Le più belle spiagge dell'Albania - Ksamil - La spiaggia di Pasqyrat - La spiaggia degli specchi

Vacanze d’estate in Albania: ma davvero?

Trascorrere le vacanze d’estate in Albania. Ci avete mai pensato?

L’ultima volta che ci siamo andati – nel “lontano” 2015 – quando abbiamo detto a parenti e amici che la nostra meta estiva sarebbe stata l’Albania siamo stati guardati come degli alieni.

Un mese nel Paese delle Aquile con un bambino? Ma davvero? E soprattutto… Perché?

Le più belle spiagge dell'Albania - Ksamil - La spiaggia dell'Hotel Arthur
Le più belle spiagge dell’Albania – Ksamil – La spiaggia dell’Hotel Arthur

La nostra estate in Albania: davvero?

Eppure a noi pareva una scelta così normale: si tratta di un paese vicinissimo all’Italia, molto sicuro e facile da girare, senza problemi di tipo sanitario o politico. Cosa c’era di tanto strano nel decidere di trascorrere le vacanze d’estate in Albania con nostro figlio?

E invece la sorpresa era stata tanta, da parte di tutti. La pediatra del nostro bimbo – accanita viaggiatrice pure lei – ci aveva perfino esortati a pensare bene alla meta. Era talmente stupita della nostra scelta che Roberto, che era già stato in Albania due volte prima di quel viaggio, aveva cercato di rassicurarla raccontandole le sue precedenti esperienze nel paese. Ovviamente tutte positive.

Ora sono passati tre anni e andare in vacanza in Albania per gli italiani non è più così inusuale, anzi. Ma qualche pregiudizio rimane.

Dopo tutto, come ci aveva detto un albanese incontrato proprio durante il nostro viaggio, se tutti scappano da un posto poi la gente arriva a pensare che non ci sia niente di buono lì, nè da fare nè da vedere.

Potenza del pre-giudizio che come dice la parola stessa è un giudizio a priori, senza avere elementi reali a sostegno della propria valutazione. E dei media. Perché quelle immagini di barconi pieni fino a scoppiare di ragazzi e ragazze in cerca di un futuro migliore se le ricordano in tanti.

Gli albanesi. Un popolo ignorato dai più che un giorno si è catapultato fuori dai propri confini.

Chi la conosce la storia albanese? Pochi, pochissimi. Io confesso che sono dovuta andare a cercarmela prima di partire. Ho spulciato un po’ di siti e di libri in cercando di capire cos’era accaduto: chi era Enver Hoxha? E perché gli albanesi erano scappati dal loro paese?

Leggendo non ho capito molto. O meglio, ho compreso solo una parte di quella complicata matassa che è la storia albanese, un mix di Guerra Fredda, comunismo e conseguenze della Seconda Guerra Mondiale. Ho letto tanto ma capito poco, per comprendere qualcosa mi è servito di più parlare. Confrontarmi con la gente, chiacchierare con i miei vicini di ombrellone e con le coppie che passeggiavano mano nella mano sul lungomare di Durazzo, bere un caffè al bar con gli albanesi partiti dall’Italia per le loro vacanza “in patria” e discutere con loro di quell’Albania che ora non esiste più.

Parlare con gli albanesi ti fa capire tante cose. E questa è una delle ricchezze di un viaggio in Albania. Perché lì la barriera linguistica quasi non esiste e basta poco per essere catapultati in un mondo difficile che è un passato molto vicino. Una realtà che stenti a credere di aver solo sfiorato mentre loro, gli albanesi che hanno la tua stessa età, l’hanno vissuta sulla loro pelle.

E un giorno sono scappati.

Per poi tornare però. Perché oggi gli albanesi tornano a casa e non solo per trascorrere l’estate in Albania. Ci tornano per vivere, ci tornano per sognare e costruire un futuro diverso. Ovvio, non tutti, ma alcuni sì. Tornano. Tornano diversi, partiti ragazzini tornano da uomini. Rientrano in quel paese che li ha visti nascere ma non studiare, tornano da chef, da camerieri e da sommelier. Ma tornano anche da avvocati, commercialisti e imprenditori. Tornano a casa e costruiscono il futuro di un paese.

Viaggio in Albania - Il Patato esplora
Viaggio in Albania coi bambini
Anche per questo l’Albania è un paese che ho amato. Un paese che sa di futuro e speranza, nonostante tutti i problemi. Un paese che accoglie i turisti italiani su spiagge lambite da acque cristalline, li invita a scoprire antiche rovine, li accompagna tra laghi e foreste. E poi gli prepara un caffè “vero” che li fa sentire a casa.

Tre anni sono passati da che abbiamo trascorso la nostra estate in Albania. Tre anni in cui in tanti ci hanno – ci avete – scritto, chiedendoci consigli e rassicurazioni prima di partire per il Paese delle Aquile. Al ritorno alcuni ci hanno raccontato, ci hanno detto che l’Albania è cambiata tanto e che molto sta cambiando ancora, con ritmi vorticosi. Ma tutti ci hanno detto di essere stati bene.

Anche per questo noi vogliamo tornare, desideriamo vedere cosa è successo e rivedere questo paese che tanto ci è entrato nel cuore. Tre anni possono essere pochi ma anche un’eternità e noi siamo curiosi di sapere com’è ora trascorrere le vacanze d’estate in Albania.

Quanto a voi, se non avete ancora deciso dove andare in vacanza pensateci a trascorrere l’estate in Albania. E poi diteci la vostra opinione! Non vediamo l’ora di sentire i racconti.

Viaggio in Albania - Il ponte Romano nei pressi di Skoder
Viaggio in Albania – Il ponte Romano nei pressi di Skoder

Informazioni per una vacanza in Albania

Nel blog troverete tanti articoli sul nostro viaggio in Albania in famiglia ma anche sulle esperienze precedenti di Roberto. Qui sotto se volete saperne di più vi lasciamo qualche link:

  • In Albania coi bambini: Se state pensando di andare in Albania coi bambini trovate qualche spunto in questo post scritto proprio al ritorno dal nostro viaggio.
  • Itinerario in Albania: Se ne avete la possibilità una vacanza in Albania si presta bene per un viaggio itinerante in macchina, tappe e commenti li trovate nel post.
  • Le più belle spiagge dell’Albania: Se invece non avete voglia di girare una vacanza d’estate in Albania può essere anche solo mare visto che il paese ha delle spiagge meravigliose. Nel post trovate alcune di quelle che ci sono piaciute di più.

Se sate valutando le vostre vacanze d’estate in Albania e siete alla ricerca di pacchetti o offerte potete dare uno sguardo sul sito di Albania Travel: si tratta di un tour operator del gruppo Alpitour esperto sulla destinazione con assistenza in italiano. Per il resto noi vi abbiamo raccontato la nostra esperienza in Albania, se avete consigli o domande scriveteci un commento sotto a questo post o un messaggio sulla nostra pagina Facebook, ne saremo felici. Facciamo invece molta fatica a rispondere alle mail, soprattutto quando siamo in viaggio.

Francesca Taioli

Francesca Taioli

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. #traveller #mum #dreamer