Come vestire i bambini sulla neve per sciare e giocare?

Parliamo di inverno e di una delle poche cose belle di questa stagione: andare sulla neve. Perchè se come me amate sciare, pattinare e slittare, – tutte cose che mi fanno amare la montagna in inverno – quando le vette si imbiancano probabilmente vi verrà voglia di organizzare qualche gita in famiglia con il bob o con gli sci ai piedi. Ho ragione?

Per me è così ma da che sono mamma – e quindi in montagna ci andiamo tutti insieme – mi sono resa conto è necessaria un po’ di attenzione in più per l’abbigliamento da neve. Perché vestire i bambini sulla neve in modo giusto è fondamentale per farli divertire senza avere freddo e quindi… senza malanni!

LEGGI ANCHE: DOVE GIOCARE SULLA NEVE VICINO A MILANO

Come vestire i bambini sulla neve in inverno

Per quanto riguarda l’abbigliamento per la neve c’è una premessa da fare: ci sono delle differenze a seconda che si debbano vestire i bambini per sciare oppure per giocare sulla neve anche se la cosa fondamentale è sempre quella di vestirsi con abiti caldi, in modo da non sentire freddo pur stando all’aperto molte ore, e tecnici, per far traspirare il sudore. Per questo il post è diviso in due parti e per l’abbigliamento per bambini che sciano sono specificati alcuni dettagli in più.

Come vestire i bambini sulla neve per giocare

Se avete intenzione di portare i bambini sulla neve a giocare ecco qualche consiglio utile sulle cose da comprare:

  • Giacca a vento/giacca da neve: che vogliate far imparare a sciare i bambini o farli solo giocare nella neve la giacca a vento per me è fondamentale. La giacca dei bambini deve tenere caldo, essere impermeabile e antivento. Il costo varia dai 20€ di una giacca a vento Decathlon a costi ben più elevati (normalmente è indicato anche il livello di impermeabilità della giacca).
  • Maglioni di pile: i pile sono comodi e caldi, perfetti per vestire i bambini per una giornata sulla neve;
  • Tuta da sci/pantaloni da sci: questa è da scegliere anche a seconda dell’età dei bimbi. Per giocare sulla neve con i bimbi piccoli (fino ai 18 mesi/2 anni) meglio la classica “tutona” (per capirci da la tuta da sci da neonato come questa) che li avvolge tutti e non gli fa sentire il freddo. Per i bimbi più grandicelli invece sono comode le salopette con le bretelle.
  • Berretto: tenere la testa calda quando si sta tutto il giorno sulla neve è fondamentale, sceglietene uno che copra bene le orecchie!
  • Sciarpa o scaldacollo: io mi trovo molto bene con gli scaldacollo ma anche la sciarpa va bene se preferite;
  • Calzini pesanti: non di cotone!
  • Doposci o scarponi da montagna: fate indossare ai bambini i classici doposci da montagna che permettono di giocare senza bagnare i piedi. Un’alternativa sono gli scarponcini da montagna impermeabili, in ogni caso portate un paio di scarpe e calze di cambio perchè alla fine, credetemi, riusciranno a bagnarsi comunque!
  • Occhiali da sole: è importante proteggere gli occhi dei bimbi sulla neve con gli occhiali da sole adatti!

Come vestire i bambini per sciare

Oltre a quanto detto riguardo all’abbigliamento per far giocare i bambini sulla neve tenete presente che se volete far sciare i bambini (sci alpino o da discesa) dovrete fare attenzione ad alcune cose in più:

  • Pile per bambini che sciano: personalmente come capo di abbigliamento per far sciare i bambini preferisco i pile con la zip soprattutto perchè così quando si entra in un luogo caldo – ad esempio in rifugio – il bambino riesce ad aprirlo più facilmente anche da solo senza doversi togliere tutto. Questo tenetelo presente soprattutto se avete in programma un corso di sci di quelli da tutto il giorno – spesso organizzati dai family hotel – in cui i bimbi mangiano con i maestri.
  • Maglia intima termica: se i bambini sciano per non disperdere il calore vi consiglio una maglia intima termica a maniche lunghe, da mettere sotto al pile, di tessuto tecnico, leggero e traspirante ma che mantiene la temperatura corporea (se non sapete cosa sono ne trovate qui un modello basico, il costo può variare ma di solito è sui 10/15 euro)
  • Tuta da sci/salopette da sci: per i bimbi che imparano a sciare secondo me sono comode le salopette con le bretelle che limitano l’ingresso della neve anche in caso di caduta oppure le tute intere. Io però non amo queste ultime perchè le trovo scomode per portare i bimbi in bagno! Invece un modello di pantaloni da sci per bambini con cui ci siamo trovati bene è il Pull&Fit che è regolabile per l’altezza e quindi permette di utilizzarli per più di una stagione. Dateci uno sguardo!
  • Caschetto: il casco da sci per i bambini è obbligatorio quindi il cappellino non vi servirà, sceglietene però un modello che copra anche le orecchie tenendole calde;
  • Calzamaglia/pantaloni termini: se fa freddo vale la pena far indossare ai bambini uno strato ulteriore sotto i pantaloni da sci, personalmente preferisco pantaloni termini come questi alle classiche calzamaglie (il costo varia dai 4€ ai 10€);
  • Calzini da sci: ovviamente i calzini dei bambini per sciare devono essere caldi e comodi. In commercio esistono calze specifiche per lo sci (queste calze da sci ad esempio sono adatte ai bimbi), in ogni caso evitate di far indossare ai più piccoli un doppio paio di calzini perché il rischio è di comprimere il piede e, di conseguenza, far sentire loro ancora più freddo;
  • Guanti: oltre ai guanti impermeabili da sci se prevedete che farà molto freddo in montagna considerate anche di aggiungere un paio di sottoguanti leggeri per far sì che i bambini non sentano freddo sciando tutto il giorno (per capirci come questi in seta)
  • Scaldacollo: a mio parere per i bambini che sciano è molto meglio lo scaldacollo della sciarpa (non si slaccia e non si incastra con la chiusura della giacca a vento ed è meno ingombrante);
  • Maschera da sci: piuttosto che gli occhiali da sole è meglio far indossare ai bambini che sciano la maschera da sci che si aggancia al caschetto. In commercio ce ne sono di diversi tipi da quelle per il sole a quelle da indossare se si scia sotto la neve o con cielo nuvoloso quindi valutate l’acquisto anche in base a questo (qui ne trovate diversi modelli).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: INSEGNARE A UN BAMBINO A SCIARE

Comprare l’abbigliamento dei bambini per la neve risparmiando

Tasto dolente dell’abbigliamento da neve per i bambini è il costo. Quindi se come me dovete comprarvi tutto l’occorrente ad ogni stagione invernale bisogna stare attenti. Non ci sono formule magiche, intendiamoci, se mai alcune accortezze per provare a risparmiare un po’.

Innanzitutto molti capi d’abbigliamento che normalmente nostro figlio usa in inverno vanno benissimo anche per vestire i bambini in montagna in estate. Sono i classici capi “tecnici”, che non si stirano e sono caldi e confortevoli sempre come soft-shell, maglioni di pile, maglie termiche… Spesso, quando ci sono ottime offerte, compriamo questi vestiti in serie, ovvero “per X anni”, tutti uguali. Lo svantaggio è che il povero cucciolotto appare sempre vestito uguale nelle fotografie ma va beh…sopravviverà! 😉

Alcuni dei vestiti per la montagna dei bambini vanno poi bene per tutta la stagione invernale anche in città, come la giacca a vento (che è impermeabile), i guanti o il cappellino.

Ovviamente ci sono però dei vestiti che vanno comprati “ad hoc” come la tuta da sci e i doposci. In questo caso il primo consiglio è banalissimo: acquistare tutto coi saldi. Non sempre però è possibile e noi in generale compriamo spesso su internet anche l’abbigliamento: in questo modo riusciamo a risparmiare un po’ in ogni periodo dell’anno. C’è l’abbigliamento da sci di Amazon ovviamente ma anche siti come Decathlon o Zalando hanno una sezione dedicata alla settimana bianca con capi per tutta la famiglia, bimbi inclusi, dalle tute da sci agli accessori per gli sport invernali.

Io personalmente non sono mai stata una fissata dello shopping: l’unica cosa per cui faccio eccezione è l’abbigliamento sportivo (o tecnico che dir si voglia) per cui sono piuttosto esigente. In questo caso presto molta attenzione ai materiali con cui vengono realizzati i capi e ho alcune marche di cui mi fido, perché le ho testate e so che valgono il costo. L’unico cruccio è che lui, come tutti i bimbi, cresce veramente in fretta! Acquistando su internet però, oltre al risparmio, la comodità è il fatto di poter ordinare tutto da casa, inoltre non ci sono costi di spedizione, i resi sono completamente gratuiti e ci sono più di tre mesi per rendere eventuali capi che non vanno bene. Insomma per quanto riguarda i capi tecnici preferisco averne magari uno solo ma di cui sono certa che non mi farà scherzi!

Infine noi per comprare l’occorrente per andare in montagna col bambino verifichiamo sempre anche nei negozi di usato per i piccoli: si tratta di capi indossati pochissimo e venduti praticamente nuovi e si risparmia parecchio, anche se ovviamente bisogna accontentarsi di taglie e modelli.

Abbigliamento da sci per bambini: consigli pratici

Concludo con qualche consiglio pratico per vestire i bambini per sciare. In questo caso il problema principale sono gli sbalzi termici per cui la cosa migliore è vestire i bambini a cipolla, così che possano eventualmente gestire le ore centrali della giornata, quando il sole scalda, ma anche il vento freddo. Fate attenzione che lo strato che rimane più a contatto con la pelle sia traspirante per evitare che il sudore, con l’arrivo del vento, non “geli” sulla pelle.

Un’altra cosa da non sottovalutare quando si va in montagna in inverno coi bimbi sono le estremità. Mani, piedi e testa devono essere ben coperti perché da lì c’è la maggior dispersione di calore, quindi prestate attenzione ai materiali che acquistate. Nel caso dei bambini più piccoli ad esempio i guanti migliori sono le moffole, impermeabili e internamente rivestite di pile, se poi le previsioni sono di temperature molto basse meglio far loro indossare i sottoguanti. Infine non dimenticate la crema solare – da mettere anche quando non c’è il sole – e lo stick per le labbra perché vento e freddo le fanno screpolare.

Fin qui i nostri consigli per portare i bimbi sulle neve senza sentire freddo a sciare o giocare. Non mi resta che augurarvi buon divertimento! 🙂 E se avete voglia di condividere con noi le vostre vacanze invernali in montagna coi bambini scriveteci su Facebook o su Instagram mandandoci le vostre fotografie!

3 commenti su “Come vestire i bambini sulla neve per sciare e giocare?”

  1. Guarda, io consiglio Decathlon. Risparmi e la qualità è adeguata.
    Noi i dopo sci non li usiamo, solo scarponcini, che poi mettiamo ad asciugare.
    In ogni caso, come scrivi, a parte i pantaloni impermeabili da neve, tutto il resto lo si usa anche d’inverno in città, visto che la maggior parte dei “cittadini” è freddolosa!!!
    E poi non hai messo il piumino. Vale più di mille pile e maglie, da alternare con la “GIACCA DA NEVE”, che non è indispensabile. Basta usare il piumino, se quello lo si ha, oppure un pile pesante (topo quelli pelosetti e morbidi che piacciono tanto ai bimbi) con sopra la giacchina antivento e antiacqua che usate anche d’estate!
    Buon viaggio!
    p.s. Soddisfa la mia curiosità: Se pensate di provare a farlo sciare…quale sci? Alpino o fondo ?

    • Hai ragione!!!!
      Per lo sci: io pensavo alpino, ma vedremo. Andremo in un hotel family, di quelli super attrezzati per i bimbi e da lì l’idea di “coinvolgerlo”. In realtà però il mio Patato è sempre restio a provare cose nuove e un po’ difficile nella socializzazione… Quindi il mio timore è che, visto che staremo via pochi giorni, quando si sarà “sbloccato” e convinto a provare… sia ormai tardi! Boh, vedremo… Speriamo ma comunque sono consapevole che… Non ci corre dietro nessuno! Ha una vita per imparare! Se penso che mio zio, che ha messo gli sci a trentanni, è un convinto scialpinista! 😉

Lascia un commento