Tbilisi cosa vedere nella capitale della Georgia: guida al viaggio

Tbilisi, la Capitale della Georgia, è una città che racchiude, come un guscio, molte anime. Mix di passato e futuro, ma anche di Occidente e Oriente, questa città georgiana che viene definita la più incantevole delle capitali del Caucaso è stata una bella scoperta, di quelle che hai voglia di condividere e che ti portano a scrivere lunghi racconti di viaggio non appena rientrata a casa.

Ma prima di iniziare a raccontarvi cosa vedere a Tbilisi forse è meglio fare un passo indietro per capire dove si trova la capitale della Georgia. Perchè la sua collocazione vi farà comprendere meglio la meta del vostro viaggio e soprattutto la sua tormentata storia.

NOTA: Questo post è organizzato come una mini guida, vi basterà cliccare sul titolo per andare alla sezione di interesse, poi se avete bisogno di maggiori approfondimenti vi consiglio di consultare una guida della città.

  1. Dove si trova Tbilisi
  2. Storia
  3. Cosa vedere a Tbilisi
  4. Dove dormire
  5. Informazioni pratiche
  6. Dove mangiare
  7. Muoversi a Tbilisi

NON PARTITE SENZA LA GUIDA DI TBILISI

[cml_media_alt id='16515']Tbilisi cosa vedere in Georgia [/cml_media_alt]

1) Dove si trova Tbilisi?

Tbilisi si trova su un importante attraversamento del fiume Mtkavari – in turco Kura – lungo le antiche rotte commerciali tra Asia e Europa. Dalla capitale della Georgia passavano i mercanti che transitavano lungo la Via della Seta, portando con sè spezie ma anche usi e costumi lontani che hanno arricchito l’animo della città, rendendola la città multietnica e multiculturale che è oggi.

Proprio la sua posizione contribuì però alla travagliata storia della città, fatta di splendore ma anche di invasioni e al suo modo di accogliere a chi arriva in città, testimoniato dalla imponente statua di Kartis Deda che, con in mano spada e coppa, domina dall’alto il centro abitato sottostante.

2) Qual è la storia di Tbilisi?

Questa non è una città che visse in pace, anzi. Diverse furono le dominazioni che l’attuale capitale della Georgia dovette sopportare, da parte degli Arabi e dei Persiani prima, passando per le invasioni dei Mongoli fino all’annessione alla Russia. Fu anche un importante centro di opposizione al Regime Sovietico, divenendo un campo di battaglia durante la Guerra Civile scoppiata dopo la Dichiarazione di Indipendenza del 1991

La leggenda della città di Tbilisi

La leggenda narra che la città venne fondata dal re Vakhtang Gorgasali quando, durante una battuta di caccia, vide un fagiano ferito immergersi in una sorgente sulfurea e uscirne poi guarito. Tbilisi significa infatti “caldo” e proprio le sorgenti termali che ancora ribollono nelle viscere della terra sotto la città sono uno dei suoi tratti più caratteristici.

Ma cosa c’è da vedere a Tbilisi?

[cml_media_alt id='16469']Le terme di Tbilisi - il quartiere di Abanotubani con le sorgenti sulfuree - terme della Georgia[/cml_media_alt]

3) Cosa vedere a Tbilisi

Sebbene la capitale della Georgia non sia una città enorme ci sono molte cose da fare a Tbilisi che, se avete tempo, vi impegneranno almeno quattro giorni. Ecco quindi alcune delle cose da fare assolutamente in città.

Old Tbilisi

La Città Vecchia viene chiamata Old Tbilisi e inizia proprio dove si trova il ponte Metekhi, da cui si vedono la Fortezza di Narikala e la Statua di Kartis Deda – la Madre Georgia – che domina la città.

Qui si trova il Meidan Bazar e il quartiere di Abanotubani, con le terme cittadine e le cascate ma anche Sioni Street con un antico caravanserraglio in cui è allestito il Museo di Storia e la Cattedrale di Sioni. Ma anche la Chiesa Armena di San Giorgio e la più antica chiesa  della città, la Basilica di Anchiskhati con i suoi affreschi.Piccola sosta la merita la torre dell’Orologio che ospita il Teatro delle Marionette e dove allo scoccare delle 12.00 si svolge un piccolo spettacolo musicale, con le figurine animate che danzano ogni giorno per il pubblico presente.

Mercati di Tbilisi

Il Mercato di Ponte Secco è un mercatino delle pulci dove troverete di tutto, dalle caldissime sciarpe georgiane a pezzi di artiglieria russa e antichi gioielli.

Il più grande mercato di Tbilisi è il Desertirebis Bazari – il Mercato dei Disertori – chiamato così perché negli anni ’20 vi si recavano i disertori dell’esercito per vendere le loro armi. Ci troverete ogni genere di mercanzia, dalle churchkhela – i dolci tipici georgiani – alle teste di maiale, passando per frutta e verdura di stagione e tantissimi formaggi.

Rike Park e il Ponte della Pace

La zona di Rike Park dove si trova il Ponte della Pace è completamente diversa dalla Old Tbilisi. L’avvenieristico ponte è stato realizzato da un architetto italiano (Michele De Lucchi) e la notte alle fontane si può ammirare uno spettacolo di luci, musica e giochi d’acqua.

Liberty Square

Da Piazza della Libertà inizia Shota Rustaveli Avenue, la via principale di Tbilisi dedicata al poeta nazionale dove si trova anche il Palazzo del Parlamento famoso per la strage del il 9 aprile 1989 e per la Rivoluzione delle Rose.

Avlabari

Il quartiere di Avlabari, con la Chiesa di Metekhi, la statua equestre di re Vakhtang Gorgasali, il Queen Palace e la Cattedrale di Tsminda Sameba (la Cattedrale della Santa Trinità) è tutto da scoprire.

Fortezza di Narikala

Dal Parco Rike si prende la funivia per la Fortezza di Narikala. Da lì, a piedi è possibile vedere la vicino l’enorme statua della Madre Georgia e visitare i Giardini Botanici.

Monte Mtatsminda

Il Monte Mtatsminda è il luogo dove svetta la torre della televisione visibile da ogni angolo della città, con luna park e diversi ristoranti. La chiesa di San David “Mamadaviti” si trova a metà del percorso con anche il Pantheon Mtatsminda.

Cronache della Georgia

Le Cronache della Georgia è un imponente monumento risalente alla fine degli anni ’80 che racconta la storia del paese. Lì accanto si trova il Tbilisi Sea una riserva artificiale divenuto un luogo piacevole, soprattutto in estate.

Quartiene Sololaki

Nel quartiere Sololaki potrete fare con il tour degli antichi palazzi della città con meravigliosi affreschi, ormamenti moreschi e tracce del periodo d’oro di Tbilisi.

Terme di Abanotubani

Le terme di Abanotubani sono un’istituzione della capitale della Georgia, si tratta dei bagni termali tradizionali. Vi si fermarono conquistatori, poeti e illustri uomini del passato e Puškin le definì come il miglior bagno termaledella sua vita. E’ quasi scontato quindi che i bagni termali della capitale georgiana siano una tappa irrinunciabile durante un viaggio in città.

[cml_media_alt id='16521']Luoghi da vedere a Tbilisi in Georgia il mercato di Ponte Secco[/cml_media_alt]

4) Dove dormire a Tbilisi: hotel

Vi segnaliamo l’Ibis Style vicinissimo a Piazza della Libertà. La struttura ha camere ampie e funzionali ed è in una posizione strategica, vicino alla metropolitana. La colazione è abbondante e un plus è la zona con caffè e tè gratuitamente a disposizione ad ogni ora del giorno e della notte. Per tutte le informazioni sui prezzi e le recensioni seguite il link a Booking.

Un’altro hotel di Tbilisi dove siamo stati è il Telescope, una guesthouse aperta da poco, con camere con bagno privato e cucina comune a disposizione. Anche la posizione di questa struttura è molto comoda vicina alla metropolitana, nel quartiere Avlabari.

5) Informazioni pratiche per un viaggio a Tbilisi, Georgia

Dopo avervi dato qualche informazione su cosa vedere a Tbilisi ecco qualche dettaglio per organizzare il vostro viaggio nella capitale della Georgia.

Come arrivare a Tbilisi dall’aeroporto

Al momento la città non è collegata in modo comodo dal punto di vista degli orari dei voli. Sia le partenze che gli arrivi internazionali dall’aeroporto sono infatti molto presto al mattino, quindi sebbene ci siano i bus la cosa migliore è prenotare un taxi o un servizio di transfer privato. Qui di seguito ve ne segnalo un paio che abbiamo utilizzato per valutare i costi:

Ristoranti di Tbilisi dove mangiare

Mangiare in Georgia è un’esperienza che vi regalerà grandi soddisfazioni e la capitale offre moltissimi locali di ogni genere. Vi segnalo alcuni ristoranti di Tbilisi dove ci siamo trovati bene e che meritano una sosta:

  • Cafè Leila: Nella Old Tbilisi, un ristorante vegetariano con meravigliosi soffitti affrescati;
  • Culinarium: Ottimo cibo e meravigliose salse a due passi dalle terme di Abanotubani;
  • Lolita: Uno dei locali più cool della Georgia, con cucina fusion ma anche piatti tradizionali;
  • Keto and Kote: Ristorante con specialità georgiane in una spledida posizione sulla collina con ambiente tradizionale;
  • Fabrika: Un coworking con ristorante e bar, spazio giochi e area esterna molto bella;
  • Zala Restaurant: Ambiente raffinato con specialità georgiane rivisitate;

NOTA Durante il nostro viaggio abbiamo fatto un’esperienza enogastronomica speciale che ci ha fatto apprezzare ancora di più la cucina georgiana: una cooking class in una casa privata, cucinando ciò che poi avremmo mangiato.  Se ne avete la possibilità vi consiglio di inserire questa esperienza tra le cose da fare a Tbilisi perché, oltre all’ottimo cibo gustato, ci ha permesso di comprendere molto meglio le tradizioni della Georgia e l’importanza che i supra – ovvero i banchetti – hanno per questo popolo.

Tour guidati a Tbilisi

Se avete poco tempo o se semplicemente non volete scoprire la città da soli ci sono anche i tour guidati di Tbilisi che possono essere prenotati anche on line prima della partenza, qui di seguito ne trovate alcuni:

Partendo dalla città potete poi partecipare a tour per esplorare i dintorni di Tbilisi, con escursioni guidate di una giornata o anche di più giorni.

Tbilisi con bambini

Tutte le informazioni per una vacanza a Tbilisi con bambini le potete trovare seguendo il link nel post dedicato.

[cml_media_alt id='16517']Cronache della Georgia - attrazioni di Tbilisi in Georgia[/cml_media_alt]
Cronache della Georgia – attrazioni di Tbilisi in Georgia

6) Cosa mangiare a Tbilisi

La cucina georgiana è ottima e sarà difficile trovarsi male nei ristoranti della città. Qui di seguito trovate qualche piatto da mangiare assolutamente, se volete maggiori informazioni sulla cucina georgiana seguite il link:

  • Kachapuri: il pane con il formaggio nelle sue molte versioni che viene anche definito come la pizza georgiana;
  • Khinkali: ravioli ripieni di carne e brodo da “succhiare” avanzando il picciolo;
  • Chakapuli: stufato a base di carne di agnello).
  • Lobio: stufato di fagioli con spezie;
  • Badrijani: involtini di melanzane con aglio e pasta di noci;

Vi segnalo poi due chicche che non tutti sanno: la prima è una panetteria proprio vicino alla Cattedrale di Sioni, dove il pane viene ancora cotto nel forno tradizionale interrato. Il secondo sono gli Orbeliani, dei dolci tipici di Tbilisi la cui ricetta segreta è tramandata di generazione in generazione.

7) Come muoversi a Tbilisi e come raggiungere la Georgia

La prima cosa da sapere per spostarsi a Tbilisi è che la città sa essere molto caotica in particolare negli orari di punta (al mattino e alla sera, in coincidenza con l’uscita dal lavoro). Inoltre i parcheggi sono pochi anche se, di contro, molte zona Old Tbilisi sono tranquillamente visitabili a piedi.

Ci sono poi due linee della metropolitana oltre che la funivia e la funicolare che permettono di muoversi nella capitale della Georgia insieme a autobus e mini  bus. Per l’aeroporto è possibile prendere il bus ma tenendo presente che i voli da e per l’Italia arrivano e partono molto presto al mattino la soluzione migliore è probabilmente prendere un taxi o un servizio di transfer privato come quelli che vi ho segnalato sopra.

Tra le compagnie che collegano la capitale georgiana con l’Italia ci sono Lufthansa, Pegasus, LOT e Turkish Airlines e da poco anche Ryanair. Le compagnie low-cost volano invece a Kutaisi che dista circa 4 ore di bus da Tbilisi (il bus si prende direttamente dall’aeroporto seguite il link per verificare i costi e eventualmente prenotare).

[cml_media_alt id='16514']Luoghi da vedere a Tbilisi in Georgia - la Cattedrale della Santa Trinità in Georgia[/cml_media_alt]

Si conclude qui questa mini guida di Tbilisi su cosa vedere e cosa fare nella capitale della Georgia. Vi lasciamo con il nostro video dedicato alla città e per maggiori dettagli vi rimandiamo agli articoli di approfondimento sparsi per il blog e alla nostra guida della capitale georgiana (seguite il link per i dettagli).

Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube. Noi ringraziamo l’Ente del Turismo di Tbilisi per averci supportati nella realizzazione di questo viaggio.

Lascia un commento