La pista per slittini e bob del Pian dei Resinelli

Settimana bianca in arrivo: Come vesto il bambino in montagna?

Parliamo di inverno e di una delle poche cose che amo di questa stagione: la settimana bianca coi bambini. Che però porta con sè una domanda: come vestire i bambini in montagna?

Io devo fare una premessa: Non amo l’inverno, per nulla. In pratica entro in una sorta di apnea mentale al cambio dell’ora e ne esco a marzo. Eppure c’è stato un periodo della mia vita in cui questa stagione mi piaceva, ho persino trascorso alcuni mesi della mia vita vivendo in montagna in inverno, a pochi passi dalle piste da sci! In realtà fino a che non ho iniziato a lavorare dell’inverno adoravo due cose: il Natale e la neve. Ora invece il Natale mi fa venire l’orticaria da “caccia ai regali” e “incastro dei parenti” mentre la neve la temo come l’influenza, visto che quelle, ormai rare, volte in cui nella mia ridente Brianza nevica il traffico pare impazzito e andare al lavoro diventa un’impresa titanica. A meno di avere lo spazzaneve.

Settimana bianca coi bambini: la bellezza della neve

Ok, lo so, sembro il Grinch. Ma è vero. Da quando però è arrivato il Patato l’inverno ha guadagnato, per amor suo, almeno un misero punticino. Per il piccoletto di casa infatti l’inverno è magia, è la stagione di Babbo Natale ovviamente ed è anche l’attesa della neve. “Ma quando nevica?” è una delle sue domande ricorrenti nelle giornate invernali. Io ogni volta che me lo chiede faccio gli scongiuri (senza farmi notare ovviamente!) mentre lui mi guarda con gli occhi pieni di speranza.

Ma la neve (per fortuna!) raramente arriva. Per la mia serenità e il suo dispiacere e così, forse anche un po’ per farmi perdonare, va sempre a finire che ci organizziamo per portarlo a vedere la “neve vera” in montagna. Almeno la neve lì rimane bianca e non porta con sè skleri da pendolari imbruttiti in ritardo. Anche quest’anno faremo così, lui non vede l’ora mentre io ho le dita (e pure i capelli!) incrociate, visto che da che è iniziata la scuola del’infanzia casa nostra pare la fiera dei virus. Ma va beh…

Comunque anche quest’inverno ci siamo organizzati per una settimana bianca in montagna. A mia discolpa devo dire che trascorrere qualche giorno sulla neve mi fa fare pace con l’inverno… almeno un po’. Perché, diciamocelo, un conto è l’inverno brianzolo, con le sue (cinquanta) sfumature di grigio e un conto è quello montano, dove se ti va male nevica e tu ti svegli in una fiaba. Insomma, tutta un’altra storia! 🙂

Così è già ora di pensare a cosa mettere nella valigia per la nostra settimana bianca. Il problema di andare a fare una settimana in montagna in inverno coi bambini a mio avviso è l’abbigliamento. Perché o hai qualcuno che gentilmente ti “passa” tutto l’occorrente oppure ogni anno devi ricominciare da capo e comprare tutto il necessario, magari da usare per una settimana sola all’anno. Noi non siamo tra i fortunati che hanno cugini o amici di poco più grandi e così ogni anno cerchiamo di organizzarci spendendo il meno possibile ma infilando comunque tutto l’occorrente in valigia.

Quindi ecco qui la nostra valigia per la montagna in inverno per i bambini con qualche consiglio per non spendere (troppo). Magari può servirvi!

[cml_media_alt id='5198']Il nostro Pupazzo di neve al Pian dei Resinelli[/cml_media_alt]
Bambini in montagna sulla neve – Il nostro Pupazzo di neve

Cosa mettere in valigia per andare in montagna in inverno coi bambini

Partiamo dalla lista di cosa mettere in valigia per una vacanza in montagna in inverno coi bambini:

  • Giacca a vento/giacca da neve
  • Tuta da sci/salopette
  • Maglioni di pile (meglio se a collo alto)
  • Sottomaglia di tessuto tecnico (leggero e traspirante)
  • Calzamaglia
  • Calzini pesanti (non di cotone!)
  • Guanti impermeabili e guanti normali (più sottoguanti leggeri se prevedete farà molto freddo)
  • Berretto
  • Sciarpa o scaldacollo
  • Scarponcini con suola antiscivolo
  • Doposci
  • Abbigliamento intimo termico (traspirante)
  • Pantaloni caldi della tuta
  • Occhiali da sole
  • Crema solare
  • Stick labbra

Ovviamente oltre all’abbigliamento per la montagna vi serviranno vestiti per “stare all’interno”, in questo caso tenete presente che spesso gli hotel ma anche i ristoranti in montagna sono molto caldi quindi mettete in valigia qualcosa di non troppo pesante affinché i bimbi non sudino. Se poi avete scelto una località o un hotel con piscina o terme non scordate a casa costume, ciabattine e cuffie! 🙂 Infine un discorso a parte va fatto per l’attrezzatura per lo sci: il Patato ha ormai l’età e la stazza per provare a sciare ma in realtà vederemo un pochino la sua reazione. In ogni caso l’idea è di affittare tutto lì!

[cml_media_alt id='6301']Monte Pora - Il panorama sulle montagne innevate[/cml_media_alt]
Andare in montagna coi bambini – settimana bianca

Comprare il necessario per una settimana bianca coi bambini risparmiando

Tasto dolente. Se come me dovete comprarvi tutto l’occorrente ogni volta che organizzate una settimana bianca in montagna coi bimbi bisogna stare attenti. Non ci sono formule magiche, intendiamoci, se mai alcune accortezze per provare a risparmiare un po’ e riempire la vostra valigia per la montagna senza dover fare prima un mutuo! 😉

Innanzitutto molti capi d’abbigliamento che normalmente il Patato usa in inverno vanno benissimo anche per la montagna. Sono i classici capi “tecnici” (come adora definirli mia madre!) che non si stirano e sono caldi e confortevoli sempre. Giacca a vento, maglioni di pile, maglie e pantaloni della tuta caldi in primis. Ovviamente sono gli stessi capi che poi metto nella valigia del bambino per la montagna. E spesso, quando ci sono ottime offerte, questi vestiti vengono comprati in serie, ovvero x anni, uguali. Lo svantaggio è che il povero cucciolotto appare sempre vestito uguale nelle fotografie ma… va beh…sopravviverà… 😉

Alcuni dei vestiti che nostro figlio indossa vanno poi bene per quasi tutto l’anno (basta calibrare bene le misure!). Questo per esempio è il caso delle giacchette antivento con la zip (di tessuto tecnico, li indossa in inverno sotto al giaccone o addirittura sopra al pile e in primavera/autunno come giubbetto) e degli scarponi da montagna, che in realtà sono le sue “scarpe da pioggia” in inverno e le “scarpe da trekking” prima e dopo (fino al cambio di misura). Così, almeno, risparmiamo su un paio di scarpe e non li buttiamo via quasi nuovi.

[cml_media_alt id='7125']Giacche tecniche per bambini[/cml_media_alt]
Giacche tecniche per bambini
Ovviamente ci sono però dei vestiti che vanno comprati “ad hoc” come la tuta da sci e i doposci. In questo caso il primo consiglio è banalissimo: acquistare tutto coi saldi e ovviamente… partire dopo Natale (che si riducono anche i costi del viaggio!). Non sempre però è possibile e noi in generale compriamo spesso su internet anche l’abbigliamento: in questo modo riusciamo a risparmiare un po’ in ogni periodo dell’anno. Alcuni siti come Zalando hanno ormai una sezione dedicata alla settimana bianca con capi per tutta la famiglia, bimbi inclusi, dalle tute da sci agli accessori per gli sport invernali. Io personalmente non sono mai stata una fissata dello shopping né tanto meno del brand, Roberto invece un po’ sì ma ormai… sono quasi riuscita a traviarlo! 😉 L’unica cosa per cui faccio eccezione, e su cui ci troviamo entrambi d’accordo, è l’abbigliamento sportivo (o tecnico che dir si voglia) per cui sono piuttosto esigente. In questo caso presto molta attenzione ai materiali con cui vengono realizzati i capi e ho alcune marche di cui mi fido, perché le ho testate e so che valgono il costo: per intenderci il Patato indossa la giacca della Vaude (identica alle mie ma piccola!). Non è certo la marca più economica sul mercato ma sono resistenti, antivento, antipioggia e traspiranti e so che riparano veramente dal freddo. L’unico cruccio è che lui, come tutti i bimbi, cresce veramente in fretta! Acquistando con Zalando però, oltre al risparmio, la comodità è il fatto di poter ordinare tutto da casa, inoltre non ci sono costi di spedizione, i resi sono completamente gratuiti e ci sono più di tre mesi per rendere eventuali capi che non vanno bene. Insomma per quanto riguarda i capi tecnici, in particolare per la settimana bianca in montagna, preferisco averne magari uno solo ma di cui sono certa che non mi farà scherzi!

Infine noi per comprare l’occorrente per andare in montagna col bambino verifichiamo sempre anche nei negozi di usato per i piccoli: si tratta di capi indossati pochissimo e venduti praticamente nuovi e si risparmia parecchio, anche se ovviamente bisogna accontentarsi di taglie e modelli.

[cml_media_alt id='6298']Monte Pora - Le piste da sci[/cml_media_alt]
Settimana bianca coi bambini – piste da sci

Come vestire il bambino per andare in montagna in inverno

Ok, ora che la valigia è pronta concludo con qualche consiglio pratico per vestire il bambino in montagna. Il problema principale sono di certo gli sbalzi termici per cui la cosa migliore è vestire i bambini a cipolla, così che possano eventualmente gestire le ore centrali della giornata, quando il sole scalda, ma anche il vento freddo. Fate attenzione che lo strato che rimane più a contatto con la pelle sia traspirante per evitare che il sudore, con l’arrivo del vento, non “geli” sulla pelle.

Un’altra cosa da non sottovalutare quando si va in montagna in inverno coi bimbi sono le estremità. Mani, piedi e testa devono essere ben coperti perché da lì c’è la maggior dispersione di calore, quindi prestate attenzione ai materiali che acquistate. Nel caso dei bambini più piccoli ad esempio i guanti migliori sono le moffole, impermeabili e internamente rivestite di pile, se poi le previsioni sono di temperature molto basse meglio far loro indossare i sottoguanti (sono guanti leggeri, li trovate nei negozi sportivi o direttamente in montagna).

Ricordatevi poi di coprire bene le orecchie, esistono modelli di cappellini con i “paraorecchie” ma anche dei semplici paraorecchie da indossare per evitare mal d’orecchie (frequente nei piccoli!).

Fin qui i nostri consigli per organizzare al meglio la valigia per la settimana bianca e per vestire i bambini quando si va in montagna risparmiando un pochino. Non mi resta che augurarvi buone vacanze e buon divertimento! 🙂

E se avete voglia di condividere con noi le vostre vacanze invernali in montagna coi bambini scriveteci su Facebook o su Instagram mandandoci le vostre fotografie!

[cml_media_alt id='5197']Bob al Pian dei Resinelli[/cml_media_alt]
Come vestire il bambino in montagna – col bob
* Questo post è realizzato in collaborazione con Zalando

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer