Tegolino Mulino Bianco

Merenda in Russia e pasti: i bambini russi mangiano i tegolini?

Dopo avervi parlato della gastronomia russa e delle specialità da provare oggi torno sul tema della cucina e vi parlo dei pasti in Russia. Partendo dalla merenda. Sì, la merenda, perché voi lo sapete cosa mangiano i bambini in Russia per merenda?

La mia merenda in Russia con i tegolini di una volta

La mia merenda preferita da bambina erano i tegolini: piccole brioche quadrate farcite con crema di cacao, con una base di fondente e strisce di cioccolato sulla sommità. Ve li ricordate, vero?

Impossibile non conoscerli per chi è cresciuto negli anni Ottanta: erano la merenda dei bambini per eccellenza. Mangiarli era un rito, fatto di tanti piccoli passaggi che rendevano quel momento davvero speciale, staccando tutto il cioccolato della copertura e poi dedicandosi al pan di spagna. Non li avevo più visti, fino a qualche anno fa, quando mi è capitato di incontrare i miei amati tegolini sullo scaffale di un supermercato in Russia.

Bellissimi, cioccolatosi, identici in tutto e per tutto a quelli dei miei ricordi, fatto salvo per la scritta in cirillico sulla scatola. Perchè “anche i bimbi in Russia mangiano i tegolini, proprio come me da bambina!” (pensavo).

Li avevo acquistati nonostante il prezzo spropositatamente alto come è normale per un prodotto italiano di importazione. Già pregustandomi il mio rito avevo scartato la merenda per trovare un’amara sorpresa: anche il tegolino era cambiato con il trascorrere degli anni! Quindi la merenda dei bimbi in Russia non è proprio uguale alla mia da bambina… 😉

Va beh, lasciamo perdere i miei ricordi di viaggio (e la mia delusione) per tornare all’argomento di questo post: come si mangia in Russia e quali sono le cose da sapere sui pasti.

LEGGI ANCHE: ORGANIZZARE UN VIAGGIO IN RUSSIA FAI DA TE

Cucina georgiana - La zuppa di barbabietola - Borscht

Come si mangia in Russia: i pasti e la merenda

Ok, delle specialità russe vi ho già raccontato (seguite il link per saperne di più) ma come sono i pasti in Russia?

La colazione in Russia tradizionalmente è abbondante, per esempio con Kasha (ovvero porridge) o Bliny (frittelline) ma anche cibi salati, tè o caffè. Ma in realtà con il passare del tempo è sempre più diffusa anche l’idea di fare un pasto più leggero.

Tradizionalmente il pasto più abbondante è il pranzo, che va da mezzogiorno fino alle tre del pomeriggio, con diversi piatti. Normalmente in Russia a pranzo si mangia una zuppa come primo (i russi amano le zuppe!), un piatto di carne o di pesce con un contorno per secondo e il dessert. Le zuppe in Russia esistono davvero in ogni modo: calde o fredde e anche dolci. Diffusi sono anche antipasti e insalate “rinforzate” (per capirci come la Salat Olivye, l’insalata russa) e ovviamente il caviale mentre l’insalata “tradizionale” viene servita come contorno. Per dessert si mangia qualcosa di dolce, ad esempio gli onnipresenti Bliny. Spesso il pranzo finisce con il tè.

Poi c’è la merenda che, non credete, è una cosa seria davvero nel paese. Tradizionalmente infatti la merenda in Russia si fa con “il tè delle cinque” accompagnata da dolcetti. Infine c’è la cena che è più leggera del pranzo che però non ha orari ben definiti (leggi: in Russia si cena un po’ all’ora che si vuole…).

Infine una curiosità: oltre alle bevande tradizionali russe (vodka e birra) vi capiterà di vedere i locali bere un po’ di tutto durante i pasti: tè, caffè, latte, Kompot (una bevanda ricavata dalla frutta fresca, calda o fredda), Kvas (bevanda poco alcolica ottenuta dalla fermentazione di cereali, frutti di bosco o vegetali) e Mors (una bevanda analcolica, a base di succo di frutta di mirtillo rosso o di mortella di palude). Tutto sta a farci l’abitudine!

Piatti tradizionali in Russia in occasione delle feste

Durante le feste in Russia ci si ritrova in famiglia e si festeggia insieme anche preparando piatti tradizionali come i Kulitchy per Pasqua o la Salat Olivye (o anche Olivier Salad), comone nelle tradizioni del Capodanno.

Un’altra tradizione russa è accogliere gli ospiti “con pane e sale”. Questo rituale, che si ritrova anche in altri popoli come gli albanesi, è connesso all’importanza che il sale aveva nell’antichità. Anche il pane è fondamentale nella cucina russa e i prodotti di panetteria sono ottimi.

Infine una delle attività ancora oggi molto amate dai russi è andare nei boschi quando sono nella Dacia (una abitazione di campagna molto popolare per chi abita in città) per raccogliere bacche, funghi e frutti di bosco che poi vengono utilizzati in cucina, spesso facendone marmellate, bibite e conserve.

Se vi è piaciuto questo post condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube dove raccontiamo i nostri viaggi e le nostre gite.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento