Viaggio in Russia fai da te: come organizzare in modo indipendente

Il nostro viaggio in Russia fai da te on the road è stata una vacanza intensa, che mi ha lasciato moltisimi ricordi: le meraviglie di San Pietroburgo, i piccolissimi paesi in campagna, i monasteri austeri e il fascino di Mosca. Ma anche i musei e le persone.

E quanto è bello ricredersi quando si conosce per davvero una realtà!

Per farvi capire cosa intendo vi dico che prima di partire per la Russia mi ero sempre immaginata la popolazione locale poco incline al sorriso e avevo qualche timore sul nostro viaggio. Forse ero condizionata nel mio pensiero dai libri letti, dalla difficile storia russa o dai film di Rocky. Non lo so! Fatto sta che tutto il mio bel bagaglio di pregiudizi stava lì con me quando, per un errore nella prenotazione del biglietto, ci eravamo ritrovati ad attendere per ore un treno nella stazione di Mosca. Eravamo distrutti dal sonno ma appena cedevamo anche solo per un attimo all’abbraccio tentatore di Morfeo subito venivamo bruscamente richiamati all’ordine (e risvegliati) da un integerrimo quando inquietante poliziotto russo.

Non esattamente un “welcome” di tutto relax per iniziare la nostra vacanza in Russia, vero?

Viaggio fai da te in Russia: esperienza e mini guida

Piano piano però, mentre il nostro viaggio fai da te in Russia andava avanti io mi ricredevo, rendendomi conto che i russi, dietro il loro imperscrutabile volto, nascondono ben altro e che questo paese è uno di quelli che lascia il segno in un viaggiatore. Per questo motivo oggi provo a darvi qualche informazione per organizzare una vacanza on the road in Russia (e in particolare nella Russia Europea che è quella che ho visto io, con un viaggio itinerante in treno e mezzi pubblici).

Quindi senza la pretesa di sostituire una guida cartacea (noi per il viaggio abbiamo utilizzato la Lonely Planet, trovandoci bene!) questo post è organizzato come una mini guida della Russia fai da te, con tutte le informazioni che un viaggiatore indipendente dovrebbe sapere prima di partire. Vi basterà poi cliccare sui vari titoli per leggere direttamente la sezione di vostro interesse. Pronti?

  1. Documenti necessari per un viaggio in Russia
  2. Dove dormire in Russia
  3. Dove mangiare in Russia
  4. Come muoversi in Russia
  5. Treni in Russia
  6. Voli per la Russia
  7. Situazione sanitaria
  8. Costi per un viaggio fai da te in Russia
  9. Pericoli per un viaggio in Russia
  10. Comunicare in Russia
  11. La gente della Russia

Il Cremlino e la Cattedrale di San Basilio - Mosca - Russia

Che documenti servono per andare in Russia da soli?

I documenti necessari per entrare in Russia sono il passaporto con almeno 6 mesi di validità, il visto e l’assicurazione viaggi. Di seguito trovate maggiori informazioni per fare il visto e per i documenti necessati.

Visto per la Russia

Il visto per la Russia è obbligatorio per i cittadini italiani e richiede tempi di rilascio generalmente abbastanza lunghi. Lo si può richiedere in diversi modi, affidandosi a un’agenzia per lo svolgimento delle pratiche oppure andando direttamente in consolato. Tutti i dettagli e i documenti necessari per richiedere il visto turistico per la Russia si possono trovare sul sito ufficiale del Consolato Russo (seguite il link per saperne di più).

Aggiornamento importante: dal 1 ottobre 2019 il Governo Federale Russo ha stabilito che i cittadini italiani possono ottenere gratuitamente online un visto elettronico per un soggiorno fino a otto giorni sul territorio di San Pietroburgo e regione di Leningrado. Il visto elettronico è gratuito e da richiedere sul sito web del Ministero degli Affari Esteri (cliccate sul link per saperne di più).

Alla richiesta di visto deve essere allegata anche dichiarazione comprovante la presenza di un’assicurazione per spese mediche valida per il periodo di viaggio.

Assicurazione viaggi per la Russia

Come riportato anche nel sito ufficiale della Farnesina (cliccate per saperne di più) per entrare in Russia è obbligatoria un’assicurazione viaggi che copra anche le spese sanitarie: la copertura deve essere di almeno 30.000 euro e nel link di seguito potete avere maggiori dettagli e fare un preventivo dell’assicurazione che utilizziamo noi (seguite il link, per i lettori del blog c’è anche uno sconto del 10%).

Dove è meglio dormire durante un viaggio in Russia?

Nel paese non mancano hotel anche di un certo livello, soprattutto nelle città come Mosca e San Pietroburgo. Durante il nostro viaggio on the road in Russia abbiamo soggiornato in ostello per due ragioni: la possibilità di trovare sempre personale parlante inglese (utile anche per consigli) e la possibilità di gestire lavatrici e pranzi.

Noi siamo soliti prenotare attraverso Booking sia per la garanzia che offre in caso di problemi con la prenotazione, sia per la possibilità di avere un riepilogo stampato nella lingua del paese ospitante (se volete fare un check dei prezzi seguite il link, c’è anche la possibilità di selezionare gli ostelli).

Cosa si mangia in Russia?

Questa è una bella domanda perché in Russia si trovano ristoranti molto diversi, da quelli molto costosi a quelli basici, spaziando dalla cucina tradizionale ai fast food. Personalmente ho assaggiato diversi piatti russi (andando a caso sul menù) e mi sono trovata bene. Molto comuni sono le zuppe e i funghi, due cose che adoro (anche perché non è che faccia proprio caldo in estate in Russia!). Altre informazioni su cosa mangiare in Russia le trovate nel post dedicato.

NOTA: Durante il nostro viaggio in Russia abbiamo sperimentato la cucina georgiana, che è deliziosa ed è stata il motivo che ci ha spinti a organizzare un viaggio in Georgia. Questo è infatti uno dei pochi paesi dove si trovano ristoranti georgiani!

Come ci si muove per un viaggio indipendente in Russia?

In questo caso, dopo aver letto moltissimi racconti che sconsigliavano di guidare in Russia e di preferire la soluzione di affittare un driver abbiamo deciso di muoverci con i mezzi pubblici. Il nostro è stato quindi un viaggio on the road in treno in Russia, visitando Mosca e San Pietroburgo con una serie di tappe che ora non vi riporto ma che sono state molto belle (ve ne parlerò in un post a parte, tranquilli!).

Nelle città ci siamo spostati in metropolitana. A questo proposito posso dirvi che all’inizio non è intuitivo ma poi ci si prende la mano e si gestisce.

Come sono i treni russi?

I treni in Russia sono sicuri, precisi e puliti. Le distanze sono impegnative e noi abbiamo fatto diverse tratte notturne, prenotando la cuccetta, cosa che si è rivelata molto comoda. Da Mosca a San Pietroburgo si può scegliere anche di viaggiare su un treno ad alta velocità (ci mette circa la metà rispetto al treno normale, 4 ore contro le 9 del treno classico).

I treni russi si possono prenotare solo sul sito ufficiale delle ferrovie russe a partire da due mesi prima del viaggio. Il sito è anche in inglese, nonostante questo noi siamo riusciti a sbagliare una prenotazione, dovendo poi attendere in stazione diverse ore quindi prestate attenzione.

Quanto costano i voli per la Russia?

I costi dei voli per la Russia dipendono sostanzialmente dal periodo. La compagnia Aeroflot offre voli diretti di solito convenienti, le tariffe possono variare tra i 150 e i 300 euro a testa. Nel nostro caso avevamo trovato una meravigliosa offerta di Finnair (con scalo) che era stata poi il motivo del viaggio (per fare un check vi consigliamo di guardare il sito di Skyscanner)

Quali sono le vaccinazioni obbligatorie per la Russia?

La situazione sanitaria in Russia non è al pari di quella europea, soprattutto per la mancanze di apparecchiature specializzate. Non ci sono vaccinazioni obbligatorie ma il sito della Farnesina consiglia le vaccinazioni antidifterica e quelle contro l’epatite A e B. Poi anche se l’ho già detto ve lo ricordo: in Russia la polizza sanitaria è obbligatoria.

Quanto costa un viaggio in Russia fai da te?

Premesso che, come sempre, i costi per un viaggio dipendono dalle scelte del viaggiatore, in termini di gusti ma anche adattabilità provo a darvi un’idea di massima dei costi di un viaggio in Russia indipendente.

Il paese non è caro, soprattutto se vi spostate con i mezzi pubblici e dormite in ostello. Come detto ci sono ristoranti di tutti i tipi. Le grandi città sono ovviamente quelle più costose ma i trasporti sono economici (ad esempio la metropolitana) mentre i musei hanno costi paragonabili a quelli europei.

La Russia è pericolosa?

Ve l’ho detto all’inizio: avevo un sacco di idee sbagliate su questo paese e anche alcune paure. Tra l’altro la sera non è raro vedere prestanti ragazzotti russi ritrovarsi a bere alcolici fino a tarda notte fuori dai negozi. Loro si sono sempre fatti tranquillamente gli affari propri ma incontrarli al rientro da una giornata fuori (o trovare la lunga fila di bottiglie vuote al mattino) non era molto rassicurante e alimentava i miei pregiudizi.

La onnipresente polizia russa poi sembrava avvalorare il quadro, sostenuto anche dal fatto che pochissimi parlano inglese (e io non parlo russo…). E si sa che l’incomunicabilità non aiuta. Ma come al solito conoscere (almeno un poco) un popolo, un luogo e una cultura aiuta a sfatare tanti miti e pregiudizi. Così quando siamo riusciti a incontrare qualcuno che parlava inglese scambiando opinioni sulla Russia, sull’Europa e sulla vita la mia visione del paese ha iniziato a mutare (e in questo viaggiare sui mezzi pubblici aiuta!).

Detto questo l’alcolismo è effettivamente un problema in Russia ma in generale le città sono molto controllate e la nostra esperienza (nella Russia Europea) è stata super positiva.

Parlano inglese in Russia?

Ecco, la nostra esperienza in questo caso è ““. O meglio: si parla inglese in Russia ma non così bene. In città è più facile trovare qualcuno in grado di comunicare (in questo gli ostelli sono stati un’ottima soluzione) ma fuori e in contesti non turistici è stato ostico.

Nonostante questo siamo sopravvissuti, è stata una bella esperienza e posso assicurarvi che si riesce a organizzare un viaggio fai da te in Russia anche senza sapere nemmeno una parola della lingua (anche se a fine viaggio qualcosa imparerete per forza!). Poi se volete conquistarvi un sorriso in più provate a spiccicare qualche parola di russo, funziona! (io avevo comprato un frasario russo, mignon e utile almeno per la sopravvivenza, lo trovate nel link).

Suzdal in Russia viaggio fai da te

Come sono i russi?

Mi fa piacere concludere questo post parlando delle persone incontrate in Russia. Nonostante le difficoltà di comunicazione mi porto dentro dei bellissimi ricordi, di gentilezza e disponibilità che vorrei condividere con voi: una receptionist dell’unico hotel dove siamo stati, che ha riso non so quanto per cercare di recuperare la nostra biancheria misteriosamente smarrita e poi ritrovata in modo rocambolesco, un sorridente ragazzo alla cassa della biglietteria che ci ha aiutati a farci capire mentre dietro di noi la fila si allungava e noi iniziavamo seriamente a disperare, un passeggero del nostro treno con cui abbiamo condiviso lunghe ore in un improbabile conversazione in russo-italo-english con lui e il resto della sua famiglia e dei giovanissimi ragazzi che distribuivano abbracci in una via di Mosca.

Io sono tornata a casa dal nostro viaggio in Russia con un’immagine ben diversa della popolazione rispetto a quella che avevo prima di partire. Ed anche per questo la vacanza è stata un’esperienza da ricordare che mi fa piacere condividere con voi.

Poi se dovessi essere del tutto onesta vi dovrei dire anche che le ragazze russe sono di una bellezza e di un’eleganza strepitosa, da girarsi a guardarle ogni volta (e anche se sei una donna!). Ma queste non sono informazioni che interessano ai viaggiatori che stanno organizzando un viaggio indipendente, giusto? 😉

I consigli dedicati a chi vuole partire per la Russia in modo indipendente terminano qui. Se vi è piaciuto questo post condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube dove raccontiamo i nostri viaggi e le nostre gite, sharing is caring e ci aiuta a far sempre meglio.

9 commenti su “Viaggio in Russia fai da te: come organizzare in modo indipendente”

Lascia un commento