Visitare Tirana - Il centro della città e l'antica Moschea

Vale la pena di visitare Tirana in Albania? Guida per la Capitale!

Tirana è la capitale dell’Albania ma, paradossalmente, per me è sempre difficile per me iniziare un viaggio dalla sua capitale. Questo perché quando scopro per la prima volta un paese ho tante aspettative e spesso le grandi città non sono il luogo migliore, soprattutto se si viaggia con bambini piccoli.

Noi però siamo partiti con l’idea che vedere l’Albania senza visitare Tirana significasse saltare un pezzo importante di questa nazione, nonostante, sulla carta, non si tratti certo della città più affascinante del paese. Una convinzione su cui Roberto, che nella capitale albanese ci era già stato, era irremovibile.

Così il nostro primo viaggio in Albania in famiglia è iniziato proprio da lì. Qui di seguito trovate la nostra esperienza a Tirana e qualche consiglio per vivere al meglio la città, ma prima di partire vi consigliamo di acquistare una buona guida di viaggio del Paese delle Aquile e, se avete in mente un on the road, una cartina dettagliata.

  1. Vale la pena visitare Tirana
  2. La nuova Albania
  3. Il futuro di Tirana
  4. Informazioni utili per visitare Tirana
  5. Cosa vedere a Tirana
  6. Tirana con bambini
  7. I dintorni di Tirana
  8. Tornare a Tirana
Visitare Tirana - Il mercato ortofrutticolo
Visitare Tirana – Il mercato ortofrutticolo

1) Vale la pena vedere Tirana?

Iniziamo da questa domanda che in molti si fanno (e ci fanno). Vale la pena visitare Tirana se si hanno pochi giorni a disposizione? La domanda è legittima visto che la capitale dell’Albania non ha certo la fama di altre città albanesi.

Per intenderci Tirana non ha certo l’immediata bellezza della vicina Berat che è patrimonio dell’UNESCO o della piccola ma famosa Kruja patria di Skanderberg che pure è poco lontana. Tirana non ha nemmeno il lungomare di Durazzo o le acque cristalline di Ksamil, giusto per citare altre due città albanesi poco lontane che sono secondo me assolutamente da vedere in Albania.

Per questo la tentazione di “scappare via” da Tirana senza fermarsi neanche un poco a scoprirla è sempre forte. Ed è stata forte anche per noi, soprattutto perché noi la prima volta ci siamo stati in estate, in una città resa bollente dal gran caldo e quasi deserta nel weekend.

Alla fine però abbiamo tenuto duro, abbiamo comunque deciso di visitare Tirana e la città ci ha colpiti. Tanto che ci siamo poi tornati ancora in un altro viaggio, trovandola cambiata e in meglio.

[cml_media_alt id='6842']Visitare Tirana - Uno dei viali pedonali della città[/cml_media_alt]
Visitare Tirana – Uno dei viali pedonali della città

2) Vedere Tirana per vedere la nuova Albania

Però dicevamo di Tirana, una città che secondo me rappresenta l’Albania e non solo perché ne è la capitale. La prima cosa che dovete sapere di questa città è che è la più popolosa di tutto il paese, nell’area di Tirana vivono circa 800.000 persone, ovvero più di un terzo dell’intera popolazione albanese. Eppure Tirana fino agli anni ’40 del secolo scorso praticamente non esisteva.

La città, fondata durante l’Impero Ottomano, è stata ampliata durante l’occupazione fascista, divenendo, nello spazio di pochi anni, irriconoscibile. Anche a seguito di questo sviluppo in epoca fascista visitare Tirana anche a piedi è molto facile, dato che gli ampi viali e i blocchi quadrati che rendono quasi impossibile perdersi! La seconda cosa da sapere è che proprio Tirana è stata protagonista dei tumulti degli anni ’90 che hanno portato, nel 1992, alla fine del regime comunista e portato alla libertà dell’Albania.

Ma vedere Tirana oggi è molto diverso da farlo qualche anno fa. Innanzitutto perché la città è la vera protagonista della nuova Albania, quella proiettata verso il futuro, che ha portato tanti imprenditori europei e italiani ad andare a investire in Albania, aprendo proprio qui nuove aziende. Questo ha portato Tirana ad essere una città frenetica ma anche molto moderna, con bellissimi caffè all’aperto e ristoranti chic, piena anzi pienissima, di università e di conseguenza di giovani che a Tirana arrivano per studiare e poi si fermano per vivere e lavorare.

Ma visitare Tirana è anche un buon modo per iniziare un viaggio in Albania, così da capirne la storia, prima di viverla giorno per giorno durante il viaggio. Il Museo Etnografico di Tirana è il più importante della città mentre la Moschea Et’hem Bey – bellissima con i suoi affreschi di Istanbul – fa subito comprendere il passato di questa nazione ma anche la sua eterogeneità e tolleranza, per cui le moschee sorgono a fianco alle chiese ortodosse, senza soluzione di continuità.

[cml_media_alt id='6835']Visitare Tirana - Le vivaci strade di Tirana in notturna[/cml_media_alt]
Visitare Tirana – Le vivaci strade di Tirana in notturna

3) Il futuro dell’Albania a Tirana

A Tirana si respira il futuro, fatto di ragazzi in gamba, che hanno potuto studiare, molto spesso all’estero, che conoscono almeno un paio di lingue straniere e hanno acquisito un solido bagaglio di competenze. Questi giovani sono il futuro dell’Albania e lo sanno, così come lo sanno le multinazionali che hanno iniziato a guardare con sempre maggiore interesse al Paese delle Aquile. Ma Tirana è anche il suo passato, con la Piramide di Hoxha, la Campana della Pace e i mercatini di libri usati, con la Torre dell’Orologio e il Museo Storico Nazionale.

Tirana è poi una città da cui partire per esplorare i dintorni, Berat, Durazzo e Kruja, sono raggiungibili con una gita in giornata, per chi preferisce avere una sola base e non fare un viaggio itinerante. Insomma Tirana per noi è stata l’inizio e la fine del nostro viaggio perché proprio dal suo aeroporto siamo ripartiti per tornare a casa e, nonostante il gran caldo del mese di agosto, è una città che non mi ha lasciata indifferente.

Per questo se avete in mente ima vacanza in Albania, il mio consiglio è di visitare anche Tirana e dedicarle qualche giorno prima di continuare il vostro giro e magari dirigervi verso il mare. Non ve ne pentirete! 🙂

[cml_media_alt id='6841']Visitare Tirana - La statua di Skanderbeg[/cml_media_alt]
Visitare Tirana – La statua di Skanderbeg

4) Informazioni utili per visitare Tirana

Dove dormire a Tirana: perché non un hotel business?

Tirana è una città che da ormai alcuni anni ha visto l’esplosione di aziende – italiane e non solo – che qui hanno aperto proprie filiali. Per questo troverete hotel business di ottimo livello a tariffe molto interessanti. Paradossalmente infatti gli hotel economici a Tirana spesso sono proprio quelli che normalmente non considerereste! Provate a verificare i prezzi degli hotel di Tirana direttamente su Booking, un portale che noi abbiamo utilizzato tantissimo in Albania trovandoci sempre molto bene!

Come raggiungere Tirana dall’aeroporto

L’aeroporto di Tirana è ben collegato con la città anche se noi siamo sempre atterrati in piena notte quindi abbiamo scartato gli autobus. Se decidete di non noleggiare una macchina potete scegliere se raggiungere Tirana con i taxi oppure con un transfer privato. Questi ultimi sono prenotabili on line anche dall’Italia e hanno costi molto interessanti.

Come muoversi a Tirana in automobile: meglio il taxi?

Tirana è una città abbastanza caotica, con pochi parcheggi, la maggior parte a pagamento (alcuni “ufficialmente” altri ufficiosamente, ma noi abbiamo comunque pagato “il biglietto”…) quindi girarla in macchina potrebbe risultare un po’ stressante.

Una buona soluzione in questo caso sono i taxi che hanno prezzi onesti e vi permetteranno di visitare Tirana senza stress. Di taxi ce ne sono molti, quindi non faticherete a trovare un passaggio e le corse in centro costano sui 5€.

Come arrivare a Tirana: voli, traghetti o auto?

Noi abbiamo sempre scelto di raggiungere Tirana in aereo. Tenete presente che nel mese di agosto i voli possono risultare costosi, vi conviene cercare in anticipo oppure cercare qualche offerta sui siti ad hoc che propongono i voli coi migliori prezzi.

In alternativa considerate la possibilità di traghettare fino a Durazzo e da lì raggiungere Tirana. Le due città sono molto vicine e potreste trovare ottimi prezzi, a patto però di muovervi in anticipo per cercare i biglietti dei traghetti. Oppure l’ultima soluzione è arrivare in macchina dall’Italia attraversando i Balcani, è lunga ma noi abbiamo incontrato tanti turisti, e molte famiglie con bambini, che l’hanno fatto.

Come visitare la città di Tirana

La capitale dell’Albania è una città molto vivace e qui troverete moltissime esperienze, con tour per vivere e visitare anche i dintorni. Vi segnaliamo alcune idee:

[cml_media_alt id='6834']Visitare Tirana - Il monumento all'ingresso del quartiere Bllok[/cml_media_alt]
Visitare Tirana – Il monumento all’ingresso del quartiere Bllok

5) Cosa vedere a Tirana: monumenti, musei e mercati di Tirana

Per visitare Tirana potreste partire da Piazza Skanderbeg, dove c’è la statua del patriota albanese. Lì vicino ci sono alcuni dei monumenti e musei più importanti di Tirana, come la Torre dell’Orologio, la Moschea Et’hem Bey e il Museo Storico.

Da vedere a Tirana sono poi la Piramide di Hoxha con la Campana della Pace, il Memoriale del posto di Blocco e la Cattedrale Ortodossa. Una visita, in particolare la sera, la merita anche il Bllok – il quartiere più modaiolo di Tirana – mentre se state organizzando un viaggio a Tirana in estate mettete in programma di andare al Monte Dajti funicolare e al lago.

Se anche a voi piacciono i mercati – noi li adoriamo e li cerchiamo sempre in viaggio! – andate a vedere Pazari i Ri e il Mercato Centrale. Si tratta di due mercati molto frequentati di Tirana, uno vende principalmente generi alimentari e si sviluppa nella piazza e nelle vie laterali e l’altro invece dedicato ad abbigliamento, oggettistica e … chi più ne ha più ne metta!

Il Mercato Centrale di Tirana ha la particolarità di essere organizzato nei garage e nelle case del quartiere, quindi l’ambientazione è di certo particolare. Se siete in cerca di souvenir però questi non sono i posti giusti per voi ma in compenso sono un bello spaccato della vera vita della capitale albanese! 😉

[cml_media_alt id='6844']Visitare Tirana - Il Bunker del dittatore Enver[/cml_media_alt]
Visitare Tirana – Il Bunker del dittatore Enver

6) Vedere Tirana con i bambini piccoli: la capitale va bene per i bimbi?

Una cosa che mi ha colpita nel visitare Tirana con bambini sono i suoi parchi. Ce ne sono davvero tanti ed è una fortuna se si viaggia con i bimbi perché ci si può fermare a giocare o semplicemente a riposare un po’.

La città è in generale ben percorribile con i passeggini, non ci sono dislivelli e anche i marciapiedi sono gestibili, pur essendo una grande città. Se decidete di visitare Tirana coi bambini piccoli non avrete problemi a trovare cibo o l’occorrente per i bimbi, in città ci sono centri commerciali nuovissimi e basta entrare alla Conad per trovare prodotti italianissimi (e prezzi italiani).

Noi abbiamo sempre trovato Tirana molto tranquilla e sicura anche viaggiando di notte, anche se in verità abbiamo avuto questa impressione in tutta l’Albania.

[cml_media_alt id='6840']Visitare Tirana - Il Museo Archeologico di Tirana[/cml_media_alt]
Visitare Tirana – Il Museo Archeologico di Tirana

7) I dintorni di Tirana, cosa vedere

Per la sua posizione la capitale si presta bene per esplorare il nord dell’Albania sia con gite in giornata che con partenze di qualche giorno. Ecco di seguito cosa vedere vicino a Tirana:

  • Durres: vicinissima a Tirana ci potreste andare anche solo per una passeggiata serale sul lungomare. Tra l’altro vedere il lungomare di Durazzo con bambini è proprio una delle cose da fare se siete a Tirana in famiglia;
  • Il lago di Scutari: Da Tirana Shkodra dista circa un’ora e mezza in auto e anche questa è una gita che vi consigliamo;
  • Kruja: Da Croia a Tirana ci vuole meno di un’ora e la città di Skanderbeg non si può mancare in un viaggio in Albania;
  • Berat: Da Berat a Tirana ci vogliono quasi due ore ma cercate di organizzarvi per dormire almeno una notte in città;
  • Lezhe: Da Tirana a Lezhe in auto ci impiegherete un’ora, visitate il Mausoleo di Skanderbeg e poi rilassatevi sulla spiaggia di San Giovanni di Medua.

8) Visitare Tirana più di una volta

Come detto sopra per noi vale la pena visitare Tirana e infatti ci siamo tornati più di una volta. Durante il nostro ultimo viaggio in Albania abbiamo notato che città è cambiata moltissimo diventando ancora più bella e piacevole da visitare anche a piedi, con la Piazza Skanderbeg divenuta completamente pedonale. Motivo in più per andarci!

Qui vi mettiamo quindi anche un video dedicato alla città, se volete farvi un’idea di cosa vedere e per un intinerario in un giorno a Tirana, se poi volete saperne di più o avete domande seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.



Booking.com

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer