Trekking in Corsica - I laghetti alpini del fiume Restonica

Corte: trekking in Corsica? Perché no!

Se state organizzando un itinerario in Corsica e state pensando di fermarvi a Corte, nel cuore dell’isola, tenete presente che fare trekking in Corsica è una cosa seria. Quindi se state preparando la valigia per una vacanz e pensate di fare anche qualche escursione in montagna dimenticate gli infradito e infilate in borsa un bel paio di scarponcini.

Non sandali! Scarponi da trekking!

Questo ve lo diciamo per esperienza! Durante il nostro viaggio in Corsica della scorsa estate infatti abbiamo fatto tappa proprio a Corte, tra le montagne nel centro dell’isola, con l’idea di fare trekking.

[cml_media_alt id='8399']Un viaggio in Corsica - Le montagne rocciose attorno a Corte[/cml_media_alt]
Un viaggio in Corsica – Le montagne rocciose attorno a Corte

Cosa vedere in Corsica: l’entroterra e Corte

La prima cosa che abbiamo fatto è stata andare all’Ufficio del Turismo e chiedere consiglio sulle escursioni che avevamo in mente.
Con noi avevamo un bambino di quattro anni e ci siamo ritrovati su un ghiaione, camminando per oltre cinque ore ! Da qui il consiglio! 😉

In realtà qualche dubbio ci sarebbe anche dovuto venire guardando le targhe delle auto incontrate sulla strada che da Ajaccio ci ha portati verso il centro dell’isola. In quel tragitto abbiamo infatti visto più targhe tedesche e svizzere che durante tutto il resto della nostra vacanza in Corsica!

E si sa che i tedeschi e gli svizzeri sono conosciuti per essere molto amanti delle attività outdoor

Questo però non è un modo per dissuadervi dall’idea di fare trekking in Corsica. Anzi! La zona di Corte è stupenda e offre panorami unici. E in generale le montagne sono onnipresenti sull’isola. Bisogna però essere ben attrezzati!

[cml_media_alt id='8405']Trekking in Corsica - Le montagne attorno a Corte[/cml_media_alt]
Trekking in Corsica – Le montagne attorno a Corte

Sentieri per trekking a Corte in Corsica

In generale ci sono diverse possibilità per fare trekking in Corsica nell’entroterra. Noi, appunto, abbiamo fatto base a Corte, antica capitale dell’isola, dove ci avevano detto esserci molti sentieri adatti anche alle famiglie.

In particolare ci sono due escursioni molto famose in zona: la prima porta verso la Valle del Tavignano, percorribile solo a piedi. Il sentiero è lungo circa sette chilometri, tutto sotto al sole e porta all’omonimo ponte. Il dislivello è di 450 metri complessivi e la partenza è dal parcheggio della cittadella di Corte. Questa escursione era segnalata anche sulla nostra guida cartacea come uno dei sentieri da trekking più belli in Corsica.

Noi però, visto anche il caldo, abbiamo scelto di cimentarci nell’altro sentiero, quello che da Corte porta verso la Valle della Restonica e in particolare ai laghi dove è possibile fare il bagno. Nonostante non sia stata una passeggiata facile da affrontare con un bambino è stata comunque una bellissima esperienza, quindi la condividiamo qui sotto, con un po’ di informazioni utili.

[cml_media_alt id='8400']Un viaggio in Corsica - Le pozze in cui fare il bagno nella Valle della Restonica a Corte[/cml_media_alt]
Un viaggio in Corsica – Le pozze in cui fare il bagno nella Valle della Restonica a Corte

Trekking in Corsica: la Val Restonica a Corte

Il sentiero che parte dal parcheggio si raggiunge in circa 15 minuti in auto da Corte, percorsi costeggiando il torrente Restonica. Volendo si può arrivarci a piedi, su una strada stretta ma ombreggiata però tenete presente che sono altri cinque chilometri e che è la stessa via percorsa dalle auto.

Il parcheggio è a pagamento e lì c’è un rifugio dove acquistare acqua e provviste se non le avete con voi. All’ufficio del turismo ci avevano detto che il Lac du Melu, il primo lago balneabile a circa 1.700 metri di quota, distava cinque chilometri dal parcheggio, percorribili in circa un’ora e mezza.

In realtà noi ci abbiamo messo quasi il doppio del tempo, camminando in totale cinque ore. Il sentiero infatti è molto pietroso, con massi grossi e appuntiti, non facile per un bambino piccolo. Ad un certo punto la via si biforca: da un lato si procede nel ghiaione, con un percorso faticoso ma ombreggiato, a destra invece è soleggiato e prevede un tratto molto ripido dove c’è una catena.

Se avete con voi un cane meglio andare a sinistra, l’altro sentiero ci hanno detto essere impraticabile con gli animali se non portandoli in braccio. Noi siamo saliti e discesi dal ghiaione, impegnativo per un bambino di quattro anni, soprattutto per le dimensioni delle pietre, ma sicuro.

Un consiglio che ripeto: per fare trekking in Corsica è meglio avere scarponi da montagna meglio se alti. Su questo sentiero sono importanti anche per i bambini, visto che si scivola parecchio e le caviglie sono molto sollecitate.

Una volta raggiunto il Lac du Melu si può scegliere di proseguire verso gli altri laghi o fermarsi per un pic-nic e un bagno. L’acqua del lago è freddina (ma non impossibile!) e il contesto molto piacevole. In cima può essere ventoso, quindi portatevi una felpa e, se decidete di fare il bagno, anche un asciugamano. Scendendo troverete un piccolo rifugio dove fermarvi a riposare e salutare gli asini, noi lì abbiamo mangiato salumi tipici molto buoni

Una cosa che noi abbiamo apprezzato tantissimo, una volta terminata l’escursione, è stato fare il bagno nelle pozze del torrente Restonica. Scendendo in auto ne incontrerete parecchie, un paio, profonde, sono all’altezza del camping Tuani. Vi assicuro che i vostri muscoli ne trarranno beneficio e i piedi vi ringrazieranno.

[cml_media_alt id='8407']Trekking in Corsica - Il Lac de Melu[/cml_media_alt]
Trekking in Corsica – Il Lac de Melu

Altre cose da vedere a Corte e dove fare il bagno

Noi ci siamo fermati a Corte quattro giorni. La città ci è piaciuta molto, per la sua atmosfera vivace ma allo stesso tempo poco turistica. Il Museo Etnografico, che permette di accedere alla Cittadella, è piaciuto anche al nostro bimbo, grazie soprattutto a una installazione dedicata ai bimbi.

Molte piccole spiaggette si incontrano lungo il corso del fiume Restonica dove è piacevole tuffarsi.

I piccoli borghi montani vicino a Corte sono tutti da scoprire e qui troverete buonissime specialità gastronomiche a prezzi più bassi che nel resto della Corsica! 🙂

Corte in realtà è anche in un’ottima posizione per visitare la Corsica. La strada che la collega a Ajaccio e Bastia è infatti buona, senza troppe curve, e c’è anche la stazione dei treni. Nemmeno le spiagge sono poi così distanti: in circa un’ora si arriva a Aleria, non certo il mare più bello della Corsica ma fattibile!

[cml_media_alt id='8408']Trekking in Corsica - Corte e i suoi panorami[/cml_media_alt]
Trekking in Corsica – Corte e i suoi panorami

Consigli per un viaggio in Corsica

Se volete qualche altro consiglio per organizzare una vacanza in Corsica nel blog trovate diversi articoli con la nostra esperienza.Ve ne riepilogo qui alcuni per semplicità:

Qui finiscono i nostri consigli per visitare Corte, se vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer