Merano - Il giardino Labirinto di Cermes

Cosa vedere vicino a Merano: il Giardino Labirinto di Cermes

Quando ho iniziato a ripensare alla nostra visita al Giardino Labirinto di Cermes mi veniva in mente un solo aggettivo per descriverlo: fiabesco. Intendiamoci, in questo giardino che si trova poco distante da Merano non ci sono personaggi da fiaba o attrazioni appena uscite dall’ultimo film della Disney, nonostante, visto il legame tra l’Alto Adige e la Principessa Sissi, non ci sarebbe da sorprendersi se questo giardino fosse l’ambientazione per una favola di principi.

In realtà quello che regala una atmosfera particolare a questo giardino è difficile da spiegare, si tratta più che altro dell’aria che vi si respira, ricca di tranquillità, che mi ha fatto pensare a questo giardino come un luogo pieno di energia positiva, da fiaba appunto. Qualcosa che ha a che fare con … la poesia?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: UN WEEKEND A MERANO CON I BAMBINI

[cml_media_alt id='5799']il Giardino Labirinto di Cermes - Francesca di fronte alla Mappa del Labirinto[/cml_media_alt]
il Giardino Labirinto di Cermes – Francesca di fronte alla Mappa del Labirinto

La storia del Giardino Labirinto di Cermes e la visita

Non saprei spiegarmi meglio, forse c’entra  qualcosa la storia del giardino labirinto, voluto come un luogo dove accogliere gli amici, un giardino che potesse essere una sorta di “casa” per gli ospiti e che, anche oggi che è accessibile a tutti, continua a rimanere un oasi di pace.

Oppure forse la particolare atmosfera di questo giardino labirinto è collegata con l’attenzione con cui è stato costruito, non tanto per le specie botaniche scelte, quanto per gli ambienti che si incontrano percorrendone i viali:  il Giardino della Fiducia, perché si ha bisogno di fiducia per affrontare la vita, il Labirinto a terra, metafora della ricerca di un centro che può essere raggiunto solo con un percorso a spirale non privo di ostacoli, il laghetto con l’isola delle anatre, la terrazza con il grande albero su cui è appena un’altalena e il grande labirinto fatto con le viti.

Non saprei essere più precisa fatto sta che quando all’ingresso, dopo una generale introduzione sulla storia del Giardino Labirinto, ci hanno consegnato tra le mani una morbida coperta rossa raccomandandoci di utilizzarla per rilassarci sull’erba io mi sono sentita “a casa”.

E poi in questo luogo non ci sono percorsi obbligati, si può “calpestare” tutto – ovviamente nel rispetto dell’ambiente – e se si vuole si può camminare scalzi, come abbiamo visto fare ad una ragazzina che visitava il giardino con la sua famiglia, ma anche portarsi l’occorrente per un pic-nic (basta poi riportare a casa tutto!) e quando è stagione si può assaggiare la frutta che cresce sugli alberi o tra i filari.

Per questo se state pensando a un weekend o a una vacanza in Trentino Alto Adige io vi consiglio di fermarvi al Giardino Labirinto di Cermes, magari al tramonto per concludere la visita con un aperitivo con i vini prodotti in loco!

LEGGI ANCHE: LE TERME DI MERANO

[cml_media_alt id='5808']Merano e dintorni - I vigneti del giardino labirinto di Cermes[/cml_media_alt]
Merano e dintorni – I vigneti del giardino labirinto di Cermes
[cml_media_alt id='5805']il Giardino Labirinto di Cermes - Primo piano sulle campanelle[/cml_media_alt]
il Giardino Labirinto di Cermes – Primo piano sulle campanelle

Cosa vedere a Merano e dintorni: informazioni pratiche per visitare il Giardino Labirinto di Cermes

Come raggiungere il Giardino Labirinto di Cermes

Il Giardino Labirinto si trova a pochi minuti di auto da Merano, lungo la strada vedrete le indicazioni in italiano e in tedesco (seguite per Erlebnis Kränzelhof) e troverete un grande parcheggio dove lasciare la macchina.

Andare con i bambini al Giardino Labirinto

Se arrivate ai giardini con i bambini piccoli tenete presente che può essere un po’ faticoso percorrere il grande labirinto con il passeggino (essendo un labirinto infatti bisogna trovare la strada e di frequente si torna indietro), mentre tutto il resto del giardino è praticabile anche su “quattro ruote”. Nel giardino Labirinto non ci sono poi veri e propri giochi per i bambini, fatta eccezione per una bellissima altalena sulla terrazza, ma il nostro Patato si è divertito a giocare con le pietre, con la sabbia della grotta e a suonare le campane.

[cml_media_alt id='5804']il Giardino Labirinto di Cermes - Patato sull'altalena[/cml_media_alt]
il Giardino Labirinto di Cermes – Patato sull’altalena
[cml_media_alt id='5800']il Giardino Labirinto di Cermes - Il piccolo anfiteatro in terra[/cml_media_alt]
il Giardino Labirinto di Cermes – Il piccolo anfiteatro in terra

Quando andare al Giardino Labirinto di Cermes

Noi siamo stati al Giardino Labirinto di Cermes in aprile, quindi all’inizio della stagione, le viti stavano ancora mettendo le foglie e il giardino si stava svegliando dopo l’inverno con un’esplosione di verde e di fiori. Ovviamente si può andare al Giardino Labirinto in tutte le stagioni, in estate ci sono i frutti che si possono assaggiare mentre a settembre il labirinto è nel suo massimo splendore e matura l’uva. Periodicamente inoltre vengono organizzati eventi di vario genere e esposizione di opere di artisti.

Dove dormire a Merano

Per dormire a Merano vi consigliamo invece la struttura dove siamo stati noi trovandoci molto bene. Si tratta del Residence Ladunerhof, con bellissimi appartamenti ricavati in una antica dimora immersa in un grande giardino. Questo è il link per verificare i costi e le recensioni.

Altre cose da fare a Merano e dintorni

Se state organizzando un weekend a Merano e dintorni qui sotto trovate qualche spunto tratto dalla nostra esperienza:

  • Le terme di Merano: Il centro termale della città è molto ben organizzato e aperto sia in estate che in inverno, con la possibilità di utilizzare il grande parco nella bella stagione e anche di fare le cure termali. Seguendo il link trovate tutte le informazioni pratiche per organizzarvi.
  • Castel Trauttmansdorf: Il castello di Sissi è uno dei giardini botanici più belli d’Italia e del mondo. I periodi migliori per organizzare la visita sono la primavera e l’autunno ma le fioriture cambiano continuamente grazie al lavoro e alla creatività dei giardinieri che ci lavorano.
  • Visitare Merano: Se siete in cerca di qualche altro spunto per una visita della città potete leggere l’articolo di approfondimento dove ci sono i dettagli anche di trekking e piste ciclabili da fare in famiglia.

Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo (sharing is caring! 😉) e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube per saperne di più sui nostri viaggi.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer