Villa Monastero a Varenna - I Giardini della villa

Cosa vedere sul lago di Como: Villa Monastero a Varenna

Varenna sul Lago di Como in un giorno di sole è una meta imperdibile per chi ama i piccoli borghi caratteristici e Villa Monastero è una delle ragioni per andarci. Lo so cosa state pensando: che sono “di parte” visto che come ho dichiarato più volte amo il lago e ho la fortuna di viverci abbastanza vicino.

In realtà però non è (solo) il mio mezzo cuore laghée a spingermi a raccontarvi di questo angolo del lago di Como. Il fatto è che ci sono luoghi più conosciuti (e visitati) dai turisti stranieri che dagli italiani e secondo me Villa Monastero è uno di questi.

Questa antica residenza si trova all’estremità di Varenna in direzione Lecco, non troverete grandi segnalazioni né file all’ingresso (a meno che non ci arriviate proprio dopo un bus di inglesi!) ma solo un portone aperto e alberi secolari tra i cui rami si intravede una vista spettacolare sul lago di Como.

E invece, a sorpresa, questa villa di Varenna è proprio una delle cose da vedere sul lago di Como.

[cml_media_alt id='5131']Villa Monastero a Varenna - Panorama[/cml_media_alt]
Villa Monastero a Varenna – Panorama
[cml_media_alt id='5129']Villa Monastero a Varenna - La panchina fronte lago[/cml_media_alt]
Villa Monastero a Varenna – La panchina fronte lago

La storia di Villa Monastero da vedere a Varenna

La Villa Monastero per come è visibile oggi risale all’Ottocento ma ha una storia travagliata. Prima antico monastero femminile, fu poi trasformata in residenza dalla famiglia Mornico e dal tedesco Walter Kees, che la ristrutturò completamente. Dopo la Prima Guerra Mondiale fu requisita dallo Stato Italiano come risarcimento di guerra, poi di nuovo acquistata da una famiglia di facoltosi proprietari milanesi e infine donata per divenire “bene pubblico”.

Le sale – conservate in modo meraviglioso e divenute Casa Museo – hanno mantenuto gli antichi arredi: i mobili di legno scuro intagliati, le paratie, l’imponente vasca da bagno in maiolica. Tutto nella Villa Monastero sembra essere stato lasciato come se i padroni di casa fossero scesi un attimo a bere il caffè nel bar sotto casa o si siano semplicemente spostati nella sala conferenze a seguire una delle lezioni di Enrico Fermi.

[cml_media_alt id='5124']Villa Monastero a Varenna - Gli interni decorati[/cml_media_alt]
Villa Monastero a Varenna – Gli interni decorati
[cml_media_alt id='5125']Villa Monastero a Varenna - Gli interni sfarzosi della villa[/cml_media_alt]
Villa Monastero a Varenna – Gli interni sfarzosi della villa
[cml_media_alt id='5126']Villa Monastero a Varenna - I fiori variopinti del giardino[/cml_media_alt]
Villa Monastero a Varenna – I fiori variopinti del giardino

I Giardini Botanici di Villa Monastero

Già perché il famoso premio nobel Enrico Fermi trascorse a Villa Monastero diversi periodi della sua vita ospite dei proprietari, finendo per tenere lezioni nella sala conferenze vista lago che ancora oggi è utilizzata per i convegni.

La cosa più incantevole di questa villa sul lago di Como sono però di certo i suoi giardini botanici. Due chilometri di fiori e piante di ogni tipo che si affacciano sul lago regalando scorci meravigliosi e facendo la gioia di chi ama scattare fotografie.

Aranci, limoni, palme, aloe… I giardini botanici di Villa Monastero sono bellissimi in tutte le stagioni grazie all’abilità dei giardinieri che li curano. Per capirci – e per testimoniare che non è il mio cuore “laghée” a parlare – considerate che le foto di questo post noi le abbiamo scattate all’inizio di novembre! 🙂

[cml_media_alt id='5133']Villa Monastero a Varenna - Statue, colonne e porticati[/cml_media_alt]
Villa Monastero a Varenna – Statue, colonne e porticati
[cml_media_alt id='5134']Villa Monastero a Varenna - Veduta dai giardini[/cml_media_alt]
Villa Monastero a Varenna – Veduta dai giardini

Altre cose da vedere a Varenna

Se però vi ho convinti a venire fin qui vi consiglio di non riempire la memory card della vostra macchina fotografica solo con gli scatti dei giardini e della casa perché Villa Monastero è sì un piccolo gioiello sulle rive del lago di Como ma solo una delle ragioni per fermarsi in paese.

Da vedere a Varenna c’è molto altro e arrivati qui vi renderete conto che le ore voleranno e voi trascorrerete una bellissima giornata sul lago di Como.

Una volta fuori infatti vi aspettano il Castello di Vezio, la più romantica passeggiata sul lago di Como, il giardino botanico di Villa Cipressi, la Chiesa di San Giorgio e – perché no? – una gita in traghetto! Che dite, siete pronti per una giornata sul lago di Como? 😉

[cml_media_alt id='5123']Villa Monastero a Varenna - Veduta del Lago[/cml_media_alt]
Villa Monastero a Varenna – Veduta del Lago

Informazioni pratiche per visitare Villa Monastero a Varenna

Villa Monastero a Varenna è aperta dalla primavera fino all’autunno inoltrato, per avere indicazioni su tariffe ed orari potete visitare il sito ufficiale: www.villamonastero.eu

La visita alla Casa Museo – ovvero gli interni della Villa – è breve e gestibile anche con i bambini piccoli, lì troverete anche i bagni e un piccolo bar con anche alcuni tavolini all’aperto. La visita ai giardini botanici di Villa Monastero potrebbe essere un po’ scomoda (ma non infattibile) con il passeggino, meglio una fascia o un marsupio se i bimbi sono piccoli perché ci sono piccoli sassolini. Se i bimbi camminano tenete presente che tutto il percorso per visitare i giardini di Villa Monastero è abbastanza lungo: sono circa due chilometri!

Usciti dalla Villa se con voi viaggiano dei bambini dirigetevi verso l’imbarcadero, lì troverete un piccolo parco giochi e – in estate – poco distante c’è anche una spiaggia. Il Castello di Vezio, che domina il lago di Como appena sopra Varenna, è bellissimo per vedere volare i rapaci, lì viene infatti organizzato uno spettacolo di falconeria (seguite il link per saperne di più!).

[cml_media_alt id='5132']Villa Monastero a Varenna - Porticato con vista[/cml_media_alt]
Villa Monastero a Varenna – Porticato con vista

Cosa fare sul lago di Como

Se invece cercate qualche informazione su cosa visitare al Lago di Como e dintorni troverete parecchi post sparsi per il blog. Qui di seguito vi lascio qualche consiglio al volo spero potrete trovare qualche indicazione utile seguendo i link:

  • Como: Non potete organizzare un weekend sul lago di Como senza andare a vedere la città che merita in ogni stagione, anche a Natale con la Città dei Balocchi di Como;
  • Bellagio: La cittadina più vip di tutto il lago di Como vale la visita, nonostante il flusso costante di turisti;
  • Bellano: L’Orrido di Bellano è da sempre conosciuto da artisti e poeti, andateci coi bimbi dopo un periodo di pioggia e vi stupirà;
  • Piona: L’Abbazia di Piona è una delle sorprese della zona ed è da inserire in un itinerario sul lago di Como;
  • Lecco: Comoda da raggiungere da Varenna Lecco è una cittadina elegante che custodisce segreti.

Se poi cercate altri spunti per un weekend sul lago di Como potete leggere l’articolo dedicato mentre se vi sono stati utili i nostri consigli condivideteli e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer