Recensione Panasonic G90

Recensione Panasonic G90, la mirrorless per creator

La Panasonic G90 è l’ultima iterazione della serie G per la casa nipponica nel segmento delle Mirrorless Micro Quattro Terzi. Questo formato è stato fin dagli albori il cavallo di battaglia di Panasonic quando si parlava di fotografia “digitale senza compromessi”, ma dopo le recenti presentazioni dei modelli della Serie S che hanno portato l’azienda a competere nel segmento delle Full Frame, c’era stato un po’ di spauracchio fra gli appassionati che temevano l’abbandono del Micro 4/3.

Non è stato così e, per fortuna, Panasonic ha deciso di lanciare pochi mesi fa la Lumix G90 che si presenta come la degna erede della tutt’ora ottima Panasonic G80. Quest’ultima è stata per diversi anni un punto di riferimento per la fascia media del mercato delle Mirrorless, grazie alla dotazione tecnologica d’avanguardia (tropicalizzazione, stabilizzazione ottica a 5 assi con Dual IS e avanzate funzioni video 4k) condensate in un corpo macchina compatto, leggero e soprattutto molto economico.

Recensione Panasonic G90 - Unboxing e dotazione
Recensione Panasonic G90 – Unboxing e dotazione

Panasonic Lumix G90: prezzo di listino e offerte online

Migliorare un prodotto già ottimo rimanendo nella fascia media del mercato, ma senza invadere il campo ai modelli top di gamma come la GH5 (per i video) e la eccellente G9 (per le foto) non è un’impresa facile e, in effetti, con un prezzo di listino che sfiora la barriera psicologica dei 1.000€ (999,99 € il listino per il solo corpo), la Panasonic G90 sembra volersi rivolgere non tanto all’amatore, quanto piuttosto al semiprofessionista, oppure alla platea dei Creators, popolazione in forte crescita negli ultimi anni, che cercano strumenti validi e con caratteristiche solide da usare sia in ambito fotografico che video.

La Panasonic G90, in questo senso, centra perfettamente il bersaglio e diventa il nuovo punto di riferimento per il segmento.

Negli store online. al momento si trova la Panasonic G90 solo corpo al prezzo più basso di circa 860 € (qui per il prezzo della Panasonic G90 su Amazon), mentre sale a 980 € per la versione con obiettivo 12-60 (oltre 1100€ su Amazon).

Recensione Panasonic G90 - Tasti e ghiere lato superiore
Recensione Panasonic G90 – Tasti e ghiere lato superiore

Panasonic G90 recensione

I tecnici della casa giapponese, infatti, riescono a mantenere tutti i pregi della serie precedente andando a correggere quelli che erano i difetti, uno su tutti la messa a fuoco continua a contrasto nelle riprese video che nella Panasonic G80 erano al limite della decenza.

Qui la messa a fuoco è invece fulminea, precisa e soprattutto senza esitazioni (la G80 aveva un fastidioso effetto a “rimbalzo” durante le riprese delle persone in primo piano su uno sfondo lontano) che farà la gioia degli youtuber da viaggio.

Panasonic Lumix G90: mirrorless per Youtuber e Creator

Youtuber e Videomaker che non potranno che apprezzare anche l’aggiunta del jack da 3,5 mm per le cuffie, che fin’ora è stato appannaggio solo della più costosa GH5, ma che si rivela fondamentale per ascoltare l’audio in real time durante le riprese.

Su questo modello, poi, Panasonic porta anche la possibilità di registrare nativamente con il profilo V-logL che permette di ottenere file più facili da lavorare in post produzione. In passato questa funzionalità veniva offerta solo sulla serie GH, per cui il passo avanti qui è davvero notevole.

Decisamente gradita è anche la presenza della porta usb (purtroppo in formato b e non c, forse l’unico vero difetto di questo modello) con funzioni di ricarica, per poter alimentare la macchina durante l’utilizzo (ad esempio quanto si devono realizzare timelapse molto lunghi) o anche semplicemente per evitare di portarsi appresso l’ennesimo caricabatterie durante i propri viaggi.

Lumix G90: sensore e stabilizzazione

La Panasonic G90 riesce a migliorare anche la già eccellente stabilizzazione ottica a 5 assi della G80, probabilmente grazie alla presenza del sensore a 20 Megapixel (come quello della G9), invece del classico, ma ancora valido, 16 Megapixel della serie precedente. Durante le riprese video infatti, si nota un leggero crop dell’immagine che viene utilizzato per compensare elettronicamente i micromovimenti durante le riprese.

Il risultato è eccellente. Le panoramiche video sono estremamente fluide e stabili anche a mano libera e anche nelle riprese fisse la fotocamera sembra posizionata su un piedistallo.

Recensione Panasonic G90 con obiettivo 12-60 kit
Recensione Panasonic G90 con obiettivo 12-60 kit

Panasonic G90: come fa le foto

A livello fotografico i miglioramenti sono forse meno sensibili, soprattutto se non avete l’esigenza di stampare in grande formato, tuttavia, si nota anche in questo caso una maggiore velocità nella messa a fuoco automatica e la camera interpreta la scena quasi sempre in modo corretto rendendo tutto molto più semplice e rapido.

Messa in mano ad un neofita, la Panasonic G90 risulta facile da utilizzare come uno smartphone, ma permette di tirare fuori scatti e riprese sorprendenti senza fatica. In automatico è davvero difficile sbagliare uno scatto e questo permette a chi non ama troppo “smanettare” sulle regolazioni di concentrarsi su altri aspetti della fotografia, come la composizione o la post produzione.

Dal punto di vista dell’ergonomia, le dimensioni e il peso crescono leggermente rispetto al modello precedente, senza tuttavia comprometterne la portabilità in viaggio (che è forse il contesto di utilizzo più indicato per questa fotocamera mirrorless Panasonic), ma l’abbondanza di porte e l’aggiunta dei pulsanti fisici per la selezione degli ISO e del bilanciamento del bianco (oltre a quello per regolare l’esposizione che era già presente) compensano abbondantemente qualche grammo e millimetro in più.

Recensione Panasonic G90 - G90 vs G80
Recensione Panasonic G90 – G90 vs G80

Panasonic G80 e G90 confronto

Quindi, vi starete chiedendo: vale la pena cambiare la Panasonic G80 con la G90?

Ovviamente non c’è una risposta univoca a questa domanda. La Panasonic G80 resta un modello validissimo e più che sufficiente per la maggior parte delle situazioni e degli utilizzi, tuttavia, la Panasonic G90 è indubbiamente un prodotto migliore che va a correggere proprio quelle che erano le mancanze del modello che va a sostituire.

Se c’è però un modello che rischia seriamente di essere “cannibalizzato” è invece la Panasonic GH5 (quella normale, non la s), perché le migliorie introdotte rendono comparabile la G90 con l’ammiraglia dei video, ma a un prezzo di listino sensibilmente minore.

Rischia paradossalmente meno invece la G9 che condivide il sensore con la G90 per la maggiore vocazione fotografica e lo street price contenuto (praticamente oggi si trovano allo stesso prezzo).

Recensione Panasonic G90 - A confronto con G80
Recensione Panasonic G90 – A confronto con G80

Specifiche tecniche Panasonic G90

  • Sensore: Micro Quattro Terzi – 17,3 x 13 mm – 20,3 Megapixel
  • Dimensioni e peso: 130,4 x 93,5 x 77,4 mm / 5,14 x 3,69 x 3,05 pollici (sporgenze escluse) / Circa 743 g/1,64 lb (scheda SD, batteria, obiettivo H-FS12060 inclusi)
  • Tropicalizzazione: presente
  • Stabilizzazione: Ottica a 5 assi con Dual IS
  • Dotazione porte: USB 2.0 Micro-B / Micro HDMI tipo D / jack cuffie 3,5mm / Jack microfono 3,5mm / Remote control 2,5mm

Panasonic G90 Foto e Video

  • Formato di registrazione immagini: JPEG/RAW
  • Spazio colori: sRGB, AdobeRGB
  • Formato di registrazione video: FullHD 30/50/60/75/90/100/120 fps – 4K 21/25/30 fps con profilo V-LogL incluso

Mirino della Panasonic Lumix G90

  • Tecnologia: Live View Finder OLED da 2.360.000 pixel con sensore occhio
  • Campo visivo: 100% 1.48x (0,74 equivalente 35 mm) con obiettivo da 50 mm
  • Regolazione diottrica: +- 4 dpt
Recensione Panasonic G90 - Il menù
Recensione Panasonic G90 – Il menù

Display Lumix G90

  • Monitor: Touchscreen OLED totalmente orientabile 3 pollici formato 3:2 da 1.040.000 pixel

Messa a fuoco Panasonic G90

  • Tecnologia: Messa a fuoco a contrasto DFD (Depth from Defocus)
  • Modalità di messa a fuoco: AFS (Auto Focus Single) / AFF (Auto Focus Flexible) / AFC (Auto Focus Continuous) / MF con selettore fisico
  • Modalità AF: Rilevamento di viso/occhi / Tracking / 49 aree / Custom Multi / 1 area / Pinpoint (Disponibile Full area touch) (Dimensione fotogramma AF scalabile e posizione AF flessibile)
  • Modalità Post Focus: presente
  • Modalità Focus Stacking: presente

Panasonic G90 Sensibilità ISO

  • Foto: Auto / Intelligent ISO / 100 (esteso) / 200 / 400 / 800 / 1600 / 3200 / 6400 / 12800 / 25600 (modificabile in step EV 1/3)
  • Modalità Creative Video: Auto / 100 (esteso) / 200 / 400 / 800 / 1600 / 3200 / 6400 (modificabile in step EV 1/3)

Panasonic G90 Connettività

  • Wifi: IEEE 802.11b/g/n, 2412 MHz – 2462 MHz (1-11 canali), Wi-Fi / WPA / WPA2, modalità infrastruttura
  • Bluetooth: Bluetooth® v4.2 (Bluetooth Low Energy (BLE)

Altre caratteristiche della Panasonic G90

  • Velocità otturatore: Posa (massimo 30 secondi), 1/4.000 – 60 – Otturatore elettronico: 1/16.000 – 1
  • Velocità di scatto: Standard MAX 9 fps  – Foto 4K MAX 30 fps
  • Modalità di scatto speciali: Panorama – Time-Lapse – Animazioni Stop Motion
  • Stili foto: Standard/Vivid/Natural/Monochrome/L. Monochrome/L. Monochrome D/Scenery/Portrait/Personalizzato/Cinelike D/Cinelike V/V-LogL
Roberto

Roberto

Geek con la passione per le persone. Quando non programmo, viaggio nel mondo o per il web. Volevo fare l'architetto poi sono diventato ingegnere. Ma mi è rimasto l'amore per tutto ciò che è bello oltre che tecnologico e così ho fondato una start-up. #Geek #Dad #NBAaddicted #Startupper