Tour Montenegro e Albania: itinerario nei Balcani Occidentali

Eccoci qui a raccontarvi il nostro tour tra Montenegro e Albania, un viaggio estivo nei Balcani Occidentali che, partendo da Dubrovnik, ci ha portati prima sulla costa del Monenegro e poi tra le montagne albanesi del nord. Questi due paesi balcanici sono entrambi perfetti da girare in auto e per questo noi abbiamo deciso di muoverci proprio in questo modo, arrivando in aereo dall’Italia e poi noleggiando una macchina.

Ma andiamo con ordine: perchè raggiungere il Montenegro partendo da Dubrovnik?

La ragione è semplice: l’aeroporto croato si trova a poca distanza dal confine montenegrino e questo, unito ai voli low-cost, fa sì che molti viaggiatori scelgano di iniziare il proprio tour di Montenegro e Albania proprio da Dubrovnik. La bellezza della città poi è una ulteriore ragione per lasciarsi qualche giorno, magari a fine viaggio, per scoprirla, aggiungendo anche un pezzettino di Croazia all’itinerario.

Ma se state pensando a un tour itinerante ecco le tappe da non perdere e i consigli per organizzare il viaggio in auto tra Montenegro e Albania.

  1. Itinerario in Montenegro e Albania: le tappe
    1. Bocche di Cattaro
    2. La Costa Adriatica del Montenegro
    3. Entroterra del Montenegro
    4. Vermosh
    5. Scutari
    6. Thethi e Valbona
    7. Dulcigno
    8. Herceg Novi
  2. Informazioni pratiche per un tour in Albania e Montenegro

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: IN MONTENEGRO CON I BAMBINI

Lago di Skadar tour Montenegro e Albania

Viaggio in Montenegro e Albania: le tappe

Iniziamo dall’itinerario che, secondo noi, dovrebbe essere almeno di due settimane. Il tour che condividiamo con voi comprende la costa del Montenegro e il nord dell’Albania, con anche un assaggio dell’entroterra montenegrino. Se poi volete allungare il giro maggiori informazioni su una vacanza in Albania le trovate sparse per il blog visto che abbiamo visitato il Paese delle Aquile diverse volte negli ultimi anni (e seguendo il link poco sopra trovate anche un riepilogo dei consigli!).

Le Bocche di Cattaro

La Baia di Kotor – anche detta Baia di Cattaro – è sicuramente una delle ragioni per organizzare un tour in Montenegro. La bellezza di questo fiordo è famosa in tutto il mondo e lascia senza parole i visitatori che arrivano qui proprio per vedere le montagne gettarsi in questo braccio di mare che pare un enorme lago.

Fate quindi sosta a Kotor ma non fermatevi a questa – per altro bellissima! – città. Tutti i paesini lungo la baia sono da scoprire, da Perast, un gioiello da cui partono le imbarcazioni per andare alle isole, alla piccolissima Morinj con le sue pitture rupestri, fino a Risano con i suoi mosaici. Senza dimenticare la Penisola di Lustica, dove in molti sostengono ci sia il mare più bello del Montenegro.

Il mare in Montenegro: Budva ma anche Sveti Stefan e Petrovac

Spostatevi poi lungo la costa adriatica del mare del Montenegro e dirigetevi a Budva. Questa è probabilmente la cittadina più famosa della costa montenegrina nonchè quella presa d’assalto dai giovani per la sua movida e qui state pur certi che non vi annoierete. Budva vanta belle spiagge e una Old Town molto affascinante ma anche in questo caso non fermatevi a questo.

Da Budva partite alla volta di Sveti Stefan, l’isola da cartolina più fotografata del Montenegro anche se inaccessibili a meno di essere ospiti del suo esclusivo resort, e di Petrovac a caccia di scorci indimenticabili e di mare cristallino. Visitate i monasteri che punteggiano la strada e fermatevi a tuffarvi nelle spiagge dall’acqua verde azzurra del mare montenegrino.

La capitale del Montenegro e l’entroterra: Podgorica e dintorni

Poi lasciate Budva e dirigetevi verso la capitale del Montenegro, Podgorica, che un tempo era chiamata Titograd, ovvero la “Città di Tito”. Ma prima fate sosta a Cettigne, l’antica capitale del paese, che con i suoi musei e le sue strade ha più fascino della sua importante vicina.

L’entroterra montenegrino è molto meno caotico della costa e della Baia di Cattaro e anche meno costoso e vi permetterà anche di assaggiare la cucina tipica del paese. Unico neo: se ci andate in estate Podgorica sarà bollente! Per un po’ di fresco potreste quindi fare un salto nel Parco del Lovcen dove si trova anche il Mausoleo di Njegos, un monumento in una posizione davvero suggestiva all’interno del parco nazionale.

Petrovazzo viaggio in Montenegro e Albania

Albania del nord: Vermosh

Dalla capitale montenegrina continuate il vostro tour tra Montenegro e Albania e dirigetevi verso il confine che vi porterà nel Paese delle Aquile. La prima tappa che vi consigliamo di fare è Vermosh, un piccolo centro nel nord dell’Albania che si sta aprendo al turismo grazie anche al rifacimento della spettacolare strada che lo collega alla città di Koplik, divenuta molto amata dai motociclisti grazie alle sue vedute mozzafiato.

Vermosh, con il suo canyon, il fiume e le montagne, è uno spaccato di vita albanese ancora autentica. Qui potrete mangiare piatti della cucina tipica del paese preparati con prodotti genutini e a prezzi davvero bassi e rilassarvi con lunghe passeggiate e trekking più impegnativi.

Scutari e il lago di Shkodra

Lasciate Vermosh per tornare a valle e proseguite verso Scutari. Questa città del nord dell’albania dà il nome all’omonimo lago ma in realtà non si trova sulle sue sponde. Qui troverete un’atmosfera frizzante, tantissimi giovani, un centro pedonalizzato, musei, moschee, bar e ristoranti.

Da qui potrete andare ad esplorare il lago di Scutari e i suoi villaggi, per nuotare, prendere il sole sulle piccole spiagge e cenare in uno dei ristoranti albanesi dove si serve la tipica carpa locale. Anche in questo caso se volete saperne di più seguite i link con tutte le informazioni per visitare Scutari.

Viaggio in Montenegro e Albania in macchina verso Theth

Le perle delle Alpi Albanesi: Valbona, Thethi e il lago Koman

Salutate quindi Scutari per proseguire il vostro tour di Albania e Montenegro e tornare sulle montagne. Thethi e Valbona sono due perle delle Alpi Albanesi e per raggiungerle avete due alternative: salire in auto oppure utilizzare il traghetto che percorre il lago Koman, uno spettacolare fiordo artificiale, fino a Fierza e da lì raggiungere Valbona. Una volta arrivati a Valbona potreste fare il suggestivo trekking che dal paesino raggiunge Thethi in circa 8 ore di cammino oppure rientrare in macchina verso Scutari e poi salire a Thethi.

Molte strutture di Scutari organizzano le escursioni per Thethi e Valbona per i propri ospiti con partenza in minubus dall’hotel, sia per chi vuole fare il trekking da Valbona a Thethi sia per chi invece rientrare dalla strada normale, in alternativa potete chiedere alle agenzie locali che si occupano anche dei trasferiementi e pernottamenti. Se decidete di utilizzare la vostra macchina tenete presente che la strada da Scutari all’imbarco per Koman non è in buone condizioni e anche che gli ultimi 16 chilometri della strada per Thethi sono su una strada bianca con pietre e rocce. Assicuratevi quindi di avere una vettura adeguata! La strada per Valbona invece è in buone condizioni. Infine per saperne di più sul lago Koman potete leggere il post linkato.

Tra Albania e Montenegro: Dulcigno, Lezhe e la Laguna Patok

Una volta trascorsi alcuni giorni in montagna tra Thethi e Valbona per visitare le bellezze naturali delle Alpi Albanesi – imperdibili sono il Blue Eye di Thethi e le cascate di Valbona – rientrate a valle e dirigetevi nuovamente verso il Montenegro.

Questa volta però puntate verso Dulcigno, la città montenegrina al confine con l’Albania, e se avete voglia di una notte di riposo prima di ripartire fate tappa a Lezhe, la città dove Skanderbeg dovenne celebre con la lega di Alessio e dove ancora oggi si trova il suo monumento funebre, oppure alla Laguna Patok, una Riserva Naturale molto suggestiva dove si trovano anche caratteristici ristoranti sulle palafitte (seguite i link per saperne di più!).

Dulcigno – Ulcinj in montenegrino – è invece una cittadina di mare dominata dal suo castello, qui si trovano spiagge di sabbia attrezzate adatte anche alle famiglie e le saline dove vivono i fenicotteri rosa.

Herceg Novi e Dubrovnik

L’ultima tappa del vostro itinerario in Montenegro e Albania fatela a Herceg Novi, poco lontano dal confine croato per godere ancora un poco della bellezza delle Bocche di Cattaro viste da una diversa prospettiva e per rilassarvi un pochino in spiaggia. Da lì rientrate poi a Dubrovnik e, se avete tempo, visitate la città prima di riprendere il vostro volo per l’Italia.

Prcanj al tramonto viaggio in Montenegro e Albania

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: ITINERARIO IN ALBANIA

In macchina in Montenegro e Albania: strade, dogane e cose da sapere

Queste le tappe che vi consigliamo di fare in un tour tra Montenegro e Albania in macchina, di seguito invece qualche consiglio utile:

  • Fate attenzione ai limiti di velocità: sia in Albania che in Montenegro troverete parecchia polizia a pattugliare le strade, evitate di superate i limiti e tenete i documenti della vettura pronti;
  • Guidate con prudenza: le strade del Montenegro e del nord dell’Albania sono spesso strette, con curve e tornanti. In Albania vi capiterà sovente di avere mucche, capre o pecore che attraversano la strada anche improvvisamente;
  • Noleggiate il mezzo adatto: le strade sterrate del nord dell’Albania, in particolare la strada che porta a Thethi richiedono un veicolo adeguato, abbastanza alto per affrontare buchi e pietre. Noi abbiamo noleggiato una Dacia Sandero Stepway in collaborazione con Sixt Italia che ci ha permesso di affrontare tutti i percorsi;
  • Considerate le dogane: le dogane tra Albania e Montenegro e Montenegro e Croazia richiedono tempo. Prevedete almeno 1 ora di attesa ogni volta e consideratela nel vostro itinerario soprattutto se avete un volo aereo da prendere;
  • Valuta: in Montenegro è in vigore l’Euro, in Albania in Lek (ma spesso in Albania viene accettato anche l’euro).
Tour in Montenegro e Albania Valbona

Se questo articolo vi è stato utile per organizzare il vostro viaggio in Montenegro e Albania condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube per saperne di più sui nostri viaggi.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer