In crociera - credits SabrinaDan Photo

Una crociera e una promessa

Ve l’avevo già detto: da un po’ mi frulla nella testa l’idea di fare una crociera con il mio bimbo.
Quella della crociera però in realtà non è un’idea nuova, anzi. L’origine risale ormai a oltre 20 anni fa ed è legata a una promessa.
Una promessa di una donna speciale: mia nonna.

[cml_media_alt id='2155']Nonna Teresina[/cml_media_alt]
Nonna Teresina

Dovete sapere che mia nonna era una donna speciale e non solo per me. Non ha fatto grandi cose, anche se a mio parere crescere due figli da sola combattendo contro demoni più grandi di lei è già speciale di per sé. Di certo però era una donna “particolare” per la sua epoca. Di lei un po’ ho già raccontato, perché certe “storie” non voglio dimenticarle e anzi, desidero trasmetterle a mio figlio. Per farvi capire qualcosa di lei e del suo essere “inconsueta” posso dirvi che le piaceva la boxe. Quando c’era un incontro di quelli importanti si chiudeva in salotto, quello buono, e se lo guardava in completa solitudine. E poi era un maschiaccio, rubava la bicicletta al padre per andarsene a trovare i cugini e tutti ancora ridono di quando, ragazzina, senza dir niente a nessuno prese in prestito la vespa che si trovava parcheggiata in cortile è sfrecciò fuori, schiantandosi nel fosso di fronte perché (ovviamente) non la sapeva guidare.
Mia nonna amava viaggiare anche se le sue condizioni di salute non le rendevano certo agevole farlo. Ma ricordo quella foto, di lei che, tutta elegante, scendeva dall’aereo, in anni in cui viaggiare in quel modo non era certo normale come invece è oggi.

[cml_media_alt id='7533']Crociera - Credits danzil raines[/cml_media_alt]
Crociera – Credits danzil raines

Ero molto  legata a lei. Io, nipote così poco femminile e pasticciona. Così somigliante a lei in tante cose. Mia nonna mi diceva sempre che avrebbe voluto andare in crociera e che, per i miei diciotto anni, ci saremmo andate insieme.
Quel diciottesimo invece l’ho festeggiato senza di lei, lei che è venuta a mancare proprio pochi mesi prima. Ma l’idea di partire per una crociera, da allora, se ne sta lì, tra i ricordi e i sogni.

[cml_media_alt id='7534']Panorama in crociera - Credits Mish Mish[/cml_media_alt]
Panorama in crociera – Credits Mish Mish

Da quando è arrivato il Patato poi l’idea è ritornata a farsi viva. Forse perché nella mia testa andare in crociera coi bambini è un modo per conciliare il mio atavico desiderio di vagare e vedere con quello del nostro piccoletto, che invece vorrebbe sempre star fermo in un posto.
Un on the road sulle onde invece che su strada, da cui tornare un po’ meno stanca ma comunque sazia di storie e paesaggi. In realtà non so come sarebbe partire davvero per una crociera con un bimbo. Magari mi annoierei… O mi verrebbe il mal di mare! Magari dopo un paio di giorni di relax – perché in crociera nel mio immaginario non solo si vedono posti nuovi ma ci si rilassa anche! –  con il nanetto impegnato a fare cose vedere bambini, butterei a mare il libro (per una volta letto tutto d’un fiato) e chiederei per favore una dose di frenesia da viaggio. Non lo so! 🙂 La verità è che al momento non ho ancora trovato una offerta interessante abbastanza da permetterci di provare senza pensarci troppo su. Per ora sono iscritta alle newsletter delle principali compagnie di navigazione e, sa vas sans dire, se troveremo una tariffa congrua con le nostre possibilità economiche partiremo.

[cml_media_alt id='7530']Party in crociera - credits SabrinaDan Photo[/cml_media_alt]
Party in crociera – credits SabrinaDan Photo

Ultimamente ho provato a utilizzare anche un nuovo portale che sembra nuovo e promette di fare benchmark proprio per i croceristi o aspiranti tali.
Si chiama Superlastsecond e offre, tra i suoi servizi, proprio quello di comparazione dei prezzi delle crociere delle diverse compagnie.
Funziona così: si inseriscono periodo e mete preferite e il motore di ricerca restituisce le possibili offerte, facendo un check tra diverse compagnie, evitando così di dover fisicamente andare a cercare sui loro siti. In pratica la stessa cosa che fanno i portali dedicati a scovare le migliori tariffe per i voli aerei, ma per un viaggio via acqua! 🙂 Per chi ha la possibilità di poter partire quando vuole e senza troppo preavviso c’è una sezione ad hoc (“Crociere scontatissime”) con super offerte che arrivano anche a 100€ a persona. Ovviamente bisogna essere flessibili, anche sugli itinerari. Io al momento se potessi scegliere “liberamente” mi orienterei sul nord Europa. Non so perché ma attira l’idea di navigare tra i fiordi della Norvegia! Ovviamente c’è anche la newsletter per rimanere aggiornati sulle ultime offerte. E, altrettanto ovviamente, io mi sono già iscritta! 😉

[cml_media_alt id='7535']In crociera - credits SabrinaDan Photo[/cml_media_alt]
In crociera – credits SabrinaDan Photo
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento