La spiaggia della Riviera Adriatica - Ancona e le Marche

Una vacanza nelle Marche con i bambini

La prima vacanza nelle Marche l’ho fatta da bambina insieme a mamma e papà e le grotte di Frasassi – insieme alle olive ascolane e alla biblioteca di Fermo – sono un ricordo ancora che mi porto dentro dalla mia infanzia.

Recentemente però ho riscoperto le Marche, tornandoci da mamma e questa regione mi ha decisamente conquistata: buon cibo, gentilezza, mare, città tutte da scoprire…
Così ci siamo tornati ancora durante il nostro viaggio di inizio anno per scoprirne nuovi angoli anche in inverno e le Marche anche questa volta mi hanno regalato nuove sorprese e nuovi ricordi: i presepi di Urbino, il mare in tempesta con le onde spumeggianti, le colline coperte di neve e l’amore che non finisce mai, quello di Paolo e Francesca ma anche quello dei parenti dei caduti del Commonwealth durante la Seconda Guerra Mondiale che ancora oggi tornano a lasciare un pensiero ai loro cari al cimitero di Gradara.

Oggi quindi provo a darvi qualche spunto per un itinerario per una vacanza nelle Marche con i bambini, dedicando a questa regione una settimana tutti insieme.
L’itinerario che vi suggerisco io è prevalentemente lungo la costa delle Marche, ovviamente ci sarebbe ancora molto altro da scoprire ma… Partiamo da qui, che dite?

[cml_media_alt id='4950']Veduta del Porto di Ancona[/cml_media_alt]
Veduta del Porto di Ancona

Cosa vedere nelle Marche: un itinerario coi bambini oltre al mare

Qui di seguito vi proponiamo un breve itinerario nelle Marche in sei tappe, da Ancona a Pesaro, tra borghi e città che abbiamo fatto durante uno dei nostri viaggi in questa regione. Più sotto invece vi segnaliamo alcune delle bellezze della zona che potrebbero essere tranquillamente integrate nell’itinerario oppure potrebbero essere una vacanza a sé (il Conero e le grotte).

Cosa vedere ad Ancona

La prima tappa di questo itinerario è Ancona, città portuale e capitale delle Marche. Vi confesso che Ancona è forse città che mi ha sorpresa maggiormente nelle Marche: l’avevo scelta solo come meta “di passaggio” non aspettandomi molto e anzi pensando già di fuggir via subito per visitare i dintorni e invece Ancona col suo porto mi ha conquistata subito, regalandomi un tramonto rosso fuoco sul mare che mi ha fatto capire che l’avevo mal giudicata!

Se andate ad Ancona con i bambini non perdetevi per nessuna ragione il Museo Tattile Omero, un museo dove i bambini vengono invitati a toccare le opere esposte per scoprire l’arte attraverso tutti i sensi. Avete letto bene, ai bambini viene permesso di toccare le sculture e se volete qualche dettaglio in più potete trovarlo in questo post. Altra cosa da non perdere coi bimbi ad Ancona sono il Passetto, con le grotte dai portoni colorati, e il Giardino Botanico. Maggiori informazioni per visitare Ancona con i bambini le trovate in questo post.

Cosa vedere a Senigallia

Senigallia con la sua rocca è una città molto piacevole da visitare in qualsiasi stagione, tra l’altro si gira benissimo a piedi anche coi bimbi piccoli ed è molto vicina ad Ancona quindi vi consigliamo di fermarvi almeno mezza giornata in città. Molto bella oltre al centro storico è la mitica Rotonda che è proprio quella della canzone “Una rotonda sul mare“, ve la ricordate?
Se volete qualche altra informazione per visitare Senigallia con i bambini provate a leggere questo post che ho dedicato proprio a Senigallia.

Se organizzate una vacanza nelle Marche con i bambini in estate però non potete perdervi la lunga spiaggia di velluto di Senigallia. Vi assicuro che la sensazione nel calpestarla è davvero bellissima ed è impossibile resistere alla tentazione di rotolarsi, anche se dopo i vostri bimbi avranno sabbia…fin dentro le orecchie! 🙂

[cml_media_alt id='4946']I Portoni colorati del Passetto di Ancona[/cml_media_alt]
I Portoni colorati del Passetto di Ancona

[cml_media_alt id='3870']La Rotonda sul mare di Senigallia[/cml_media_alt]
La Rotonda sul mare di Senigallia

[cml_media_alt id='4945']Il centro storico di Fano[/cml_media_alt]
Il centro storico di Fano

Cosa vedere a Fano

Fano è una città dai due volti: in estate il suo mare pulito e tranquillo viene preso d’assalto dai villeggianti in cerca di un po’ di relax mentre in inverno la città si rivela una tranquilla città marittima, fatta di vicoli stretti dove troneggiano i panni stesi e le anziane signore si affacciano per vedere chi sta passando.

Se andate a Fano con i bambini in estate tappa fissa sarà ovviamente la spiaggia ma se ci andate fuori stagione godetevi una passeggiate nel centro pedonale: la bella fontana della Fortuna in Piazza XX Settembre, la Rocca e la Corte Malatestiana, la Loggia di San Michele e l’Arco di Augusto rendono molto piacevole una passeggiata in città.

Cosa vedere a Urbino

Cosa posso dire di Urbino se non che è imperdibile in qualsiasi stagione? Perché per me Urbino, città di papi, artisti e condottieri è semplicemente meravigliosa, un contenitore di bellezza, di storia e di arte. Io personalmente me ne sono innamorata nonostante nevicasse, ci fossero almeno un paio di gradi sotto lo zero e le ripide strade di Urbino, rese scivolose da neve e ghiaccio, mettessero parecchio alla prova l’equilibrio del nostro bimbo.
Eppure lo ripeto: non perdetevi Urbino con qualsiasi condizione climatica! 🙂

Da non perdere con i piccoli sono anche i sotterranei del Palazzo Ducale e la Fortezza Albornoz dove si trovano anche un parco giochi e un bar e da cui si gode una splendida vista sulla città e i dintorni.
Altre informazioni su Urbino con i bambini e su un ristorante molto bimbo friendly dove si mangia una crescia (ovvero una “specie di piadina” tipica delle Marche) strepitosa le trovate in questo post.

Se andate a Urbino con i bambini nel periodo natalizio non potete mancare la manifestazione “Le Vie dei Presepi, vedrete presepi bellissimi in alcuni degli angoli più suggestivi della città ma anche tanti eventi organizzati proprio in questo periodo, tra cui il Presepe Rinascimentale. In questo post abbiamo raccontato la nostra esperienza con qualche informazione utile.

[cml_media_alt id='4919']Il Duomo di Urbino[/cml_media_alt]
Il Duomo di Urbino

[cml_media_alt id='4929']Urbino - La via dei Presepi - Il presepe dell'Oratorio di San Giuseppe[/cml_media_alt]
Urbino – La via dei Presepi – Il presepe dell’Oratorio di San Giuseppe

[cml_media_alt id='4948']Le fortificazioni di Gradara[/cml_media_alt]
Le fortificazioni di Gradara

Cosa vedere a Gradara

Gradara è la città di Paolo e Francesca e della storia d’amore forse più famosa di tutti i tempi, quella cantata da Dante nell’Inferno della Divina Commedia ma anche dell’amore che non muore nonostante il passare del tempo, con le croci bianche del piccolo ma suggestivo cimitero dei caduti della Seconda Guerra Mondiale del Commonwealth.

Gradara è un altro piccolo gioiello imperdibile durante un viaggio nelle Marche con i bambini,  non solo perché è uno dei borghi più belli d’Italia da cui tra l’altro si gode una stupenda vista sulle colline circostanti ma anche perché organizzano moltissime iniziative per i bimbi.

La prima è di certo lo spettacolo di falconeria organizzato proprio tra le mura fortificate di Gradara che piacerà di certo ai piccoli. Ma se andate a Gradara con i bambini nel periodo di Natale vi troverete catapultati in un vero e proprio Paese di Natale, con tanto di elfi, renne e ovviamente Babbo Natale! Questo evento si chiama “Castello di Natale” e gli appuntamenti per i bambini sono proprio tanti, se siete intenzionati ad organizzare un viaggio nelle Marche nel periodo natalizio provate prima a verificare su questo sito gli eventi a Gradara. Se invece volete leggere ancora della nostra esperienza a Gradara potete seguire questo link.

Cosa vedere a Pesaro

L’ultima tappa di questo itinerario nelle Marche con i bambini è Pesaro. La città, un’antica colonia romana che ebbe il suo massimo splendore sotto la dominazione della famiglia dei Della Rovere è anche famosa per aver dato i natali al compositore Rossini.

Pesaro è anche (ma non solo!) città balneare quindi se ci venite con i bambini in estate molto probabilmente sarete calamitati verso le spiagge, il centro storico però con il Palazzo Ducale, la Rocca e la Cattedrale valgono la visita. Inoltre vengono organizzati laboratori e itinerari per i bambini all’interno della Rocca Roveresca e della Pinacoteca Civica.

Una vacanza al mare nelle Marche coi bambini: La Riviera del Conero

Qui sopra vi abbiamo proposto un itinerario nelle Marche di tipo diciamo “culturale“. Ma questa regione è perfetta anche se amate “solo” la vita da spiaggia. In questo caso una meta che a noi è piaciuta moltissimo è la Riviera del Conero: Numana, Sirolo, Marcelli… Qui è un susseguirsi di spiagge di sassolini bianchi, piccoli borghi a picco sul mare e campi di girasole. Insomma, la perfetta vacanza di mare nelle Marche! 😉

Se volete qualche dettaglio in più potete leggere questo articolo che racconta proprio della Riviera del Conero, con qualche consiglio per visitarla … anche senza macchina!

Le grotte più famose delle Marche: le Grotte di Frasassi e le altre

Le grotte di Frasassi sono forse una delle attrazioni più famose d’Italia. Io le ho riviste recentemente trovandole belle esattamente come me le ricordavo e facendomi venir voglia di tornarci ancora. In realtà tutta la zona è molto bella, con borghi suggestivi e antiche chiese come il Tempio del Valadier. Quindi se avete spazio (o meglio tempo!) vi consiglio di inserire anche questa tappa nel vostro viaggio nelle Marche. Se amate le grotte però tenete presente che nelle Marche ce ne sono anche altre molto suggestive come quelle di Camerano e di Osimo.

Dove dormire nelle Marche con i bambini

Se decidete di seguire un itinerario tipo questo durante una vacanza nelle Marche avete due scelte: pernottare in ogni città oppure mantenere una “base” fissa da cui partire per l’esplorazione della zona. Noi siamo stati diverse volte nelle Marche, in alcuni casi in hotel mentre in altri con lo scambio casa, qui sotto trovate anche i link degli hotel dove siamo stati con nostro figlio trovandoci bene.

[cml_media_alt id='4613']Le Grotte di Frasassi[/cml_media_alt]
Le Grotte di Frasassi

Noi l’ultima volta abbiamo scelto questa seconda soluzione, pernottando a Fano che si trova più o meno a metà strada da tutte queste città, visto che Urbino dista una mezzora di auto mentre Ancona, la tappa più lontana, circa cinquanta minuti.
L’Hotel che abbiamo scelto è il Tag Hotel un business hotel che si trova in una zona commerciale, allo snodo tra l’autostrada e la superstrada che da Fano porta a Urbino. Si tratta di un hotel nuovissimo, molto curato e pulito che oltre alla clientela business accoglie turisti, molte famiglie e dove anche gli animali sono ben accetti (per i bambini hanno lettini e seggioloni). Oltre al ristorante-pizzeria dell’hotel in zona ci sono diversi ristoranti e supermercati.

Un’alternativa invece per visitare la zona del Conero rimanendo a dormire vicini al mare è il Villaggio Vacanze De Angelis, un camping con bungalow e appartamenti perfetto per le famiglie di cui vi abbiamo raccontato nel dettaglio nel post che potete leggere se seguite il link.

Infine un’altra possibilità per vedere le Marche coi mezzi pubblici è pernottare a Ancona. La città infatti è ben collegata con gli autobus e coi treni a tutta la regione nonché coi traghetti. Noi siamo stati all’Hotel Milano, un hotel con camere spaziose e pulite in una posizione ottimale per muoversi a piedi e visitare la città.

Altre cose da vedere nelle Marche

Fin qui il nostro personalissimo itinerario per una vacanza nelle Marche con i bambini, tra musei, città e mare. Ovviamente però c’è ancora molto altro da vedere in questa regione, la Recanati di Leopardi, Fermo, Fabriano, Osimo … quindi aspettiamo i vostri racconti per saperne di più e magari trovare qualche nuovo spunto! 🙂



Booking.com

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento