Recensione BenQ GV1: proiettore portatile wireless led per vedere Netflix, film e serie tv in viaggio

Sapete come funziona un proiettore portatile? Beh, se siete appassionati di serie TV e non potete fare a meno di vedere Netflix anche in vacanza ovunque voi siate, allora questo articolo fa per voi. Oggi recensiamo infatti il proiettore portatile da viaggio BenQ GV1 che è l’ultimo gadget dell’azienda Taiwanese specializzata in videoproiezione.

BenQ GV1: cos’è e prezzo

Il BenQ GV1 è un proiettore compatto a LED (8 cm x 15,5 cm x8 cm per soli 708 g di peso) pensato espressamente per essere usato in mobilità in abbinamento con qualsiasi smartphone: supporta infatti sia Android che Apple grazie ai protocolli wireless Airplay e Google Cast, ma permette anche essere utilizzato con PC Windows o in modalità stand-alone, in quanto dispone di una presa USB-type c in grado di leggere senza problemi contenuti multimediali su un hard disk esterno o una chiavetta USB.

Non solo, il GV1 di BenQ può essere collegato anche ad una rete WiFi perché supporta sia la doppia frequenza (2.4G / 5G) che la modalità hotspot ed è possibile ad esempio proiettare un film wireless da un PC o da uno smartphone passando quindi da uno schermo da 6 pollici ad uno massimo di 100 pollici in un istante, semplicemente con un click. Grazie al sistema operativo Android (v.7.1.2) e alla batteria integrata da 3000 mAh che garantisce circa 3 ore di autonomia in modalità proiezione, il BenQ GV1 è inoltre in grado di funzionare anche da solo permettendo di installare app come Netflix e VLC, ma anche giochi per il casual gaming.

BenQ GV1 dispone anche di una modalità di connessione Bluetooth 4.0 che permette di abbinarlo a qualunque dispositivo per lo streaming audio e utilizzarlo come una cassa portatile da 5 Watt che si sente davvero bene ed è molto potente. Diventa perfetto quindi per ascoltare musica in streaming da Spotify attraverso il proprio cellulare quando siete in vacanza, ad esempio in campeggio al mare o in piscina.

BenQ GV1 si trova attualmente su Amazon a circa 360€, ma vi consigliamo di monitorare i prezzi online per approfittare di eventuali offerte (seguite i link per verificare!).

Dotazione Videoproiettore portatile BenQ GV1 Recensione
Dotazione Videoproiettore portatile BenQ GV1 Recensione

BenQ GV1: recensione

BenQ Proiettore Portatile: le nostre impressioni d’uso

La prima impressione che si ha fin da subito, nel momento in cui si apre la scatola, è quella di trovarsi di fronte ad un prodotto premium. Il packaging dal look total white è davvero ben curato e il prodotto non è da meno: dal punto di vista del design, infatti, BenQ GV1 si presenta come un parallelepipedo di 15 cm dagli spigoli verticali smussati; molto minimal e bello esteticamente. Grigio argento lucido nella parte inferiore dove si trova la cassa audio e il piccolo logo BenQ, grigio opaco invece nella parte superiore dove trova spazio la lampada LED, il ricevitore a infrarossi e il sistema di ventilazione (mai troppo rumoroso). Sempre nella parte superiore, ma sul fianco è presente la rotellina per la regolazione fine del fuoco, in plastica morbida al tatto e molto precisa e piacevole da utilizzare, nonché il pulsante fisico di accensione disposto centralmente e affiancato dai pulsanti touch per la regolazione del volume e lo switch per passare dalla modalità proiezione a quella Bluetooth.

Geniale ed elegante allo stesso tempo la cerniera che unisce le due parti del proiettore portatile che consente di modificare l’angolo di proiezione fino ad un massimo di 15 gradi. La scelta del colore giallo con una tonalità abbastanza calda a contrasto con il grigio è secondo me molto azzeccata e piacevole. La cerniera è anch’essa molto fluida e precisa, per cui non ci sono problemi nel posizionamento né giochi o allentamenti a sottolineare l’ottima qualità costruttiva di questo proiettore portatile. Molto comoda è poi la funzione di correzione trapezoidale dell’immagine automatica; questo proiettore da viaggio è in grado di regolare automaticamente l’immagine in modo che sia sempre perfettamente rettangolare anche se il proiettore è inclinato rispetto al piano di proiezione.

Come funziona il proiettore portatile wireless BenQ GV1?

A livello di connettività, sono rimasto piacevolmente stupito dalla numerosità delle connessioni disponibili, è infatti possibile collegarlo sia allo smartphone che al PC via wireless, nonché dalla velocità di risposta e dall’operatività generale. Non ho riscontrato infatti particolari lag nell’utilizzo, ma tutto scorre fluido e senza ritardi come se il collegamento fosse diretto tramite cavo anche con smartphone non di ultima generazione.

Ho avuto tuttavia qualche problema in fase di setup iniziale con il mio smartphone Samsung in quanto ho dovuto scaricare l’applicazione SmartThings per gestire il GV1 perché la modalità di trasmissione mirroring classica non è più supportata. Una volta collegato la prima volta, comunque, tutto fila liscio ed è semplice da utilizzare.

Se utilizzato nella modalità stand-alone, ovvero per la riproduzione di contenuti disponibili su chiavetta esterna, questo proiettore portatile si comporta bene anche se ho trovato il telecomando in dotazione non all’altezza del prodotto. Si sente infatti che l’assemblaggio non è perfetto e il clic dei pulsanti è un po’ cheap e non è particolarmente appagante. Si tratta comunque di impressioni di utilizzo, ma nella pratica funziona tutto alla perfezione e dopo un po’ ci si fa l’abitudine. Vi consiglio a tal proposito di scaricare subito sul dispositivo l’applicazione VLC collegandovi allo store (è necessaria una connessione ad internet) perché il lettore multimediale preinstallato non è in grado di leggere tutti i formati video.

BenQ GV1 recensione: Esempio di video proiettato con un telo di fortuna in albergo (era un lenzuolo)
BenQ GV1 recensione: Esempio di video proiettato con un telo di fortuna in albergo (era un lenzuolo)

Review del BenQGV1: qualità della proiezione in viaggio

Parlando invece di qualità della proiezione, sono rimasto piacevolmente sorpreso. Leggendo la scheda tecnica infatti avevo un po’ storto il naso sulla scelta di adottare un sistema di proiezione con risoluzione nativa solo 480p che abbinato ai “soli” 200 lumens di luminosità dichiarati mi aveva fatto pensare ad un prodotto non eccelso e invece mi sono dovuto ricredere.

Nelle prove che ho fatto in vari contesti (sia a casa che in albergo e a volte con allestimenti di fortuna 🙂 ) ho potuto constatare che la visibilità è ottima e i contenuti multimediali vengono riprodotti benissimo sia lato video che lato audio. Non ho notato infatti la risoluzione apparentemente “scarsa”, forse anche grazie al rapporto di contrasto molto elevato (100.000:1), e l’audio è di assoluto livello. Insomma, l’effetto cinema è assicurato anche in viaggio ed è particolarmente apprezzabile.

Videoproiettore portatile BenQ: uso aziendale

Per scrupolo ho poi provato a testarlo anche in contesti per i quali non è propriamente indicato, ovvero per presentazioni di tipo aziendale e qui, chiaramente il problema della risoluzione dell’immagine si fa evidente, soprattutto se sulle vostre slide sono presenti delle scritte abbastanza piccole. Viste le dimensioni compatte e la presenza della capiente batteria che assicura 3 h di riproduzione continua si presterebbe bene anche per questo impiego, ma se, come detto, avete esigenze professionali, come il mirroring del monitor del PC per fare ad esempio formazione sull’utilizzo di un programma, non è questo il prodotto adatto, ma virate su dispositivi che supportino nativamente almeno la risoluzione FullHD. Può essere invece più che sufficiente per presentazioni PowerPoint ricche di immagini o per proiettare contenuti multimediali in ambienti non troppo luminosi.

I pulsanti del Videoproiettore portatile BenQ GV1 Recensione
I pulsanti del Videoproiettore portatile BenQ GV1 Recensione

Specifiche tecniche del proiettore portatile wireless BenQ GV1 Led

Ecco tutte le specifiche tecniche del BenQ GV1, il proiettore Led da viaggio. Per monitorare i prezzi online del proiettore seguite il link:

  • Sistema di proiezione:‎ DLP 3430
  • Risoluzione nativa: 480p (854 x 480 pixels)
  • Luminosità (ANSI Lumens)‎: 200 ANSI Lumens
  • Contrasto: 100.000:1
  • Colori display: 16,7 milioni di colori
  • Lente: F = 1.5, f = 5.53 mm
  • Aspect Ratio‎ nativo: 16:9 (5 diversi rapporti di forma selezionabili)
  • Modello lampada: Osram Q9 LED
  • Dimensioni (L x H x P):‎ 80 x 155 x 80 mm
  • Peso: 708g
  • Risoluzioni video supportate: da VGA (640 x 480) a Full HD 1080p (1920 x 1080)
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 210 MSM8909
  • Sistema operativo (OS): Android 7.1.2
  • RAM: 1 Gb LPDDR3
  • ROM: 8 Gb EMMC
  • Connettività WiFi: 802.11 a/b/g/n, 2.4G/5G
  • Caricabatteria: 12V 2000mAh 24W
  • Batteria integrata: 7.4V 3000mAh ai polimeri di Litio
  • Porte:
    • 1 USB-tipo C (DisplayPort e dati)
    • 1 DC per la ricarica
    • 1 porta IR (infrarossi frontale)
  • Dotazione accessori:
    • 1 borsetta per il trasporto morbida
    • 1 telecomando (RCI014)
    • 1 cavo USB-C Gen 3.1 con supporto DisplayPort e dati
    • 1 manuale rapido (in inglese)
    • 1 caricabatterie da muro con set di adattatori per prese internazionali intercambiabili
  • Codec Video supportati nativamente:
    • H.264, HEVC, MPEG-4, Div4/5/6, Xvid, H.263, VP8, VP9 (.avi, .mp4, .mpg, .3gp, .3g2, .mkv, .vob, .ts, .flv)
  • Codec Audio supportati nativamente:
    • PCM, MP3, AMR-WB, AMR-NB, EVRC, QCELP, RCRC-B, EVRC-WB, AAC, aacPlus, eAAC+, MIDI, FLAC, eAMR (.flac, .midi, .mp3, .mp2, .ra, .amr)
  • Formati immagine supportati nativamente:
    • jpg, png, bmp, gif

 

Videoproiettore portatile BenQ GV1 Recensione - vista di lato
Videoproiettore portatile BenQ GV1 Recensione – vista di lato
Videoproiettore portatile BenQ GV1 Recensione - vista della parte posteriore
Videoproiettore portatile BenQ GV1 Recensione – vista della parte posteriore

Conclusioni sul proiettore LED portatile WiFi BenQ GV1

In conclusione, il proiettore BenQ GV1 è, secondo noi, un ottimo prodotto sia dal punto di vista costruttivo che da quello operativo quando utilizzato per la riproduzione di film e serie TV in streaming da Netflix, sia a casa che in viaggio. Portatile, leggero e compatto si può mettere in valigia e portare con sé per avere l’effetto cinema assicurato.

Ciò che ci ha stupito di più è la reattività generale del prodotto, senza lag o rallentamenti che lo rendono molto comodo e piacevole da utilizzare. Se avete dei bambini che amano giocare con le console, può essere una buona soluzione per permettere di giocare ai videogiochi senza affaticare troppo la vista, come avviene invece utilizzando lo smartphone, la TV o un monitor per PC, perché la luce non è emessa direttamente, ma viene ovviamente riflessa.

Lascia un commento