I campi di lavanda della Provenza

Dove vedere la lavanda in Provenza tra fine luglio e inizio agosto

Quando siamo partiti per la Francia del sud la scorsa estate avevamo un obiettivo in mente: vedere la lavanda in Provenza.
La nostra prima tappa infatti è stata Aix en Provence, nel cuore della regione della lavanda e, sebbene sapessimo che il periodo di massima fioritura era ormai finito noi ci volevamo provare ugualmente.

[cml_media_alt id='8653']Le distese di lavanda sull'altipiano di Albion[/cml_media_alt]
Le distese di lavanda in Provenza sull’altipiano di Albion
[cml_media_alt id='8651']A caccia di lavanda anche con la pioggia[/cml_media_alt]
A caccia di lavanda in Provenza anche con la pioggia

La lavanda in Provenza fiorisce da fine Giugno a metà Agosto, il clou della fioritura è a Luglio però ci sono zone, le più alte, dove è possibile vederla anche oltre.

Noi puntavamo a quelle e abbiamo avuto ragione.Quello di oggi quindi sarà un post molto pratico per chi sta organizzando un viaggio in Provenza tra fine luglio e inizio agosto sperando di vedere la lavanda.
Pronti?

[cml_media_alt id='8642']Gli antichi borghi provenzali[/cml_media_alt]
Gli antichi borghi provenzali

Dove vedere la lavanda in Provenza a luglio

Dove sono i campi di lavanda in Provenza?

I campi di lavanda punteggiano la Provenza da Aix en Provence a Forqalquier.
A seconda della zona però i periodi di fioritura sono diversi e quindi, se come noi desiderate vedere la lavanda a fine luglio o inizio agosto è importante organizzare bene le tappe.

[cml_media_alt id='8634']Non solo campi di lavanda in Provenza[/cml_media_alt]
Non solo campi di lavanda in Provenza

Dove si può vedere la lavanda in Provenza a fine luglio e inizio agosto?

È possibile vedere la lavanda in Provenza anche tra fine luglio e inizio agosto, basta cercare le zone più in alto.
Noi abbiamo trovato enormi distese di lavanda nell’altopiano di Albion tra Banon e Sault.
Il nostro consiglio però prima di mettervi in macchina è di telefonare o passare all’ufficio del turismo dove vi sapranno dire dove cercare.
In particolare abbiamo visto moltissimi campi di lavanda sulla strada tra Reillanne e Banon, salendo fino a Sault e passando da Vachères. Lì abbiamo incontrato anche diverso punti panoramici per fotografare i campi di lavanda.

La zona di Valensole invece è più a rischio. Quando ci siamo stati noi dopo il 20 di luglio avevano già iniziato a tagliare i campi.
In zona alcuni piccoli campi di lavanda li abbiamo visti salendo verso il Parco del Verdon dopo il 10 di agosto. A Sault il 15 agosto c’è la festa della lavanda quindi vengono lasciati alcuni campi per la tradizionale “gara di taglio“. In questa zona quindi è possibile vedere la lavanda anche ad agosto.

Ci hanno detto infine che nelle montagne sopra Castellane, nel Verdon, ci sono ancora campi di lavanda anche a Ferragosto ma non li abbiamo visti di persona quindi verificate con l’Ufficio del Turismo. La cosa che vi consigliamo poi è di chiamare sempre l’Ufficio del Turismo locale prima di mettervi in auto per andare a cercare la lavanda: loro sapranno darvi informazioni precise anche perché con la lavanda non ci sono date certe, tutto dipende anche dal clima.

[cml_media_alt id='8639']I campi di lavanda vicino a Banon[/cml_media_alt]
I campi di lavanda in Provenza vicino a Banon
[cml_media_alt id='8637']Sault[/cml_media_alt]
Lavanda in Provenza – Sault
[cml_media_alt id='8644']Reillane[/cml_media_alt]
Lavanda in Provenza – Reillane
[cml_media_alt id='8636']I colori della Provenza[/cml_media_alt]
I colori della Provenza

Un museo per saperne di più sulla lavanda

Un museo che ci è piaciuto molto è il Museo della Lavanda di Coustellet, dove abbiamo potuto imparare tanto su questa pianta. Una cosa su tutte? Che la lavanda cresce solo sopra i novecento metri e che in realtà quella che si vede più in basso si chiama “lavandina“. Se siete interessati qui abbiamo raccontato qualcosa in più della nostra esperienza.

[cml_media_alt id='8654']Il Museo della Lavanda di Coustellet[/cml_media_alt]
Il Museo della Lavanda di Coustellet

Informazioni pratiche per un viaggio in Provenza

Come muoversi in Provenza

In Provenza le autostrade sono a pagamento, cosa da considera nel budget di viaggio.
Di contro però la benzina costa meno che in Italia.
Inoltre anche se generalmente le autostrade sono scorrevoli in certi casi meglio una strada secondaria, che vi permetterà anche di ammirare bei panorami e fermarvi a scattare le fotografie senza problemi.

[cml_media_alt id='8643']Il patato si incammina velocemente verso la lavanda[/cml_media_alt]
Lavanda in Provenza – Il patato si incammina velocemente verso la lavanda

Dove dormire in Provenza

Noi abbiamo fatto base a Aix en Provence che è centrale anche per visitare Marsiglia e la Costa Azzurra. Se però il vostro motivo nell’organizzare un viaggio in Provenza è “solo” vedere la lavanda tenete presente il Plateau di Albion dove si trova Sault dista circa 90 km e avrete bisogno di una macchina. Se non vi pesa muovervi non è un problema ma se preferite fare meno strada oppure volete fotografare la lavanda all’alba o al tramonto (le ore migliori per la luce) meglio cercare una sistemazione più vicina.

Una buona idea potrebbero essere Forcalquier o Banon, due paesini provenzali molto carini. Oppure salite fino a Sault, dove abbiamo visto anche un camping coi bungalow.

[cml_media_alt id='8648']Forqalquier[/cml_media_alt]
Forcalquier
[cml_media_alt id='8645']Banon[/cml_media_alt]
Banon

Visitare la Provenza oltre la lavanda

La Provenza offre molto altro da vedere oltre alla lavanda. Vi consigliamo qui sotto alcune tappe da non perdere durante un viaggio in Provenza con alcuni link che potrebbero esservi utili:

  • Marsiglia: Questa città del sud della Francia è veramente particolare e noi vi consigliamo di inserirla nel vostro itinerario in Provenza. Tra l’altro lì, prendendo il battello, potrete visitare un castello meraviglioso e andare in alcune delle calette più belle della zona.
  • Aix en Provence: Considerata la capitale della Provenza questa cittadina in realtà è anche molto altro, con i suoi musei e i caffè all’aperto. Andateci, non ve ne pentirete!
  • La Camargue: In questo angolo estremo di Provenza con Les Saintes Maries de la Mer e Arles noi ci abbiamo lasciato il cuore, con i suoi fenicotteri rosa, i cavalli bianchi e i tori color pece…
  • Roussillon: Un paesino provenzale da non perdere assolutamente durante una vacanza in Provenza.
  • Itinerario in Provenza: Se avete voglia qui trovate l’itinerario completo del nostro viaggio in Provenza.

Infine visto che a volte le immagini sono più potenti delle parole vi inseriamo il link di un video che abbiamo girato a Sault, durante la nostra “caccia” alla lavanda in Provenza. Il profumo purtroppo non si può trasmettere ma… forse riuscite a sentire il ronzio delle api! 😉

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento