Viaggiare in Italia - Comacchio

Viaggiare in Italia: necessità o scelta?

Questo post sui viaggi e in particolare sul viaggiare in Italia mi gira in testa da un po’, ma lo scorso mese di dicembre che ci ha visti vagabondare su e giù per il Bel Paese me l’ha letteralmente “tirato fuori” dalla tastiera e dai pensieri, facendomi riflettere un po’.

[cml_media_alt id='5262']Viaggiare in Italia - I Treponti di Comacchio[/cml_media_alt]
Viaggiare in Italia – I Treponti di Comacchio

Io, lo ammetto, prima di diventare mamma sono sempre stata una esterofila convinta, nel senso che appena avevo qualche giorno libero e qualche soldo in tasca li “investivo” in un volo aereo oltreconfine. L’Italia l’ho sempre un po’ snobbata, un po’ perché pensavo “tanto avrò tempo di visitarla quando sarò troppo vecchia per stare compressa in un sedile classe economy di un volo intercontinentale” e un po’ perché l’avevo girata parecchio con “mamma e papà” e quindi credevo di conoscerla. I miei viaggi in Italia si limitavano quindi allo spazio di un weekend ma le vacanze lunghe per me erano all’estero, preferibilmente molto lontano.

[cml_media_alt id='5266']Viaggiare in Italia - La Rocca di Riva del Garda[/cml_media_alt]
Viaggiare in Italia – La Rocca di Riva del Garda

Poi un bimbo, alcune scelte che ti ribaltano la vita, un frullatore di eventi e di cambiamenti ed ecco che l’Italia è tornata ad essere una meta interessante da considerare.

[cml_media_alt id='5254']Viaggiare in Italia - Lazise e il suo castello[/cml_media_alt]
Viaggiare in Italia – Lazise e il suo castello

Perché – come dicono in tanti – se è forse vero che l’Italia è cara (soprattutto se paragonata all’Asia che tanto amo), è vero anche che per un volo intercontinentale devi avere disponibili e subito quei mille (più o meno) euro che fanno la differenza.
Per l’Italia invece basta una macchina, un bagagliaio capiente e tanta voglia di guidare. E allora noi siamo partiti.

[cml_media_alt id='5265']Viaggiare in Italia - La Rocca Malatestiana di Cesena[/cml_media_alt]
Viaggiare in Italia – La Rocca Malatestiana di Cesena

Lo ammetto all’inizio non l’ho presa benissimo, per me viaggiare è sempre stato prima di tutto immergermi in una cultura diversa, conoscere, mettermi alla prova, assaggiare e annusare un mondo che appena scendi dall’aereo riconosci come “non tuo” e fremi dalla voglia di scoprire.
L’Italia invece è casa, quella bellezza che sai che c’è e all’inizio ho vissuto la scelta come un ripiego, come un “vorrei ma non posso…

[cml_media_alt id='5260']Viaggiare in Italia - Cesenatico[/cml_media_alt]
Viaggiare in Italia – Cesenatico

Poi ad un certo punto ho sentito “click” nella testa e dopo tutto è stato un susseguirsi di valigie da riempire e chilometri macinati dalle ruote della nostra auto senza badare a quali fossero i colori della bandiera della nostra meta. Mi sono lasciata trasportare dalla voglia di scoprire e basta e ho capito per davvero la frase “non serve andar per forza lontano per viaggiare“.

[cml_media_alt id='5255']Viaggiare in Italia - Rimini e il Tempio Malatestiano[/cml_media_alt]
Viaggiare in Italia – Rimini e il Tempio Malatestiano

Così mi sono scoperta incantata di fronte all’Italia, felice di scoprirne un borgo di pietra o un castello da cui si vede il lago, innamorata di un tramonto in collina e di un aperitivo in città. Tra dicembre e gennaio poi mi sono ritrovata a pensarci spesso, mentre percorrevamo le strade che dalla montagna ci avrebbero portati fino al mare. Quel mare d’inverno dove non si può fare il bagno ma si può rimanere lì seduti a guardarlo con calma, lasciando correre i pensieri.

[cml_media_alt id='5258']Viaggiare in Italia - Verona sotto Natale[/cml_media_alt]
Viaggiare in Italia – Verona sotto Natale

E il risultato lo trovate qui, in questo post fotografico. Uno di quelli che non faccio mai, dedicato a chi ha voglia di viaggiare in Italia ma anche un po’ un modo di fare ammenda per la mia presunzione esterofila e per ringraziare per questo splendido mese di viaggi.

[cml_media_alt id='5259']Viaggiare in Italia - Vista di Rovereto innevata[/cml_media_alt]
Viaggiare in Italia – Vista di Rovereto innevata

Intendiamoci, non è che all’improvviso io sia passata all’estremo opposto, convinta che si possa viaggiare solo in Italia, eh! 🙂 Solo che la mia congenita esterofilia si è stemperata, facendomi fare considerazioni diverse.

[cml_media_alt id='5257']Viaggiare in Italia - Urbino[/cml_media_alt]
Viaggiare in Italia – Urbino

La cosa buffa che mi è accaduta però è che, frequentando un po’ il mondo dei travel bloggers italiani, ultimamente ho avuto l’impressione di non essere la sola ad essere stata colpita da questo “mal d’estero”, tanto che a volte mi è parso che viaggiare in Italia non sia nemmeno considerato un viaggio e che l’etichetta del viaggiare si applichi solo quando c’è di mezzo un volo, possibilmente intercontinentale e con un timbro sul passaporto.

[cml_media_alt id='5253']Viaggiare in Italia - La vista sul Lago di Garda da Arco[/cml_media_alt]
Viaggiare in Italia – La vista sul Lago di Garda da Arco

Così tra le mie riflessioni è arrivata anche una domanda, che lascio qui aperta a tutti: cosa significa per voi davvero viaggiare? E cosa fa di una partenza un vero viaggio? 🙂

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer