in cerca di consigli in particolare su quali scarpe scegliere per partire a piedi per Santiago in estate.

Il meteo sul Cammino di Santiago in estate

L’ho già scritto: questa seconda esperienza “da pellegrina” si è rivelata molto diversa dalla prima anche a livello climatico e mi ha fatto rivedere le mie idee sulle scarpe da utilizzare per il Cammino di Santiago in estate. Entrambe le volte infatti ho percorso questo itinerario in giugno, in teoria uno dei mesi migliori per andare a Santiago perché non troppo caldo e non così tanto affollato.

La prima volta avevo percorso il Cammino Portoghese e avevo invece patito molto le temperature elevate. In quel caso, ormai più di dieci anni fa, mi ero attrezzata con un paio di scarpe molto traspiranti – ma per nulla impermeabili – che avevano svolto egregiamente il loro lavoro evitando così il peso dei sandali “di riserva” (ma avrei potuto tranquillamente fare tutto il percorso con i sandali!). Per questo motivo alla vigilia della mia seconda partenza ero molto indecisa sul tipo di calzature, finendo per scegliere di portare un paio di sandali da trekking da alternare a scarpe impermeabili.

In realtà nonostante fosse giugno ha piovuto ogni giorno, alternando pioggia battente a una pioggerellina sottile tipo aerosol. Il risultato è stato un terreno fangoso e pesante. Da quanto ci hanno detto si è trattata della primavera più piovosa dal 1984 e alcuni pellegrini ci hanno detto di aver trovato due giorni di sole in trenta di cammino. Ma oltre al meteo folle è anche vero che questa seconda volta ho percorso il Cammino Francese (l’ultimo tratto in verità) e che in Galizia il meteo è molto diverso dal Portogallo. Infatti i pellegrini incontrati a Santiago che provenivano dal Portoghese mi hanno raccontato di un cammino meno bagnato…

Quindi il primo consiglio in base alla mia esperienza è: portate delle scarpe impermeabili e mettete dei sandali da trekking nello zaino (oltre che, ovviamente, una mantellina impermeabile!!!).

[cml_media_alt id='14502']Le scarpe per il Cammino di Santiago - scarpe abbandonate lungo il cammino[/cml_media_alt]
Le scarpe per il Cammino di Santiago – scarpe abbandonate lungo il cammino

Come scegliere le scarpe per il Cammino di Santiago in estate

Però, sfiga a parte, quali sono le valutazioni da fare per la scelta delle calzature adatte per andare a Santiago a piedi in estate?

Se state organizzando il vostro Cammino – indipendentemente da quale – non trascurate questo aspetto perché si tratta di una delle scelte più importanti e ricordatevi che tutto l’allenamento del mondo nulla potrà contro un paio di scarpe scomode. Ecco quindi 7 consigli per scegliere le scarpe giuste per andare a Santiago a piedi tratti dalla mia esperienza.

1. Non comprate delle scarpe nuove e non usate delle scarpe vecchie

Avete letto bene: non comprate delle scarpe nuove per il Cammino di Santiago. O meglio, fatelo, ma usatele per tutti i mesi dell’allenamento, il più possibile. Le scarpe nuove rischiano di rivelarsi scomode perché non si sono ancora adattate al piede. L’ideale sarebbe acquistarle proprio per l’allenamento e usare sempre quelle fino alla partenza.

Di contro però non fate l’errore di partire con scarpe comode ma magari troppo vecchie e non utilizzate in modo intensivo di recente: potrebbero non essere più impermeabili o – addirittura – la suola potrebbe scollarsi. Soprattutto in condizioni di meteo avverse.

Sarò ripetitiva ma le scarpe per il Cammino di Santiago dovete utilizzarle durante i mesi precedenti la partenza con regolarità, testandole e, in caso di problemi, cambiandole.

2. Fate attenzione alla forma del vostro piede

Nell’acquistare le scarpe per Santiago prestare attenzione alla forma del piede perché non è vero che una scarpa va bene per tutti. Quindi com’è la vostra pianta del piede? Larga? Stretta? Come preferite la calzata: molto avvolgente? Valutate l’acquisto sulla base del vostro piede.

3. Prestate attenzione alla suola

La suola delle scarpe deve essere di vibram o materiali affini per evitare di scivolare ma non troppo rigida perché altrimenti vi potrebbe far venire dolori. Anche in questo caso la cosa migliore è provarla a lungo allenandosi su diversi tipi di terreni prima di partire per il Cammino così da essere sicuri di non avere problemi.

4. Non utilizzate scarpe troppo pesanti

Scegliete scarpe leggere perché dovrete indossarle tutto il giorno, tutti i giorni. Il peso delle scarpe è importante! Per questo motivo la mia personalissima opinione è di evitare scarponi alti, il terreno non è così impegnativo da richiederli e aumenterebbero il peso.

Attenzione però: queste informazioni sono valide per il Francese e il Portoghese: a quanto avevo letto il Cammino Primitivo potrebbe richiedere scarponi alti quindi informatevi anche in relazione al Cammino che intendete percorrere.

5. Scarpa traspirante o non traspirante?

Ve l’ho detto: forte dell’esperienza del mio primo Cammino di Santiago ero inizialmente convinta di scegliere una scarpa leggera e traspirante. Alla fine ne ho invece scelta una impermeabile ed è stata una salvezza. La pioggia e le temperature basse (10/13 gradi di minina a giugno!) con una scarpa zuppa d’acqua avrebbero reso il Cammino molto complicato.

Quindi il mio consiglio – soprattutto se avete intenzione di percorrere il Francese – è di scegliere una scarpa impermeabile bassa e portarvi un paio di sandali da trekking da utilizzare all’occorrenza. Questo renderà più pesante il vostro zaino ma tenere conto che i sandali li potrete utilizzare anche la sera per andare a cena (e i piedi ringrazieranno!).

6. Fate attenzione alla misura

Quando scegliete le scarpe per i cammino di Santiago fate attenzione alla misura. Probabilmente potrebbe servirvi un numero in più: il piede infatti dovrà camminare per tutto il giorno, magari con il caldo ed è meglio non venga troppo costretto anche perché avrete probabilmente dei calzini più spessi di quelli che utilizzereste nella vita di tutti i giorni.

[cml_media_alt id='14493']Cammino di Santiago con un bimbo[/cml_media_alt]
Cammino di Santiago con un bimbo

Le nostre scarpe per il Cammino di Santiago di Decathlon

Per la scelta in questo Cammino di Santiago mi sono affidata a Decathlon, nostro partner per l’attrezzatura tecnica e brand che conosciamo e utilizziamo da moltissimo tempo anche perché “siamo vicini di casa” con uno dei loro negozi. Le scarpe che ho utilizzato su questo secondo Cammino di Santiago sono le MH500 Donna Quechua by Decathlon , pensate per escursioni in montagna su sentieri tecnici per praticanti di livello intermedio. Se cliccate sul link potete leggere direttamente la scheda tecnica, qui riepilogo ciò che ho apprezzato io:

  • Leggerezza: Il peso è poco più di 300 grammi e la leggerezza delle scarpe è utile sia per lo zaino che per non affaticare troppo il piede.
  • Impermeabilità: Da scheda tecnica queste scarpe sono impermeabili fino a 12 chilometri di cammino e in effetti non si sono mai bagnate, nemmeno nei tratti fangosi.
  • Comfort: Non ho avuto problemi, di veschiche ma nemmeno di tendinite o altro, e le scarpe si sono rivelate ottime su tutti i terreni incontrati (sterrato, asfalto e… fango!)

Roberto invece ha optato per le MH500 Impermeabili Marroni Uomo sempre Quechua di Decathlon, una scarpa super impermeabile fino a 16 chilometri, ideata per il Mountain Hiking e uso regolare. Anche queste sono state le sue uniche scarpe e si tratta di un modello con cui si è trovato benissimo nonostante per stazza lui non sia proprio “un peso piuma” e spesso lamenti problemi con le calzature che non ammortizzano a sufficienza.

Per il nostro bambino invece abbiamo utilizzato le CrossRock anche queste Decathlon. Anche per lui le scarpe sono state perfette e le ha utilizzate fin dall’inizio della primavera praticamente tutti i giorni.

[cml_media_alt id='14503']Scarpe per il Cammino di Santiago - Decathlon[/cml_media_alt]
Scarpe per il Cammino di Santiago – Decathlon
https://youtu.be/eF1d83H2_j8

Cammino di Santiago: cose a cui prestare attenzione oltre alle scarpe

Ci sono poi tre acquisti a cui prestare attenzione per evitare problemi percorrendo il Cammino di Santiago a piedi:

  • Calzini: Prestate attenzione alle calze. In commercio ce ne sono di apposite per evitare la formazione delle vesciche fatte proprio per lo sfregamento. Ovviamente li trovate anche da Decathlon: se avete dubbi chiedete agli addetti che potranno consigliarvi al meglio.
  • Crema anti vesciche: Alcuni pellegrini consigliano di ungere i piedi al mattino con la glicerina (la troverete in vendita anche nei distributori automatici di farmaci lungo il Cammino!), noi abbiamo usato una crema apposita antisfregamento sempre reperibile da Decathlon.
  • Ghette: Abbiamo visto diversi pellegrini utilizzare delle ghette per rendere impermeabili da parte bassa dei pantaloni e evitare che l’acqua entri da sopra. Non l’abbiamo acquistata ma in effetti potrebbe essere una buona idea da segnare per la prossima volta.

Se poi cercate un manuale per organizzare il Cammino di Santiago vi segnaliamo “Guida al Cammino di Santiago di Compostela“, utile e pieno di informazioni pratiche. Infine nell’articolo trovate il video con i consigli su cosa mettere nello zaino per il Cammino di Santiago mentre abbiamo dedicato due articoli all’organizzazione del Cammino e allo zaino da scegliere per Santiago.

Fin qui i nostri consigli per le scarpe da indossare sul Cammino di Santiago, nel blog e sui social trovate tutti gli altri post, sia quelli con le emozioni di questo viaggio che con i consigli per partire in famiglia. Quindi seguiteci anche su Facebook e YouTube per saperne di più. E buon cammino pellegrini! 🙂

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer