Savognin con bambini: cosa fare in vacanza in Svizzera nei Grigioni

Immaginate i pascoli verdi, il cielo blu e i torrenti scroscianti che scendono dalle vette ancora innevate. Pensate alle mucche al pascolo, ai laghi d’acqua fresca e ai fiori dai mille colori. Ecco, smettete di immaginare, siete arrivati a Savognin, nel Canton Grigioni, una delle località più family in Svizzera ma soprattutto un paesino che potrebbe tranquillamente essere l’ambientazione perfetta per un film dedicato a Heidi.

Ci siete mai stati?

Io, nonostante la vicinanza con l’Italia e con casa nostra – Savognin si trova a 1 ora e mezza da Chiavenna – non ci ero mai andata. Eppure questo paesino, che in verità è una frazione di Sures, è davvero una piccola perla delle Alpi, situata all’interno del Parc Ela, il parco naturale più grande del paese.

Ma a questo punto forse vi starete chiedendo perché vale la pena andare a Savognin…

Una vacanza in montagna in Svizzera in estate: Savognin

Prima di raccontarvi cosa cosa c’è da fare a Savognin in estate vi devo spiegare meglio dove si trova questo paesino svizzero. Innanzitutto Savognin fa parte del comune di Sures, insieme a Bivio, Cunter, Marmorera, Mulegns, Riom-Parsonz, Salouf, Sur e Tinizong-Rona. Il paesino è molto tranquillo ma la famosa Saint Moritz dista solo 40 chilometri ed è raggiungibile con uno dei bus gialli che percorrono le strade della Val Sursette, inerpicandosi su per le salite con a bordo gli scolari e le biciclette dei bikers “forestieri”.

Sì perché in valle i turisti possono spostarsi con i bus e dimenticare l’auto al parcheggio dell’hotel! E’ sufficiente acquistare la Guest Gard per muoversi su tutti gli autobus di linea e organizzare trekking circolari tra le montagne che circondano il paese. E di sentieri a Savognin ce ne sono davvero moltissimi, oltre 1000 chilometri di percorsi escursionistici, per alpinisti esperti o semplici appassionati.

Il paese è infatti circondato da cime imponenti che quando ci siamo stati noi erano ancora innevate: stretto tra il Passo Julier e il Passo Septimer qui a farla da padrone sono i paesaggi alpini, tra selvagge montagne, gole e ampi pascoli. E se una volta arrivati vi sembrerà di aver di fronte un quadro visto da qualche parte non starete sbagliando: il pittore Giovanni Segantini visse proprio a Sures alla fine del 1800 e immortalò nelle sue opere i paesaggi della valle. Anche perché Savognin è situato nel mezzo del Parc Ela, il parco naturale più grande della Svizzera e qui la bellezza della montagna lascia senza parole.

Ma la zona non è frequentata solo dagli escursionisti esperti, bensì anche da moltissime famiglie che si godono la bellezza della natura insieme ai loro figli.

Savognin una meta per una vacanza in montagna con i bambini in Svizzera

Cosa fare a Savognin con bambini: trekking e relax al lago

Molte famiglie scelgono di fare una vacanza a Savognin con i bambini in estate perché il paese e i dintorni sono a prova di bimbo, con playground, sentieri tematici, percorsi in mountain bike e perfino un lago balneabile, il Lai Barnagn, che è attrezzato con zattere, scivoli, gonfiabili e anche un traghetto leonardesco.

Il lago di Savognin è di certo l’attrattiva principale del paese, soprattutto per i più piccini, ma i più grandi possono divertirsi nel Club Pinocchio, a fare giochi in malga o a seguire le orme degli animali. Noi ne abbiamo approfittato per fare tre trekking in famiglia uno più bello dell’altro che ci hanno regalato panorami mozzafiato e tanta bellezza. Se state organizzando una vacanza in Svizzera con i bambini ve li segnalo, così possono magari esservi utili.

Il lago di Savognin in Svizzera con bambini

Alp Flix, il percorso ricercatori e le malghe

Il primo trekking da fare a Savognin con i bambini che vi segnaliamo è la salita all’Alp Flix. Questo è stato anche il consiglio che abbiamo ricevuto dagli addetti dell’Ufficio del Turismo e quando ci siamo arrivati siamo rimasti tutti senza parole capendo perché l’addetta aveva insistito tanto!

Ci sono diversi sentieri per andare all’Alp Flix da Savognin. Noi abbiamo deciso di prendere l’autobus giallo fino a Sur e salire da lì: il trekking dura circa un’ora, non si può fare con i passeggini ma è fattibile con i bambini. In cima il panorama è meraviglioso e vi consiglio di mangiare alla XXX un posto davvero splendido che serve prodotti bio fatti in loco.

Da lì in pochi minuti si raggiunge il Lais da Flix dove c’è un percorso attrezzato per far scoprire ai bambini la bellezza della natura. Per scendere si può rientrare a Sour oppure affrontare la discesa che in circa due ore porta a Rona, facendo quindi un trekking ad anello.

I sentieri dell’Alp Flix sopra Savognin

Plang Begis

Altro percorso escursionistico da fare a Savognin insieme ai bambini è il Plan Begis. La strada è in parte sterrata quindi si può arrivare fino al Plang la Curvanera con il bus turistico, da lì partono alcuni sentieri tra cui quello che sale alla Malga Anita in circa un’ora di strada. Il sentiero è percorribile anche con i passeggini da trekking e una volta lì si può pranzare in malga che ha anche un playground davanti.

Volendo è poi possibile continuare il trekking per arrivare fino al Lai Tigiel a 2.462 metri: in questo caso niente passeggini ma fattibile anche con i bimbi e posso garantirvi che in cima il panorama è meraviglioso.

Plang Begis e Pass d’Ela trekking in montagna in Svizzera partendo da Savognin

Radons

Il terzo trekking che vi consiglio a Savogning con bambini è a Radons dove si può arrivare in auto, con il bus turistico oppure con la funicolare. Attenzione però perché quest’ultima è attiva solo da luglio mentre se ci andate in macchina dovete pagare il parcheggio alle macchinette che si trovano a valle, all’imbocco della strada.

Anche in questo caso una volta in cima ci sono diverse alternative, noi abbiamo fatto un percorso circolare di circa due ore che ci ha portati a camminare tra i pascoli fioriti rientrando ad a Radons. Volendo si può fare anche un percorso sterrato praticabile anche con i passeggini che arriva fino alla cima dove partono gli impianti. In basso troverete due ristoranti dove mangiare qualcosa e tanti prati in cui giocare.

Questi sono solo tre trekking che si possono fare a Savognin in famiglia: noi abbiamo dedicato poco più di mezza giornata alle passeggiate, per poi trascorrere il resto del tempo al lago Barnagn che è un posto veramente piacevole, balneabile, ombreggiato e con i giochi per i bimbi, un bar e le griglie per chi vuole fare il barbecue.

Trekking a Radons sopra Savognin in Svizzera con i bambini

Dove dormire a Savogning: hotel e appartamenti

Noi abbiamo soggiornato al Surses Alpin Resort, un residence di Savognin che si trova in posizione fantastica proprio affacciato sul lago. Il nostro appartamento era ampio e super attrezzato, con forno, macchinetta del caffè, bollitore e l’indispensabile lavastoviglie. Nello stabile si trova la sala lavanderia con le lavatrici a gettoni e il complesso ha anche un parco giochi esterno e una bellissima sala giochi interna.

Per mangiare noi abbiamo preferito cucinare direttamente in appartamento, approfittando del fatto che ci sono due supermercati piccoli ma ben forniti in paese. Per i pranzi invece siamo sempre stati fuori, provando le specialità tipiche svizzere. A questo proposito vi segnalo Anita’s Alpstubli a Plan Begis, XXX al Pass Julier (polenta e brattwurst!), XXX a Radons (anche menù per bimbi) e XXX all’Alp Flix (con formaggi e prodotti bio fatti in loco!).

Julienpass il passo per raggiungere Savognin

Come raggiungere Savognin e come muoversi

Noi abbiamo deciso di raggiungere Savognin in macchina: da Milano ci vogliono circa 3 ore e mezza per arrivare. Una volta lì abbiamo preferito parcheggiare l’auto al residence e fare la Guest Card che permette di muoversi gratuitamente su tutti gli autobus gialli (i “postali” della Svizzera) e dà riduzioni su altri servizi tra cui i bus turistici per salire a Radons e Plang la Curvanera e le funivie. In questo modo ci è stato possibile fare dei percorsi ad anello che piacciono molto a noi e soprattutto a nostro figlio. Se volete utilizzare gli autobus bianchi e verdi che salgono dove non arrivano i bus di linea ricordatevi di prenotare all’Ufficio Turistico.

I nostri consigli per visitare Savognin con i bambini terminano qui, per noi questa località in Svizzera è stata una vera e propria sorpresa ma se ci andate raccontateci la vostra esperienza. Come sempre si vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube. Noi ringraziamo l’Ente Turistico Svizzero per il supporto nella realizzazione di questo reportage.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer