TBDI2013: le impressioni del Day After

TTG Rimini 2013
Trovo sempre un po’ difficile raccontare il “dopo” di qualcosa che sto ancora rielaborando e di certo questa esperienza al Travel Blogger Destination Italy mi ha dato molte cose a cui pensare e da rielaborare.
Partivo portandomi appresso due parole d’ordine: Imparare” e “Incontrare e questi giorni al TTG di Rimini non hanno deluso le mie aspettative.

Però poi oltre alle cose imparate e alle persone incontrate mi sono portata a casa anche altro, insieme ovviamente a valanghe di depliant e di biglietti da visita…

Nel mio trolley hanno trovato posto gli abbracci, quando finalmente conosci dal vivo il volto di una persona che fino a ieri era solo un nick name o rivedi qualcuno con cui avevi tanta voglia di chiacchierare.
Ma in valigia ho infilato anche il confronto con persone diverse e gli stimoli nuovi, le parole ascoltate dalla bocca di chi ha fatto diventare una passione una professione e i suggerimenti per migliorare, gli spunti e le informazioni utili per chi come me conosce poco questo mondo.
Soprattutto però la cosa che il TBDI mi ha regalato e che io ho riposto con cura nella borsa, per timore di sciuparla, è una conferma relativa al perché faccio quel che faccio e sono andata fino a Rimini.
Perché prima di tutto, prima di qualsiasi post, fiera, blogtour e annessi e connessi c’è una passione: viaggiare.
Per cui (temo) gli aerei presi e i chilometri percorsi non saranno mai abbastanza, per cui la curiosità di visitare un continente nuovo, una nazione sconosciuta, una regione o una città sarà sempre li’ a bussare, per cui i giorni e le ore trascorsi in viaggio saranno sempre troppo pochi mentre sempre troppi saranno quelli passati a sognare un nuovo viaggio, perché il desiderio di partire e conoscere non sarà mai placato
L’ho capito appena entrata, quando mi sono sentita come una bambina in gita, osservando estasiata gli stand di paesi che sogno e l’ho metabolizzato salutando la fiera, quando mi sono resa conto che quello che mi è rimasto dentro dopo tutti gli interventi e gli speech non è il modo per utilizzare efficacemente le immagini pubblicate in un post, fare story telling o creare strategie, bensì una cosa molto più banale: il desiderio di iniziare un nuovo viaggio.
E allora per me la frase che rappresenta al meglio la mia esperienza al TBD è questa :
Riposati solo quando ciò che hai conosciuto avrà arricchito il tuo cammino…” (D. Pacifico)
Ecco, io ho ancora bisogno di camminare, di viaggiare, di arricchire il mio cammino…
E mentre cammino scrivo
“I sentieri si costruiscono viaggiando”
(cit. Kafka)
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer