Torbiere del Sebino i riflessi delle vasche dell'acqua

Torbiere del Sebino, gite in Lombardia vicino a Brescia

Siete mai stati alle Torbiere del Sebino in provincia di Brescia? Si tratta di una Riserva Naturale che vale la pena di cercare sulla mappa se state valutanto delle idee per gite in Lombardia con i bambini, anche piccoli.

Perché le Torbiere sono il posto perfetto per una passeggiata in mezzo alla natura in qualunque stagione. In primavera, al risveglio della natura, in estate per ammirare la fauna che vive alle Torbiere, in autunno per vederle accendersi di magnifici colori e in inverno quando, con il freddo, l’acqua delle vasche ghiaccia.

E soprattutto i percorsi naturali delle Torbiere del Sebino sono pianeggianti e – salvo qualche eccezione – praticabili anche con i passeggini normali. Quindi se amate le passeggiate con i bambini vale la pena organizzare una gita alle Torbiere del Sebino in famiglia.

Ma prima di impostare il navigatore facciamo un passo indietro perché questa Riserva vicina a Iseo ha una storia che vale la pena di essere raccontata.

Gita alle Torbiere del Sebino le passerelle
Gita alle Torbiere del Sebino le passerelle

Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino: la storia

La Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino in provincia di Brescia è stata dichiarata “zona umida di importanza internazionale” ed è considerata un’area prioritaria per la biodiversità. Questo è dovuto alla varietà specie che vivono nell’area, tra cui anche animali rari o a rischio di estinzione.

Non è però sempre stato così.

L’area naturale delle Torbiere del Sebino in realtà ha avuto origine dall’attività di estrazione della torba che, per secoli, ha costituito una risorsa importante per gli abitanti della zona.

Alla fine del Settecento, infatti, si scoprì che la torba, formatasi in seguito al ritiro delle acque conseguenti alla creazione del lago d’Iseo nel Quaternario, una volta essiccata aveva una resa superiore alla legna. Così iniziò l’estrazione del prezioso materiale, utilizzato per alimentare le industrie della zona, che trasformò profondamente l’ambiente umido della zona.

L’estrazione della torba e dell’argilla nella zona del Sebino continuarono fino agli anni ’70 quando, ritenute ormai queste attività poco redditizie, vennero stoppati i lavori e la zona iniziò a essere osservata con interesse per ben altre ragioni: la salvaguardia ambientale.

La fauna delle Torbiere del Sebino un coniglio
La fauna delle Torbiere del Sebino un coniglio

La flora e la fauna delle Torbiere del Sebino

I secoli di estrazione della torba al Sebino hanno infatti profondamente modificato l’ecosistema: lì dove prima c’erano solo prati umidi si sono create vasche e bacini lacustri che hanno attirato pesci, mammiferi e volatili precedentemente non presenti in zona. Questo cambiamento non era certo previsto eppure, per una volta, l’invasione dell’uomo ha dato origine a qualcosa di nuovo e unico invece che alla distruzione.

Oggi nella Riserva delle Torbiere del Sebino nidificano, tra gli altri, l’airone rosso, il nibbio bruno e il falco di palude e vivono oltre trenta le specie a rischio, per cui la zona è stata dichiarata “Zona di Protezione Speciale (ZPS)” dall’Unione Europea. Questo fa sì che durante tutto l’anno ci siano appassionati di birdwatching e fotografia che frequentano la riserva, per immortalare con i loro strumenti gli animali, ed anche alcuni concorsi fotografici organizzati dall’Ente che gestisce le Torbiere del Sebino.

Ma non pensate che una gita alle Torbiere del Sebino sia adatta solo per loro. Tutt’altro, visto che sono moltissimi coloro che scelgono di andarci anche solo per fare una camminata all’aria aperta tra i sentieri della Riserva.

I percorsi nella Riserva delle Torbiere del Sebino nel bosco
I percorsi nella Riserva delle Torbiere del Sebino nel bosco

I percorsi naturali delle Torbiere del Sebino

Ci sono due itinerari ad anello per camminare nelle Torbiere del Sebino. Il primo è l’itinerario sud-centrale, con partenza e arrivo dal Monastero San Pietro in Lamosa oppure dalla stazione di Provaglio. La lunghezza di questo percorso è di circa 4 chilometri, si snoda tra campi coltivati e boschi, costeggiando le vasche di pesca e il percorso vita.

Il percorso sud-centrale delle Torbiere del Sebino permette di camminare sulle passerelle di legno e, con le postazioni per il birdwatching, di vedere anche molti degli uccelli che popolano la Riserva. Il secondo percorso delle Torbiere del Sebino è quello nord-centrale, con partenza e arrivo dal Centro Visite. Questo percorso è un po’ più lungo – circa 5 Km circa – e si snoda per una parte al confine tra Lama e Lametta, in prossimità della strada provinciale e per il resto del percorso tra i boschi e i vigneti della Franciacorta.

Se vi è venuta voglia di organizzare una gita ma non siete certi che possa andare bene per tutta la famiglia vi rassicuro: andare alle Torbiere del Sebino con i bambini non è un problema, anzi.

Torbiere del Sebino il monastero
Torbiere del Sebino il monastero

Gita alle Torbiere del Sebino con i bambini

Questa è proprio una delle gite in Lombardia con bambini che consiglio sempre anche a chi ha i bimbi piccoli visto che i sentieri della Riserva delle Torbiere del Sebino sono pianeggianti. Inoltre la maggior parte del percorso sud-centrale si cammina sulle passerelle di legno o sulla strada, quindi non è un problema nemmeno con i passeggini.

L’unico tratto un pochino più difficoltoso è quello nel bosco ma, a meno che il terreno non sia particolarmente fangoso, praticabile anche senza i passeggini da trekking. Se però visitate le Torbiere del Sebino con bambini ricordatevi di far indossare loro calzature comode e di portare l’occorrente per il pic-nic visto che non troverete bar o ristoranti.

Inoltre se i vostri bimbi sono già grandicelli portate con voi il necessario per avvistare gli uccelli: vi basterà un binocolo per bambini di quelli piccoli, che funziona bene allo scopo ma non pesa come quello del link, per convincerli a camminare senza problemi. Per loro giocare ai piccoli esploratori sarà un’emozione unica: renderà la gita alle Torbiere del Sebino ancora più bella e non li sentirete mai chiedere di essere portati in braccio!

Torbiere del Sebino da vedere lungo il percorso
Torbiere del Sebino da vedere lungo il percorso

Informazioni utili per visitare la Riserva delle Torbiere del Sebino

Qualche informazione veloce per organizzare la vostra visita alle Torbiere vicino a Brescia.

  • Alle Torbiere del Sebino con i cani: è vietato entrare nella Riserva con i cani;
  • Bagni e pesca alle Torbiere del Sebino: La pesca è consentita solo in apposite aree mentre è proibita la balneazione;
  • Periodo migliore per andare alle Torbiere del Sebino: anche se meritano una gita sempre il periodo più affascinante per i colori che assumono gli alberi e i riflessi nell’acqua è l’autunno;
  • Torbiere del Sebino in bicicletta: sono vietate le biciclette, fatta eccezione per il tratto di ciclabile segnalata  lungo il percorso sud (ciclabile Brescia – Paratico);
  • Come visitare la Riserva delle Torbiere: Le Torbiere possono essere visitate autonomamente. C’è la possibilità fare una visita accompagnati dalle guide dell’Ente da prenotare in anticipo.

Torbiere del Sebino: come arrivare

La Riserva Naturale del Sebino è situata tra la Franciacorta e il lago d’Iseo (dove sorge la bellissima Monte Isola) ed è sempre aperta. L’ingresso è possibile da tre punti di accesso:

  • Ingresso Nord: a Iseo, presso il Centro Accoglienza visitatori, di fronte al campo sportivo.
  • Ingresso Centrale: a Provaglio d’Iseo, presso il Monastero San Pietro in Lamosa.
  • Ingresso Sud: a Corte Franca presso l’Infopoint, Via Segaboli, vicino al parcheggio del Centro Commerciale “Le Torbiere”.

Torbiere del Sebino: parcheggio

In prossimità degli ingressi alle Torbiere ci sono alcuni parcheggi. Comodo è quello vicino al Monastero di San Pietro in Lamosa, a pagamento.

Torbiere del Sebino: costi

L’accesso alla Riserva delle Torbiere è a pagamento (1 euro). Il biglietto si può acquistare mediante gli erogatori automatici che si trovano agli ingressi ma funzionano solo a moneta. In alternativa è possibile acquistare il biglietto in alcuni rivenditori della zona:

  • Il Viandante Franciacorta a Provaglio d’Iseo
  • Trattoria Fontanì, a Provaglio D’Iseo
  • Ristorante Pizzeria Nonna Nice a Iseo

La nostra esperienza alle Torbiere del Sebino finisce qui, scriveteci su Facebook, Instagram o YouTube per maggiori informazioni e se vi è piaciuto questo posto condividetelo!

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer