Brianza casa mia - Il Parco del Curone

Vedere il foliage vicino a Milano: 10 gite coi bambini

Questo post è dedicato a chi è in cerca di qualche idea per delle gite autunnali in Lombardia, agli amanti del foliage ma anche a chi proprio l’autunno non lo sopporta ma, ogni anno, si trova a doverci fare i conti. Proprio come me.

Io non amo l’autunno, non lo amo per niente. Fosse per me vivrei in una perenne estate, fatta di luce e cielo blu. Però devo riconoscere che ci sono almeno due buoni motivi per volere almeno un po’ di bene a questa stagione: le castagne e il foliage. Le prime meritano tutto il mio affetto per la loro bontà e il divertimento nel raccoglierle mentre al secondo devo riconoscere che i colori degli alberi in questa stagione sanno colpire al cuore. E per entrambe queste cose la Lombardia, la regione dove viviamo, regala soddisfazioni.

Già perchè è vero che ci sono destinazioni che rappresentano per antonomasia la meta ideale per gli amanti del foliage – due che sono al momento nella mia wish list sono il Canada e gli States con il Massachusetts – ma la Lombardia “si difende bene” e, anche senza per forza volare lontano, offre la possibilità di organizzare belle gite autunnali per andare a vedere l’autunno vicino a Milano. E allora che ne dite di qualche spunto per organizzare una giornata fuori a vedere il foliage in Lombardia? Potrebbe essere la volta buona per far pace con l’autunno soprattutto quando, come quest’anno, le giornate soleggiate sono più di quelle piovose.

Qui sotto trovate l’elenco delle nostre gite preferite in Lombardia in rigoroso ordine sparso, le località si trovano tutte tra le province di Monza e Brianza, Lecco, Como e Brescia e per ciascuna abbiamo indicato come arrivarci e cosa fare in zona.

  1. Le Piramidi di Zone
  2. Il Parco del Curone
  3. Le Torbiere del Sebino
  4. Il Parco di Monza e i Giardini Reali
  5. Il Parco del Monte Barro
  6. Il lago di Sartirana
  7. Il Parco Adda Nord
  8. Rezzago e i Funghi di Terra
  9. Consonno, il paese fantasma
  10. Il lago del Segrino

[cml_media_alt id='12712']Gita d'autunno in Lombardia Consonno[/cml_media_alt]
Gita d’autunno in Lombardia Consonno
[cml_media_alt id='12475']Il castagneto di Rezzago[/cml_media_alt]
Il castagneto di Rezzago

Vedere il foliage in Lombardia: gite autunnali coi bimbi vicino a Milano

Qui sotto senza la pretesa di scrivere “la Treccani del foliage” vi segnalo alcune gite vicine a Milano da fare anche coi bambini per vedere l’autunno in tutta la sua bellezza. Si tratta di località che piacciono a noi e che abbiamo testato con nostro figlio, troverete quindi anche qualche informazione per organizzare una gita autunnale in famiglia e, dove possibile, anche un link con il racconto della nostra esperienza per chi vuole saperne di più. Pronti?

1. Le Piramidi di Zone

Il comune di Zone si trova poco sopra il lago d’Iseo ed è famoso per le Piramidi di Terra, ovvero delle formazioni rocciose molto spettacolari che sembrano uscite da un libro sulle fate e i folletti, con i “cappelli” di pietra che stanno magicamente sospesi sulla punta di sottili pinnacoli. E se le Piramidi di Zone valgono la gita tutto l’anno andandoci in autunno avrete la possibilità di ammirare lo spettacolo degli alberi che si tingono di tutte le sfumature di giallo, arancione e rosso.

Le Piramidi di Terra di Zone si trovano in provincia di Brescia, a circa un’ora e mezza da Milano. Si parcheggia l’auto negli spazi segnalati e il trekking ad anello per vedere le Piramidi dura circa un’ora, ma se avete tempo è poi possibile continuare la passeggiata nel “Bosco degli Gnomi”, un percorso decorato con sculture di legno che si trova poco fuori dal centro abitato. Noi ci siamo stati l’ultima volta proprio a settembre quando gli alberi cominciavano timidamente a colorarsi ma se amate il foliage e le paggeggiate semplici in mezzo alla natura questa è una bella gita da fare in autunno. Se volete maggiori informazioni sulla nostra esperienza potete leggerle seguendo il link al post.

2. Il Parco del Curone

Qui giochiamo in casa perché il Parco del Curone è veramente vicino a casa nostra ed è una di quelle gite che facciamo con nostro figlio “in tutte le stagioni”. Se però siete in cerca di un posto dove vedere il foliage in Lombardia non troppo lontano da Milano, Montevecchia e il suo il parco in una giornata d’autunno sono perfetti! Le possibilità per fare una passeggiata nel Parco del Curone sono tante, noi vi segnaliamo il sentiero che dalla Cascina Molinazzo arriva fino a Ca’ del Soldato, snodandosi nel bosco e regalando bellissimi scorci e anche qualche divertente “guado” del torrente.

Il Parco del Curone si trova in Brianza, per percorrere l’itinerario che vi ho segnalato vi basterà raggiungere la Cascina Molinazzo che si trova a Montevecchia in provincia di Lecco, lì troverete un parcheggio e l’inizio del sentiero che è ben indicato coi cartelli. La passeggiata fino a Ca’ Soldato dura circa un’ora e mezza ed è molto facile (ma evitate i passeggini!), una volta in cima troverete alcuni tavoli da pic-nic e anche i barbecue per (da prenotare). Se poi avete voglia con un’altra mezz’ora di cammino potrete salire fino al Santuario di Montevecchia e ammirare la vista sulla Pianura Padana, lì troverete anche bar e ristoranti oppure andare alle Piramidi di Montevecchia. Se cercate qualche informazione in più sulla “nostra” Brianza potete poi leggerle nel post.

[cml_media_alt id='12718']Foliage Sartirana[/cml_media_alt]
Foliage Sartirana
[cml_media_alt id='12710']Vedere il Foliage in Lombardia - Torbiere del Sebino[/cml_media_alt]
Vedere il Foliage in Lombardia – Torbiere del Sebino

3. Le Torbiere del Sebino

La Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino è stata dichiarata “zona umida di importanza internazionale” per la biodiversità delle specie che la abitano. Anche in questo caso si tratta di una gita non lontano da Milano bella da fare tutto l’anno anche se proprio in autunno le Torbiere danno il meglio di sè, tingendosi di colori meravigliosi. Il circuito ad anello per visitare le Torbiere che parte dal Monastero dura circa due ore su un percorso segnalato ed è necessario acquistare il ticket della Riserva (il costo è di 1 euro). Anche in questo caso se avete tempo potete poi salire in cima a Provaglio dove troverete il Santuario della Madonna del Corno e proseguire fino alla croce per  godere di una vista splendida proprio sulle Torbiere.

Anche le Torbiere del Sebino si trovano in provincia di Brescia, tra la Franciacorta e il Lago d’Iseo, a circa un’ora e mezzo da Milano. Ci sono tre ingressi per visitare le Torbiere, in quello che si trova vicino al Monastero San Pietro in Lamosa troverete un ampio parcheggio. Per maggiori informazioni vi rimando direttamente al nostro post dedicato alla Riserva delle Torbiere del Sebino.

4. Il Parco di Monza

Il Parco di Monza è un’idea per una gita a vedere il foliage senza allontanarsi troppo da Milano. Già perché Monza non è solo una città dove passeggiare con un gelato in mano facendo lo struscio tra i suoi negozi chic ma anche un polmone verde per tutta la Brianza, con il suo parco voluto da Eugenio di Beauharnais, figliastro di Napoleone e viceré del Regno d’Italia, durante la dominazione francese a completamento della Villa Reale di Maria Teresa d’Austria. Il Parco di Monza è davvero molto grande e in autunno regala bellissimi colori ma se dovete scegliere dove andare per una gita autunnale coi bambini io vi consiglio di dirigervi verso i Giardini Reali. Questa è infatti la parte più curata e a mio parere anche più bella del Parco di Monza dove potrete vedere il foliage in tutti i suoi colori.

Il Parco di Monza ha diversi ingressi, i Giardini Reali sono raggiungibili in auto parcheggiando direttamente nel parcheggio dei giardini oppure in treno, con una passeggiata che parte dalla stazione di Monza e dura circa quaranta minuti attraversando tutta la città. I sentieri all’interno dei Giardini Reali sono percorribili anche coi passeggini mentre il Parco di Monza è attraversato da viali asfaltati che però nei weekend sono chiusi al traffico. Se volete maggiori informazioni su Monza potete leggerle seguendo il link.

5. Il Parco del Monte Barro

Il Monte Barro si trova all’interno dell’omonimo parco racchiuso tra tre laghi, il lago di Como, quello di Annone e quello di Galbiate, che rendono questo luogo perfetto per una gita autunnale. La vista dall’alto è splendida e nel Parco troverete sentieri con diversi livelli di difficoltà per fare trekking praticamente in ogni periodo dell’anno anche perché l’altezza del Monte Barro è meno di mille metri. Questa gita poi ve la consigliamo non solo per il foliage ma anche per i panorami veramente incantevoli.

Ci sono diversi accessi al Parco del Monte Barro, noi siamo sempre saliti verso l’Eremo (dove si trovano anche l’ostello e il ristorante nonchè un piccolo parco giochi) e la distanza da Milano è di circa un’ora. Tenete presente però che la strada che porta al terrazzo panoramico è chiusa nei giorni festivi in primavera/estate ed è previsto un servizio di bus navetta. Maggiori informazioni le potete trovare sul sito ufficiale del Parco dove troverete anche le indicazioni sui sentieri, con tempi di percorrenza e livelli di difficoltà.

[cml_media_alt id='12716']Vedere il Foliage a Montevacchia - Ca Soldato (2)[/cml_media_alt]
Vedere il Foliage a Montevacchia – Ca Soldato
[cml_media_alt id='12713']Foliage in Brianza a Consonno_Snapseed[/cml_media_alt]
Foliage in Brianza a Consonno

6. Il lago di Sartirana

Anche in questo caso, come per il Parco del Curone, giochiamo veramente in casa, perchè questo lago, che in realtà è piccolo e non molto conosciuto, è una delle mete delle nostre passeggiate in mezzo alla natura. Se però avete poco tempo, bisogno di staccare la spina e tanta voglia di una gita autunnale poco lontano da Milano che vi faccia immergere nei colori del foliage il lago di Sartirana potrebbe regalarvi un sorriso e tante belle fotografie.

Il lago fa parte di una Riserva Naturale dove nidificano alcune specie protette e si trova a Merate in provincia di Lecco. Il modo migliore per arrivarci è in auto – troverete alcuni parcheggi proseguendo oltre l’ingresso della Riserva verso la scuola – anche se venendo da Milano una idea alternativa potrebbe essere caricare le biciclette sul treno e poi scendere alla stazione di “Cernusco-Merate”, per poi raggiungere il lago con una pedalata di circa un’ora (su strada normale, non su pista ciclabile). Al lago ci sono alcuni tavoli da pic-nic e un percorso ad anello che permette di percorrere tutto il perimetro in meno di un’ora su un sentiero pianeggiante. Per altre idee su cosa fare in Brianza vi rimando a questo post sulle Ville di Delizia di Oreno e dintorni

7. Il Fiume Adda e il Parco Adda Nord

Il Parco Adda Nord è ampio e comprende i territori dei comuni attraversati dal fiume Adda a valle del lago di Lecco. Ci sarebbe tantissimo da fare e da vedere in questo parco in ogni stagione – dalle gite in bicicletta all’escursione sulla barca Addarella – ma in autunno le rive del fiume si tingono di mille colori e diventano una destinazione anche per gli amanti delle fotografie. Se cercate una meta per una gita in giornata da Milano vi segnalo quattro località: Trezzo sull’Adda – dove troverete anche il Castello e la Centrale Idroelettrica Taccani, entrambi visitabili in particolari giornate – Paderno con il suo famosissimo Ponte San Michele, Brivio con il suo porticciolo e il borgo e infine Imbersago dove è ancora in funzione il Traghetto di Leonardo.

Il modo migliore per raggiungere il Parco Adda Nord è in auto ma se ne avete la possibilità il mio personalissimo consiglio è di portarvi le bici visto che la pista ciclabile che costeggia la riva del fiume arriva fino a Lecco ed è piacevole da percorrere anche in autunno. In questo post trovate maggiori dettagli per una gita al Parco Adda Nord valide per tutte le stagioni mentre qualche consiglio specifico per trascorrere una giornata al parco Adda Nord coi bambini lo trovate nell’articolo dedicato.

8. Consonno

La storia di Consonno è davvero molto particolare: negli anni ’60 un imprenditore brianzolo decise di acquistare l’antico borgo per creare qui, in mezzo ai boschi di castagni, una Las Vegas della Brianza, una sorta di Paese dei Balocchi che però, purtroppo, non ebbe il successo sperato e fallì definitivamente dopo una frana. Il paese venne così abbandonato e rimase sospeso nel tempo, attirando però purtroppo anche i vandali che, negli ultimi anni, hanno distrutto e danneggiato gli edifici. Ad oggi Consonno è quindi un paese fantasma dove, nonostante tutto, si respira un’atmosfera molto particolare e in autunno è una gita facilissima da fare anche coi bambini in passeggino per scattare qualche fotografia ai bellissimi colori del foliage.

Consonno è una frazione del comune di Olginate e per salire ci sono due strade, entrambe chiuse con una sbarra e aperte solo nei giorni festivi. Vi raccomandiamo di prestare attenzione agli orari di chiusura della sbarra e, se non siete certi di poter rientrare in tempo, vi suggeriamo di lasciare l’auto fuori e fare qualche passo in più perché, ve lo assicuriamo, la strada viene chiusa! Le strade del paese sono ancora asfaltate anche se la natura si sta piano piano riprendendo la collina: per salire fino in cima a quello che era il vecchio Belvedere dovrete percorrere quello che ormai è divenuto un sentiero (in realtà è la vecchia strada) facendovi largo tra alcuni alberi caduti (ma niente di difficile!).

[cml_media_alt id='12717']Gita in autunno a Sartirana[/cml_media_alt]
Gita in autunno a Sartirana
[cml_media_alt id='12714']Foliage Montevecchia - Ca Soldato[/cml_media_alt]
Foliage Montevecchia – Ca Soldato

9. Rezzago e i Funghi di Terra

La ragione principale per andare a Rezzago in autunno sono le castagne perchè proprio qui si trova un antico e meraviglioso castagneto ma se ci andate non dimenticate la macchina fotografica perchè l’intero pianoro è molto fotogenico se siete amanti del foliage. Oltre ai castagni però l’altra ragione per arivare fin qui sono i Funghi di Terra che rendono Rezzago una meta perfetta per una gita domenicale coi bambini soprattutto per chi viene dalla zona di Milano.

Rezzago si trova in provincia di Como, non lontano da Canzo. Ci sono sue sentieri che permettono di salire al castagneto, uno più semplice e percorribile anche coi passeggini perché praticamente tutto asfaltato e l’altro che si inoltra nel bosco più fitto ed è sterrato. Dal castagneto è possibile continuare per poche centinaia di metri per vedere il primo dei Funghi di Terra, ovvero le formazioni rocciose che hanno reso celebre la zona. Se vi interessa saperne di più seguendo il link trovate il racconto della nostra gita ai Funghi di Terra di Rezzago a cercare le castagne.

10. Il Lago del Segrino

L’ultima gita autunnale che vi consigliamo è veramente semplice e adatta a tutti: il lago del Segrino. Si tratta in questo caso di un piccolo lago glaciale anch’esso poco distante da Canzo che è stato oggetto di un importante riqualificazione negli anni ’80 e che oggi è diventato un Parco frequentato da moltissimi visitatori durante i weekend. La passeggiata lungo le sponde del lago è pianeggiante e il lago dà il meglio di sè il autunno quando, con un gioco di specchi e riflessi, è un piacere percorrere il circuito che lo costeggia.

Il lago del Segrino si trova in provincia di Como e dista circa un’ora da Milano, in zona ci sono parcheggi e bar-ristoranti. La passeggiata è percorribile anche con i passeggini e per maggiori informazioni vi rimandiamo al nostro post sul lago del Segrino.

[cml_media_alt id='12707']Autunno in Lombardia - Il Monte Barro[/cml_media_alt]
Autunno in Lombardia – Il Monte Barro
[cml_media_alt id='12711']Vigneti della Franciacorta in autunno[/cml_media_alt]
Vigneti della Franciacorta in autunno

Altre gite da fare in Lombardia coi bambini vicino a Milano

Poco sopra ho condiviso alcune idee per andare a vedere il foliage in Lombardia. Qui sotto invece trovate qualche altro spunto per organizzare una gita all’aria aperta in Lombardia validi per tutto l’anno.

  • Varenna e il Castello di Vezio: I falconieri che si esibiscono tra le mura diroccate di questo castello che ha una vista splendida sul lago sono da soli una buona ragione per andare a Varenna, che tra l’altro è una cittadina molto piacevole. Seguendo questo link trovate maggiori informazioni sul castello.
  • Pian delle Betulle: In realtà anche questa sarebbe una meta perfetta per chi vuole vedere il foliage in Lombardia anche se la particolarità del Pian delle Betulle è il divieto al transito delle auto. Cliccando sul link trovate la nostra esperienza e qualche fotografia.
  • Crespi d’Adda: Crespi d’Adda è uno dei pochi esempi di villaggio industriale perfettamente conservato ed è una bella gita da fare tutti insieme visto che è pianeggiante ed asfaltato. Tra l’altro arrivarci da Milano è velocissimo perché si trova vicino all’uscita dell’autostrada di Trezzo.
  • Fuipiano in Valle Imagna: Se amate stare all’aria aperta e fare trekking facili un’altra meta per una gita ma anche per un weekend è Fuipiano nella Bergamasca, un minuscolo comune che qualche anno fa rimase completamente isolato da una frana. Se volete saperne di più potete seguire il link con il nostro racconto.
  • La Val Seriana: Tre mete per gite in montagna semplici da fare anche coi bambini sono Aviatico, Castione della Presolana e Selvino. La particolarità di Aviatico è che vi si può arrivare solo a piedi o in funicolare, Selvino invece è un comune molto attivo che organizza iniziative ed eventi per famiglie tutto l’anno mentre a Castione non potete perdere il Salto degli Sposi.
  • La Valsassina: Sempre per gli amanti delle gite all’aria aperta ma anche per i bikers c’è la Valsassina con una lunghissima pista ciclabile da percorrere anche coi bambini. Di nuovo una gita non lontana da Milano adatta a tutti.
  • L’Orrido di Bellano: Un’altra gita da fare però nei periodi in cui ci sono state abbondanti precipitazioni è quella a Bellano a vedere l’Orrido, una meta conosciuta già secoli fa e ritratta in moltissimi quadri dell’800. Anche in questo caso trovate maggiori dettagli nel post.

Se poi cercate una guida per organizzare le vostre gite vi segnaliamo questo libro dedicato alle gite in Brianza e Lario Occidentale con i bambini. Ovviamente se vi è piaciuto questo post condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e Youtube.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer