Viaggiare con un bimbo: hotel o appartamento?

Con un bambino è meglio andare in hotel o in appartamento? Partiamo da questa domanda che secondo me ogni neomamma si fa. Perché prima di diventare genitore ognuno ha le proprie preferenze: c’è chi sceglie sempre solo l’hotel, cambiandone magari uno ogni sera in un on-the-road serrato, e chi invece sceglie di affittare una casa e vivere in questo modo tutto il proprio viaggio, innamorandosene anche un po’.

Quando pero viaggi con un bimbo piccolo indipendentemente dal passato la domanda te la poni… Qual è la soluzione migliore per viaggiare con un bimbo? Così cerchi risposte chiedendo a chi genitore lo è già da un pezzo…

Io l’ho fatto e poi…sono partita! E il post di oggi vuole condividere la nostra esperienza con chi è genitore da poco e magari si sta ponendo le stesse domande. Perché a volte conoscere aiuta a scegliere… Quindi andiamo con ordine cercando di ragionare sui pro e contro di andare in hotel o in appartamento con un bimbo...

viaggiare in hotel coi bambini

Scegliere una vacanza in hotel con i bimbi

L’hotel presenta numerosi vantaggi: innanzitutto mamma e papà si riposano e non devono pensare a nulla, soprattutto se la scelta è quella della formula a pensione completa. Poi si evita di trasportare “la casa” perché si è certi di trovare tutto l’occorrente per i piccoli: lettino, seggiolone, scalda biberon, vaschetta per il bagnetto, lenzuola e così via…

Gli svantaggi a mio avviso sono che si ha meno flessibilità e meno indipendenza ma anche che spesso (non sempre) gli spazi sono limitati e in caso di brutto tempo si rischia di diventare un po’ claustrofobici…

Insomma, se siete mamme (o papà) stanchi e bisognosi di coccole l’hotel può essere un toccasana, soprattutto se scelto con oculatezza, prediligendo hotel di tipo “family” e controllando che abbiano tutto l’occorrente per i bimbi piccoli.

Fate però attenzione che l’hotel sia adatto alle famiglie: in un caso a noi è capitato di aspettare quasi un’ora per la pappa del bimbo … Inutile dirvi che lui era ululante dalla fame e che l’hotel non era molto family…

A cosa fare attenzione per scegliere un hotel adatto ai bimbi?

Vi scrivo qui a tipo memo le cose che secondo noi sono da verificare prima di scegliere un hotel coi bambini. Magari potreste farlo controllando sul sito o telefonando direttamente in hotel:

  • Menù bimbi: Se volete riposarvi e scegliete l’hotel il menù bimbo è fondamentale se siete in svezzamento! Così davvero non penserete più a nulla!
  • Attrezzatura neonati: Verificare cosa l’hotel mette a disposizione per le famiglie con bambini piccoli (scalda biberon, vaschetta, lettino o culla, seggioloni al ristorante…)
  • Passeggini “di servizio” a disposizione degli ospiti: In hotel hotel per famiglie ci sono dei passeggini che potrete prendere in prestito durante la vacanza e, credetemi, sono molto utili!potreste addirittura evitare di portare il vostro!
  • Biciclette con seggiolino: Molti hotel noleggiano (gratuitamente o meno) anche le bici, se pensate di utilizzarle verificate che abbiano il seggiolino!
  • Sala bimbi: Anche senza “animazione” (spesso poco utile per i bimbi piccoli) la presenza di una sala ricreativa con qualche giochino o libro, tappetoni e simili aiuta a distrarre il piccoletto, anche in caso di brutto tempo.
[cml_media_alt id='7552']Dormire a Bellagio - La camera principale dell'appartamento Bellagio Accomodation[/cml_media_alt]
Dormire a Bellagio in appartamento – La camera principale dell’appartamento

Una vacanza in appartamento coi bambini

La scelta di fare vacanza coi bambini in appartamento comporta ovviamente il vantaggio di avere molta più indipendenza: non ci sono orari da rispettare, il piccolo potrà vivere come a casa, mangiando e dormendo a suo piacimento. Gli spazi normalmente sono più ampi di quelli di una camera d’hotel e se scegliete di cucinare da soli i vostri pasti anche il bilancio costi del viaggio ne trarrà giovamento. Infine se avete un bimbo come il nostro, poco amante del sonno (leggi: risvegliatore di professione e difficilmente addormentabile, N.d.r.) l’appartamento risolve molti problemi, garantendogli quella tranquillità di cui ha bisogno.

Ovviamente per i genitori è più faticoso e anche la preparazione della valigia è più impegnativa tra attrezzatura del bimbo, pappe e simili e quindi se viaggiate in aereo state ben attenti al peso!

A cosa fare attenzione per affittare un appartamento coi bambini?

L’appartamento coi bambini è un’ottima soluzione, soprattutto se volete essere liberi, inoltre riduce di solito i costi della vacanza. Prestate però molta attenzione a cosa affittate: a noi e capitato di affittare un appartamento al settimo piano senza ascensore. Vi immaginate il su e giù con bimbo e borse della spesa? Ecco…

Quindi concretamente a cosa si deve fare attenzione scegliendo un appartamento? Ecco quello a cui cerchiamo di fare attenzione noi…

  • Ascensore: No comment! Dico solo: fondamentale se si è “in alto”!
  • Lettino/culla: Non è scontato che ci sia quindi chiedetela sempre …
  • Lenzuola o coperte:  Verificate che ci siano anche per il lettino e in generale che siano incluse e non costi aggiuntivi.
  • Biancheria per il bagno: Accertatevi sempre che la biancheria da bagno venga fornita e chiedete se sono inclusi nel costo dell’affitto.
  • Cucina attrezzata: Normalmente tutte lo sono ma un microonde fa la differenza se dovete scaldare il biberon in piena notte…
  • Recensioni: A differenza degli hotel gli appartamenti sono meno “standardizzati”, un utile strumento per capire come scegliere sono le recensioni, meglio se in inglese!
  • Pulizie: Verificate che i costi siano inclusi e che non ci siano extra da pagare in loco all’ultimo momento!
Viaggiare coi bimbi: preparare la valigia

Consigli utili per viaggiare coi bambini

Dopo aver parlato di pro e contro nella scelta di hotel e appartamenti quando si organizza una vacanza coi bimbi vi raccontiamo la nostra esperienza: da che siamo genitori abbiamo provato entrambe le soluzioni e la nostra preferenza in viaggio è scegliere gli appartamenti per i viaggi lunghi (o le tappe “lunghe” in caso di on the road) e gli hotel per quelli brevi. Questo per ragioni di costi ma anche di comodità: un weekend “coccolati” in hotel magari costa di più ma si può gestire, inoltre portarsi “di tutto di più” per stare magari solo due giorni in un appartamento potrebbe non essere poi così comodo (e alla fine per due giorni può essere un piacere andare a mangiare fuori senza il rischio di svenarsi).

In questi anni di viaggi con il nostro bimbo abbiamo incontrato anche alcuni hotel che hanno camere ampie dotate di angolo cottura, un bel modo per coniugare le esigenze di tutti! In questo blog abbiamo creato la sezione “dove dormire con i bambini” dove poco per volta stiamo inserendo le strutture (sia appartamenti che hotel) dove siamo stati trovandoci bene in Italia e all’estero. Ci sono le nostre foto e i racconti, se siete in cerca di qualche idea provate a darci uno sguardo! 🙂

Infine se desiderate qualche consiglio in più per viaggiare coi bambini piccoli qui vi lasciamo alcuni articoli che abbiamo scritto e che potrebbero essere utili:

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer