Viaggio in auto con il cane: trasporto in sicurezza e consigli

Quando un amico a 4 zampe entra a far parte della famiglia è necessario informarsi su tante cose: veterinario, igiene, toelettatura, dieta… Ma se volete vivere pienamente insieme al vostro peloso è importante conoscere anche le corrette regole per viaggiare con il cane in macchina.

Questo è fondamentale sempre, ma ancora di più se state organizzando le vacanze insieme a Fido. Ne va della sua sicurezza e della vostra serenità, visto che alcune sono proprio regole del codice stradale che vanno rispettate per non incorrere in multe!

Quindi come si deve trasportare un cane rispettando le regole e il suo benessere?

Viaggiare con il cane in sicurezza in auto

Se state organizzando un viaggio con il cane in macchina tenete presente che il codice della strada impone alcuni obblighi al conducente. In particolare le opzioni per il trasporto del cane in auto sono tre, le trovate riepilogate in seguito:

  • Trasportare il cane nella apposita gabbia (kennel o trasportino): il trasportino può essere di metallo come questo, rigido di plastica e metallo oppure morbido e pieghevole. Sequendo i link vedete le diverse tipologie, ricordatevi però di scegliere sulla base della taglia del cane e, se si tratta di un cucciolo, di considerare le effettive dimensioni che avrà da adulto. Il trasportino giusto è quello che lascia all’animale abbastanza agio da stare comodo ma non troppo spazio, così da evitare sbalzi.
  • Portare il cane in macchina con la rete: in alternativa è possibile montare una rete che divida il vano posteriore dall’abitacolo. La rete può essere morbida (come questa) o rigida. Si può montarla tra bagagliaio e sedili posteriori oppure tra sedili posteriori e sedili anteriori. Anche in questo caso trovate le alternative nei link.
  • Far viaggiare il cane in auto con la cintura di sicurezza: se non avete il trasportino o la rete divisoria è obbligatorio per legge legare l’animale con la cintura di sicurezza. Attenzione però perché si tratta di una cintura apposita che trovate in commercio (come questa) ed utilizzabile solo fino ai 40kg del cane. Questa va agganciata poi ai supporti dell’auto.

CONSIGLIO PER LA SCELTA: scegliete la modalità del trasporto del cane in base all’età e al temperamento dell’animale. Un conto è infatti un cucciolo appena adottato, che ha bisogno di sentire la vicinanza degli umani diventati la sua famiglia, un altro invece è un animale adulto già abituato a viaggiare che può stare tranquillamente nel bagagliaio!

Consigli per un viaggio insieme al cane in macchina

Una volta chiarite le regole per trasportare il cane in macchina vediamo qualche consiglio per organizzare una vacanza insieme al vostro amico a 4 zampe. Perché ovviamente un conto è portare il cane in macchina per 10 minuti per andare, ad esempio, al centro cinofilo e un’altro organizzare un viaggio di alcune ore per raggiungere, per esempio, le spiagge della Riviera!

In questo secondo caso ecco i consigli per affrontare un lungo viaggio in auto con il cane:

  • Prevedete delle soste: soprattutto quando il cane è ancora cucciolo è importante fermarsi dopo 2/3 ore per fare in modo che l’animale possa fare i suoi bisogni. Attenzione però a scegliere il giusto posto! Le piazzole degli Autogril hanno a volte un’area adatta allo “sgambamento” ma se non dovesse esserci evitate di far scendere il vostro amico proprio sull’asfalto bollente lì dove sfrecciano le macchine. Soprattutto se è un cane un po’ timido potrebbe spaventarsi e tentare di fuggire!
  • Assicuratevi di avere l’acqua: proprio come noi i cani devono bere per non disidratarsi, cosa ancora più fondamentale per loro in estate visto che non hanno modo di sudare se non dai polpastrelli. L’animale regola la temperatura attraverso la lingua, per questo è necessario fare attenzione a un eccessivo ansimare;
  • Controllate la temperatura all’interno dell’abitacolo: assicuratevi che la temperatura della macchina per il cane non sia eccessiva e se possibile prevedete un po’ d’aria fresca abbassando i finestrini. Ovviamente non lasciate mai il cane chiuso nell’auto al sole!
  • Attenzione al pasto: molti consigliano di partire a stomaco vuoto anche se, sinceramente, io non penso che un animale affamato possa fare un lungo viaggio con serenità. Meglio un pasto leggero somministrato non a ridosso della partenza, nel dubbio però chiedete informazioni al veterinario;
  • Non dimenticate i giochini: qualunque sia il modo scelto per trasportare il cane in auto (trasportino, bagagliaio con rete o cintura) fate in modo che sia confortevole e a suo agio. A questo proposito è utile mettere in macchina la sua copertina ma anche un giochino o un masticativo naturale (tipo corno di cervo o latte di yak) per intrattenerlo e far sfogare la sua ansia;

Ovviamente in caso di lungo viaggio in macchina con il cane non dimenticate i suoi documenti, ovvero il libretto sanitario!

ATTENZIONE: tutte le informazioni riportate in questo articolo non sono un parere medico bensì frutto di esperienza personale. Non esistate quindi a consultare il vostro veterinario di fiducia qualora la situazione dovesse renderlo necessario!

Come abituare il cane alla macchina

Quello dei cani che non amano la macchina è un problema comune. Molti hanno paura a salirvi, soprattutto se cuccioli o se presi da canile. Nel primo caso il timore è spesso legato alle novità e al sistema vestibolare non ancora completamente sviluppato, nel secondo alla base del problema potrebbe addirittura esserci stata l’associazione tra l’auto e l’abbandono o altri traumi subiti.

Nella maggior parte dei casi è possibile abituare il cane alla macchina con un po’ di pazienza e piccoli “trucchi”. Di solito si consiglia di iniziare quando l’animale è cucciolo, con gradualità. Ecco alcuni consigli utili:

  • Non forzate mai il cane a salire sulla macchina: se l’animale è adulto e di taglia adeguata la cosa migliore è convincerlo a salire con premietti e coccole, magari posizionando l’auto in un luogo tranquillo. Diverso ovviamente è il caso di un cucciolo che, per dimensioni, potrebbe dover essere preso in braccio. Evitate però sempre modi bruschi o strattoni!
  • Fate sì che la macchina abbia “un odore famigliare” per il cane: posizionate all’interno la sua copertina o qualcosa che ama molto, lo aiuterà a sentirsi a casa;
  • Permettete al cane di esplorare l’autovettura con calma e a motore spento: se ne avete modo fate sì che l’animale possa conoscere l’autovettura con le portiere aperte così che non si senta costretto nè spaventato ed entrate con lui così da fargli capire che non c’è nulla da temere;

In commercio esistono sostanze a base di ferormoni che aiutano a far abituare i cani all’auto. Noi con l’ultima dei nostri “cani in viaggio” abbiamo utilizzato Adaptil Spray: è basato sui feromoni materni (chiamati “ferormoni appaganti”) ed è specie-specifico, ovvero non ha alcun odore per esseri umani e altri animali.

Attenzione però perché i consigli sopra riportati valgono per situazioni appartenenti alla sfera della normalità. Qualora la paura del cane per l’auto dovesse essere molto forte non esitate a chiedere aiuto al veterinario e/o a un educatore!

Cosa fare se il cane soffre il mal d’auto

In alcuni casi capita che, esattamente come i bambini, anche i cani soffrano il mal d’auto. A volte è un problema passeggero, altre volte permane nel tempo, trasformandosi in vera e propria fobia. Anche in questo caso qualora il malessere dovesse essere grave è necessario consultare un veterinario. Nei casi di “normalità” però può essere utile mettere in atto le seguenti accortezze contro la cinetosi:

  • fare prove vicino a casa con tragitti brevi, associando il viaggio in macchina del cane con esperienze belle come una gita al parco;
  • dare al cane piccoli premietti che gli permettano di vivere positivamente il momento del viaggio in macchina;
  • evitare lauti pasti e evitare di partire a stomaco vuoto, meglio in questo caso il cibo secco, verificando con il veterinario quantità e tempistiche;
  • sempre su consiglio del veterinario si possono dare al cane farmaci o rimedi naturali (come Fiori di Bach o Fiori Austrialiani). Questi consentono di aiutarlo nella gestione del problema ma potrebbe essere necessario l’intervento di un educatore.

Attenzione perché il mal d’auto del cane può essere manifestato non solo vomitando, ma anche ansimando, mostrandosi molto agitato, tremando e sbavando. Non sottovalutate il problema e, in caso di necessità, consultate un professionista che vi aiuterà a far sì che i vostri viaggi con il cane diventino un momento meraviglioso per tutta la famiglia.

Qui terminano i consigli per viaggiare con il cane in macchina. Se poi cercate altri consigli per una vacanza con il cane al mare seguite il link all’articolo completo. Se avete voglia di seguirci nei nostri viaggi con il cane ci trovate su Facebook, Instagram o YouTube! 🙂

Lascia un commento